Caltanissetta, scoperta dalle Fiamme Gialle una vasta piantagione di cannabis

Proseguono le indagini per risalire agli autori della maxi piantagione che avrebbe fruttato 350 mila euro di proventi illeciti

Ad Enna, in provincia di Caltanissetta, i militari della guardia di finanza hanno scopeto e sequestrato una maxi piantagione di cannabis. Si tratta di un tipo di droga definito “skunk” per via della forte aroma che sprigiona e per la capacità di garantire raccolte di una certa portata. Nello specifico la scoperta è stata fatta nelle campagne di Centuripe durante alcuni sopralluoghi delle Fiamme Gialle che hanno notato la coltivazione sospetta.

Le piante, di altezza superiore ai due metri, erano occultate da una fitta flora all’interno di un’area boschiva non accessibile a tutti per via della sua alta vegetazione. È stato l’odore inconfondibile della droga che ha consentito ai militari di proseguire nella ricerca arrivando quindi alla scoperta.

La piantagione è stata sequestrata e ammonta ad un peso complessivo di 35 chili di marijuana. La sua vendita, secondo gli inquirenti, avrebbe fruttato un provento illecito di circa 350 mila euro. Nel frattempo proseguono le indagini, coordinate dal procuratore di Enna, per risalire agli autori della coltivazione illegale.