Brasile, gatto in manette Aiutava i detenuti a evadere dal carcere

Il felino era stato addestrato per aiutare i narcotrafficanti e gli assassini detenuti nella prigione di Alagoas a evadere. È stato colto in flagrante mentre trasportava telefoni cellulari, lime e strumenti per scavare gallerie

Un complice quasi perfetto. Incensurato, insospettabile e scaltrissimo. Chi l'avrebbe mai detto che un gatto potesse diventare un criminale?

Eppure è successo in Brasile. Quello che sembrava un innocuo felino, in realtà, era stato addestrato per aiutare i narcotrafficanti e gli assassini detenuti nella prigione di Alagoas, nel Nordest del Brasile, a evadere.

Il gatto è stato colto in flagrante dalla polizia mentre trasportava telefoni cellulari, lime e strumenti per scavare gallerie, tutti oggetti attaccati al suo corpo. A scoprire l’ingegnoso sistema dei criminali è stato un poliziotto. Adesso per il felino si prospetta una condanna paradossale: verrà scarcerato dalla prigione. ,

Commenti
Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Dom, 06/01/2013 - 10:21

Questo dimostra la mentalita' di certe persone di certi paesi,il gatto che non capisce il bene ne'il male viene arrestato mentre criminali assassini come Battisti vengono liberati.

Ritratto di venividi

venividi

Dom, 06/01/2013 - 11:17

Io non ci credo, mi pare una bufala. Conosco bene i gatti, avendone cinque, e mi pare strano che ci riesca ad addestrarne uno in quel modo. Forse un cane, ma un gatto è un po' difficile.

Ritratto di venividi

venividi

Dom, 06/01/2013 - 11:23

Comunque sono d'accordo con Trier per quanto riguarda il criminale Battisti. E' stata una mascalzonata nei confronti delle sue vittime.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Dom, 06/01/2013 - 13:08

venividi non solo delle vittime ma difronte alla umanita' intera e ti dimostra che gente c'e' nel suo partito politico nel suo colore,il loro credo specialmente italiano.

Boccato

Dom, 06/01/2013 - 13:27

Carissimi Franco e Venividi ed altri lettore (scuse per i miei errori nella grammatica italiana ok?) ...sono uno dei tantissimi italo-brasiliani que al tempo di quella vicenda di Battisti é stato arrabiato e pur, envergognato dello governo comunista di Brasile (questa é la veritá!) che a dato guarida a questo terrorista assassino ! Come avvocato, ho tentato personalmente portare in Brasile le familiare delle vittime di Batisti con lo scopo di sensibilizare allo organo supremo giudiziario di Brasile , per "forzare" una soluzione pró- extradizione ma purtropo... Scrivo solo per rogare a Voi, italiani, che capiscono che la maggioranza dalla gente in Brasile é sempre stata contro questa permanenza di Battisti in Brasile e che solo rimane qua a causa dello governo dello cosideto "Partido dos Trabalhadores", da tutto rosso e protetivo di tutti terroristi di sinistra nell mondo che vogliano sdraiarsi nelle spiagge di Brasile . Noi, italo-brasiliani, simamo gente séria , operosa, de profilo conservatore, orgogliosa e fierisimi dello nostro sangue italico (in fatti in Brasile essere d´origine italiana é essere un cittadino "speciale" e siamo piu da 8 milhone soltanto nella regione San Paolo dove abito) e in assoluto siamo d´accordo con il governo 'rosso'-brasiliano dello PT che bisogno (atenzione qui per carita) alertare a voi , fratelli italiani , mantene piu che relazione cordiale con la sinistra itaiana , anzi, ha con la sinistra in Italia un rapporto umbelicale essendo fato che D´Alema non esce dal Brasile dove viene spesso! E dico piu; nessun mi itira il pensiero che la sinistra brasiliana ora al potere in questo gigante enviera soldi per finanziare la campanha elletorale dei suoi amici rossi in Italia !!Hanno rubato tanto qui, ma tantissimo che non ho dubio che a socapa si intrometerano nella politica italiana in queste elezione al meno enviando soldi sporcho allo signor Bersani et caterva ! OCHIO APERTO CAMERATI ! Vi saluto con una dichiarata e imensa nostalgia della Madre-Pátria, Italia !!

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Dom, 06/01/2013 - 14:11

Io quel gatto me lo porterei volentieri a casa mentre Battisti lo manderei in prigione. Ma i giudici brasiliani hanno la mente contorta?

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 06/01/2013 - 15:57

La Brambilla cosa dice? Sciopero in favore del gatto?

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 06/01/2013 - 16:43

potere ai gatti

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Dom, 06/01/2013 - 19:31

Boccato tu scrivi molto e spieghi poco io con poche parole ti spieghero' come e' qui in Italia,Noi italiani in generale non amiamo ne comunisti ne sinistroidi specialmente se sono rossi e comunisti criminali,non amiamo i comunisti normali figurati quelli assassini, Hasta luego abogado cuidate.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Dom, 06/01/2013 - 19:33

Dimenticavo di dire, visto che ci sono gatti coi' intelligenti in Brasile,promuoverei il gatto a giudice del tribunale e i giudici a gatti randagi visto che non sanno lavorare.

Ritratto di venividi

venividi

Dom, 06/01/2013 - 19:38

Ha ragione, Trier, in Brasile sono ancora un po' "basic". Basta pensare alla povera gente alla quale hanno tagliato praticamente tutta l'assistenza sanitaria che è ormai privatizzata e in mano a grosse società ingorde all'americana - cosa che l'amico Rigor Montis vorrebbe fare anche qui - diminuendo notevolmente il rispetto per la vita umana.

zipala'

Lun, 07/01/2013 - 07:17

Prima di scrivere un articolo, bisogna accertarsi che la mano che tiene la penna, sia ben collegata con il cervello.In questo caso lo scollegamento è totale.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 07/01/2013 - 16:07

A Vicenza non sarebbe successo, e nemmeno nel Valdarno dove insegnava il gastronomo Bigazzi: "Febbraio Gattaio", i felini venivano imbanditi per placare i morsi della fame e recuperare le derrate alimentari morsicate ed erose dai topi. Mi dispiace per la ministra Brambilla.