Bologna, espulso tunisino per presunti legami con gli attentati di Parigi

La Digos ha fermato ed espulso un tunisino che era irregolare sul territorio italiano. Durante le perquisizioni, sono stati ritrovati materiali che potrebbero essere ricondotti agli attentati di Parigi

Espulso un tunisino che aveva legami sospetti con i terroristi di Parigi: nella sua abitazione sono stati trovati diversi elementi riconducili agli attenatati di novembre.

Il presunto jihadista era irregolare sul territorio italiano e da qualche tempo viveva a Bologna. Dopo gli attentati d Parigi, la Digos, aveva intensificato i controlli anti-terrorismo e aveva puntato gli occhi su di lui. Ieri, una volante lo ha controllato e, guardando il cellulare, sono emersi riferimenti ed esaltazioni del terrorismo.

Gli agenti si sono insopsettiti e hanno esteso la perquisizione al domicilio del tunisino. In casa sono stati trovati alcuni biglieti della metropolitana di Parigi e una mappa con alcune stazioni cerchiate. Il presunto terrorista aveva anche 5 cellulari. La Digos lo ha portato immediatamente in questura e lo ha interrogato. Il tunisino irregolare non ha dato alcuna spiegazione così è stata ordinata l'esplusione immediata.

Commenti

Blueray

Mar, 19/04/2016 - 16:02

Espulso come? Gli è stato detto di andarsene? Allora siamo certi che avrà lasciato il Paese!

eolo121

Mar, 19/04/2016 - 16:12

per uno espulso.. 1000 ne entrano...

FRANZJOSEFVONOS...

Mar, 19/04/2016 - 16:59

STASERA NON MANGIAMO E DIGIUNIAMO PER IL DISPIACERE DI QUESTA ESPULSIONE SARA' CONTENTO DON BERGOGLIO. MA LUI FARA' PENITENZA?