Il clandestino gambiano massacra un poliziotto: così gli spacca una mano

Il gambiano, personaggio già noto alle forze dell'ordine nonchè irregolare sul nostro territorio nazionale, ha trascorso solo una notte in carcere: per lui divieto di dimora a Brescia e domiciliari

Ha lanciato gli involucri in cui aveva suddiviso la droga da vendere per strada e tentato di fuggire poi, raggiunto da un agente della polizia locale di Brescia, lo aggredito fino a rompergli la mano e mandarlo al pronto soccorso.

Il responsabile della vicenda è un clandestino di nazionalità gambiana di 35 anni, personaggio già noto alle forze dell'ordine per una serie di precedenti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante il pomeriggio dello scorso lunedì, una vettura in servizio di pattugliamento del territorio ha notato un gruppo di africani nelle vicinanze della stazione ferroviaria, per la precisione in via Foppa, una delle zone di smercio di droga tristemente più note della città. Tra questi anche il gambiano, una loro vecchia conoscenza, che i poliziotti, dopo essersi fermati, hanno cercato invano di avvicinare per una perquisizione.

Quando l'extracomunitario si è reso conto di esser divenuto l'obiettivo principale degli agenti, si è repentinamente liberato di un sacchetto con all'interno alcuni involucri di cellophane termosaldati contenenti droga ed ha tentato una vana fuga, dirigendosi di corsa verso via Romanino.

Gli uomini in divisa si sono lanciati al suo inseguimento, tuttavia, quando uno di essi ha raggiunto lo straniero, è stato aggredito con grande violenza. Al termine della furiosa colluttazione, conclusasi grazie all'arrivo dei colleghi dell'agente che hanno fatto scattare le manette ai polsi del facinoroso, quest'ultimo è stato tratto in arresto.

L'accusa è quella di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

È andata male, infatti, al poliziotto ferito dal 35enne, che ha subito varie fratture alla mano: finito in ospedale a causa delle lesioni riportate, per lui i medici hanno determinato una prognosi di 30 giorni.

Trattenuto dietro le sbarre del carcere per una sola notte, il gambiano è finito poi al tribunale di Brescia per il giudizio direttissimo. Il giudice ha convalidato il fermo, rinviato il processo di due settimane e disposto il divieto di dimora per lo straniero.

Come riferito dai quotidiani locali, in previsione di una restrizione agli arresti domiciliari, trattandosi di un irregolare sul territorio nazionale, si provvederà ora a cercare una casa dove possa scontarli.

Commenti
Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Mer, 06/11/2019 - 16:48

FUORIIIIIIIIIII!

fgerna

Mer, 06/11/2019 - 17:21

Clandestino, senza fissa dimora, già noto per reati, rompe una mano a un poliziotto, non fa un giorno di galera e gli trovano pure la casa. Siamo proprio il paese dei burattini, questa giustizia mi fa schifo

ziobeppe1951

Mer, 06/11/2019 - 17:21

Se era un italiano, i manigoldi rossi si sarebbero fatti sentire..siccome è una loro risorsa......e poi mi domando..ma la Lamorgese tutta divisa e distintivo che fa?..dorme?

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 06/11/2019 - 17:29

Il gambiano, personaggio già noto alle forze dell'ordine nonché irregolare sul nostro territorio nazionale...CIOE' DELINQUENTE E CLANDESTINO,parliamo come mangiamo,grazie!!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mer, 06/11/2019 - 17:30

Sei un "salvato" Gambiano? Puoi spaccare una mano a un poliziotto a Brescia, avrai divieto di dimora a Brescia. Quale è il problema? Ti restano altre 106 provincie e 106 poliziotti a cui spaccare arti e mani. Quando hai finito, tu "salvato" Gambiano puoi certamente tornare nella prima provincia e ricominciare a spaccare e massacrare, sempre ovviamente mantenuto a spese dello Stato. Ce n'è da fare per il "naufrago" Gambiano.

Renadan

Mer, 06/11/2019 - 17:35

Un Clandestino nella mia città??????? Non me ne sono mai accorto..........Scherzo ce ne sono a migliaia. Comunque GAMBIANO stai tranquillo che con questo governo che diffonde ODIO qualche magistrato di sinistra non ti fa andare in carcere , poi ti danno una casa popolare, un lavoro. Per il povero poliziotto ci sarà invece una condanna perche sarà riconosciuto RAZZISTA e forse anche FASCISTA.

Italianocattolico2

Mer, 06/11/2019 - 19:15

Purtroppo la situazione è sempre ribaltata: il Poliziotto, il Vigile o Carabiniere con le ossa rotte e il parassita criminale sano e salvo. Dovevano sbriciolargli le ginocchia quando lo hanno preso. Ovviamente i taser non possono essere dati alle forze dell'ordine perché i magistrati hanno paura che poi facciano la bua ai delinquenti. Ma spaccategli le ossa prima di arrestarli; basta con questa invasione di delinquenti stranieri. Ne abbiamo abbastanza di quelli nostrani.

edo1969

Mer, 06/11/2019 - 19:17

immigrato fuori controllo perde le staffe e massacra dieci poliziotti

Anticomunista75

Mer, 06/11/2019 - 19:20

Poi è Salvini a "diffondere odio"..non i macelli che questi selvaggi, sparsi sul nostro territorio grazie a ONG e politici complici, compiono quotidianamente. Chi è che alimenta odio cari comunisti, questi primitivi che avete importato, con le loro malefatte quotidiane, o Salvini che c'informa di quello che combinano, e che voi infami vorreste censurare?

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 06/11/2019 - 19:21

Pensate a casa sarebbe accaduto al quel "poliziotto" se fosse accaduto il contrario. Forse per lui è meglio così ma dovremmo preoccuparci fortemente.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 06/11/2019 - 19:40

Intimare di fermarsi, di sdraiarsi a terra ed ammanettarlo, mai avvicinarsi a loro. Qui bisogna urgente una scuola in un distretto americano. Ma poi cosa lo portano davanti ad un giudice. Male ha fatto quello che lo ha catturato nel rato antecedente. se lo avesse portato in aperta campagna ora il poliziotto non avrebbe avuto questi problemi, Continuate continuate, prma o poi ci scappa un altro morto. Ma Trieste non vi ha insegnato niente?

salvofranco

Mer, 06/11/2019 - 20:17

non ho capito: significa che se io, italiano, aggredisco un poliziotto e gli procuro fratture multiple ad una mano... poi mi cercano una casa dove scontare i domiciliari e si accontentano di non farmi andare allo stadio? Si può sapere perchè non mettete mai il nome dei magistrati? e si può sapere perchè il poliziotto esce sempre con le ossa rotte e il delinquente non riporta mai un graffio?

bobots1

Mer, 06/11/2019 - 21:55

Ora gli cercano casa...ma perchè non rispedirlo subito coattivamente a casa?

Una-mattina-mi-...

Mer, 06/11/2019 - 22:39

MA BASTA CON 'STI DOMICILIARI DEL PIFFERO: DA QUANDO MI HANNO MESSO AI DOMICILIARI UN CRIMINALE QUI DI FRONTE "LAVORA" IL DOPPIO DI PRIMA...

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 06/11/2019 - 23:47

salvofranco Mer, 06/11/2019 - 20:17 non ho capito: significa che se io, italiano, aggredisco un poliziotto e gli procuro fratture multiple ad una mano... poi mi cercano una casa dove scontare i domiciliari...... Per un italiano non è così:il requisito fondamentale è essere clandestino,non aver una casa,spacciare droga,commettere violenze gratuita ed essere diversamente colorato. Se non possiedi uno di questi requisiti anche se commetti un reato non avrai vitto e alloggio gratis a sbafo degli italiani dove passare gli arresti domiciliari.Per la maggior parte degli italiani ,ahimé, ci spetta San Vittore.

Blueray

Gio, 07/11/2019 - 09:10

Vedo che nonostante i miei post ormai ripetitivi e quasi noiosi siamo sempre fermi alle "colluttazioni". Ci dica il capo della Polizia che cosa intende fare per evitare che le nostre FF.OO., anche quelle locali, siano costrette ad accettare colluttazioni con energumeni esagitati di matrice extracomunitaria dato che non hanno nè il fisico nè l'allenamento di atleti da wrestling, e quali ragioni impediscono l'adozione di regole di ingaggio di tipo militare nei confronti di chi non si ferma all'alt, come peraltro in vigore nella vicina Slovenia a 10 km da casa mia.