Bologna, camion travolge cantiere su A14: morti due operai

Sulla Bologna-Taranto a poca distanza dal raccordo con l'A1 due operai sono morti travolti da un camion mentre stavano posizionando cartelli e segnali luminosi per indicare il cantiere

Ha tirato dritto sul cantiere e ha ucciso due operai. Un camionista albanese di 62 anni residente in Italia è indagato per omicidio colposo per aver provocato un incidente letale sull'A14 Bologna-Taranto, ieri sera poco dopo le 22.30. Le vittime sono Antonio Petruzzelli, 38 anni, della provincia di Latina e Salvatore Vani 45 anni nato in Canada ma di origini italiane, come riportato da BolognaToday. Entrambi sono morti sul colpo.

I due lavoratori erano dipendenti di una ditta esterna in appalto da Autostrade per ridipingere sulla carreggiata le strisce sull'asfalto. Al momento dell'impatto gli operai stavano allestendo il cantiere posizionando cartelli e segnali luminosi per indicare il restringimento della carreggiata, mentre un altro avvisava gli automobilisti in transito tramite bandierina di segnalazione. Dalle prime ricostruzioni, il camion sarebbe finito addosso all'area dei lavori. Il terzo addetto si è salvato gettandosi in tempo di lato. L'autista del mezzo pesante è stato sottoposto come da prassi ai test ai test per l'alcol e stupefacenti.

L'incidente è avvenuto nel tratto compreso tra il bivio con il Raccordo di Casalecchio e Bologna Borgo Panigale, in direzione dell'allacciamento con l'A1. Autostrade comunica che l'attività dei lavoratori fosse regolarmente presegnalata anche sui pannelli a messaggio variabile.

Commenti

cir

Mar, 06/08/2019 - 13:07

Ma si, questi non interessano nessuno loro non hanno moglie ne figli , ma sopratutto non sono morti nel " COMPIMENTO DEL PROPRIO DOVERE ". In fondo solo soltanto degli operai , mica cantanti o calciatori !!