I rom accampati in stazione: è l'ennesimo flop della Raggi

Dopo lo sgombero del Camping River, i rom occupano la piazza a Prima Porta. Ed è già allarme per i rischi igienici

Di giorno cuscini e coperte restano nascosti tra gli oleandri e le siepi. Di notte vengono tirati fuori per allestire giacigli di fortuna. Ecco che fine hanno fatto gli sfollati del Camping River. Una sessantina di nomadi che restano accampati sui marciapiedi del piazzale della stazione di Prima Porta. Uomini, donne e bambini che si rifiutano di accettare le soluzioni abitative proposte dal Comune (guarda il video).

Nessuno di loro è riuscito a trovare una casa in affitto approfittando del contributo di 10mila euro a famiglia messo a disposizione dal Campidoglio. Così, dopo lo sgombero del campo di via della Tenuta Piccirilli, l’alternativa è stata una sola: la strada. “La Raggi vuole metterci nei centri di accoglienza e dividerci, le donne e i bambini da una parte, i nostri mariti dall’altra, noi non lo accettiamo”, attacca una rom. Sono le dieci di mattina e un gruppetto di circa venti persone cerca riparo dall’afa all’ombra di un albero sul ciglio della strada. I cartoni abbandonati sul marciapiede sono la prova dell’ennesima notte passata all’addiaccio. L’aria è tesa. Vuoi per il caldo, vuoi per la notte insonne. Vuoi perché l’ennesimo colpo di mano, il tentativo di occupare un ex albergo adibito a centro di accoglienza per richiedenti asilo sulla Flaminia, è stato bloccato dall’intervento delle forze dell’ordine. “Neanche il tempo di sistemare cuscini e materassi e ci hanno buttato tutti fuori, compresi i bambini”, si lamenta un’ex abusivo del River che ieri ha partecipato all’occupazione.

Prima ancora, racconta che si erano sistemati in un terreno poco distante dalla stazione di Prima Porta. Ma ad allontanarli da lì ci hanno pensato, a detta dei nomadi, alcune bombe carta lanciate da qualche facinoroso. “Non è facile passare la notte sul marciapiede, quasi tutti qui si sono ammalati”, si sfoga un uomo. Quelli meglio organizzati, invece, dormono in macchina. “Per lavarci usiamo i bagni della stazione”, continua. Per mangiare e bere, invece, c’è chi si arrangia come può. Qualcuno si concede anche un pranzo ai tavolini del bar della zona, per la gioia della proprietaria, alla quale, tutto sommato, il nuovo vicinato non dà poi troppi problemi. “Si guadagna di più”, ammette sorridendo, mentre dall’accampamento c’è chi non smette di lanciare strali contro il sindaco di Roma. “La Raggi? È cattiva”, si lamenta uno dei nomadi. “Io vorrei un appartamento per me e la mia famiglia ma dal Comune ci offrono solo posti nei centri di accoglienza”.

Come la tendopoli della Croce Rossa di via Ramazzini, dove però per i rom non c’è più spazio. I 22 posti rimanenti messi a disposizione per l’emergenza caldo, secondo le ultime indiscrezioni, sono già stati assegnati ad altrettanti senza fissa dimora. Nonostante dal Campidoglio assicurino di lavorare per dare un tetto a tutti nel minor tempo possibile, in questa periferia a nord di Roma la situazione sembra essere sfuggita di mano. “Abbiamo fatto diverse segnalazioni all’Ama – racconta una farmacista – ma qui nessuno si degna di venire a pulire”. “Inutile dire che tra caldo, sporcizia ed escrementi lasciati lungo la strada qui c’è anche un rischio sanitario”, rimarca. Anche per l’edicolante del piazzale la colpa è delle istituzioni che latitano. “I nomadi di per sé non sono un problema ma certo questa situazione non fa bene al mio lavoro – denuncia – i clienti che si avvicinano e vedono tutte queste persone accampate, si spaventano e vanno da un’altra parte”. Il degrado, insomma, si è solo spostato un po’ più in là. E nella Capitale dell’emergenza abitativa continua a regnare il caos.

Commenti
Ritratto di venividi

venividi

Sab, 04/08/2018 - 12:30

Non c'è da sorprendersi. Prima di sgomberarli bisognava preparare un luogo dove mandarli non cacciarli via sciò scio andate via. Non sono mica fantasmi

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Sab, 04/08/2018 - 12:30

Sta bene, cosa aspettate di caricarli sui vagoni e rispedirli al mittente?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 04/08/2018 - 12:32

ma se questa Raggi non sa fare il suo mestiere non sa governare cosa aspettate a mandarla a casa? che scoppi prima una epidemia?

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 04/08/2018 - 12:48

Solo la cultura medioevale avrebbe già trovato da tempo la soluzione per i problemi dei Rom.

mzee3

Sab, 04/08/2018 - 12:51

E dove pensavate che andassero?!!! Questa etnia ha questa cultura e abitudini quindi tutti gli sforzi (stupidi!) di Salvini si stanno ritorcendo contro la popolazione normale. Salvini fa il macio con quelli in mezzo al mare ma quelli a terra non sa fare nulla e non può fare nulla. Salvini cuor di caprone!

giovaneitalia

Sab, 04/08/2018 - 12:56

Mandateli a casa di Vauro, ne sará felice di accogliere i suoi amici rom....

moichiodi

Sab, 04/08/2018 - 12:56

Ma la ruspa del ministro dell'interno ha finito la nafta? O l'autista è al mare? Tra le chiacchiere e il fare, c'e, appunto, il mare.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Sab, 04/08/2018 - 13:14

Hai capito la novità? Sono 2 anni che la raggina di sola fa questi capolavori... li sposta da li e li parcheggia di la. Alla faccia delle tasse che a Roma sono le più alte d'Italia. Oramai i romani sono stufi di segnalare ste grillate... e pensare che Giorgetti afferma: Vi spiego perché mi piace la Raggi...

mbrambilla

Sab, 04/08/2018 - 13:16

Qui il problema è di ordine pubblico che dipende dal ministero dell'Interno, ossia espulsione immediata di chi non ha diritto a stare nel territorio.

RobertoT.

Sab, 04/08/2018 - 13:17

Certo, di giorno a BORSEGGIARE i turisti in giro per la città. Sappiate che questa gente utilizzando i money-transfer invia centinaia di euro giornalmente in Romania, secondo voi dove li prendono i soldi? Svegliatevi italiani!!!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 04/08/2018 - 13:26

ecco. indirettamente la politica di raggi porta a dare ragione alla politica del centrodestra, quella che non odia gli stranieri, ma che non può accogliere tutti come invece fa la sinistra e non può fare come fa raggi! alla fine, a perdere non è berlusconi, ma il m5s e sinistra!

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 04/08/2018 - 13:29

---venividi---l'ho fatta io la sua considerazione il giorno dello sgombero--e sono stato incenerito---felpini crede che basti la ruspa--a favore di telecamere magari --per avvertire lo mondo intiero di come si risolve il problema rom---che ridicolo---tra l'altro nello sgombero hanno distrutto pure casette del comune stesso--oltre al danno la beffa---uno si chiede come mai occorra trovare una soluzione abitativa prima di abbattere l'esistente---semplice --gli stati europei col problema rom--e l'italia ne ha moltissimi di meno da sistemare rispetto ad altre realtà europee --ripeto questi stati ricevono fondi profumatissimi---dove finiscono sti soldi?---indagare please- swag --l'idea di alloggiare uomini in un sito e donne e bambini in un altro è fantastica--chissà quale mente malata l'ha partorita

Ritratto di akamai66

akamai66

Sab, 04/08/2018 - 13:30

Non è una novità, andava messo a calcolo,da un lato la Sig.ra Raggi ha agito d'impeto, dall'altro c'è tutto l'immenso problema di sempre:tolleranza zero o laissez faire?Nel primo caso vale il presupposto della "finestra rotta", se tu lasci spaccare una finestra e non fai niente, poi spaccano la seconda e via così, per altro per intervenire se viene infranta la legge tocca alla magistratura e quella è una vecchia storia spesso con un finale che lascia sconfortati, per cui siccome servirebbero dei GRANDI cambiamenti che allo stato dell'arte sembra che solo Salvini abbia il coraggio di fare, tutto andrà avanti alla carlona.Come si recitava in un film: E' l'Italia bellezza!

Malacappa

Sab, 04/08/2018 - 13:32

Il tipo che dice che vuole un appartamento,con che paga l'affitto,che lavoro fa,ha documenti,portateli in vaticano

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Sab, 04/08/2018 - 13:34

organizzate una May-flower, caricateli tutti e mandateli in Massachussets.

Reip

Sab, 04/08/2018 - 13:38

Mi chiedo: in un situazione economica disastrata come quella del comune di Roma, il comune piu’ corrotto di tutta Italia, a parte alcuni comuni del sud ovviamente, cosa pretendete che possa fare la Raggi! Io francamente la detesto, come tutto il M5S del resto. Tuttavia questi zingari per quanto sporchi e criminali sono cittadini italiani, e non possono essere cacciati! E comunque non verrebbero cacciati lo stesso, cosi come non vengono affatto espulsi i finti profughi clandestini fatti entrare dalla sinistra, che resteranno in Italia per sempre. Quindi vi domando: quali sarebbero i luoghi “sicuri” dove collocare queste persone? Dove le andreste a sistemare? Con quali soldi e con quali finanziamenti? E secondo voi loro se ne starebbero tranquilli? Da qualche parte devono pure andare e sono zingari! Con le leggi che ci sono in Italia, loro sono intoccabili, non possono essere espulsi ne carcerati! Conclusione.. Siete fottuti!

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Sab, 04/08/2018 - 13:48

Piano piano,è come quando si gioca a risiko,in un paio di turni si arriva ai Parioli:le persone giuste nel posto giusto.

igenistamentale

Sab, 04/08/2018 - 13:50

a me pare che quando c'èra alemanno non andava certo meglio

tarcento22

Sab, 04/08/2018 - 14:07

Distribuire un camion della spazzatura 24/7 per ritirare i loro spazzatura abbandonata? Meno chiacchiere dal municipio, più azione

ziobeppe1951

Sab, 04/08/2018 - 14:13

Moichiodi ..12.56...non sei contento che non c’è la ruspa?...e poi prenditela con la grullina da te eletta

claudio faleri

Sab, 04/08/2018 - 14:36

cosa può fare la raggi per una città che conosce il degrado da decenni, la sinistra ha fatto entrare tutti gli zingari d'europa, ecco il risultato, il partito comunista è la disgrazia delle civiltà, prende è basta e non da nulla, solo gli stolti non vedono quanto fanno schifo

petra

Sab, 04/08/2018 - 14:40

Vorrei proprio vederli in Germania dire di no a una quasiasi soluzione abitativa, come si permettono di fare qui. Ma siamo in Italia ahimè e fanno quello che vogliono. Lo sanno, niente galera, niente maniere forti dei poliziotti, niente di niente. In Italia SI PUO'! O yes.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 04/08/2018 - 14:47

E' SALVINI IL RUSPATORE... si è buttato giù le "case" del campo con dentro le loro cose, tra l'altro le "case" erano del comune...che cosa ci poteva aspettare? Che si volatizzassero? Abbattendogli le loro casette e sgombrando il loro campo con la ruspa che cosa si sperava? Che si recassero in massa a cercare un posto di lavoro che venissero assunti immediatamente e che trovassero qualcuno disposto ad affittargli una casa? No si e' voluto semplicemente far vedere che non si ubbidisce nemmeno alla Corte Europea, che si e' padroni a casa nostra ma...il problema ingigantito è ancora lì. Di regolarizzargli dargli un campo dignitoso con regole feree e quindi con il tempo aperto alla possibilità di fuori uscire dal campo non si vuole sentir parlare perché prima gli italiani veri e l'Italia a cui tra l'altro il ruspatore fino a qualche anno voleva mettere fine...quindi? Io sono perché vengano aiutati se altri credono nella soluzione Adolf... lo dicano apertamente!

OttavioM.

Sab, 04/08/2018 - 15:23

La Raggi non può fare nulla, come non possono fare nulla i sindaci di qualunque colore politico,il problema dei rom che spesso sono comunitari o persino italiani dev'essere affrontato a livello nazionale e addirittura europeo.Per esempio per me chi non ha lavoro andrebbe espulso e sono per il ripristino delle frontiere anche tra paesi europei, se non hai lavoro non entri,ma bisogna cambiare l'Europa per fare questo.

DRAGONI

Sab, 04/08/2018 - 16:06

OPERAZIONE RUSPA CONTINUATA. IL MOTTO:SEMPRE E DOVUNQUE!

walter viva

Sab, 04/08/2018 - 16:20

La situazione degli ZINGARI? Chi se ne frega. Chi è causa del suo mal pianga sé stesso.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 04/08/2018 - 16:58

Mandateli a Capalbio,i sinistrati non vedono l'ora di accoglierli,Vauro in primis.

rokko

Sab, 04/08/2018 - 17:05

Era ovvio che finisse così, per sgomberare un campo rom occorre prima pensare a dove portare gli sfollati, non è che la gente sparisce così, per incanto. Salvini si era fatto fotografare in tutte le pose durante lo sgonbero, vada adesso alla stazione a farsi fotografare insieme ai rom e scriva su Facebook "guardate, li ho sgomberati e portati qui", se ne ha il coraggio.

rokko

Sab, 04/08/2018 - 17:08

giovaneitalia, facciamo che li portiamo a casa di Salvini, visto che è lui ad averli sgomberati da dove stavano. Cosa c'entra Vauro?

sparviero51

Sab, 04/08/2018 - 19:38

ROMA SEMPRE PIÙ CORTE DEI MIRACOLI GRAZIE A SINDACO E PAPA !!!

ziobeppe1951

Sab, 04/08/2018 - 19:58

Dedicato a DEMETRA ecc....14.47....Stalin in persona per celebrare un successo integrativo riconosciuto non solo in URSS inaugurò un teatro in lingua romani tutt’ora esistente. Chi si rifiutava di seguire tale programma di integrazione sociale e continuava a nomadare o a contrabbandare (soprattutto in bestiame) veniva considerato antisociale e perseguito aspramente. Le pene partivano dalla semplice detenzione ai campi di lavoro e rieducazione

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 05/08/2018 - 13:18

@ziobeppe1951 le voglio raccontare che anni fa con una piccola comunità cristiana, siamo state/i ospiti, per un incontro culturale di un piccolo organizzato, regolare campo ROM, pulito, decoro, bimbi a scuola adulti con regolare lavoro aperti e disponibili, caffè, chiacchierata, gentili, bimbi gioiosi e dedichi al gioco allegri "lavati, puliti, stirati"... le dittature e i loro metodi non mi piacciono di qualunque colore e da questa mia esperienza posso confermarle che preferisco le imperfette democrazie, ispirate da principi cristiani, umanisti, socialisti, liberali. Vanno costruiti campi regolari, attrezzati bene, regole e controlli. Da questi poi un percorso di uscita e cammino per diventare degli “ziobeppe” è possibile, dal buttati in mezzo alla strada dalla RUSPA no...i metodi staliniani...non mi convincono come quelli di tutte le dittature...se commettono reati...secondo legge vanno condannati e come per gli altri con percorsi risocializzanti.