A Bologna la grande rassegna dell'editoria per bimbi e ragazzi

Attesi 30mila visitatori, 1.200 gli espositori. A disposizione una guida speciale: Alice nel Paese delle meraviglie. Le attrezzature per la didattica

Il mondo dell'editoria, dell'educazione e dell'intrattenimento per bambini e ragazzi si dà appuntamento dal 30 marzo al 2 aprile a Bologna. Ritorna nel capoluogo felsineo Bologna Children's Book Fair, uno degli eventi internazionali più importanti per gli operatori professionali del mondo dei contenuti per i più giovani. La kermesse sarà preceduta, il 28 e 29, dal Weekend dei Giovani Lettori, manifestazione aperta alle famiglie. A inaugurarla e chiuderla ci saranno, rispettivamente, Roberto Piumini e Altan, nomi noti e amati non solo dai bimbi.

Per la prima volta il Weekend dei Giovani Lettori offre la possibilità di accedere in anteprima alla Mostra degli Illustratori, un'esposizione con oltre 300 illustrazioni selezionate e provenienti da tutto il mondo. La Mostra degli Illustratori rappresenta da sempre la punta di diamante della manifestazione organizzata da Bologna Fiere, con oltre 3mila candidati da più di 60 Paesi, che presentano 5 tavole ciascuno e che vengono selezionati da una giuria internazionale di esperti. Le illustrazioni dei vincitori sono raccolte nell'Annual (Corraini edizioni), la cui copertina porterà quest'anno la firma di Roger Mello, premio Andersen 2014.

Durante il Weekend dei Giovani, il pubblico può accedere anche alla Libreria internazionale, dove è in rassegna e acquistabile il meglio della produzione degli editori di tutto il mondo presenti alla Bologna Children's Book Fair. A guidare i più piccoli nelle esplorazioni culturali e ludiche c'è poi quest'anno una bambina d'eccezione: Alice. Una scelta non casuale: nel 2015 cade il 150° anniversario di Alice nel paese delle meraviglie. Al libro e al suo autore, Lewis Carroll, sono dedicati dibattiti e mostre nel corso della manifestazione riservata agli addetti ai lavori.

A Bologna non si parla soltanto di libri. La fiera rappresenta una vetrina e un marketplace per tutta la filiera dei contenuti per ragazzi: dall'editoria all'audiovisivo, dall'illustrazione al licensing , dalle produzioni animate e digitali ai materiali per l'educazione e la didattica. Tra le novità sotto il grande «cappello magico» del Bologna Children's Book Fair si segnala, a esempio, DIDEA - Spazi idee e materiali per l'educazione e la didattica, una nuova fiera per gli educatori, i docenti, i progettisti di edifici scolastici e del verde, gli operatori della didattica e dei servizi dedicati all'infanzia. Al settore della compravendita di licenze e dello sviluppo di prodotti basati su marchi e properties affermati è dedicato invece Licensing Trade Fair (BLTF). Bologna Children's Book Fair - sono attesi oltre 30mila visitatori, più di 1.200 gli espositori - intende insomma rappresentare un momento unico in cui studiare le tendenze editoriali di settore, contribuire al successo di illustratori e autori, dare spazio agli incroci e alle sperimentazioni dei linguaggi transmediali, favorire lo sviluppo di progetti da esportare in tutto il mondo. Ecco il perché del motto: Children's Content Unlimited.

Per la prima volta il Weekend dei Giovani Lettori offre la possibilità di accedere in anteprima alla Mostra degli Illustratori, un'esposizione con oltre 300 illustrazioni dal mondo

Nel 2015 cade il 150° anniversario di Alice nel paese delle meraviglie. Al libro e al suo autore, Lewis Carroll, sono dedicati dibattiti e mostre nel corso della manifestazione

Vetrina per tutta la filiera dei contenuti per ragazzi: dall'editoria all'audiovisivo, dall'illustrazione al licensing, dalle produzioni animate e digitali, ai materiali per l'educazione

A inaugurare e a chiudere l'edizione di quest'anno di «Bologna Children's Book Fair» ci saranno, rispettivamente, Roberto Piumini e Altan, nomi noti e amati non solo dai bimbi