Brescia, tunisino rapina e ferisce donna, poi aggredisce carabinieri

Il nordafricano, senza fissa dimora sprovvisto di documenti ed irregolare sul territorio nazionale, era già noto alle forze dell’ordine a causa dei precedenti per spaccio e per reati contro il patrimonio

Tenta di rapinare una donna a Brescia poi, messo in fuga da alcuni passanti, aggredisce i carabinieri intervenuti sul posto.

Protagonista un clandestino 36enne di nazionalità tunisina, personaggio già noto alle forze dell’ordine. Dopo essersi appostato in via Corsica, intorno alle 21, ha adocchiato quella che sarebbe dovuta divenire la sua vittima, prima di avvicinarsi furtivamente ad essa. Dopo averla raggiunta, il tunisino ha tentato di strapparle la borsetta di mano, ma ha incontrato nella donna una inattesa resistenza.

Le grida della vittima hanno attirato l’attenzione di alcuni passanti, che sono accorsi in suo aiuto. Vistosi con le spalle al muro, il nordafricano ha rivolto la lama di un coltello che aveva con sé contro i presenti, con lo scopo di intimorirli e di aprirsi una via di fuga. Ciò nonostante, la sua corsa disperata si è rivelata vana, dato che i testimoni si sono comunque lanciati al suo inseguimento. Braccato da vicino, il 36enne ha cercato di nascondersi dentro una siepe nel parco Pescheto, quando ormai i carabinieri del comando di Brescia, allertati in precedenza, si trovavano già sul posto.

L’arrivo degli uomini dell’Arma non è stato sufficiente a spingere il tunisino a capitolare. Dopo un ennesimo quanto inutile tentativo di fuga, quest’ultimo si è avventato contro i militari, colpendoli con calci e pugni prima di venire fermato a terra e quindi ridotto in manette.

Una volta giunto in caserma, l’uomo è stato riconosciuto dalla donna che aveva tentato di rapinare in precedenza, rimasta lievemente ferita a causa di una caduta avvenuta durante la colluttazione con lo straniero. Nelle fasi di identificazione sono emersi tutti i precedenti del tunisino, clandestino senza fissa dimora e pregiudicato per reati di spaccio e contro il patrimonio.

Con l’accusa di tentata rapina impropria, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale, l’extracomunitario è finito dietro le sbarre.

Commenti

Giorgio5819

Dom, 21/04/2019 - 18:45

Occorre organizzare rastrellamenti e tradotte, questi scarti vanno smaltiti oltre confine.

mariod6

Dom, 21/04/2019 - 18:48

Nessun problema, domani sarà di nuovo in circolazione. Mi chiedo perché nelle colluttazioni con questi topi di fogna africani, restino sempre feriti gli altri mentre loro ne escono sempre interi. Ma qualche ginocchio sbriciolato a questi delinquenti non capita mai ????

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 21/04/2019 - 19:06

A questi senza fissa dimora, occorre trovargliene una al piu presto!!! In galera a pane e acqua, fino al RIMPATRIO COATTO!!! Altrimenti non si risolve niente Comandante!!!! AMEN perche e Pasqua e siamo buoni.

ziobeppe1951

Dom, 21/04/2019 - 19:59

Che fine ha fatto il sognatore?...è andato a comprare un altro pallottoliere?

leopard73

Dom, 21/04/2019 - 20:00

In Tunisia non ce la guerra vengono in italia per un semplice motivo qui la galera non esiste spacciano rubano e fanno cio che VOGLIONO mentre a casa loro andrebbero in galera a VITA!!!!

Reip

Dom, 21/04/2019 - 20:05

Roba da pazzi! Come ho gia’ scritto, gli italiani vivranno un futuro di sangue e di orrore! Bisogna reagire! In alcune situazione estreme, come in questo caso la legge e’ inadeguata, per porre rimedio alla sua inadeguatezza bisogna agire al di fuori della legge, per ottenere la giustizia naturale. Non si tratterebbe di vendetta, la vendetta non e’ un motivo valido e’ una risposta emotiva, e’ necessaria bensi la punizione! Bisogna punire questi mostri! Punire duramente loro e fare giustizia! Inoltre sarebbe giusto punire anche coloro che tra politici e ministri come Alfano, Renzi, Boldrini, Gentiloni la sinistra il PD etc sono stato artefici dell’invasione che ha riversato in Italia qualche milione di virulenti finti profughi clandestini, moltissimi dei quali, delinquenti come quest’africano, altri spacciatori, tagliagole, stupratori e terroristi! Il popolo italiano deve reagire unito e combattere! IL POPOLO ITALIANO DEVE REAGIRE E PRETENDERE GIUSTIZIA E SICUREZZA!

baronemanfredri...

Dom, 21/04/2019 - 20:13

GESUITI PALEMMITANI PALEMMITANI ANDATE E IMITATE GIUDA ESCARIOTA DOPO IL TRADIMENTO DI GESU' CRISTO.

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 21/04/2019 - 20:32

vabbè dai è un gesto di disperazione. oggi e domani l'inps è chiuso e non può versarci i contributi. vero boeri?

Ritratto di Lissa

Lissa

Dom, 21/04/2019 - 21:28

Con i nostri "bravi magistrati democratici" quante ore resterà dentro?

Yossi0

Dom, 21/04/2019 - 21:40

salvini che ci sta a fare da noi ? rimandarlo a casa sua accompagnato da un bel calcio in c..o è politicamente scorretto, e razzista ?

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Dom, 21/04/2019 - 22:11

Gli islamici devono essere eliminati

rebesanig@gmail.com

Dom, 21/04/2019 - 22:23

Leggo che il tunisino era già noto alle forze dell'ordine, "ma girava tranquillo (si fa per dire) in città, rapinando o tentando di rapinare come in questo caso. Se era noto ai carabinieri dovrebbe significare che era già stato arrestato e successivamente dall'ormai usuale giudice rimesso in libertà ( forse agli arresti domiciliari?) Così va il mondo, pardon, la giustizia italiana.

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Dom, 21/04/2019 - 23:28

Mi piacerebbe capire a che titolo avanzi di galera come questo tunisino si trovano in Italia ad allietarci con la loro presenza. E da quale terribile guerra sarebbe fuggito?

me.so.rotto....

Lun, 22/04/2019 - 01:39

E poi, dopo la galera che si fa? Gli si dice che deve tornare in Tunisia e che ha sette giorni di tempo per farlo? Va imbarcato subito e rispedito da dove e` venuto. Paghiamo volentieri il conto per l'aereo.

kennedy99

Lun, 22/04/2019 - 08:32

si è finito dietro le sbarre il problema è che domani mattina il solito giudice buonista lo rimetterà in liberta e tutto tornerà come prima. dico anche hai cari bresciani di che pasta è il sindaco che hanno eletto. chi è causa del suo male pianga sè stesso.

dredd

Lun, 22/04/2019 - 10:08

Clandestino tunisino. Che strano.

uberalles

Lun, 22/04/2019 - 10:19

I giudici che lo hanno "liberato" le volte precedenti potrebbero essere oggetto di inchiesta?

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 22/04/2019 - 11:09

^*@*^ Errrridddaajjje ancora una volta sono usciti senza le loro guardie del corpo Bodyguard e avvocati difensori nel caso, anche solamente, torcessero un cappello al beduino , insomma lo volete capire o no, in certi posti Bisogna andare scortati non così come Fosse una scampagnata. Dovete capire che sono preziose risorse e giustamente se intervenite in malo modo si Offendono Reclamando contribuisco all’ aumento del PIL ITALIANO, vi pago le pensioni, senza di noi l’Italia fallirebbe, In 4 e 4otto e. E voi ci trattate in questo modo !!!!!