Il camion della raccolta differenziata si ribalta nel torrente a Sanremo

Il conducente era appena uscito ed aveva fermato il mezzo sul ciglio della strada, quando per cause in fase di accertamento, il camion ha cominciato a indietreggiare, finendo nella scarpata

Si è sfiorata la tragedia, oggi, a Sanremo, dove un camion (di marca “Isuzu”) appartenente alla ditta Amaie, appaltatrice del servizio di igiene urbana nella città dei Fiori e adibito alla raccolta differenziata, è rotolato in una scarpata, finendo nel sottostante torrente. Il conducente è rimasto illeso, grazie al fatto che era appena uscito dall’abitacolo, per mettere in azione il dispositivo di sollevamento dei cassonetti.

Stando ai primi accertamenti, l’operatore ecologico - come da lui stesso dichiarato - avrebbe azionato il freno a mano, ma qualcosa evidentemente non ha funzionato. Potrebbe trattarsi di un guasto al sistema frenante, ma non si esclude il classico errore umano. Un’altra possibilità è che il mezzo si sia ribaltato, durante il sollevamento dei contenitori.

L’unica certa è che, dopo aver chiuso il portellone, il camion ha cominciato a indietreggiare in maniera preoccupante e improvvisa. Impossibile fermarlo, se non mettendo a repentaglio la propria vita. In pochi istanti è così finito nel torrente, che si trova in una traversa di via Padre Semeria, la strada che porta verso l’Autofiori, alla periferia ovest della città. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno dovuto lavorare a lungo, con l'ausilio dell’autogru, prima di rimettere il veicolo in carreggiata. Ul caso indagano gli agenti della polizia municipale.