Ingoia hashish in casa, ricoverata a soli 18 mesi: arrestato il papà

La mamma è stata denunciata a piede libero, perché a conoscenza della presenza della droga

A Ravenna, una bambina di 18 mesi è stata ricoverata in ospedale, per aver masticato della droga e, per il fatto, il padre è stato arrestato.

Lunedì mattina, la bimba stava giocando in casa, mentre il padre era al telefono. Era riuscita ad aprire un cofanetto contenete circa 62 grammi di hashish e aveva iniziato a masticare una di quelle barrette. L'uomo, accortosi di quello che la figlia stava facendo, l'ha portata di corsa all'ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna. La piccola è stata tenuta in osservazione per 24 ore, nel reparto di terapia intensiva. La bambina è stata poi dichiarata fuori pericolo, ma è risultata, come previsto, positiva al test dei cannabinoidi.

I medici hanno segnalato il caso al posto di polizia, presente all'interno dell'ospedale, che ha informato la questura. La squadra mobile, coordinata dal pm Silvia Ziniti, ha ricostruito la dinamica e arrestato il padre della bimba. L'uomo è accusato di possesso di droga a fini di spaccio e lesioni personali come conseguenza di altro reato, mentre la madre è stata denunciata a piede libero. Secondo gli inquirenti, infatti, la donna sarebbe stata a conoscenza della droga, presente in casa.

Durante la perquisizione, svolta dalle forze dell'ordine, gli investigatori hanno trovato metà della barretta di hashish, la cui parte mancante è quella ingerita dalla bambina.

Commenti

stefano751

Gio, 24/05/2018 - 01:35

Maledetti coloro che vogliono liberalizzare la droga, vedete che guai si combinano? Non solo devono arrestare genitori del genere, ma togliere la patria potestà.