Bologna, romeno ubriaco molesta i passanti e ferisce i carabinieri

I militari, intervenuti in via Zanardi a Bologna, sono stati costretti ad usare lo spray urticante per bloccare lo straniero completamente ubriaco

Botte ai carabinieri per evitare un semplice controllo. È accaduto in via Zanardi a Bologna dove due romeni completamenti ubriachi, risultati da accertamenti essere pregiudicati e senza fissa dimora, non hanno preso bene l'intervento dei militari impegnati nel riportare l’ordine nella strada.

Come riporta Bologna Today, gli uomini del Nucleo radiomobile, infatti, erano giunti nella via dopo aver avuto diverse segnalazioni da parte di cittadini terrorizzati che denunciavano molestie ai passanti compiute dagli stranieri.

I carabinieri si sono avvicinati ai sospetti e hanno chiesto i documenti per effettuare l’identificazione. La situazione è apparsa subito piuttosto tesa.

Un immigrato di 37 anni, però, si è rifiutato di collaborare ed è stato denunciato. Il peggio per i militari, però, doveva ancora arrivare. Il secondo romeno di 35 anni, del tutto privo di lucidità, non solo non ha fornito i documenti ma, nel tentativo di sottrarsi ai controlli, si è scagliato contro le forze dell’ordine.

I militari, per bloccare l’esagitato ed evitare che la situazione degenerasse, sono stati costretti ad utilizzare lo spray urticante in dotazione. Una volta riportata la calma, i carabinieri hanno arrestato l’immigrato con le accuse di resistenza e lesioni a Pubblico ufficiale.

Tutti e tre sono stati successivamente curati al Pronto soccorso per escoriazioni e traumi che i medici hanno giudicato guaribili tra i 5 ed i 7 giorni.