Bus precipitato da un viadotto ad Avellino, assolto l'ad di Autostrade

L'ad di Autostrade Castellucci assolto nel processo per il bus precipitato da un viadotto ad Avellino. Nella strage morirono 40 persone, ira dei parenti delle vittime

È stato assolto Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Autostrade per l'Italia, accusato di omicidio colposo plurimo e disastro colposo per la tragedia del bus precipitato dal viadotto Acqualonga dell'A16 in provincia di Avellino. Nella strage del 28 luglio 2013 persero la vita 40 persone.

Castellucci era imputato nel processo insieme ad altri 11 dirigenti e funzionari della società. Per tutti il pm aveva chiesto 10 anni di reclusione. Il giudice ha condannato a 12 anni Gennaro Lametta, il proprietario del bus noleggiato da una comitiva di pellegrini di Pozzuoli imputato anche di falso per la revisione del bus. Otto anni di reclusione sono stati inflitti invece alla funzionaria della Motorizzazione civile di Napoli, Antonietta Ceriola, mentre il collega Vittorio Saulino è stato assolto. Tra i dirigenti di Autostrade per l'Italia, assieme all'ad Giovanni Castellucci, sono stati assolti anche Riccardo Mollo, Giulio Massimo Fornaci, Antonio Sorrentino, Michele Maietta e Marco Perna. Condannati a 5 anni di reclusione per disastro colposo e omissione in atti d'ufficio l'ex direttore di tronco Michele Renzi, Paolo Berti, Bruno Gerardi, Gianni Marrone. Sei anni di reclusione per Nicola Spadavecchia e Gianluca De Franceschi.

Al termine della lettura della sentenza da parte del giudice monocratico si è scatenata la rabbia dei parenti delle vittime. "Assassini", "venduti", hanno urlato, "Castellucci è un assassino, state mettendo fuori un assassino". Molti hanno scandito il numero "83", la somma dei morti di Avellino e le vittime del crollo del ponte Morandi a Genova. Alcuni degli imputati presenti e gli avvocati si sono dovuti barricare in aula, dal momento che I parenti delle vittime hanno bloccato l'uscita e chiedono di incontrare il giudice.

Commenti
Ritratto di blackeagle

blackeagle

Ven, 11/01/2019 - 12:45

AHAHAHA e vai così! Mi raccomando indignatevi quando diciamo che SCHIFIAMO l'itaglia!

cgf

Ven, 11/01/2019 - 13:06

i parenti dovrebbero prendersela con l'autista del bus, il proprietario del mezzo che non hanno prestato abbastanza attenzione alla sicurezza. Infatti non è un caso la condanna alla funzionaria della Motorizzazione civile di Napoli, non basta pagare per passare le revisioni!!!!!!!!!!!! Altrimenti facciano causa al Parlamento in quanto non ha legiferato abbastanza in materia di sicurezza... NB i mezzi però PER LEGGE dovevano essere SICURI. Già perché quel bus è caduto e tanti altri no? Poi c'entra nulla con Genova, sono due cose separate.

maurizio-macold

Ven, 11/01/2019 - 13:20

Evitare di fare di questa tragedia un caso politico: la societa' Autostrade è stata dichiarata innocente. I responsabili sono il proprietario del mezzo e la motorizzazione civile che hanno falsificato la documentazione della revisione del pullman.

Lorenzo Cafaro

Ven, 11/01/2019 - 13:22

Ma certo, non è che un ad sia onnisciente ed onnipotente e non credo abbia in alcun modo vietato ai funzionari tecnici locali di controllare e nel caso manutenzionare il tratto incriminato. Mi pare che la voglia di trovare ad ogni costo uun colpevole sia da verificare. Piuttosto, come detto, la società e l'autista del bus dovrebbero pesatemente risponderne.

SpellStone

Ven, 11/01/2019 - 13:27

Ciao Chiara.. giusto cosi'... sai tanto per sapere... la motivazione con cui e' stato chiesto un capo di imputazione cosi' pesante? E' crollata la strada? non c'erano le barriere? l'AD col bazuka ha colpito il Bus? il CDA ha fatto una seduta spiritica? Perche' invece sono stati condannati gli autisti e chi sono gli altri condannati e cosa hanno fatto? BHOOOOOO

frabelli1

Ven, 11/01/2019 - 13:29

Non ricordo come è caduto il bus ad avellino, se per crollo del viadotto o è uscito dalla careggiata sfondando il parapetto. In entrambi i casi, un bus che non avrebbe potuto circolare, perché non idoneo a viaggiare, figurarsi fare il servizio pubblico, i parenti, invece di prendersela con chi era alla guida, con il noleggiatore e la motorizzazione civile di Napoli che aveva rilasciato falsi documenti, se la prendono con e autostrade? Ma è follia pura questa. Cosa c'entra autostrade se il mezzo non era idoneo a marciare e poi sfonda un guardralill?

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Ven, 11/01/2019 - 13:38

Totalmente d'accordo con cgf!!! E' Vergognoso che non si sappia nulla sui delinquenti della revisione NON fatta, anzi fatta farlocca dopo l'incidente, falsificando i documenti!! Schifo all'ennesima potenza

venco

Ven, 11/01/2019 - 13:44

La colpa è dell'autista che correva forte con il mezzo guasto.

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 11/01/2019 - 13:46

Non ditelo ai 5stelle ahahahahah

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 11/01/2019 - 13:50

Pare chiaro che la causa di questa tragedia sia da imputare solamente alle condizioni del bus,con una revisione passata pagando i soliti noti (di Napule): che centrava l'ad di ApI? Diverso ovviamente il caso del ponte di Genova

DRAGONI

Ven, 11/01/2019 - 13:51

STRANAMENTE MA MI SEMBRA CHE SIA STATA EMESSA UNA SENTENZA CHE, FATTO SALVE LE DURATE DELLE DETENZIONI, SIA DISPENSATRICE DU UNA GIUSTA GIUSTIZIA.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 11/01/2019 - 14:05

---è giusto così---ammesso pure che c'entrasse in qualche modo lo stato delle strade---non è detto che ne risponda direttamente l'ad della società che si occupa della manutenzione---il diritto societario è complicato ed i poteri di delega pure---se un ad od un consiglio di amministrazione conferisce ad un suo sottoposto un compito ed un ruolo specifico---tale sottoposto si assume pure le responsabilità legali legate al suo ruolo ed al compito cui è stato predisposto---molti ad delegano la qualunque proprio per non avere rogne di nessun tipo--figuriamoci quanto c'entrino i benetton nel crollo del ponte visto che la società autostrade è solo una partecipata ed i benetton non figurano nei quadri dei dirigenti della società---possono dormire sonni tranquilli--swag durum autem veritas est veritas

27Adriano

Ven, 11/01/2019 - 14:26

Mi dispiace per le vittime, ma guardando la ricostruzione video e le cause che hanno creato il guasto al pullman (rottura dell'albero di trasmissione, conseguente danneggiamento dell'impianto frenante) non capisco cosa centra la Società Autostrade. Perchè non prendersela con coloro che hanno "revisionato" il pullman???

AngeloErice

Ven, 11/01/2019 - 14:41

In pratica se, PER I FATTI TUOI, te ne vai a sbattere contro UN MURO, è chiaro che se il muro non ci fosse stato non ci sbattevi! E quindi? E quindi bisogna processare colui ha messo il muro lì perché GIUSTIZIA sfatta. Altrimenti cosa? Che è colpa tua mentre con quel muro (che hai centrato..) non c'entri nulla? No, no, in galera chi ha fatto il muro!

Procivile

Ven, 11/01/2019 - 15:01

Come si fa a non capire che (rispettando le tragiche morti) i parenti vogliono attaccarsi ad Autostrade per avere soldi, molti soldi. Cosa che non potranno fare col proprietario del mezzo che probabilmente lavorando in nero e non avendo affatto o sufficienti proprietà non mollerà un euro.

pinolino

Ven, 11/01/2019 - 16:10

Sottoscrivo procivile, in assenza della condanna penale di autostrade la causa civile per il risarcimento diventa una perdita di tempo e soldi.

cgf

Ven, 11/01/2019 - 16:53

@elkid quando vigeva il 'NON POTEVA NON SAPERE' la pensava diversamente... si sta preparando per uno scarico di eventuali responsabilità?

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 11/01/2019 - 17:10

il mondo va così, come il mare dove il pesce grosso mangia il pesce piccolo! una condanna all'ad avrebbe comportato un risarcimento di un centinaia di milioni di euro, mentre "acquistando" un po di pubblici dipendenti con il 10% di quella somma si sarebbe rivoltate le carte!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 11/01/2019 - 17:33

Anch'io mi associo ai commenti di procivile 15e01 e pinolino 16e10!! Simme Napule paisa!!!!lol lol.

dredd

Ven, 11/01/2019 - 17:41

Senza esame degli atti processuali, o quanto meno la lettura delle motivazioni, è impossibile capire.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 11/01/2019 - 18:07

@ELkid - la legge la interpreti a modo tuo, come sempre? Ha ragione l'amico @cgf a dirti che il non poteva non sapere valesse per uan sola persona, agli altri, soprattuto sinistri, no. Hai un concetto dell'uguaglianza che neppure i tuoi avi bolscevichi avevano così distorto. Non vali proprio niente.

Divoll

Ven, 11/01/2019 - 18:35

Che bella magistratura, eh...

cecco61

Ven, 11/01/2019 - 19:29

Sentanza corretta in quanto i responsabili di Autostrade Spa sono stati condannati nelle persone dei responsabili del tratto interessato dal disastro. Castellucci avrebbe potuto essere condannato solo se, i sottoposti, avessero dato prova di denuncia allo stesso dello stato della strada e richiesto soldi e o interventi di manutenzione mai arrivati. Pensarla in modo diverso sarebbe come mettere in galera Mattarella per ogni disastro che accade in Italia per responsabilità di qualche pubblico ufficio.

claudioarmc

Sab, 12/01/2019 - 07:23

Ti pareva