Bergamo, ricercato 50enne: spara alla moglie e poi fugge su una vespa

Separato da 2 anni, non si sarebbe mai rassegnato alla fine del matrimonio. Questa mattina ha teso un agguato alla ex moglie che stava andando a lavoro

È ricercato in tutto il comune di Scanzorosciate, in provincia di Bergamo, l’uomo che nella giornata di oggi ha sparato sei colpi di pistola contro la propria ex moglie, ferendola gravemente.

Il fatto è avvenuto intorno alle 10:40 di questa mattina.

La 53enne Flora Agazzi, separata dall’ex coniuge da due anni, si stava recando a lavoro presso l’abitazione di un’anziana signora residente nella frazione di Negrone, dove svolgeva la mansione di collaboratrice domestica. Proprio di fronte al cancello della villetta in cui l’attendeva la sua assistita, la donna è stata vittima dell’agguato teso dal suo aggressore. Salvatore D’Apolito, padre della loro figlia 24enne ed un tempo suo compagno, la stava aspettando con in mano una pistola. Stando alle ricostruzioni effettuate dagli inquirenti, D’Appolito, dopo aver squarciato le gomme della sua automobile, le avrebbe puntato contro l’arma da fuoco, sparando sei colpi.

Tre di questi, purtroppo, l’hanno raggiunta alla schiena.

In breve, nella tranquilla via San Pantaleone, si è scatenato il panico. In molti, avendo sentito il suono inconfondibile degli spari, sono scesi in strada o si sono affacciati dalle finestre.

La 53enne giaceva immobile a terra, mentre l’ex marito si era già dato alla fuga.

Immediata la chiamata alle forze dell’ordine ed ai soccorsi. Flora Agazzi è stata trasportata d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Papa Giovanni XXIII (Bergamo). Dopo aver subìto un’operazione chirurgica, si trova tuttora ricoverata nel reparto di terapia intensiva e le sue condizioni sono alquanto critiche.

Intervenuti sul luogo dell’aggressione, i carabinieri hanno inizialmente pensato ad una rapina. Sono stati i numerosi testimoni ed i vicini di casa della vittima a chiarire quale fosse invece la pista giusta da seguire. A quanto pare tra la 53enne ed il marito, un piastrellista di 50 anni di Villasanta (Monza), non correvano buoni rapporti. Quest’ultimo, infatti, non avrebbe mai completamente accettato la fine del loro matrimonio. Sempre secondo alcuni testimoni, il 50enne si sarebbe allontanato a bordo di una vespa.

Al momento l’intera zona attorno al luogo dell’agguato è stata recintata e messa al setaccio dalle forze dell’ordine, che hanno dato avvio ad una vera e propria caccia all’uomo. Avvalendosi di numerosi posti di blocco ed anche dell’ausilio di un elicottero, i carabinieri hanno esteso le loro ricerche in tutta la provincia di Bergamo, fino ad arrivare alla vicina Monza.