Bltiz antidroga della polizia: stranieri reagiscono all'arresto

Blitz antidroga a Varese. La polizia arresta uno spacciatore. Arrestato un nigeriano per resistenza a pubblico ufficiale. E un cingalese danneggia la volante

Due versioni. Una ufficiale, quella della polizia di stato; e l'altra di un cittadino che ha ripreso con il suo cellulare la scena. Il palcoscenico è Varese, piazza della Repubblica. Due video pubblicati su Facebook da Alberlin Jiminez mostrano tre agenti della polizia di Stato impegnati nell'ammanettare un uomo di colore e cercare di farne salire in auto un altro, mentre questi si divincola senza sosta pur di evitare il fermo e aggredisce deliberatamente le forze dell'ordine.

"Ancora arresti nel corso del pomeriggio nell'ambito dei predisposti servizi di repressione dell'attività di spaccio di sostanze supefacienti", scrive la questura varesotta su Facebook per rivendicare l'operazione realizzata questa mattina. Un blitz che ha scatenato le polemiche degli immigrati che ogni giorni bivaccano sulla piazza, spesso dedicandosi - a quanto pare - a traffici illegali. "Un padre di famiglia maltrattato senza motivo davanti a suo figlio di 4 anni soltanto perché questo ha detto a uno di loro non fotografarlo - denuncia Jiminez su Fb, condividendo il video dell'arresto - Anche noi abbiamo i nostri diritti... questi non sono motivi per mollare uno schiaffo e poi insieme a gli altri metterlo per terra e fargli questo".

Per capire cosa è successo davvero bisogna riavvolgere il nastro ed affidarsi alla ricostruzione ufficiale delle autorità. La squadra mobile stamattina ha arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti e vendita di droga un nigeriano clandestino e senza fissa dimora, pluri-pregiudicato per reati predatori, in materia di stupefacenti e di immigrazione. Insomma, non proprio un santo. Il nigeriano è stato beccato dagli agenti in borghese mentre vendeva 1,3 grammi di marijuana e 0,3 grammi di hashish. La polizia lo ha fermato e perquisito, trovandogli addosso i 25 euro appena incassati dall'attività illegale.

Subito dopo, scrive la questura, "un altro cittadino nigeriano, regolare sul territorio nazionale, notando un operatore della Polizia Scientifica, in abiti civili, intento a riprendere la scena, lo ha affrontato con fare minaccioso brandendo una bottiglia di birra. In ausilio di quell’operatore sono intervenuti due agenti della volante che hanno cercato di bloccare lo straniero. Questi, anziché desistere dal suo intento, si scagliava contro i due poliziotti in divisa colpendo uno di loro con un calcio nonostante fosse immobilizzato". Il video pubblicato online sembra mostrare le ultime concitate fasi del fermo. "Non ho fatto niente - dice l'immigrato - sono qui in giro con mio figlio. Il tuo collega mi ha tirato uno schiaffo, io non ho fatto niente". Al momento è agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima con l'accusa di resistenza, lesioni e minaccia a pubblico ufficiale.

Non è tutto. Perché un terzo straniero, cingalese con regolare permesso di soggiorno, è stato deferito all’autorità giudiziaria con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e rifiuto di fornire le proprie generalità. Quando gli agenti sono arrivati in piazza, infatti, il giovane "con fare sospetto" si è coperto il viso con il cappuccio e si è alzato il giubbotto per rendersi irriconoscibile. "Avvicinato dagli agenti - riporta la questura - visibilmente irritato, rifiutava di fornire le proprie generalità: veniva pertanto accompagnato in Questura, non senza aver opposto una veemente resistenza e aver danneggiato un bene dell’Amministrazione".

In un secondo video si nota infatti il tentativo di far salire nell'auto di servizio il cingalese. Per evitare di seguire gli agenti in questura, il ragazzo si attacca alla volante, oppone resistenza e rompe l'antenna dell'auto della polizia. "Non spaccare la macchina, non farlo", gli suggerisce un amico mentre con difficoltà i poliziotti lo fanno salire sul mezzo. Ma il cingalese inzia a sferrare pugni contro il vetro, rischiando di romperlo. Infine, mentre la volante a sirene accese lascia la piazza, si leva un coro dal gruppetto di stranieri radunato lì intorno. Una sola strofa: "Vaffanculo".

Commenti

VittorioMar

Gio, 12/10/2017 - 17:03

...FINIRA' QUESTA STORIA !!...CHI SONO I TORTURATI E CHI I TORTURATORI ??....CHI PRENDE LE DIFESE DI QUESTI LAVORATORI SENZA TUTELE ?....SONO "PICCHIATI" DA TUTTI !!!

frabelli1

Gio, 12/10/2017 - 17:03

Ora i poliziotti devono farsi rispettare, perché rappresentano lo stato, lo stato siamo noi, quindi quando aggrediscono un poliziotto aggrediscono noi. Basta subire violenze da queste "risorse boldriniane". Ora vorrò vedere cosa farà il pm di turno, quanto tempo impiegherà a metterli fuori.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 12/10/2017 - 17:52

Boldrini dove sei??? perchè non sei tra questi delinquenti???

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 12/10/2017 - 17:54

Picchiate duro, se si ribellano, lo meritano.

Angelo664

Gio, 12/10/2017 - 17:57

Ma lasciategli usare le armi da fuoco ! Ma scherziamo ? L'auto della Pola è anche mia e se me la rompono io li metto KO per sempre. Quella volante è stata pagata con le mie tasse e questo non puo' permettersi di fare una cosa del genere tanto più che delinque.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 12/10/2017 - 18:26

W la POLIZIA!

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 12/10/2017 - 18:29

Se mi dovesse fermare la Polizia per una qualsiasi ragione, non avendo fatto nulla di male, sarei ben lieto di eseguire i loro ordini. Chi si ribella evidentemente ha qualcosa o molto da nascondere!

cianciano

Gio, 12/10/2017 - 18:34

.......portarli in un centro "raccolta" e al max sette giorni imbarcali e via.

AndreaT50

Gio, 12/10/2017 - 18:36

Ci vorrebbe che un qualche "buonista" accompagnasse la polizia per vedere coi propri occhi; se lo spacciatore l'avesse data al figlio o alla figlia del si citato "buonista" che direbbe? Facile parlare stando nei salotti ma se va avanti così nei salotti vi vengono a trovare ed allora come la metterete? Cambierete opinione?

routier

Gio, 12/10/2017 - 18:50

Chi si oppone con violenza fisica ad un legittimo arresto eseguito dalle forze dell'ordine, dovrebbe perdere ogni diritto ad un trattamento "soft". Le forze di polizia ne tengano conto ed agiscano di conseguenza. (ma i loro sindacati che ci stanno a fare?)

Fossil

Gio, 12/10/2017 - 19:00

Questi vitelloni prendono fuoco facilmente. Date in dotazione la pistola elettrica in modo che possano essere ammanettati senza fare rissa ogni volta con le forze dell'ordine. E ammanettateli dietro la schiena.

killkoms

Gio, 12/10/2017 - 19:19

e secondo il kompagno mahn kony e il suo manutengolo emiliano le nostre ffoo sarebbero violente!

Reip

Gio, 12/10/2017 - 19:41

Oramai lo Stato dimostra da sud a nord di non riuscire a garantire la sicurezza dei cittadini per le strade e nei luoghi pubblici. Il governo ha di fatto perso il controllo sul traffico e la permanenza illegale di finti profughi clandestini che protetti da leggi lassiste e giudici di sinistra fanno impuniti quello che vogliono. Gli zingari come i neri e i marocchini sono i nuovi padroni delle nostre città delinquono, rubano, stuprano, violentano e spacciano droga, indisturbati. Gli italiani devono svegliarsi! E necessario scendere nelle piazze, urlare, protestare, reagire e combattere uniti, contro questo governo, contro questo sistema dittatoriale di sinistra e contro chi permette l'ingresso di queste bestie nel nostro territorio. Non è mai troppo tardi per combattere per i propri diritti!

piazzapulita52

Gio, 12/10/2017 - 19:55

Stento a credere che queste ripetute notizie siano vere! Le forze dell'ordine devono incominciare a sparare! Questi incivili la smetteranno di fare i prepotenti! Ma dubito che questo accada: siamo nell'italietta!!!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 12/10/2017 - 19:57

Assunzione e addestramento alla School Ranger of Texas(USA) or Okalhoma(USA) : comunque , se Chi li ha fatti entrare non li avesse fatti entrare , o almeno non in modo selvaggio , certe cose che si vedono , e probabilmente continueranno a vedersi a sempre peggiori gradi , non avrebbero a vedersi . Uhmm . Yeahhh .

exsinistra50

Gio, 12/10/2017 - 20:18

Si permettono anche di aggredire le nostre forze dell'ordine ma stiamo scherzando? Buttateli fuori tutti dal nostro paese

leserin

Gio, 12/10/2017 - 21:03

Massima solidarietà alla polizia, fa molto di più dello stretto indispensabile e questo Stato e questo governo non le danno alcun sostegno.

claudio63

Ven, 13/10/2017 - 02:25

... dopo aver pre4so il figlio da scuola va a giocare a carte in piazza... strano, io di solito tornavo trafelato a lavorare dopo aver ringraziato il mio capo per avermi dato il permesso per andare a prendre mio figlio... ma io sono vecchio, conosco solo i diritti assieme ai doveri, questi sono privilegiati, hanno solo diritti. AUGURI ITALIA.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 13/10/2017 - 09:20

Alberlin Jiminez ,perché non te ne torni da dove sei venuto, così la smetti di scassarci la uallera???

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 13/10/2017 - 09:23

Una domanda sorge spontanea" MAhhhh i regolari permessi di soggiorno,i pdioti, li mettono nelle confezioni di patatine???"

ORCHIDEABLU

Ven, 13/10/2017 - 11:34

CHE SQUALLORE.