Bolzano, rissa al centro d’accoglienza: nigeriano finisce in ospedale

Ennesimo violento scontro fra gli ospiti della struttura: al culmine della lite, un curdo ha usato delle forbici per aggredire il suo rivale nigeriano, finito in ospedale

Arriva dalla città di Bolzano la notizia dell’ennesima furiosa lite finita nel sangue all’interno di una struttura adibita all’accoglienza di richiedenti asilo.

Secondo quanto riferito dal quotidiano “La Voce di Bolzano”, il fatto si è verificato durante la serata della scorsa domenica nel centro di accoglienza ed emergenza freddo di via Comini.

Qui è andato in scena un violento scontro che ha visto coinvolti due ospiti stranieri, vale a dire un curdo ed un nigeriano. Al momento non sono ancora state rese note le ragioni che hanno portato all’acceso diverbio, poi evolutosi in una colluttazione. Durante quei momenti concitati, il curdo ha afferrato delle forbici affilate e colpito il nigeriano, ferendolo.

Sono stati alcuni vigilanti che prestano servizio nella struttura ad immobilizzare l’aggressore, evitando così che la situazione potesse degenerare ulteriormente. Immediata la chiamata ai soccorsi ed alle forze dell’ordine da parte degli operatori del centro.

Sul posto i sanitari del 118, che hanno trasportato il nigeriano al pronto soccorso dell’ospedale di San Maurizio, dove è stato visitato e medicato. Le lesioni riportate in seguito all’aggressione non sono risultate gravi e, dopo alcuni accertamenti, l’extracomunitario è stato dimesso.

Il curdo, inizialmente immobilizzato dagli addetti alla sicurezza, è invece finito in manette. Si trova ora in attesa di giudizio.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Mar, 16/04/2019 - 16:31

piccola discussione tra culture sboldrinaine. niente di grave dai. importante è che ci pagano la pensione