Bmw sotto inchiesta in Usa per i crash test sulla Mini Cooper

Dopo la Volkswagen, nuova tegola negli Usa per un’altra casa automobilistica tedesca

Dopo Volkswagen, Bmw sotto inchiesta delle autorità americane. La National Highway Traffic Safety Administration, l'autorità per la sicurezza stradale, sta indagando su Mini per i ritardi nel risolvere i problemi delle auto che non hanno superato i crash test. I modelli nel mirino sono 30.000 Mini Cooper e Cooper S.

La velocità e modalità dei test varia a seconda del test stesso. Urto frontale pieno, quello a cui si pensa subito parlando di crash test. Esso è solitamente un impatto contro un muro di cemento rivestito di una barriera di alluminio (indeformabile solitamente, e qualche volta deformabile e capace di assorbire parte dell'urto), ad una velocità precisa, ma può essere anche un test contro un altro veicolo. I veicoli 4WD sono stati spesso esclusi da questi test a causa della loro "altezza". Il test frontale pieno serve a valutare in particolare l'efficienza dei sistemi di sicurezza quali airbag e cinture di sicurezza.

Urto frontale disassato, in cui solo una parte dell'anteriore dell'auto impatta contro una barriera o un veicolo. La loro importanza è dovuta al fatto che le forze d'impatto rimangono approssimativamente le stesse di un urto frontale pieno, ma sono assorbite da una parte più piccola dell'auto (circa il 40%).
Urto laterale: queste forme di incidenti hanno un'alta probabilità di fatalità perché le auto non hanno una grande zona di deformazione per assorbire l'impatto prima di ferire un occupante. Solitamente viene lanciato un carrello del peso di circa 950/1000 kg contro il lato conducente di un veicolo fermo. A seconda delle compagnie che effettuano il test, il carrello può impattare perpendicolarmente o a 45°.Rollover (cappottamento) in cui si testa l'abilità dell'auto (specificamente i montanti che sorreggono il tetto) a sopportare il proprio peso in un impatto dinamico.

Commenti
Ritratto di drazen

drazen

Mar, 29/09/2015 - 01:33

Se hanno taroccati i crash test la cosa è molto più grave, perchè è in gioco la sicurezza e non il gas di scarico.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 29/09/2015 - 06:32

Della serie, QUANDO CE VÒ CE VÒ. Ho comperato la mia prima automobile a Marzo del 1964 (una fiat 500) da li fino al 1984, un ventennio, ho avuto in successione 2 Mini COOPER , una Giulia GT Junior, una Citoen Dyane, una Fiat 128 3P, ed un`Alfetta anno domini 1976. Nessuna di queste auto, tutte acquistate NUOVE dalle concessionarie ripettive, veniva provvista delle cinture di sicurezza, malgrado cio, NON mi sono mai ammazzato, pur avendo percorso con dette automibili qualcoda come 10 volte il GIRO DEL MONDO. La prima automobile che ho avuto provvista di fabbrica delle cinture, è stata una FIAT REGATA (quale auto aziendale) nel 1985.Quindi ( per dirlo alla Romana) de che STAMO A PARLÀ. I CRASH TEST!!! NON SERVONO, quello che serve invece sono gli esami ed i controlli di chi guida un automezzo!!!! Tutto il resto (come diceva il Califfo, È NOIA!!!! Pace e bene dal Nicaragua FELIZ

Kosimo

Mar, 29/09/2015 - 06:40

• Negli Usa morti a causa del bloccasterzo che si inserisce durante la marcia. Il giornale indaghi se è stato usato un trucco per non allarmare giustificando "improvvisa partenza con chiave inserita a veicolo in sosta” il richiamo della Chevrolet Italia per la sostituzione del nottolino o una bizzarra coincidenza di analogia del difetto http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/04/14/richiamo-general-motors-gia-84-morti-risarcite-per-colpa-molla-56-cent/1590328/

sorciverdi

Mar, 29/09/2015 - 07:08

Questo bubbone, ammesso che sia tale, scoppia all'improvviso con un effetto domino. Mah, che sia tutto vero o che sia una ritorsione per qualche "sgarbo" ricevuto dalla Germania ad esempio in politica estera? Non voglio fare il complottasti ma il dubbio viene.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Mar, 29/09/2015 - 07:46

non e' per voler difendere i tedeschi perche vanno massacrati piu degli altri ma in questo genere di test come si fa a stabilire se un auto sia sicura!? in tutte le tipologie gli impatti sono mortali e non esiste auto capace si assorbirli.... perche non dicono nulla di smart e altre piccole come la smart? tipo la toyota o didimensioni come la mini? questa sa di caxxata

giovanni951

Mar, 29/09/2015 - 10:48

qui sta diventando, oltre che una questione economica,una questione politica visto che la merkel é pro aasad; comunque la germania se lo merita. dato che riceve quel che dá ai codardi eurabici.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mar, 29/09/2015 - 11:47

Nell'articolo non si dice quale o quali test non abbia superato la Mini. Inoltre "non superare" si intende proprio non avercela fatta, o non aver raggiunto le cinque stelle? Non sono pro-mini, ma neppure per i facili allarmismi. Sekhmet