Brindisi, difendono venditore ambulante: accoltellati in discoteca

Una 22enne è stata arrestata con l'accusa di tentato omicidio e lesioni personali aggravate

Una ragazza di 22 anni si è scagliata contro due coetanei "colpevoli" di aver difeso un venditore ambulante di rose. La giovane è stata arrestata con l'accusa di tentato omicidio e lesioni personali aggravate.

Come racconta Repubblica.it, l'aggressione è avvenuta all'interno di una discoteca di Torre Santa Sabina, frazione del comune di Carovigno, in provincia di Brindisi. Sharon Doria, classe 1995, ha gettato a terra un mazzo di rose appoggiato su un tavolo da un venditore ambulante di origini africane. Il gesto della giovane è stato notato da due ragazzi di 22 e 33 anni residenti nella zona del locale. La coppia di amici ha invitato la 22enne a raccogliere i fiori e a chiedere scusa al migrante. Ma Sharon, incitata dalle amiche, ha tirato fuori un coltello dalla borsa e ha minacciato i ragazzi. A quel punto uno dei due ha preso le rose e le ha rimesse sul tavolino. La 22enne è quindi passata ai fatti. Prima ha lanciato una bottiglia di birra colpendo uno dei due e poi ha dato una coltellata la torace all'altro. Fortunatamente i due se la sono cavata con una prognosi di massino 15 giorni. La 22enne è invece agli arresti domiciliari.

Commenti

badboy93

Lun, 05/06/2017 - 17:52

voglio conoscere questa ragazza ?