Il biotestamento è legge

Dal Senato arriva il via libera alla norma con 180 "sì" e 71 "no". Ecco cosa cambia nel rapporto tra paziente e medico

Il biotestamento è legge. Palazzo Madama ha dato il via libera definitivo con 180 voti favorevoli e 71 contrari con sei astenuti. Subito dopo l'ok del Senato in Aula è partito un applauso. Cosa prevede la nuova legge? In primo luogo nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata. Nella scelta del piano terapeutico, con indicazione del paziente sono coinvolti anche i familiari, i conviventi e i compagni. La volontà del paziente può comunque essere modificata. Inoltre, nel caso in cui chi è ricoverato non possa decidere firmando in documenti allora viene predisposto l'uso di vedeoregistrazione o di altri dispositivi. Per quanto riguarda la nutrizione e l'idratazione artificiale, il paziente può scegliere se accettare o rifiutare il trattamento. In ogni momento può revocare il consenso indicato precedentemente. Novità anche sul fronte dell'accanimento terapeutico, della sedazione profonda e dell'abbandono delle cure. Di fatto viene sancito il divieto assoluto di accanimento terapeutico. Il paziente avrà poi diritto ad abbandonare le cure e viene difinita in modo continuativo la terapia del dolore. Il medico dovrà accettare tutte le decisioni prese dal paziente. Questo esenta il personale medico da responsabilità. Il medico comunque potrà rifiutarsi di "staccare la spina". E sulla norma sono arrivate le reazioni del mondo politico. "Biotestamento. Dal Senato via libera a una scelta di civiltà. Un passo avanti per la dignità della persona", ha affermato il premier Paolo Gentiloni. "L'approvazione definitiva della legge sul biotestamento è un importante e positivo atto di responsabilità del Parlamento. D'ora in poi i malati, le loro famiglie, gli operatori sanitari saranno meno soli in situazioni drammatiche", ha commentato il presidente della Camera Laura Boldrini. Infine le parole del presidente del Senato, Piero Grasso: Ciascun gruppo parlamentare e ciascun senatore ha espresso con forza i propri convincimenti, e ogni posizione merita il più profondo rispetto, nella consapevolezza che quando si esaminano tematiche così dense di significati, di dolore e di speranza, a guidarci devono essere la reciprocità e l'ascolto. Possiamo dire di aver assolto al nostro compito quando, in coscienza, decidiamo secondo criteri di responsabilità, cercando tutti insieme la strada di maggior condivisione possibile anche sulle questioni più divisive", ha concluso.

Commenti

ORCHIDEABLU

Gio, 14/12/2017 - 12:33

SOPRATTUTTO NON AVRANNO PIU' VITA FACILE I SADICI DI CORSIE OSPEDALIERE,INFERMIERE E MEDICI INCLINI A MARTIRIO DEI PAZIENTI.W LA LEGGE GIUSTA DEL LIBERO ARBITRIO PER SE STESSI TUTTI COMPRESI ,ESSERI UMANI TUTTI UGUALI NELLA MALATTIA E SOFFERENZA,POLITICI STESSI E MEDICI ONESTI COME ANCHE INFERMERI ONESTI.LA VITA VA RISPETTATA PERCHE' APPARTIENE AD UN CORPO UMANO,CHE E' L'ESSERE UMANO,IL CORPO APPARTIENE AD OGNUNO DI NOI E A NESSUN'ALTRO AL DI FUORI DI NOI.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Gio, 14/12/2017 - 12:35

Deo gratias !

Marcello.Oltolina

Gio, 14/12/2017 - 12:36

Finalmente una legge necessaria anche se in ritardo di vent'anni, poi vedremo se funzionerà o sarà ostacolata dagli obiettori di coscienza che pensano alla loro coscienza non alle sofferenze del malato.

agosvac

Gio, 14/12/2017 - 12:37

L'unica cosa seria è la proibizione dell'accanimento terapeutico: se un paziente sceglie di farsi morire ha diritto a farlo. Ma nessuno può autonomamente decidere di ammazzare un malato terminale neanche su sua richiesta!

delio100

Gio, 14/12/2017 - 12:42

Una legge sacrosanta che andava fatta dai tempi di Welby, l'unica cosa che lascia l'amaro in bocca è che per farla approvare alla velocità della luce, ce stato il bisogno di una presa di posizione dell'attuale Papa

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 14/12/2017 - 12:49

Riporto stralci dello storico intervento del Senatore Giovanardi: 1) Eluana Englaro era in perfetta salute, stava bene, non soffriva ma è stata uccisa". 2) Questa legge è come quelle del 1935 in Germania (evocazione di Mengele e Aktion T4). Ora, dire idiozie è tassativo per un serio esponente di sinistra, ma non è permesso ad un esponete di destra. Si può, e io dico, si deve, essere contrari ad una legge che è contraria al nostro essere cristiani e cattolici pre Vaticano II, ma non sosteniamo la nostra posizione con delle stupidaggini, così facendo la indeboliamo anziché rafforzarla.

Pippo3

Gio, 14/12/2017 - 12:50

speriamo che piddini e grillini ne usufruiscano in massa e non si facciano curare neppure per una polmonite

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 14/12/2017 - 12:58

---delio100--io invece ritengo che questa sia un'ennesima medaglia da appuntare sul petto dei radicali---se non ci fosse stato l'attivismo di cappato che ha dato uno scossone al tutto e che per inciso rischia ancora il carcere--staremmo ancora alle calende greche----

ludovik

Gio, 14/12/2017 - 13:03

finalmente

paolinopierino

Gio, 14/12/2017 - 13:19

Esperienza personale Dl 1998 vivo con u n solo polmone causa cancro. Nel 2012 polmonite comunitaria intubato coma per 52 giorni negli ospedali prendo un batterio neuropatia la diagnosi. Paino piano esco dal coma paralizzato avita la diagnosi piaghe in tutto il corpo senza bere ossigeno a 8 litri attaccato alle macchine cuore polmoni non è vero che in coma si p staccati ti fai la tua vita, per i dolori e la situazione mi aprivano e chiudevano gli occhi ho chiesto varie volte ai medici e congiunti di staccare la chiave. Non lo hanno fatto. Mi hanno trovato la Clinica Maugeri a Pavia la rimetterà almeno in parte diritto.Dopo quattro mesi di sofferenze sono ritornato cas on le stampelle Oggi vivo quasi normalmente Alla faccia del mio sgomento e richiesta di morte che oggi bande di politici solo luridi assassini di stato hanno permesso ci sia.

Troppo@Incazzato.it

Gio, 14/12/2017 - 13:57

A quando una vera legge che, a fronte delle DAT (Disposizioni Anticipate di Trattamento), vero inganno, che ha programmaticamente escluso il diritto di opposizione alla "morte cerebrale" sotto l'unificato accordo politico-economico del NO all'"accanimento terapeutico" La morte cerebrale non esiste. Questo farisaico provvedimento non abroga la legge che impone la “morte cerebrale” a cuore battente in 6 ore a cittadini che la rifiutano, al fine di permettere loro una scelta di vita e di cure. Hanno creato una categoria di malati senza diritti: sono i malati affetti da lesioni cerebrali per traumi o malattia che vengono esclusi in vita dal diritto di rifiutare la “morte cerebrale” http://www.antipredazione.org/

Antenna54

Gio, 14/12/2017 - 13:58

A vedere la foto delle illustri signore, si capisce perché hanno votato in fretta il biotestamento!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Anonimo (non verificato)

lorenzovan

Gio, 14/12/2017 - 14:33

da liberale..finalmente una legge liberale !!! e da un governo suppostamente "komunista"!!!! saro' io a decidere ..da persona maggiorenne e lucida a decidere ..non una chiesa alla quale magari non appartengo o uno stato etico ( fascismo o marxismo sono identici)...e da liberale..ricordando ilgrande Montanelli..pensanso agli sproloqui di di maio..alle anfaluche disilvio e alle marcette del nerpverde matteo...mi turerei il naso e voterei...Gentiloni..presentatemi un programma liberale di vere riforme..sugli emigranti..sulla criminalita'..sulla lotta allacorrzione e alla mafia..e validiprogetti ec0nomici e cambiero' idea

Demetrio.Reale

Gio, 14/12/2017 - 14:52

guardate come è contenta la bonino. quando si parla di morte diventa una pasqua...naturalmente forza italia non ha votato contro, anzi, ma con "libertà di coscienza". Mentre imbarca di nuovo tutte le cariatidi alfaniane, ci fa questo bel regalo di legalizzare l'eutanasia. Quando si dice la "destra", anzi il centrodestra - ma sarebbe bene chiamarla fintadestra

lorenzovan

Gio, 14/12/2017 - 16:16

2demetrio reale...dipende dall'idea di destra che hai...se pensi alla destra ..sognando le aquile imperiali e il dux..o se quadno pensi alla destra pensi ad un liberalismo in campo economico politico e sociale...tuttoqua'..voi diversamente democratici pensate che ladestra sia il fascismo..comei vostri dirimpettai pensanoche lasinistra sia il comunismo !!!! e vi sbagliate di grosso

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 14/12/2017 - 16:34

Demetrio.Reale@: dice il giusto. Come nessuno può darsi la vita, nessuno può scegliere di togliersela da sé, neanche se sofferente. Questo si chiama suicidio. Gesù Cristo insegna a portare la Croce. L'invito a scendere dalla Croce era l'invito rivoltogli dai giudei e dell'altro ladrone. Dopo la legge sull'aborto, questa è un'altra conquista della Massoneria, setta infame che da decenni in Italia usa Radicali e PD come braccio politico per portare a compimento la loro cultura della morte. Paolinopierino@: il tuo esempio vale più di mille parole.

gianberga

Gio, 14/12/2017 - 16:36

dopo la distruzione della Famiglia (Leggi divorzio e unioni civili) la soppressione "legale" di 6 milioni di bambini e la rovina delle relative Madri (legge aborto) è ora la volta (ancora col pretesto dei casi pietosi e particolari) della soppressione dei vecchi e degli ammalati... e le chiamano (anche i cattolici adulti straorgogliosi) conquiste di civiltà!!

Demetrio.Reale

Gio, 14/12/2017 - 17:03

#lorenzovan mai stato fascista. Giovanni Gentile, ideologo del fascismo, si definiva "socialista e liberale". Fascismo, liberalismo sono scuole di pensiero di sinistra, con le dovute eccezioni: il nazionalismo (sebbene all'epoca fosse un nazionalismo di sinistra, risorgimentale) e il liberalismo economico, che si può vagamente definire conservatore (quello invocato, teoricamente, da Forza Italia). Per il resto non c'è nulla che si possa definire di destra, un po' come i cosiddetti "cattolici progressisti". E' come dire una cosa e il suo contrario.

lorenzovan

Gio, 14/12/2017 - 17:44

@beatoangelico...e beati i poveri di spirito che il regno dei cieli sara' illoro...assodato che sara' vostro senza discussioni..vogliamo ritornare sulla terra..e pensare che non tutti sono credenti..e non tutti sono destricoli ??? no stato deve trattareTUTTI i suoi cittadini in piede di parita'..indipendentemente dalla religione o dal credo poltico...percio' cari beati fatevene una ragione e recitate dieci rosari e cinquanta pater noster

lorenzovan

Gio, 14/12/2017 - 17:48

demetrio reale...probabilmente io ..nei miei giudizi ..penso al liberalismo o socialdemocrazia nordica...che e'la forma quanto mai piu' vicina a conciliare le varie esigenze..delcittadino..dello stato e del congiunto stato-cittadini...partendodauna premessa..che tutti i cittadini devno avere gli stessi diritti e doveri..credenti o non credenti.. com visioni politiche di destra sinistra o centro...

Pippo3

Gio, 14/12/2017 - 18:02

qualcuno ha sentito la posizione di Papa Francesco su questa questione? Parla di tutto, dai migranti, ai negozi aperti la domenica, alla ricetta della carbonara ma quando si tratta di un tema etico rilevante tace?

Pippo3

Gio, 14/12/2017 - 18:17

elkid Cappato finirà in galera perché l'istigazione al suicidio è ancora un reato

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 14/12/2017 - 18:44

lorenzovan@: e chi lo stabilisce come lo stato deve trattare i cittadini ? Tu ? E qual è la fonte del diritto, il libero arbitrio e la libera coscienza del legislatore ? Sappiamo che non hai risposte ma basta dirci a quale Loggia appartieni oppure come sospettiamo, confessarci che sei solo un ignorante strumento incosciente vittima delle loro ideologie della morte. Non potrà mai esserci incontro, "con me o contro di me". Noi stiamo dalla parte della Verità Una, voi da quella del Falsario e del Ribelle per antonomasia.

faman

Gio, 14/12/2017 - 18:53

#beatoangelico e gianberga, avete mai pensato che non tutti sono Cristiani e possono ragionare diversamente da voi e non vi impongono nulla? Voi criticate tanto i musulmani ma siete uguali, vorreste imporre le vostre leggi oscurantiste.

Cheyenne

Gio, 14/12/2017 - 19:03

TRA LE SCELTE DI CIVILTA' DEI PDIOTI E GRILLINI SIAMO SPROFONDATI IN UN BARATRO AGGHIACCIANTE

Cheyenne

Gio, 14/12/2017 - 19:09

L'IGNOBILE PAMPERO SARA' FELICE HA DISTRUTTO LA CHIESA CATTOLICA E LA CIVILTA' CRISTIANA IN POCHI ANNI. DA NOMINARLO PDIOTA ONORARIO

lorenzovan

Gio, 14/12/2017 - 19:40

@cheyenne "agghiacciante" sei il fratello scemo di Conte ???

Totonno58

Gio, 14/12/2017 - 20:23

gianberga...hai dimenticato i capelloni, le minigonne, il grammofono...e le cavallette!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 14/12/2017 - 20:23

Evviva il 'consenso informato'! P. es: tra non molto, anzi subito, al vecchietto che non ha parenti e che non serve (anzi, che serve all'ospedale per prendere almeno le cornee) gli si dirà: "Caro vecchietto, ti sembra il caso di continuare a vivere in modo così poco consono alla 'dignità' umana? Sotto questo accanimento, sotto tutti questi cannelli e tubicini che ti (ci) danno fastidio? Ti informo consensualmente, senza obbligo, cortesemente, gentilmente (ipocritamente), che questa vita non vale molto la pena di essere vissuta. Persino quel tipo vestito di bianco non sembra darvi troppa importanza. Quindi, pensaci un attimino, con calma, serenità; prenditi (quasi) tutto il tempo che vuoi; ma, per favore, pensa a noi, smetti (velocemente) di farci soffrire (e sbrigati a liberarci della tua presenza perchè dobbiamo andare alle Seychelles)!"

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 14/12/2017 - 20:37

faman@: difendere la vita è da cristiani ? Hai chiesto al bimbo abortito se voleva vivere o morire ? E a Eluana qualcuno ha domandato se voleva vivere o morire di fame ? Ogni volta che vi ritenete "liberi" domandatevi CHI vi spinge a ribellione. In passato l'uomo saggio aspirava alla libertà DA sé stesso, ora lo stolto come voi, PER se stesso.

Una-mattina-mi-...

Gio, 14/12/2017 - 21:52

FINALMENTE SI PUO' STACCARE LA SPINA AL GOVERNO

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 14/12/2017 - 22:33

Oggi ho sentito dire da un esimio politicante che una persona ha diritto a una nascita dignitosa, a una vita dignitosa ed infine a una morte dignitosa. Giustissimo. Già, anche una nascita dignitosa. Ma allora sulla base di quali testamenti biologici si permettono milioni di aborti? Un po' di confusione, mi pare.

gianberga

Ven, 15/12/2017 - 00:01

Certo non tutti sono cristiani ma tutti siamo esseri umani. Con questa "legge di civiltà" prima di soccorrere una persona in imminente pericolo di vita (in caso di incidente,infarto, emorragia ecc.) ,occorrerà accertare se ha fatto o no la DAT. Se verrà accertato che l'ha fatta e sopravvive potrà rivalersi su chi l'ha salvato.Che cosa succederà allora ? che converrà lasciarlo morire per non rischiare di essere incriminati, proprio come nel caso dell'aborto: il bimbo soppresso, anche se sano, non potrà mai incriminare chi l'ha fatto nascere, quindi conviene sempre lasciar morire: non si rischia niente

rudyger

Ven, 15/12/2017 - 08:12

subito partito l'applauso. In questi casi c'è solo da piangere non di essezre allegri. Si è parlato comunque di una legge sulla morte ! deputati e senatori indegni di vivere.

gluca72

Ven, 15/12/2017 - 08:26

La legge è passata e va bene. Si attendono leggi e finanziamenti(per immigrazione e banche i soldi si trovano sempre) anche per i malati che con altrettanto coraggio decidono di vivere.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 15/12/2017 - 08:30

gia' il fatto che sia stata voluta dai vari radicali,mi fa pensare...al peggio!quelli delle droghe libere..quelli dei svuotacarceri....lasciamo perdere

Ritratto di asso_idefix

asso_idefix

Ven, 15/12/2017 - 08:40

Paolinopierino, nessuna legge è perfetta, ma una "non legge" talvolta è anche peggio. Certamente questa era anche difficilissima da formulare e andrebbe perfezionata. Tuttavia deve ammettere che la presenza in ospedali e case di cura di malati terminali che vengono tenuti in vita solo per il bieco interesse delle case farmaceutiche e delle strutture private è una palese ingiustizia e anche un tantino immorale. Il suo caso certamente fa riflettere, manca un dato importante: la sua età. Ecco, l'età è un fattore fondamentale per valutare l'applicabilità della legge. Certamente 40 anni sono diversi da 90. Comunque ogni medaglia ha il suo rovescio e anche la così detta "giustizia" prende, a volte, delle sonore cantonate. Ma come potremmo farne a meno?

Ritratto di asso_idefix

asso_idefix

Ven, 15/12/2017 - 08:44

Questi Forum sarebbero molto più costruttivi e interessanti se i partecipanti evitassero insulti gratuiti e sciocche ironie. Grazie

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 15/12/2017 - 10:05

@GIANBERGA: La bussola non è più quella di Gioia, che segnava il nord. Ora è a piacere!

faman

Ven, 15/12/2017 - 14:42

#gianberga, 00.01 - ma ti rendi conto del ragionamento balordo che hai fatto?

faman

Ven, 15/12/2017 - 14:45

#Cheyenne, tornatene nel medioevo

faman

Ven, 15/12/2017 - 14:49

#beatoangelico, perchè ce l'avete tanto con i musulmani? siete uguali. Il vostro sarebbe il governo degli ayatollah o un califfato.

faman

Ven, 15/12/2017 - 14:57

per fortuna non siamo governati da questi fanatici cattolici, qui non ci sono le madrasse pachistane, ma da qualche parte sono stati radicalizzati. Uno stato confessionale fondamentalista cattolico dominato da costoro, non sarebbe molto diverso da un califfato islamico o dall'Arabia Saudita. Non sono credente, ma mi appello a Dio affinchè ci salvi da costoro.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 16/12/2017 - 13:15

faman - Si appelli al suo cervello, piuttosto. I cattolici sono come i musulmani? L'Islam divide il mondo in due emisfere: quella dove regna la shari'a è detto regno della pace, quello dove la shari'a non è maggioritaria è considarato il regno della guerra (chissà perchè..). Le crociate, che fuorno organizzate per difesa della crisitanità, sono finite da un pezzo, il pensiero teocratico immobile dell'Ilasm non ha mai cambiato obbiettivo. Il Corano e le Sunna non soono interpretabili, il Vangelo si. Allora dov'è l'eguaglianza? Se vuole posso entrare nei dettagli..

faman

Dom, 17/12/2017 - 12:24

#Marcello.508 - io non sono un teologo e nemmeno studioso delle religioni, vedo solo che gli integralisti cattolici vorrebbero imporre la loro volontà anche ai non credenti, e questo mi basta per temerli e per fare un parallelo con i musulmani.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 20/12/2017 - 11:11

faman - Il suo parallelismo è completamente sballato. Studi, si aggiorni e vedrà che quello che dice non ha il benchè minimo senso della realtà. L'Islam impone, il cattolicesimo non impone, dice la sua e lascia liberi i cattolici di decidere. E' forse vietato esprimere un'opinione del tutto democratica, anche ai sensi dell'art. 21 della costituzione? Dica pure..