Cambiamo il cambiamento

Ieri abbiamo cercato di spiegare perché bisogna andare a votare per un'Europa migliore, più libera e più solidale di quella attuale. Ma c'è un altro motivo per non disertare le urne che riguarda direttamente l'Italia. Lo riassumerei così: «Cambiamo il cambiamento», che non è un tornare indietro, ma un andare avanti.

Si diceva infatti che questo fosse il «governo del cambiamento», e vista la novità e l'inedita composizione, sulla carta avrebbe anche potuto esserlo. Non ci avrei scommesso un euro, ma in teoria, se avesse funzionato, avrebbe potuto rappresentare una svolta. È passato un anno dal suo insediamento e tutti, dico tutti, gli indicatori economici e sociali sono peggiorati e neppure di poco. E come se non bastasse, tutte le previsioni dicono che la situazione non può che peggiorare. Bisogna quindi essere masochisti per continuare a dare fiducia a persone che non si sono dimostrate all'altezza dell'aspettativa e a formule politiche ed economiche annunciate come miracolose ma alla prova dei fatti fallimentari.

I «cambiamenti» sono come le ciambelle, ci sono quelli che non riescono col buco e risultano quindi indigesti. Domenica nelle urne abbiamo l'occasione di rimediare e infornare una ciambella come si deve, o meglio secondo la ricetta tradizionale. Il compito per noi liberali è di reintrodurre nella giusta dose quegli elementi che sono mancati alle Politiche del 4 marzo scorso: competenza, esperienza, moderazione. Silvio Berlusconi e Forza Italia ancora rappresentano tutto questo e se sostenuti adeguatamente nelle urne possono essere i compagni di viaggio perfetti per un Matteo Salvini degrillizzato.

Pensiamoci bene prima di gettare il bimbo con l'acqua sporca, perché alla sentenza di domenica sera non seguirà un appello. In questo anno abbiamo provato che cosa vuole dire essere governati da persone illiberali, invidiose e rancorose nei confronti di ciò che siamo e rappresentiamo.

Non so voi, ma io non ho dubbi. Silvio Berlusconi ha saputo cavarci le castagne dal fuoco ai tempi di Occhetto, di Prodi e di Bersani. Non sono più quei tempi, d'accordo, ma non vedo in giro paracaduti più sicuri: cambiamo il cambiamento.

Commenti
Ritratto di dlux

dlux

Ven, 24/05/2019 - 16:16

E' vero, Direttore, "competenza, esperienza, moderazione" sono bellissime qualità per un partito di governo. Ma, ha per caso dimenticato altre imprescindibili qualità? Certo! Ad esempio, la coerenza, la vicinanza ai problemi della gente, determinazione davanti a problemi come l'immigrazione selvaggia,... Davanti a queste, le altre (competenza, esperienza, moderazione) suonano come troppo edulcorate, melliflue, molli: sanno di tolleranza, buonismo, e fanno venire alla mente la Prestigiacomo che corre ad abbracciare i migranti sulla nave che Salvini aveva bloccato...come il PD.

gedeone@libero.it

Ven, 24/05/2019 - 16:50

Io sempre con Silvio Berlusconi! Faccio appello a coloro che hanno sempre votato F.I. e si sono allontanati. Tornate sui vostri passi se non volete che i vs figli e nipoti stiano sempre peggio. Chiedetevi semplicemente: Si sta meglio ora o quando Berlusconi era Presidente del consiglio? Le persone ragionevoli dovrebbero trarne le debite conseguenze.

Mborsa

Ven, 24/05/2019 - 16:53

Direttore non fa un buon servizio a Berlusconi richiudendolo in una proposta nazionale, che non può essere praticata se non tramite elezioni e la volontà del socio maggioritario del cdx. Berlusconi ha lanciato un messaggio per la UE politicamente corretto e costruttivo: cerchiamo di costruire una maggioranza "moderata" con PPE, sovranisti e altro, che metta il PSE alla opposizione. E' una proposta avveduta, che recepisce almeno in parte la volontà di cambiamento dei sovranisti e al tempo stesso sposta l'asse politico europeo: mette nell'angolo l'alleanza franco-tedesca tradizionale, riducendone la capacità di pressione nel consiglio dei capi di stato, e potrebbe finalmente adottare decisioni su base maggioritaria (Trattato di Lisbona). Ma i politici italiani sono così impegnati nella politica nazionale, che nella politica europea sono morti e sotterrati.

carlottacharlie

Ven, 24/05/2019 - 17:04

Sicuramente, se non si è stolti, si andrà a votare. Le campagne elettorali sono tutte piene di belle parole, sani sentimenti e corretti intenti ed io che le ho viste tutte dal '48 in poi -sono del '45- mai ho visto realizzazione piena e seria di un governo e nemmeno quello Eu che ho sempre osteggiato sapendo, avendo letto tutto il possibile, quale magagna fosse e cosa sarebbe stata questa balorda alleanza; sicuramente la lungimiranza non mancava ai tanti scrittori già che dalla nascita della Eu ne paghiamo gli effetti e credere di poterla cambiare è utopia dei sognatori che non vedono o si nascondono la realtà. Troppe genti col pelo sullo stomaco a cui fa gola tenerci come decisero di fare tempo fa.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 24/05/2019 - 17:13

io mi sento di consigliare anche ai babbei comunisti grulli e legaioli di ripensarci su ciò che dicono sallusti e berlusconi ! avete visto negli anni passati come la sinistra abbia agito in malafede e con negligenza! e berlusconi non si è opposto alla maniera dei comunisti! si è opposto certo, ma in modo selettivo e responsabile, in modo da attenuare i dirompenti e distruttivi effetti politici dei progetti della sinistra sull'italia! è ad esempio la legge sulla legittima difesa, che è migliorata, ma non è ancora una buona legge! vi invito a ragionare seriamente e non con pregiudizi, lasciate perdere le solite scemenze che scrivete vomitando odio e repulsione! cercategli di volergli bene e di accettarlo cosi com'è :-)

FrancoM

Ven, 24/05/2019 - 20:32

Illusione, caro Sallusti. L'europa è non è solo una ciambella bruciata ma gli ingledienti sono non commestibili.

forzanoi

Ven, 24/05/2019 - 21:25

questi sono solo dgli opportunisti capaci di cambiare le carte ad ogni soffiar di vento. Minano la democrazia fingendosi salvatori della patria. L'Italia ha bisogno di competenze, di cultura,di politici credibili, di affidabilità, di rispetto all'estero! Ma ci consentiranno ancora di esprimere il nostro dissenso e il nostro pensiero?. E' un grosso dubbio che tormenta tanti Italiani!

FlorianGayer

Ven, 24/05/2019 - 23:55

Che cosa fa un Salvini degrillizzato? Aumenta deficit e spread, tanto non paga lui? Manda in pensione i cinquantenni, sperando in miracolosi moltiplicatori keynesiani (che difficilmente Keynes avrebbe immaginato senza dosi industriali di gin)? Ah, ecco: sbaverebbe sul Rosario e cercherebbe di trovare un posto tra gli pseudo-cattolici superstiziosi. E' proprio ciò di cui abbiamo bisogno.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 25/05/2019 - 05:37

VEdo che la memoria con i mesi che passano si accorcia inesorabilmente. Vi ricordate chi fu a "regalarci" 4 anni di governi Monti, Letta, Renzi e Gentiloni ? Furono quei simpatici politici di Forza Italia, che si chiamano ALFANO, VERDINI, LUPI , tanto per fare tre nomi a caso. Eletti con FOrza Italia e poi passati, maagri con l'avvallo del capo, a fare da stampella al PD. Grazie a questo pezzo di FORZA ITALIA abbiamo avuto ma non solo, abbiamo avuto magggiore auterità, consumi interni disintegrati, legge Fornero, invasione migratoria , Job acts e varie porcate PD. Davvero qualcuno pensa che "competenza, esperienza, moderazione" mettano al riparo dai tradiemnti futuri ?

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 25/05/2019 - 05:41

@ FlorianGayer, semmai chiede a l'Europa di non conteggiare la spesa pe rinfrastrutture nel deficit e sopratutto rilancia i consumi interni che il tuo amico Monti ha disintegrato , oltre ad abbassare le tasse al 15% bisogna far ripartir eil PIL.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 25/05/2019 - 05:43

Comunque, solo commenti pro Forza Italia e contro Salvini. E poi vi lamentate dell'AGCOM prossima e ventura ?

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 25/05/2019 - 05:45

La cosa più vergognosa sono coloro , Direttore compreso, che non risconsocono che questo governo grazie al 17% della Lega ha ottenuto gran parte dei punti salienti del programma del CDX. Stop invasione migratoria, stop Fornero, legittima difesa, Flat Tax alle partite IVA fino a 65.000 Euro. Con Forza Italia dubito fortemente che si sarebbero mai realizzate,

gedeone@libero.it

Dom, 26/05/2019 - 11:43

Maximilian, la sua malafede non ha limiti!