Calo record: sempre meno italiani

Il rapporto tra nuovi nati e morti è sempre più in deficit. Dati simili non si vedevano dalla Prima guerra mondiale

I cittadini italiani continuano a diminuire. Sono dati che arrivano dall'università di Milano, pubblicati dal docente Gian Carlo Blangiardo sul portale Neodemos a parlare di un crollo da record, che in quest'anno ha visto attestarsi a -150mila il numero di abitanti del Paese.

Una statistica impietosa, che dipende da fattori come un saldo sempre più in deficit tra i nuovi nati e i decessi, ma anche da un calo del flusso migratorio, che in parte fa da contraltare a dati di questo tipo. I numeri di quest'anno sono un record. Secondo Blangiardo da un secolo non si assisteva a qualcosa di simile. L'esempio cronologicamente più vicino risale ai tempi della Prima guerra mondiale.

Commenti

venco

Mar, 12/01/2016 - 16:28

Lo stato dovrebbe incentivare le nascite e la Chiesa dovrebbe invitare a sposarsi e far figli.

griso59

Mar, 12/01/2016 - 16:30

Nella situazione in cui siamo solo tasse e nulla piu' a chi vuoi venga voglia di mettere al mondo figli. tanti non vogliono mettere al mondo figli che poi saranno costretti ad elemosinare un posto di lavoro per sopravvivere.

diod

Mar, 12/01/2016 - 16:54

Dov'è il problema ? Dove sta scritto che per forza ci deve essere un incremento demografico. Si può continuare a vivere anche senza di esso. Nel lungo periodo saremo tutti morti, come diceva qualcuno.

RawPower75

Mar, 12/01/2016 - 16:59

E questo articolo lo dedichiamo con grande affetto a tutti quei poveri fessi che pensano che il problema sia lo "StatoBrutto" e a quegli imprenditori che si lamentano delle Tasse. Nessuno vuol capire che le imprese sono strangolate dalle Tasse perche`CE LO CHIEDE L`EUROPA. Quindi le care PMI che se la prendono con lo Stato sono come quelli che avendo preso un calcio in c..o se la prendono col piede... Vi piace l`euro? Beh, tenetevelo e finirete strozzati. Buon Anno e, soprattutto, buon BAIL-IN a tutti!

KAVA

Mar, 12/01/2016 - 17:00

Fare figli Italiani è gratis, mantenerli è purtroppo un lusso. In condizioni simili, una coppia sana di mente ci pensa due volte prima di mettere in cantiere un pargolo. Al contrario in molti paesi UE avere un figlio non è un lusso, ma una cosa normale come lo è per ogni specie animale che non punti all'estinzione.

VittorioMar

Mar, 12/01/2016 - 17:19

...c'è da parte di molti "L'INVITO" a lasciare l'ITALIA per andare a vivere in altri PAESI COMUNITARI perché si vive meglio e pagare meno tasse....perché possono farlo altri Paesi e l'ITALIA NO? c'è qualche progetto segreto per "SVUOTARE" l'ITALIA a favore di immigrati...clandestini ..extra comunitari e Etnie varie??...ci sono le ALPI a fare da "RECINTO"....e la RISERVA INDIANA ,e voilà, è fatta...

Blueray

Mar, 12/01/2016 - 17:25

Accadde anche in molti altri periodi storici ed è un indice dello stato di benessere di un popolo rapportato alle aspettative tradite da chi lo governa. Non serve dire altro.

Mechwarrior

Mar, 12/01/2016 - 17:50

vorrei sapere chi si puo' permettere di fare figli e mantenerli fino a 40 anni (visto che nessuno trova lavora fino a quella eta')grazie gli stipendi che girano e le tasse che ci strozzano.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 12/01/2016 - 18:06

il giornalista mette tra le cause di questo calo della popolazione anche un "calo del flusso migratorio"--- caro giornalista ti conviene rettificare sennò rischi il licenziamento per aver detto una cosa vera ma non allineata con la "dottrina" di questo quotidiano--

Ritratto di cruciax

cruciax

Mar, 12/01/2016 - 18:29

E sarebbe un problema?

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 12/01/2016 - 19:01

certo cruciax--la pensione sennò chi te la paga?

Massimo Bocci

Mar, 12/01/2016 - 19:13

Mi sembra la logica conseguenza, di un regime GOLPISTA...LADRO!!!,chi è quel genitore consapevole che condannerebbe il proprio figlio a la schiavitù perpetua,scientifica, una vita da SERVO!!! In un regime di RINNEGATI!!!....LADRI!!! Purtroppo chi in questo postribolo di LADRI e RINNEGATI (catto-comunisti) c'è capitato per caso (truffato... Rom) è un conto ma condannare scientemente a tutto quello che un sfortunato e miserabile Italiano deve sorbirsi REGIME!!!! e addirittura condannare a tutto ciò i propri figli o (aggravante) addirittura farli a posta sarebbe da veri masochisti RINNEGATI CRIMINALI.....COME LORO.

Luigi Farinelli

Mar, 12/01/2016 - 19:19

E' da citare un'altra causa di denatalità: dalla legalizzazione dell'aborto, l'Italia ha avuto 700.000 non nati uccisi nei ventri materni. E non credete alla balla originaria del numero enorme di decessi per aborti clandestini, ostentata vergognosamente solo per far approvare quella legge (in USA è avvenuto lo stesso, negli anni '70 e chi era stato incaricato di far approvare la legge ha confessato poi brogli e ideologie grimaldello, divenendo anche un fervente pro-life dopo avere ucciso personalmente 15000 feti nella sua clinica di New York, chiamata "la clinica della morte" ). Settecentomila nati in meno significa che l'aborto ha fatto più vittime della Prima Guerra Mondiale! Ma il laicismo antinatalista non è mai sazio. Allora via la famiglia naturale (prolifica), evviva quella LGBT (sterile), avanti con la pornografia, anticamera della misoginia.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 12/01/2016 - 20:24

DunQue in Italia non si fanno figli per mancanza di soldi e di certezze. E allora me lo spiegato perché lo stesso problema esiste anche in Germania, Danimarca, Olanda, ecc.?