Cannabis light perché è giusto l'alt alla vendita

Io, che la marijuana light me la sono fumata, dico che ha ragione il Consiglio superiore della Sanità. È giusto ritirarla dal mercato per almeno un paio di motivi.

Innanzitutto si tratta di una maiuscola paraculata che lo Stato non può permettersi. Vi pare possibile che dal tabaccaio vendano bustine di marijuana con le seguenti indicazioni: non si mangia, non si beve, non si fuma. E quindi cosa si fa con questa benedetta marijuana light? La si colleziona. Sì esattamente, come fosse un francobollo o una moneta antica. Voi avete mai conosciuto uno che collezioni rosmarino, salvia (occhio che ne esiste anche un tipo allucinogeno, la divinorum venduta legalmente fino ai primi anni duemila) oppure cime di rapa? Ovviamente no, sarebbe fuori di testa, un cretino, praticamente un drogato. Ancora di più se si compra cime di marijuana per metterle in bella mostra in una vetrinetta appesa in salotto. Quella è roba da fumare, è talmente ovvio che non c'è neppure bisogno di scriverlo, anzi è così evidente che lo si capisce anche se si scrive l'esatto opposto: cioè che non si deve fumare.

Ed è questa l'intollerabile ipocrisia che aleggia sul nuovo business: come puoi mettere al bando le droghe leggere e arrestare i suoi consumatori e poi vendere al bancone - in mezzo a prodotti timbrati dal monopolio - la stessa droga, con lo stesso principio attivo ma solo un pochino più leggero. Delle due l'una: o lo Stato decide di liberalizzare la marijuana - ipotesi tutt'altro che peregrina, come dimostra il successo della recente legalizzazione in California - oppure ne impedisce qualunque tipo di vendita. E anche sulla potenza del principio attivo - cioè il thc - ci sarebbe da ridire.

Sostenere che la marijuana light non faccia niente è come sostenere che la grappa ubriachi e la birra no. Se ti scoli un fusto di birra, oltre a diventare un aerostato dalle fattezze di Obelix, probabilmente inizi anche ad avere le idee un po' annebbiate. È tutta una questione di quantità, sia in un caso che nell'altro. Chi scrive l'ha provata, non ho visto (per fortuna) draghi giganteschi fiammeggiare per il salotto di casa né mi si sono spalancate le huxleyane porte di nuove percezioni e inesplorati stati di coscienza (purtroppo). Ma non c'è bisogno di avere l'esperienza sul campo di Hunter Thompson per capire che, nella mani sbagliate, quello diventa uno strumento di sballo. Lo Stato è dunque a un bivio e se non decide si fuma anche l'ultimo briciolo di coerenza rimasto. Non si sa mai che sia allucinogeno anche quello.

Commenti

obiettore

Ven, 22/06/2018 - 09:23

Decisione derivata dopo la frequentazione nei post di tale elkid.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 22/06/2018 - 11:40

---il giornalista fa un pò di confusione ma tant'è----lo stato oggi non punisce il consumatore di cannabis (e non solo di cannabis) se esso consumatore si attiene alla legge della modica quantità utilizzata a scopo personale e non a fini di spaccio--perchè lo stato non punisce il consumatore per uso personale?--semplice--la cannabis viene regolarmente fumata da 4 milioni di giovani italioti---si possono arrestare 4 milioni di persone?--dov'è quindi l'incongruenza dello stato?--ti dice che fumare cannabis non è reato--però il ragazzo che se la procura deve rivolgersi per forza allo spacciatore quindi commette reato--il ragazzo finanzia la criminalità e si compra cannabis pompata al 10 per cento ed oltre di thc che gli fa pure male--se lo stato vendesse cannabis light allo 0,2 per cento non solo toglierebbe una fetta di mercato colossale alla criminalità ma proteggerebbe i giovani irriducibili con cannabis decisamente meno pericolosa-swag ganja

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 22/06/2018 - 11:44

Se proprio vogliamo dire le cose come stanno la concentrazione di THC dello 0,2% della cannabis light non è "un pochino più leggera" rispetto al 7-20% dell'hashish normalmente in commercio (illegale). Per capirci meglio dovremmo fumare 35 spinelli light per assumere la stessa quantità di principio attivo contenuto in un singolo spinello standard di bassa potenzialità (gli spinelli light diventano 100 a fronte di uno spinello "da sballo"). -Continua

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 22/06/2018 - 11:45

Continua - Detto questo se proprio vogliamo parlare di intollerabile ipocrisia non possiamo non citare il caso di quella DROGA pubblicizzata addirittura alla televisione e venduta nei supermercati senza alcun avviso sull'etichetta che ne sconsigli l'assunzione a determinate tipologie di persone. Eppure l'alcol è considerato il terzo fattore di rischio di malattia e morte prematura dopo il fumo e l’ipertensione (per l'appunto il tabacco... anch'esso legale). E allora non prendiamoci in giro con questa barzelletta su una presunta attenzione al nostro stato di salute.

g.l

Ven, 22/06/2018 - 12:32

Chi la provata ha detto che è arrivata la sola legalizzata.E'come avere voglia di fare l'amore e fermarsi al bacio.Puoi fumarla per un giorno a fila ma più di li non va.Chi la fuma dopo va a cercare quella buona e la trova facilmente in circolazione.

Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 22/06/2018 - 13:36

Ma quale ritiro. Non doveva neppure essere messa in commercio. Se é una droga, la possono vendere solo le farmacie autorizzate, e solo dietro ricetta medica. Punto !

rokko

Ven, 22/06/2018 - 14:16

Il ragionamento del giornalista è corretto come logica, ma porta ad un risultato sbagliato semplcemente perchè parte da premesse sbagliate. Da quando lo Stato punirebb i consumatori di droghe leggere ? Non è vero, semplicemente ! Viene punito lo spaccio, non il consumo ! L'altra premessa sbagliata è che la cannabis o la marjuana facciano male. Non è vero nemmeno questo, dipende dalla quantità assuta. E' come l'alcol: mezzo bicchiere di vino non ha mai ucciso nessuno, se poi uno se ne beve 2 litri al giorno, è un altro paio di maniche.

mariolino50

Ven, 22/06/2018 - 15:03

In America provarono negli anni 30 a vietare l'alcool, si imbriacavano più di prima, perchè il divieto attira, dovrebbero vendere le droghe in farmacia come un tempo, togliendo lavoro alle mafie. SE ben mi ricordo anche l'erba vera non aveva così grossi effetti, figuriamoci la canapa normale, quella che ci fanno i sacchi da caffè.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 22/06/2018 - 15:04

--------g.l----testimonianza diretta--non dà lo sballo --questo è ovvio--ma usata per un certo periodo di tempo --soprattutto da chi usava quella a thc alto e facendo dunque riabituare l'organismo che si resetta all'uopo---l'effetto è di una piacevolissima sensazione di rilassatezza---un vero toccasana per chi fa mille cose al giorno e corre dalla mattina alla sera come una trottola a 100 all'ora--le leggere emicranie ti passano pure--e poi vuoi mettere il prezzo? 2 euri al grammo quando quella per strada può arrivare anche a 10 volte tanto?--swag ganja

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Ven, 22/06/2018 - 17:12

@elkid Caro elkid , mi sono sempre domandato , cosa diavolo ci fai su questa testata , dove sappiamo bene quali siano le idee portanti. Pure io , potrei dire , che faccio qui? Mi piace la polemica ecco perche'! Anche se so che per esempio , che questo tuo ultimo commento che approvo al 100% , e' come un grido lanciato, nel vento di un tornado di ignoranza becera. Ciao fai il bravo .

elpaso21

Ven, 22/06/2018 - 17:52

Quando si fanno le cose un pò di organizzazione ci vuole. Caro del Vigo non ti può fregar di meno che le attività imprenditoriali connesse che sono sorte nel frattempo debbano chiudere. Problemi loro. (secondo invio)

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Ven, 22/06/2018 - 18:32

La vera IPOCRISIA consiste nel condannare la cannabis light e, allo stesso tempo, permettere sostanze infinitamente più nocive come alcool e tabacco, quest’ultimo responsabile di 80.000 morti all’anno solo in Italia.

kobler

Ven, 22/06/2018 - 19:38

Allora per prima cosa si vietino tutti i prodotti a base di alcol, come aperitivi, birre ect! Siamo pronti a sfidare tutti per avere una prova che dimostri quanti morti per cannabis ci sono stati in 2000 anni. Poi però vogliamo l'elenco dei morti per alcolici da 2000 anni fa!!! Devono mettere in galera chi la vuole legalizzare perché sono loro i primi illegali! E' una pianta alloctona e non conosce regole o leggi. Il fatto di dare qella con meno THC ecco che torna nel discorso OGM perché per ottenerla devono agire nel seme... e dunque? Tutti contro gli OGM ma si finge di non sapere che lo è anche quella venduta con "permesso di stato"? Speculationis docet!

Ritratto di Muk

Muk

Ven, 22/06/2018 - 21:23

Dai non essere ridicolo. Daccordo sul vietarne la vendita per riabilitare a farmaco una pianta come la cannabis light, chiedi agli anziani che pa usano... Daccordo su tutto quello che scrivi, ma se la cannabis light sballa, un bicchiere di vino che fa? Quale delle due droghe è più dannosa? Il vero problema è che la cannabis fa male ai giovani sino a 25-30 anni. È l'unica controindicazione. Danneggia la memoria a breve termine. Per il resto fa decisamente bene, se non se ne abusa. L'abuso causa sindrome amotivazionale, e un bel range di disturbi psichici passeggeri di solito, ma non è detto che sia in grado di slatentizzare brutte rogne. Credo tu sia un liberal e che quindi tu non conosca la Filosofia antica e tardo antica, sbeffeggi Huxley e la visione di draghi colorati, ti farebbe bene un pò di cannabis, la sera prima di dormire. Microdosaggio in oleolito, chiedi in farmacia. Come dice il mio medico: cura la persona.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Sab, 23/06/2018 - 00:53

L'ipocrisìa, quella vera, è che i predicatori contro la cannabis-light ne fanno una questione di principio tanto superficiale quanto fuori luogo. Essi, infatti, fingono di non sapere (oppure lo sanno ma tacciono, il che è molto peggio) come si tratti di un problema risibile se confrontato con l'ampio utilizzo di droghe di Stato ben più pericolose, quali alcol e tabacco, il cui consumo comporta ogni anno 30.000 morti per cancro al polmone e altrettanti per le conseguenze dirette ed indirette del consumo di alcol. In più, se la legge stabilisce livelli minimi di THC per considerare la cannabis un droga, non si capisce perchè al di sotto di quel valore essa non possa essere consumata, se non per l'applicazione di un principio fasullo.

mcm3

Sab, 23/06/2018 - 05:41

Caro Del Vigo, secondo te e' meglio lasciare la situazione come e' ora ? continuare a considerare illegale la vendita della Cannabis, arricchendo le organizzazioni che la commerciano e creare solo problemi e guai a riagazzi che in ogni caso continueranno sempre a comprarla ?? Bastta farsi un giro per strada per vedere che la maggior parte dei ragazzi, e non solo, ne fa uso, continuare questa campagna ostruzionista, non ha nessu senso, nessun motivo, e' solo indice di ignoranza e distacco dalla realta', fatti una passeggiata e parla con i ragazzi per capire di cosa scrivi

Alessio2012

Sab, 23/06/2018 - 14:09

I NOSTRI ANTENATI GRECI SI STARANNO RIVOLTANDO NELLA TOMBA PENSANDO A CHI VUOLE METTERE SULLO STESSO PIANO IL "NETTARE DEGLI DEI" (IL VINO) CON QUEL VELENO PER TOPI CHE E' LA CANNABIS. LA CANNABIS PROVOCA DANNI IRREPARABILI AL CERVELLO ANCHE AL PRIMO UTILIZZO, COSA CHE NON AVVIENE CON IL VINO O CON LA BIRRA. PERO' MOLTO SPESSO CHI FA ABUSO DI ALCOOL PRIMA ANCORA E' UN TOSSICODIPENDENTE...

g.l

Sab, 23/06/2018 - 16:39

Alessio è più di fori di quelli che si fanno le canne.Argomenti assolutamente falsi sulla canapa e gli effetti.

frank173

Sab, 23/06/2018 - 20:03

E che prezzi! Un vero e proprio incoraggiamento a cercare uno spacciatore.

frank173

Sab, 23/06/2018 - 20:05

Confermo, Alessio non s di cosa parla o ha una rivendita di vino.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 23/06/2018 - 20:17

@ elkid CAPISCO CHE LA TUA MARIJUANA TI HA ANNEBBIATO IL CERVELLO MA NON E' AFFATTO COSI'. USARE LA MARIJUANA O QUALSIASI ALTRA DROGA PER USO PERSONALE NON E' AFFATTO LEGALE. SE NON SEI CONVINTO ACCENDITI UNA CANNA E VAI A CHIEDERE IN UNA CASERMA, IN UN COMMISSARIATO O ALLA PRIMA PATTUGLIA CHE INCONTRI E CHIEDI A LORO. POI MI DICI COME SONO ANDATE LE COSE. MEGLIO ANCORA SE LO FAI MENTRE GUIDI LA MACCHINA E TI FERMI AD UN POSTO DI CONTROLLO. PROVACI E POI CI FACCIAMO 4 RISATE !!!

kobler

Sab, 23/06/2018 - 20:24

@Alessio2012: è sicuro di quello che dice? Lo sa che ora anche l?OMS ha riconosciuto che non è la cannabis a fare male ma caso mai le tarocche informazioni che le girano intorno? In 2000 anni quanti decessi per sola cannabis? E per alcolici? Faccia lei!

reate92

Dom, 24/06/2018 - 01:14

la droga è droga...punto è basta. Ma se serve per farvi fare soldi in maniera pulita.....la legalizzate con la ricetta medica.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Dom, 24/06/2018 - 09:48

Alessio, studiati un po' la materia, prima di sparare sciocchezze...