Un cadavere mutilato tra gli scogli: orrore a Giardini Naxos

Il corpo è già in stato di decomposizione. Ora bisognerà capire se è di un uomo o di una donna

Una macabra scoperta ieri pomeggio nella acque di Giardini Naxos, la nota località turistica in provincia di Messina. È stato ritrovato, incagliato tra gli scogli, un corpo senza arti in stato di decomposizione.
Non è stato neanche possibile per il medico legale capire il sesso del cadavere, se si tratta di un uomo o di una donna. È stato ritrovato sotto gli occhi dei turisti spaventati davanti al corpo. Il nucleo subacquei dei carabinieri ha recuperato il cadavere portandolo sulla battigia e poi all'obitorio dell'ospedale di Taormina. Ora sul caso indagano i carabinieri per risalire all'identità della vittima. Verrà, inoltre, effettuato l'esame autoptico dal medico legale.

Non è il primo caso del genere. Ad ottobre scorso è stato ritrovato un cadavere privo di braccia e di gambe tra gli scogli a Bari, in Puglia. Il corpo fu ritrovato da un passante che diede subito l'allarme. Quello che restava del corpo fu trasportato all'Istituto di Medicina legale del Policlinico del capoluogo pugliese.