Campanella attacca Bergoglio per la spilla in favore dei migranti

Sulla pagina personale Facebook, il capogruppo FdI in comune a Genova raffronta le immagini dei due papi correlandole di un messaggio provocatorio: “Chi ama gli animali e chi ama qualcos'altro. Tu da che parte stai?”

Ha creato grande clamore un post polemico scritto su Facebook dal capogruppo di Fratelli d’Italia del comune di Genova Alberto Campanella.

L’immagine scelta è un collage di due distinte foto. Da un lato il papa emerito Ratzinger, ritratto mentre accarezza un gatto che tiene in braccio. Dall’altra l’oramai celebre fotografia di papa Francesco che mostra con orgoglio all’obiettivo una spilla che reca la scritta“Apriamo i porti”.

Il commento di Campanella è sarcastico e lascia ben poco all’immaginazione.“Chi ama gli animali e chi ama qualcos'altro. Tu da che parte stai?”, domanda il capogruppo genovese di FdI ai suoi followers.

Sotto il post si è ovviamente scatenata la bagarre tra i sostenitori dei porti aperti e coloro che invece spingono per una politica dell’immigrazione più avveduta. Non sono mancati gli attacchi e le critiche personali, che hanno spinto Campanella a rimouovere il suo post oggi pomeriggio stesso.

“Un post più razzista di questo non avresti potuto farlo, anch'io sono per la chiusura dei porti, ma non mi sognerei di mettere sullo stesso piano un essere umano e un animale”, commenta uno degli utenti. “Più che una domanda, un'inaccettabile provocazione”, attacca un altro. “Ma che razza di domanda è?”. “Fatti aiutare da uno bravo. Ne hai davvero bisogno”.

Nonostante la rimozione della foto, l’eco delle polemiche non accenna a placarsi.