Beppe Grillo alla sbarra:"I No Tav? Persone perbene"

Il comico genovese in aula a Torino con altri 21 imputati, tra cui il leader valsusino Alberto Perino, per uno dei processi legati alla val Susa

Al palazzo di giustizia di Torino anche Beppe Grillo. Nella maxi aula 3 si apre il processo per la violazione dei sigilli della baita abusiva di Chiomonte, la Baita Clarea centro nevralgico della protesta contro l'alta velocità Torino-Lione. E il comico genovese è tra i 22 imputati per i fatti relativi al dicembre 2010.

Parlando con i giornalisti, poco prima di entrare in aula, Beppe Grillo se la prende con il sistema giudiziario italiano. E non ha mezze parole: "Non funziona più". Non si può, sostiene, "mettere in moto una causa che costerà centinaia di migliaia di euro per la rottura di un sigillo".

Il comico pensa piuttosto a un'altra questione, per lui centrale e più importante, quella dei "detenuti in carcere", ovvero quei No Tav arrestati per concorso morale, "che non prevederebbe neanche il carcere"."Affrontare così duramente gli inermi - rincara la dose - è una debolezza della giustizia per giustificare un buco da 22 miliardi che non faranno mai, che è la Tav. È proprio la giustizia che è in crisi".

A processo con Grillo anche il leader storico della protesta No Tav, Alberto Perino. I fatti dei quali si occupa questo processo in particolare, uno dei numerosi legati alle vicende della val Susa, sono quelli avvenuti a dicembre 2010, quando i manifestanti valligiani avevano più volte infranto i sigilli apposti dai carabinieri alla Baita Clarea. Il piccolo edificio era stato costruito nell'area in cui l'anno successivo sarebbe sorto il cantiere del tunnel della Maddalena, senza un'autorizzazione edilizia.

"Passerò la vecchiaia qui" - ha concluso Beppe Grillo, commentando il processo in corso - "I No Tav sono persone perbene e non hanno mai fatto male a nessuno".

L'udienza di oggi, dedicata alla fase preliminare del processo, è stata aggiornata al 18 luglio, dopo la richiesta delle difese che hanno sollevato il "legittimo impedimento" per Marco Re, attualmente in degenza in clinica e Guido Fissore, consigliere comunale di Villarfocchiardo, attualmente con obbligo di dimora per gli scontri NoTav della scorsa estate. Il pm ha accolto la richiesta del legale di Re, sottolineando invece come per Fissore si sarebbe dovuto chiedere il permesso di partecipare in anticipo. L'aggiornamento della seduta è stato accolto positivamente dai NoTav, tra applausi e il motto del movimento: "'a sarà dura".

Con un applauso è stata accolta anche la comparsa in aula di Giorgio Rossetto, manifestante detenuto a Saluzzo da fine gennaio (era stato arrestato il 26). Il movimento NoTav contesta il trattamento riservato a Rossetto, chiuso in una cella in isolamento.

Commenti

Bruno Burinato

Gio, 03/05/2012 - 11:01

Mi auguro un paio di cose, la prima è che il processo sia celebrato a porte chiuse, onde evitare che gli imputati, in primi luogo Grillo, trasformino l'aula del tribunale in tribuna per i loro proclami elettorali o incitazioni alla ribellione, la seconda è che il processo abbia un rapido svolgimento e si concluda con pena adeguate alla gravità dei reati commessi, senza per questo farne dei martiri

yuryssg

Gio, 03/05/2012 - 11:13

Anche oggi il solito articoletto contro Grillo... che barba che noia che barba che noia. Per fortuna che si vota fra tre giorni.

Random64

Gio, 03/05/2012 - 11:24

Okkio Grillo sei il prossimo nel mirino della "cricca"..un consiglio parla meno, e concentrati sui punti programmatici..fattibili e applicabili..

robtu

Gio, 03/05/2012 - 11:31

@ #1 Bruno Burinato: è quello che ci auguriamo tutti anche per i processi a Berlusconi!

blackbird

Gio, 03/05/2012 - 11:42

Celebrare un processo per un fatterello da poco è veramente uno spreco. Un tempo sarebbero andati davanti a un Pretore che i mezz'ora avrebbe risolto tutto. Il guaio è che se verrano condannati, nessuno di questi 22 potrà candidarsi nelle liste di Grillo! E neppure gli altri per ora indagati potranno farlo! O le norme di Grillo valgono per gli altri ma non per le persone perbene vittime della malagiustizia?

migrante

Gio, 03/05/2012 - 11:43

i 22 imputati sono a processo per la violazione dei sigilli...mi pare che nessuno di essi "neghi" il fatto, ma semplicemente rivendicano il loro diritto di farlo...bene...il processo dovrebbe avere una durata limitatissima...sono rei confessi, in aula non si discutono "i sigilli" in quanto tali, si dibatte la loro violazione...nessuno la nega, quindi fine della "discussione"...gli imputati sono colpevoli !!!...se poi i no tav vogliono discutere la "liceita`" dei sigilli e la loro "inviolabilita`"...faccian causa allo Stato !!!...ma sia chiaro, questa e`un altra storia !

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 03/05/2012 - 12:14

Bene, dopo politicanti inutili(strapagati), tecnici incapaci (strapagati) e giullari inutili (forse pagati), attendiamo persone SERIE per ricominciare. Per SERIE si intende che gli attuali politicanti e affini non si possono ricandidare, la ragione è ovvia, incapacità totale! Abbiamo così tanti giovani, belli e disoccupati, che si sviluppi un movimento senza fini di lucro e senza colore per ricostruire questo bel paese.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 03/05/2012 - 12:39

Qualcosa mi dice che il Grilletto è della 'ndrina di Scalfari.

eri75

Gio, 03/05/2012 - 12:47

"I No Tav sono persone perbene e non hanno mai fatto male a nessuno". No, hanno solo fatto migliaia di euro di danni nei cantieri, sia direttamente dannegiando la proprietà altrui, sia indirettamente rallentando i lavori e impegnando le forze dell'ordine... Chi commette dei reati deve pagare, anche se gode della simpatia del guru dell'antipolitica (che ormai si dedica alla politica a tempo pieno).

fabiochiello

Gio, 03/05/2012 - 12:51

Circa un anno fa mi ero convinto che servissero delle centrali nucleari per far fronte ai nostri grandi fabbisogni dopodiché sento il presidente di enel dire che il solare li ha messi in crisi, che dovrebbero chiudere alcuni centrali perché antieconomiche (ovviamente é stato piu facile aumentare i prezzi). Un anno fa credevo anche che la TAV servisse............

AIbert1

Gio, 03/05/2012 - 13:29

No Tav No Tavno Tav

vogliadicambiamento

Gio, 03/05/2012 - 13:48

aSSURDO , MA COSA DICE ?

Ritratto di Tawdee

Tawdee

Gio, 03/05/2012 - 13:59

E basta col chiamarlo "comico"! Semmai ha il pregio di fare spettacolo dicendo pane al pane e vino al vino nelle piazze e appassiona senza noia una gran quantita di gente. I vari parassiti del potere al riparo delle poltrone del parlamento e dei talk show televisivi non sono capaci nemmeno di parlare sensatamente ormai, figuriamoci starli a sentire..................

Brooking

Gio, 03/05/2012 - 13:59

La sete di libertà Quando un popolo, divorato dalla sete della libertà, si trova ad avere a capo dei coppieri che gliene versano quanta ne vuole, fino ad ubriacarlo, accade allora che, se i governanti resistono alle richieste dei sempre più esigenti sudditi, sono dichiarati tiranni. E avviene pure che chi si dimostra disciplinato nei confronti dei superiori è definito un uomo senza carattere, servo; che il padre impaurito finisce per trattare il figlio come suo pari, e non è più rispettato, che il maestro non osa rimproverare gli scolari e costoro si fanno beffe di lui, che i giovani pretendano gli stessi diritti, le stesse considerazioni dei vecchi, e questi, per non parer troppo severi, danno ragione ai giovani. In questo clima di libertà, nel nome della medesima, non vi è più riguardo per nessuno. In mezzo a tale licenza nasce e si sviluppa una mala pianta: la tirannia. Platone

lamwolf

Gio, 03/05/2012 - 14:28

Infatti le devastazioni, feriti negli incidenti, spese ingenti per far fronte all'emergenza con partecipazione di massa delle forze dell'ordine, distruzione di cantieri e macchinari, blocchi stradali, autostradali e ferroviari. Devo continuare ancora o per il momento va bene Grillo??? Ma favvambagno e torna a far ridere che è meglio!!!!!

Ritratto di Imperius

Imperius

Gio, 03/05/2012 - 14:51

#10*fabiochiello @ Avevi ragione in tutti e due i casi......lo vedrai tra un paio di anni.

voce.nel.deserto

Gio, 03/05/2012 - 16:45

Le persone per bene rispettno le leggi del proprio paese e gliordini legittimi dati dall'Autorità democraticamente eletta.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 03/05/2012 - 16:57

#brooking. Approvo, ogni parola del commento nr 14, mai queste parole oggi come ieri hanno validitá! QUESTO; NON É UN COMMENTO MA UN SAGGIO DI VITA! GRAZIE! BROOKING DI AVER CITATO PLATONE; MAESTRO DI VITA E DI CIVILTÁ!.

alessandro.cardelli

Gio, 03/05/2012 - 17:02

E' proprio un buffone patentato. Per recimolare i voti di fancazzisti e di delinquenti politici prende le difese di chi ha provocato centinaia di feriti tra le forze dell'ordine e ha distrutto cose dal valore di migliaia di euro! Qui in America avrebbe le manette ai polsi per molto meno (ricordo george Clooney che oltre ad essere arrestato dovra' sostenere un processo e i Giudici americani applicano sul serio la legge..). Vediamo se questa volta abbiamo in Italia un Tribunale che applichi le leggi e non lasci liberi per l'ennesima volta i delinquenti teppisti presi dalla polizia.

massimo trovato

Gio, 03/05/2012 - 17:08

leggendo i commenti gia publiccati, viene alla luce ancor piu velocemente che nella nostra societa come succede internazionalmente,stiamo vivendo un momento di transizione.Persone che ineggiano al rispetto delle legge vigenti con un chiaro dissapore per chi oggi invece vuole dire basta a queste leggi che impartite dal alto pur essendo legali stonano con la realta e la volontadel popolo sovrano. qui stanno le due teoprie che sono purtroppo aime tuttew e due giuste .1) la giustizia e tenuta a disciplinare la vita socialew in base ai usi ed ai cambiamenti della societa tenemdo conto che il popolo e sovrano.2)quella che fino che ce questa legge bisogna rispestarla. Forse analizzando il bailame che avviene nella politica a livello generale la seconda scielta stride per il fatto che il caos e gia iniziato e il sistema e allo sbando.Abbiamo istituzioni che rispondo a poteri messi in discussione e non solo.Un mondo che non ha piu solidi riferimenti di GARANTISMO.

Arruffato

Gio, 03/05/2012 - 17:13

Abbiam perso un ottimo comico per trovarci un pessimo politico ... non oso immaginare se Crozza scendesse in politica ...

Vincenzo122

Gio, 03/05/2012 - 17:51

Grillo è la nostra unica speranza.

abocca55

Gio, 03/05/2012 - 18:06

L'arteriosclerosi fa brutti scherzi a lui, ma anche ai suoi votanti, purtroppo.

aros73

Gio, 03/05/2012 - 19:20

grazie Andrea Cortellari per un articolo informativo senza prese di posizione. così dovrebbe essere il giornalismo. meno contento di alcuni commenti che definiscono fancazzisti e delinquenti chi difende i propri diritti in val di susa. i no tav buoni o cattivi che siano hanno il diritto di protestare. se domani vi dicessero che dovete andarvene da casa vostra che fareste? la tav e' un progetto nato storto, sotto molti punti inutile, corrotto e gestito dalle mafie dai costi esorbitanti che non verranno mai ripagati. nessuno ne parla, si parla di quanti poliziotti malmenati ma mai di quante persone che hanno protestato pacificamente sono state aggredite o finite in galera...la giustizia deve essere a due sensi, lo stato non può prevaricare i diritti del cittadino.

Battaglia

Gio, 03/05/2012 - 19:22

perchè offendere i votanti di un movimento? se questi votanti si rispecchiano in un'idea politica, perchè offenderli? allora vanno offesi tutti quelli che votano un partito non simpatico a te? che ragionamenti sono?.....

eglanthyne

Gio, 03/05/2012 - 21:01

Ma certo puffo genovese , sono perbenISSIMO .

Ritratto di gian46

gian46

Gio, 03/05/2012 - 21:35

Grillo non mi piace, ma il partiti sono incancreniti ed incapaci di prendere decisioni e tantomeno di riformarsi. Sono ormai cosi' lontani dalla gente che non ne capiscono piu' i bisogni.* Serve un taglio con l'accetta ai costi dello Stato, generati dai politici infiltrati in ogni ganglio della Pubblica Amministrazione con stipendi da favola e competenza nulla.* La stessa PA e' un peso che grava sull'economia non solo per i suoi costi, ma per la sua inefficienza, i regolamenti bizantini e le sue lungaggini. Serve un taglio al numero dei partiti ottenibile solo abolendo ogni tipo di finanziamento che li moltiplica attratti dal buon affare. Sappiamo anche quale sara' l'esito delle prossime elezioni politiche, con due partitoni, un caravanserraglio di partitini ed un Casini, opportunista e privo di idee a caccia di poltrone, sempre pronto a saltare sul carro che corre di piu', che fara' l'ago della bilancia generando ingovernabilita'. Ingovernabilita' per ingovernabilita' tanto vale che l'ago della bilancia lo faccia qualcuno capace di dare una salutare scrollata al sistema in modo pragmatico, senza il condizionamento di ideologie preconcette, e che sparigli gli schemi precostituiti, portatore delle richieste del popolo sovrano. Dopo aver sperimentata la politica paludata e rissosa per decine di anni ed essere finiti nel burrone, forse e' il caso di provare ad applicare un po' di demagogia. Attenzione, il sistema e' nello stesso marasma che tanti anni fa' ha portato al potere l'uomo forte.* Che il Capo dello Stato sia stato costretto a crearsi un proprio governo di non eletti mettendo in mora i politic e' un segnale da non sottovalutare, malgrado la nostra fiducia (non incondizionata) in lui.

nigher

Gio, 03/05/2012 - 22:30

a beh,se l ha detto il giullare delle piazze ci credo talmente tanto,che per la prima volta mi fa ridere per la battuta

jacksony

Gio, 03/05/2012 - 22:51

col cavolo che vanno a processare i mafiosi che stanno in parlamento

masbalde

Gio, 03/05/2012 - 22:56

Si potrebbe finanziare la TAV emettendo azioni e dandole in pagamento a tutti i parlamentari al posto dei soldi veri con i quali appunto finanziare l'opera: che abbiano il coraggio di credere anche loro nella correttezza del progetto e ci si giochino i loro stipendi, e se non basta anche le loro pensioni d'oro, d'argento e platino: coraggio fassino e company.!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 04/05/2012 - 02:45

Questa faccenda dell'opposizione all'alta velocità ferroviaria puzza di marcio. Altrimenti l'urlatore genovese non l'avrebbe appoggiata. A pensare male a volte non si sbaglia. E il pensare male fa apparire strana un'opposizione estesa in tutta Italia proprio quando l'alta velocità ferroviaria sta facendo concorrenza alle compagnie aeree. Proprio in un punto nevralgico come il nord dell'Italia dove è li che si produce la ricchezza del paese. Siamo sicuri che dietro ai Valsusini e ai centri asociali non ci sia qualcuno che sta mestando?

Talero67

Ven, 04/05/2012 - 03:47

W BEPPE GRILLO!L'Italia è fallita!La Torino Lione non ha senso!A Lione non c'è una *******!Processate i parlamentari che sono i responsabili del fallimento attuale!

magrino

Ven, 04/05/2012 - 08:54

#26 eglanthyne i no-tav sono persone perbene alle quali sono stati tolti i terreni spesso in maniera illegale. in ogni caso sono meglio di te che leggi e sopratutto credi certi giornali

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 04/05/2012 - 11:08

cio' che i ''no tav'' non hanno capito e' che il tunnel ferroviario si fara' . Possono non accettarlo e continuare sulla strada della protesta violenta come hanno fatto finora, attirando tra le loro file mascalzoni di ogni risma e da tutta l'Europa per picchiare Poliziotti e Carabinieri. Si assumano le proprie responsabilita' di fronte alla legge. Grillo era un comico. Ora un politico comico. Comunque sempre opportunista. Ogni occasione di apparire sulla scena e' buona per lui. All'uscita del Tribunale salira' sulla sua Ferrari e saluti a tutti.