Bologna, raid punitivo degli italiani contro i pusher africani

Un gruppo di italiani ha realizzato un raid punitivo contro gli spacciatori africani che stazionano di fronte al mercato locale del quartiere Bolognina. Manganelli e spray al peperoncino per "bonificare" l'area

Chi vive a Bologna lo sa, il quartiere Bolognina è ormai da tempo invivibile. Gli italiani della zona sono sommersi dal degrado e lo spaccio di droga è diventata forse la principale attività del quartiere. La situazione è degenerata al punto che ieri un gruppo di italiani ha realizzato un raid punitivo contro gli spacciatori africani che stazionano di fronte al mercato locale. Manganelli e spray al peperoncino per "bonificare" l'area. Un modo, insomma, per farsi giustizia da soli quando Stato e Comune sono troppo deboli nel dare le risposte necessarie. L'effetto raggiunto, dicono i testimoni, è stato quello "sperato": per qualche ora non si sono visti altri spacciatori in giro.

"Sono sceso dalla macchina e un ragazzo chiaramente italiano e con il volto coperto mi ha detto di stare fermo e non immischiarm - ha raccontato Francesco Nadalini, membro del Comitato azione bolognina, al Carlino - A quel punto ho visto sette-otto persone, con giubbotti scuri, cappelli e sciarpe alzate sul viso, correre verso una gruppo di spacciatori e prenderli a botte con dei manganelli". Il raid si è svolto in via Franco Bolognese, una via del capoluogo emiliano noto per essere tenuto sotto scacco dai pusher africani. Noi del ilGiornale.it vi avevamo portato solo qualche mese fa proprio a visitare questo quartiere del degrado, dove commercianti e cittadini avevano gridato la loro insofferenza. (guarda il video)

"In questa strada praticamente ogni sera ci sono liti – spiega Nadalini al Carlino –. Raid punitivi del genere, con manganelli e spray al peperoncino, dove vengono puntati gli spacciatori, non ne ho mai visti. È stata sicuramente un’azione punitiva"."Erano tutti bianchi, italiani, avevano i tirapugni e le mazze – confida invece un pusher africano, sentito sempre dal quotidiano locale –. Alcuni di noi sono stati accecati con lo spray negli occhi e poi presi a botte. Un senegalese di cinquant’anni è stato buttato a terra e picchiato".

L'aggressione è durata poco, qualche minuto. Ma poi nessuno ha chiamato polizia, carabinieri o ambulanza. La vicenda era rimasta nascosta, poi la voce si è sparsa. Nel frattempo il procuratore aggiunto Valter Giovannini ha apertro un fascicolo per scoprire i colpevoli: "Gli spacciatori sotto casa esasperano e creano risentimento - ha detto - ma non è tollerabile la giustizia fai da te. Piuttosto chi può li fotografi mentre spacciano, da distanza di sicurezza, e invii le foto alle forze dell'ordine o alla Procura: in questo modo si può veramente aiutare chi deve fare le indagini".

Le reazioni politiche non si sono fatte attendere. Galeazzo Bignami, consigliere regionale di Forza Italia ha scritto su Facebook: "Lo so che la liturgia del politicamente corretto avrebbe imposto che io condannassi il raid compiuto contro gli spacciatori che spadroneggiano in Bolognina di cui si parla. Lo so. Avrei dovuto. Ma non lo faccio. E pazienza se sono l'unico a metterci la faccia e a dire queste cose, uscendo dal coro. Perché il politicamente corretto e la paura e pavidità nell'assumere decisioni chiare e nette, anche se dure, è ciò che ci ha portato a questo punto. Rapine, spaccio, accoltellamenti, raid, clandestini ovunque... Ecco la Bologna del PD. Se devo condannare qualcosa o qualcuno, la mia condanna va a chi ha ridotto la nostra città così. Dimissioniamo Merola. Perché altri 5 anni così sarebbero la vera condanna di Bologna".

Annunci

Commenti

giovanni951

Dom, 24/01/2016 - 14:43

date loro una medaglia visto che fanno quel che li istituzioni dovrebbero fare.

venco

Dom, 24/01/2016 - 14:44

I clandestini non devono circolare liberi nel nostro sacro territorio,

FRANZJOSEFVONOS...

Dom, 24/01/2016 - 14:48

SIGNOR PROCURATORE GIOVANNINI UNA DOMANDA BREVE CHIARE E SEMPLICE LE PORGO CON RISPETTO: I NOSTRI CIVILI ITALIANI HANNO AGITO, MA LA MAGISTRATURA E LE FORZE DELL'ORDINE DOVE SONO STATI FINORA CHE NON SAPEVANO NULLA? A DOMANDA RISPONDA CON RISPETTO DOVEROSO LA SALUTO

freeride

Dom, 24/01/2016 - 14:57

Patrioti!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 24/01/2016 - 15:29

"Piuttosto chi può li fotografi mentre spacciano, da distanza di sicurezza, e invii le foto alle forze dell'ordine o alla Procura: in questo modo si può veramente aiutare chi deve fare le indagini".....PERCHE' LE "FORZE DELL'ORDINE",non fanno questo da sole?????....Hanno fatto bene!!!

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Dom, 24/01/2016 - 15:45

Qualche giorno fa a Prato, dove le rapine per strada e gli scippi violenti da parte di determinati soggetti nordafricani avvengono ormai ogni giorno, nella zona detta "Chinatown", un magrebino è stato preso da un gruppo di cinesi, legato ad una fermata del bus e caricato ben bene di botte...anche qui massimo riserbo alla notizia da parte delle autorità ...

ziobeppe1951

Dom, 24/01/2016 - 15:59

È inevitabile, questi fatti succedono quando le "istituzioni" non tutelano i cittadini

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 24/01/2016 - 17:04

@Andrea B.:....certo,massimo riserbo,per non disturbare il "percorso multiculturale",che tanto piace alla maggior parte degli italiani!!

Cheyenne

Dom, 24/01/2016 - 17:19

bene a presto lanciafiamme. Bisogna distruggere questa feccia negra

maurizio50

Dom, 24/01/2016 - 17:29

E' solo l'inizio! O i cialtroni che devono tutelare l'ordine pubblico si danno una mossa o torneremo ai tempi di "Sfida all'O.K. Corral". !!!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 24/01/2016 - 17:29

Solo chi abita qui a Bologna può sapere com'è diventato il quartiere Bolognina. Musulmani, Africani e Cinesi. Italiani, non pervenuti. Insegne ormai solo in lingua straniera. Sporcizia a livello di discarica abusiva. Spaccate di vetrine giornaliere. Minacce ai pochi commercianti nativi rimasti. Tutto tranquillo per il signor Sindaco.

paolo b

Dom, 24/01/2016 - 17:35

fotografarli e consegnare le foto alle forze dell'ordine...per farsene che....li conoscono tutti uno per uno sia i carabinieri che i polizitti....ne arrestano uno e dopo poche ore questi delinquenti sono scarcerati da qualche magistrato politicamente corretto e nuovamente a spacciare ...le legnate dovrebbero darle le forze dell'ordine ma non possono altrimenti apriti cielo. ben fatto se qualcuno ha il coraggio di ribellarsi e bastonarli , se questa pratica fosse più utilizzata nel giro di pochi giorni FINE DELLO SPACCIO e maggior tranquillità e se qualche delinquente ne esce un po ammaccato pazienza !!!!

CESAR5916

Dom, 24/01/2016 - 17:56

Questa è la strada giusta da seguire,difendiamoci da soli perche' forze dell'ordine e magistrati sono dalla loro parte. Il problema lo conoscono non solo a Bologna, ma in tutte le città e fanno finta di niente e chi subisce è sempre il cittadino onesto , Difendiamoci !!!!!!!!!!!!!!!!!

gabryvi

Dom, 24/01/2016 - 18:01

Procuratore aggiunto o disgiunto, dove vive? I cittadini dovrebbero fare il lavoro per il quale lei è lautamente pagato, a loro rischio e pericolo? Una volta, l'avrebbero mandato in Sardegna, ora lo manderei in Libia!

sparviero51

Dom, 24/01/2016 - 18:05

BEN FATTO, la boldrini e i suoi sodali ci hanno rotto i "00" !!!!!!!!!!

Ritratto di ioetu

ioetu

Dom, 24/01/2016 - 19:12

Raid perfetto, che anche le forze dell'ordine facciano altrettanto e che poi vengano tutti caricati ed espulsi

antonmessina

Dom, 24/01/2016 - 19:24

finalmente il popolo si sveglia

FRANZJOSEFVONOS...

Dom, 24/01/2016 - 19:42

CHE SIA LA FINE DI CAPORETTO ATTUALE? ORA ASPETTIAMOCI LA MOBILITAZIONE GENERALE CONTREO QUESTI BASTARDI PREGIUDICATI CHE SONO PADRONI A CASA NOSTRA VEDASI CARABINIERI CHE SCAPPANO E SI CHIUDONO NELLE LORO GAZZELLE SENZA REAGIRE, ANZI. UN GRDIO SOLO; PRESENTE

01Claude45

Dom, 24/01/2016 - 20:00

Procuratore aggiunto Valter Giovannini, se han fatto GIUSTIZIA FAI DA TÉ è perché Lei può fare solo giustizia...senza conseguenze per spacciatori e clandestini.

mifra77

Dom, 24/01/2016 - 20:04

Inutile chiedere una mano alla politica; non ve la darà! non ve la daranno neanche i giudici! Allora se vi serve una mano, fate un appello e diventeremmo in tanti.

routier

Dom, 24/01/2016 - 20:48

Quando lo Stato (e per esso, la magistratura e la polizia) latita, allora è inevitabile che provveda alla bisogna, quella parte del popolo che, esasperata, non trova altro modo per aggiustare le cose. Parlare di giustizia fai da te è ipocrisia pura e fuorviante.

Gervasetto

Dom, 24/01/2016 - 20:57

finalmente un po' di pulizia nelle strade !!!

peter46

Dom, 24/01/2016 - 21:42

Ora sì che la faccenda diventa più interessante.Era ora che sull'esempio(ma ce ne voluto diamine di tempo per...'imitare')di Rosarno,Villa Literno(ma possibilmente senza uguale 'comportamento',s'intende,),Salerno...finalmente si è arrivati a passare(più o meno)il...Rubicone.Per insegnare un pò d'educazione di comportamento fuori dai propri confini ai...maleducati che non vogliono rendersi conto della fortuna di essere giunti da NOI.

Ritratto di asimon

asimon

Dom, 24/01/2016 - 22:44

merola e giovannini a casaaa.... anzi ai lavori sociali

justic2015

Dom, 24/01/2016 - 23:16

Haaaaaaaa finalmente a bologna si incominciano a svegliare con manganelli pepper spry e altri aggegi per combattere il nemico in casa e sto cervellone di magistrato giovannini walter il grande detto il grande cxxxxxxe cosa fa perde tempo e apre un fascicolodove svolgera` accuratamente come sono andate veramente le cose perche` in un paese civile questi incidenti non si devono assolutamente ripetere e giusto siquramente setaccera`la zona a tappeto per trovare il colpevole anzi lui ha accennato nel suo discorso se i cittadini vorrebero dare una mano di farlo solo mandando delle prove come foto o video alle forze cosi potra verificare e prendere appunti ,ma perche` le forze dell'ordine quale compito hanno di chiudersi in macchina e aspettare che i delinguenti se se vadano in santa pace vigliacchi vergogna si prega di publicare opinioni.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Dom, 24/01/2016 - 23:20

Questo non deve sorprendere, la gente è stufa dell'andazzo. Purtroppo il lavaggio di cervello fatto dal 1945 in poi non consente la gente di ragionare, anche se si è ben capito che votare la feccia di Sx è il suicidio della nazione. La SX si è accodada al piano Kalergi e le menti pensanti loro credono di poter continuare a fare i finti tonti, fino a quando?

MgK457

Dom, 24/01/2016 - 23:33

GLI ITALIANI VI ROMPONO IL CULO, DELINQUENTI CLANDESTINI.

Malacappa

Dom, 24/01/2016 - 23:34

Bravi ragazzi continuate cosi,se fossi piu'giovane sarei dei vostri, bravi italiani patrioti,bisogna ripulire il territorio da questa immondizia che il governo complice e traditore ha fatto venire,avanti tutta che sti gaglioffi comincino sentire paura. l'Italia e' per gli italiani.

Tipperary

Dom, 24/01/2016 - 23:40

E chi ha piu' fiducia in questo stato" ? ( s di stato volutamente minuscola).

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 25/01/2016 - 01:32

Avevo perso la speranza che qualcuno reagisse al degrado delle nostre città in mano a bande di clandestini. Dopo questo fatto di Bologna comincio di nuovo ad aver fiducia nei giovani. Finalmente si rendono conto della necessità di colpire quei farabutti che la fanno da padroni in casa nostra. I CITTADINI DANNO UNA LEZIONE ALLA VERGOGNOSA INERZIA DELLA PROCURA E DELLE FORZE DELL'ORDINE.

seccatissimo

Lun, 25/01/2016 - 04:24

C'è una storiella, quella del patto sociale tra lo stato ed il popolo, per cui il popolo avrebbe rinunciato a farsi giustizia da se ed avrebbe delegato lo stato a farlo per lui! Le istituzioni dello stato italiano si fanno forti di questo e richiamano il popolo al rispetto di questo fantomatico patto, che secondo me non può essere mai stato effettivamente siglato, per lo meno in Italia. (segue)

seccatissimo

Lun, 25/01/2016 - 04:26

(seguito) Ma lo stato italiano è una bestia ultrainadempiente in tutto ed in ogni campo e soprattutto per quanto riguarda la giustizia è ultrassente e ultraincapace, per tanto, oltre che razzolare malissimo predica anche malissimo e non ha alcun diritto morale a condannare chi per salvare la propria esistenza e la propria qualità della vita si attiva punendo e/o cacciando la feccia straniera che infesta e rovina il suo ambiente! Sto stato di mxxda insieme alle sue istituzioni di mxxda si ricordi il fatto lapalissiano che la vita di ciascun cittadino può essere vissuta una sola volta e che non è ammissibile che venga rovinata solo a causa della totale inefficienza di uno stato malavitoso ed imbelle, forte coi deboli e debole coi forti, criminali o meno!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 08/03/2016 - 10:43

Ve li siete votati beh teneteveli nel qlo. Fino a quando la "mafia politica" sarà amministrata dai ricandidati capi bastone il popolo non avrà diritto di dire la sua ragione ma di sottostare alle ragioni del prepotente eletto di turno. Quando cambieranno le leggi e sopratutto chi legifera allora probabilmente certe situazioni sociali si evolveranno sperando al meglio.