Cannibalismo e corpi smembrati nel cellulare dello scafista che vende gli organi dei migranti

In cambio di milioni di dollari, l'eritreo ha organizzato il trasferimento di migliaia di clandestini dall'Africa all'Italia. Nel suo cellulare i video che provano la consegnati dei migranti agli aguzzini che li ammazzano per prendersi gli organi

Fotografie con scene di cannibalismo e pezzi di corpi smembrati. Filmati che ritraggono gli immigrati consegnati nel deserto agli aguzzini che, di lì a poco, li ammazzeranno senza pietà. Il cellulare dell'eritreo arrestato a maggio in Sudan ed estradato a giugno in Italia con l'accusa di essere tra i trafficanti di esseri umani più pericolosi è un cimitero di orrori. Secondo i pm guidati dal Procuratore Francesco Lo Voi, il sanguinario scafista sarebbe Mered Medhanie Yedhego (35 anni). E, sebbene l'uomo continui a dire che c'è stato uno scambio di persona, il pool che coordina l'inchiesta è fermo nell'assicurare che ci troviamo di fronte al trafficante senza scrupoli che, per anni, ha organizzato il trasferimento di migliaia di clandestini dall'Africa all'Italia, in cambio di milioni di dollari.

Chi non paga viene ucciso per gli organi

Le fotografie e i video sono stati inseriti nella memoria depositata dai magistrati al gup Alessia Geraci. "Nella chat intrattenuta con l'utente Efii risulta l'invio di immagini ritraenti delle scene di cannibalismo - scrivono i magistrati - nonché dei filmati scaricati da YouTube che verosimilmente riprendono dei migranti presi in consegna nel deserto da alcuni trafficanti armati". Un accertamento che, come dicono gli stessi pm, "assume un pregnante rilievo", soprattutto dopo le dichiarazioni rese da Nuredin Atta Wehabrebi, un ex trafficante di esseri umani che ora collabora con la giustizia. Nel corso dell'interrogatorio reso l'11 maggio di un anno fa, Atta aveva riferito che "lungo la strada del Sinai i migranti che non hanno avuto la possibilità di corrispondere le somme pattuite vengono sistematicamente uccisi dalle organizzazioni criminali dedite al traffico di uomini al fine di estrarne gli organi avvalendosi di soggetti soprannominati 'medici del Sahara'".

I "medici del Sahara" che prendono gli organi

La ricostruzione di Atta ha aperto gli occhi all'Occidente sulle violenze dei trafficanti di uomoni. "Perché qua devono pagare a Kufra, a Kufra devono pagare, devono pagare... - ha spiegato l'ex scafista - non è pagare contanti, non c'è nessuno che paga contanti". Alcuni immigrati lo fanno. Ma sono solo il 2-3%. Hanno i soldi a casa. Ma, come spiega lo stesso Atta, la maggior parte non paga subito. L'80% lo farà a Palermo o, al più tardi, a Roma. Lo faranno le famiglie. "Ci sono altre persone che non hanno soldi...". E allora "ci sono egiziani" che "prendono questi... organi". Ed è in questo momento che entrano in scena i "medici del Sahara". "Ammazzano... queste organizzazioni lo sanno questa cosa - ha spiegato Atta agli inquirenti - si può scoprire anche... tu non hai visto su YouTube? L'hanno postato su YouTube...". Ed effettivamente i magistrati hanno trovato su internet alcune immagini agghiaccianti. "Prima tagliano questo (organo ndr), tagliano questo, prendono queste cose... le sapete queste cose?".

Il traffico degli organi degli immigrati

Gli organi vengono "portati direttamente in Egitto", dove vengono venduti. Ai magistrati Nuredin Atta Wehabrebi ha detto che in questi anni "tante persone sono morte, tante, tante, tante". I loro reni vengono venduti per a 15mila dollari. L'uno, ovviamente. "Gli egiziani prendono (gli organi, ndr) - ha continuato l'ex scafista - gli egiziani tutti quelli fanno intervento nel deserto". Non c'è sono questa confessione a incastrare Mered Medhanie Yedhego, il cui nome potrebbe essere uno dei tanti alias emersi dall'esame dei diversi profili social aperti dall'eritreo. Gli inquirenti hanno messo insieme diciassette nuovi elementi di prova. A partire dalla comparazione fonica tra la voce dello scafista intercettata nell'indagine fatta due anni fa sul traffico di esseri umani e alcune telefonate registrate sull'utenza trovata in possesso e usata dall'uomo arrestato. Secondo il consulente della Procura si tratterebbe della stessa persona. L'eritreo, però, dopo l'arresto non ha voluto sottoporsi a una nuova perizia fonica. E adesso dovrà fare i conti con le foto dell'orrore trovate dai magistrati sul cuo cellulare. Impossibilli da spiegare.

Commenti

Luci60

Ven, 22/07/2016 - 14:03

mi raccomando liberatelo subito: e una risorsa

cangurino

Ven, 22/07/2016 - 14:04

in Eritrea la popolazione è metà islamica e metà cristiana. L'aguzzino ha una sola possibilità di cavarsela con poco: dichiararsi una risorsa islamica filo boldriniana. I giudici in Italia hanno già sentenziato che i delitti (esempio furti) in caso di necessità sono "leciti". Fosse cristiano (da ridere), la vedrei molto male per lui.

Ritratto di acroby

acroby

Ven, 22/07/2016 - 14:07

Bei personaggetti importiamo. Chissà quanti come lui sono a spasso riveriti e coccolati dai nostri PiDioti

Ritratto di llull

llull

Ven, 22/07/2016 - 14:09

Bestie!!! Nemmeno gli animali arrivano a tanto. E noi continuiamo imperterriti a farci invadere e sottomettere da questa feccia di sub-umani e di questa sub-cultura

BiBi39

Ven, 22/07/2016 - 14:10

Mah. Vi sembra possibile eseguire un espianto di organi in mezzo al deserto ? E vi sembra possibile trasportarli adeguatamente in una struttura attrezzata? E vi sembra possibile organizzare tempestivamente un trapianto? Tutte bufale.

accanove

Ven, 22/07/2016 - 14:10

ce l'ha pure l'aspetto dello zombie....

manente

Ven, 22/07/2016 - 14:16

Mercanti di carne umana, l'Italia della Boldrina è questa.

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 22/07/2016 - 14:25

Tutto questo che si legge sopra, dovrebbe far si che i VERI COLPEVOLI, CHE HANNO CAUSATO QUESTA MIGRAZIONE, DEBBANO ESSERE SEVERAMENTE PUNITI DA TUTTE LE POPOLAZIONI MONDIALI!!! SOPRATUTTO LA BORSA INTERNAZIONALE, LE BANCHE E I PAESI CHE HANNO COLONIZZATO DERUBANDO DI TUTTE LE MATERIE PRIME E LASCIANDO LA POPOLAZIONE NELLA MISERIA E NELL`IGNORANZA!!! Mi chiedo cosa facciano i rapresentanti dell`ONU??? COLORO CHE DOVREBBERO PREVENIRE, TUTTE QUESTE INGIUSTIZZIE CHE IL CAPITALISMO HÀ CREATO???

Lucky52

Ven, 22/07/2016 - 14:32

Caro bibi39 le foto ed youtube sono bufale? Per prelevare organi basta qualche infermiere e dei frigo portatili; tanto il donatore viene ammazzato mica deve sopravvivere!

ClaudioB

Ven, 22/07/2016 - 14:34

@BiBi39: per cui le foto sul cellulare sono tutte false?

DuralexItalia

Ven, 22/07/2016 - 14:34

Questo bieco figuro è un criminale da condannare al'ergastolo con condizioni di carcere duro. Ma tutti coloro che incentivano, a qualsiasi titolo, queste migrazioni caotiche, senza programmazione logica, solo sulla spinta di emotività infantili o interessi economici o politici ben definibili, sono da considerarsi collaterali a queste tragedie. La "filiera" dell'orrore nasce prima dalla disperazione poi da questi gangster assassini e continua con gli imbarchi per l'eldorado europeo. E' una follia umana senza precedenti della quale un domani, molti, dovranno risponderne alla storia. Non manca ancora molto.

Tuthankamon

Ven, 22/07/2016 - 14:35

Questo articolo esprime crudamente i motivi per i quali tutti gli Stati (e l'Italia in particolare) dovrebbero usare il pugno di ferro contro l'immigrazione clandestina. E quello che leggiamo qui non è nemmeno TUTTO. C'E' MOLTO DI PIU'. Al confronto certi schiavi del passato erano trattati meglio. Resta il problema che la via giudiziaria, seppure necessaria, NON è lo strumento fondamentale contro i terroristi e i mercanti di carne umana. La "giustizia italiana" permette di fatto a questa gentaglia di farla franca!

Geom.Calboni

Ven, 22/07/2016 - 14:35

Mi viene in mente quando ci vendevano la "Primavera" Araba come una cosa meravigliosa, o piani geniali come attaccare Gheddafi come la soluzione più idonea... ma è possibile che nessuno sapesse che si sarebbe arrivati a questo punto? E' completa incompetenza di chi ci governa o c'è anche malafede? Chiunque avesse ragionato con la sua testa sapeva dove si sarebbe andati a finire...e ora è altrettanto facile capire dove si finirà di sto passo...

dakia

Ven, 22/07/2016 - 14:36

Poveri poliziotti che devono portarlo a me farebbe schifo anche starci vicino, due catene e distanziarsi da questi orripilanti mostri!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 22/07/2016 - 14:39

Non comprendo l'estradizione in Italia. Dobbiamo mantenerlo in carcere noi?

Ritratto di MLF

MLF

Ven, 22/07/2016 - 14:42

@BiBi39: concordo. L'estrazione di organi non viene fatta su cadaveri, ma ok, su questo si puo' ovviare. Il fatto e' che il tempo che deve intercorrere fra l'espianto e il trapianto deve essere minimo, e gli organi devono essere tenuti in condizioni speciali. In mezzo al deserto? Magari in un camion-lab? Mhm... Amenoche' poi non ci sia la truffa di organi venduti degenerati. Il che puo' ben essere.

fisis

Ven, 22/07/2016 - 14:48

Così, da una parte ci sono questi trafficanti che lucrano sugli esseri umani e i loro organi in maniera immonda. Da questa parte, in Italia, organizzazioni che lucrano sulla cosiddetta "accoglienza" dei profughi. Effettivamente, ha ragione chi, nelle "alte" sfere, definisce i "migranti" una risorsa.

fisis

Ven, 22/07/2016 - 14:50

Ma questi esseri si possono definire umani?

Ritratto di Valance

Valance

Ven, 22/07/2016 - 14:55

@BiBi39 14:10 … Con mezzi appropriati e una giusta preparazione è molto più semplice di quanto si pensi. Lo si faceva anche in Bosnia nel 93, lo so per certo, e non era la crudeltà più grande che veniva commessa, specialmente da parte dei mussulmani. Poi, anche se una percentuale degli organi viene rovinata, il gioco vale sempre la candela. I pidioti comunque difenderanno questi loro amici fino alla fine, con qualsiasi argomento.

baio57

Ven, 22/07/2016 - 14:55

@ BiBi39 - Ha dichiarato che si sono usate delle borse termiche da parte di sedicenti operatori Egiziani . Comunque sia ,a che pro il pentito avrebbe "inventato" questa bufala ? Vediamo .

sottovento

Ven, 22/07/2016 - 14:57

Se queste notizie escono sui giornali evidentemente chi muove il potere nei vari paesi le conosce da tempo eppure non fa niente ma si è intervenuti in Iraq e Libia per far fuori i rispettivi dittatori e non si è intervenuti in Libia per smantellare queste organizzazioni oltretutto favorite dal caos libico dopo la caduta di Gheddafi che aveva detto: dopo di me vi invaderanno e aveva ragione ma nel contempo non è cambiato niente e si continua a non intervenire. Credete che il governo fantoccio creato dalla Ue servirà a qualcosa? La Libia è diventata la fucina di jihadisti e carnefici di ogni risma e a noi tutti i desperados sui barconi.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 22/07/2016 - 14:58

Forse è questa la multiculturalità della boldrina?????Certo che noi dopo millenni di storia dovremmo imparare la civiltà di questi virus,ed accoglierli in casa nostra francesco???????

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Ven, 22/07/2016 - 14:58

Se alcuni alieni atterrassero sulla Terra e constatassero gli orrori quotidiani perpetrati dagli umani, la prima battuta che essi direbbero tra di loro sarebbe: "Però... Su questo pianeta non ci si annoia".

Ritratto di Xewkija

Xewkija

Ven, 22/07/2016 - 15:12

Questo governo complice ci sta facendo finanziare, con le nostre tasse, questi spietati criminali? Dovrebbero essere processati.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 22/07/2016 - 15:18

L'orrore,la brutalità di questa gente,è insopportabile!!Spero presto in un disgusto totale,ed in una reazione,non solo da parte di coloro,che come me,da anni si battono contro questa "accoglienza"in salsa progressista-papalina,ma anche da parte degli "altri",che sino ad oggi hanno vissuto di ideologia "d'ammasso",o di "convenienze spicciole",legate all'"accoglienza" stessa.!!!

piardasarda

Ven, 22/07/2016 - 15:22

fermare la falsa accoglienza. i principali responsabili sono coloro che li accolgono, incentivano le partenze con false speranze, il trafficante è solo intermediario. il numero dei morti in mare è una minima parte del numero totale dei dispersi. e quando arrivano a destinazione, dopo orrori di ogni genere, sono ormai belve disposte a tutto. che ne dice il Papa? non sarebbe meglio fermare le partenze e andare sul posto? troppa fatica e niente guadagno?

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Ven, 22/07/2016 - 15:26

Quanto sono patetici questi sinistri che accampano sempre le scuse più improbabili - coprendosi di ridicolo - pur di negare l'evidenza che inchioda loro e la loro immonda politica al muro. Ma arriverà anche per loro la resa dei conti.

Stregatta

Ven, 22/07/2016 - 15:26

Lo scafista è solo l'ultima fase del processo di "bonifica" dei territori dell'Africa subsahariana dalla popolazione indigena, che è funzionale all'occupazione di territori da parte della Cina, che sta costruendo città su aree acquistate dai vari dittatori. Lo scopo è trasferire popolazione cinese in Africa per risolvere il problema di sovrapopolazione e di carenza di materie prime. I cinesi dei neri non sanno che farsene: non sono di buon comando... quindi li "deportano". Vi sembra credibile che, improvvisamente, tutti gli africani abbia sentito il bisogno di lasciare la propria terra per imbarcarsi sui gommoni in Libia?... cosa è capitato in Africa, di diverso dalle solite guerre tribali, da spingere tutti i maschi a darsela a gambe? Le guerre? Ce ne sono state molte di più nei decenni passati. La fame? Quelli che sbarcano in Sicilia sembrano quasi tutti ben nutriti. Un improvviso anelito di civiltà occidentale? da come si comportano qui non si direbbe! e allora?

BiBi39

Ven, 22/07/2016 - 15:27

Le avete viste e analizzate bene le immagini? Non rispondono alle logiche domande. E poi chi sarebbero gli acquirenti di organi?

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 22/07/2016 - 15:32

Foto vere o non vere, sta di fatto che tutti i pidioti e i diversamente intelligenti di sinistra, sono complici con questi animali scafisti, mercanti di esseri umani (e non) e continuano ad incrementare le tasche di questi criminali a suon di milioni di euro. Che bella porcata.

Lissa

Ven, 22/07/2016 - 15:33

Non preoccuparti compagna Boldrini, la risorsa verrà liberato prossimamente con tutte le scuse.

gianni.g699

Ven, 22/07/2016 - 15:43

se questo è di così elevata umanità !!! figuriamoci gli altri che sono pure serviti riveriti e a piede libero !!! ma con che ca.....o di animali ci stanno diluendo !!! anzi è più preciso dire, annientando !!! … perché se ciò che scrivete è minimamente vero viene da chiedersi, ma quelli che subiscono tutto ciò, lo subiscono perché non arrivano a capire che gli basterebbe semplicemente ribellarsi in massa per evitarlo e quindi classificabili incapaci di intendere e di volere !!! oppure sono identici al tizio in questione e quindi per loro tutto rientra nella norma !!! … conclusione, in ogni caso ci stanno riempiendo di mine vaganti !!!

honhil

Ven, 22/07/2016 - 15:46

All’uomo della strada non resta che meravigliarsi di questa meraviglia. Queste cose, a parte il cannibalismo (ma questo regalo non poteva venire che dall’Africa), il buonsenso è da anni che l’aveva suggerito. Il web è pieno di post che si sforzavano di far capire alla Boldrini e alla sua cerchia la realtà vera.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Ven, 22/07/2016 - 15:47

l'accoglienza a tutti i costi è la prima causa di quanto esplicato nell'articolo. Chi incentiva l'immigrazione clandestina è direttamente responsabile e complice di queste nefandezze islamiche. avere fermato da subito questa immigrazione di massa vi avrebbe reso meno buonisti, meno ricchi ma sicuramente più umani. Politici, coop, onlus, un consiglio, quando vi lavate le mani, fatelo stofinandole bene.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Ven, 22/07/2016 - 15:50

@BiBi39 invece di sparare ca@@@@@e ti invito a vedere un film-documentario risalente al lontano 1966 intitolato Africa addio, personalmente mi venne da vomitare all'interno della toilette del cinema, per renderti conto del comportamento di quelle popolazioni nel periodo post colaniale! Non credo che da allora ad oggi le cose sia poi tanto cambiate, salvo internet, you tube, i frigoriferi portatili e i media!

uberalles

Ven, 22/07/2016 - 16:09

La Boldini, nel discorso di insediamento, ha detto che il mediterraneo "servirà per lo scambio di culture" e, ovviamente pagando, viene usato anche per lo scambio di organi: fatele fare um TSO, velocemente per favore!!! Siamo in pericolo noi Italiani

Ritratto di Lupry

Lupry

Ven, 22/07/2016 - 16:20

aahhh..la fantastica cultura delle risorse....

Chanel

Ven, 22/07/2016 - 16:20

Io non ci credo. Ma quale rete ed organizzazione deve esistere per prelevare e consegnare organi? Vediamo nei nostri ospedali che dall' espianto al trapianto di un soggetto compatibile passa pochissimo tempo e vengono utilizzate rigorose tecniche e tutto questo verrebbe fatto nel Sahara ? Inoltre nell'era di internet e della comunicazione in tempo reale i tanti disperati che si mettono in viaggio non saprebbero di queste atrocità ? Più credibile il sensazionalismo per generare pietà e una rete che nei paesi di arrivo sfrutti queste persone nello spaccio o nella prostituzione per saldare i debiti

fisis

Ven, 22/07/2016 - 16:23

Magari ora spunterà qualche toga rossa che, per mettere i puntini sulle i, ci spiegherà che il cannibalismo fa parte della loro cultura. (Il che, da un punto di vista antropologico, è anche tutto sommato vero).

Rossana Rossi

Ven, 22/07/2016 - 16:29

E noi foraggiamo e proteggiamo questi macellai grazie alla sboldrina e i suoi accoliti.......e lo schifo continua imperterrito......

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 22/07/2016 - 16:34

I COCOMERIOTAS s'inventano qualsiasi scusa per NON voler ammettere queste VERITÀ!!!! Saludos dal Nicaragua. PS x mannik, il termine COCOMERIOTA, di cui qualche giorno fa mi chiedevi se sapessi cosa significa, l'abbiamo CONIATO insieme io e baio57 su questo FORUM circa 2 anni fa, in contrasto al BANANAS col quale ci appellavano i TUOI sicuramente Kompagni.

sottovento

Ven, 22/07/2016 - 16:42

Cara stregatta, se la sua tesi è giusta cioè di popolare l'Africa coi cinesi almeno i cinesi sono lavoratori e non si fanno saltare per aria. Quante delle risorse e delle future proli delle risorse non si faranno saltare in aria in nome di Allah? Questo è il problema unitamente al fatto che l'Africa può ospitare tanti cinesi ma l'Italia non può ospitare mezza Africa!

Aleramo

Ven, 22/07/2016 - 16:50

BiBi39: ammetto che a Los Angeles o a New York lo farebbero meglio, ma in fondo espiantare un organo significa solo aprire il corpo (dopo la morte, si spera) e tagliare via l'organo, cosa che già Jack lo Squartatore sapeva fare benissimo. Per il trasporto, qui da noi si usano abitualmente recipienti refrigerati, penso che funzionino bene anche in Africa. Per sapere chi sarebbero gli acquirenti, vuole un elenco completo dei malati in dialisi renale o con cirrosi epatica dal Cairo a Johannesburg? Vede bene che è tutto assolutamente verosimile, probabilmente vero.

semelor

Ven, 22/07/2016 - 17:19

A questo proposito e' molto significativo un saggio sul trapianto di organi, um medico, il cui nome è Giovanni Berlinguer, parla da solo, almeno in Italia. Il titolo che ha dato a questo saggio è il più bello che potesse sgorgare dalla mente e dal cuore di,un marxista: La merce finale. La data cui è stato,pubblicato, 1996, fa capire data quanto tempo tutti siano a conoscenza del mercato degli organi e nessuno faccia neanche un piccolo tentativi per fermarlo. Anche,Andrea Camilleri nel libro Il giro di boa, 2003 affronta con pessimismo l'argomento del traffico di bambini extracomunitari per pedofilia e mercato degli organi. Tratto da "i figli dell'uomo" Ida Magli

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Ven, 22/07/2016 - 17:19

@Chanel quel che dici vale per gli ospedali del sistema sanitario e non per certe cliniche... e poi hai mai sentito parlare di aerei privati, elicotteri e droni o pensi che appartengano esclusivamente ai film di 007 e di mafia?

Finalmente

Ven, 22/07/2016 - 18:02

dopo questa notizia, dopo tutti i morti nel mediterraneo, quelli in europa, le vittime delle risorse... ma siamo così sicuri che il numero di profughi sia maggiore di quello delle vittime ? il governo fa quello che gli pare.. perché non dice chiaramente che il loro falso buonismo è solo una copertura per fare denaro ?

asalvadore@gmail.com

Ven, 22/07/2016 - 18:28

Ergastolo con il 41bis

unz

Ven, 22/07/2016 - 18:50

piegare il giudizio delle azioni in dipendenza di chi le compie è ció che ha sempre permesso di punire i singoli individui ogni volta che fossero stati scoperti, per crimini che compiuti su larga scala hanno il beneficio dell'interoretazione, qualora ovviamente siano commessi da chi sta dalla parte giusta della storia, quella dei vincitori o conunque dei più armati.

manente

Ven, 22/07/2016 - 18:59

La prova provata della disgustosa ipocrisia dell'Italia pidiota, sta nel fatto che nella foto che ritrae il presunto cannibale trafficante di organi ammanettato fra due poliziotti, per non urtare la "sensibilità" della Boldrina, le manette ai polsi sono state "oscurate" !

Trifus

Ven, 22/07/2016 - 19:02

Secondo invio. Chi è l'eritreo e chi sono i poliziotti? I poliziotti si riconoscono perché oltre la scritta polizia sul giubbotto antiproiettile hanno la carnagione chiara e l'eritreo ha la carnagione scura. Tempo qualche anno si riconosceranno solo dalla scritta sul giubbotto. E comunque se qualcuno può mettere in dubbio la storia dei trapianti, non esiste alcun dubbio sulla tratta degli esseri umani. E l’Italia di cui io sono cittadino dimissionario, è complice. Sul “depliant” delle organizzazioni criminali c’è scritto che loro ti portano fino nelle acque territoriali libiche al resto provvede la gloriosa marina militare italiana, più qualche organizzazione di paraculi tipo la nave norvegese che si vanta di salvarli e li scarica nel territorio italiano. Quest’ultimi sono bravissimi a fare i ricchi.oni con il deretano degli altri, e il deretano nel caso specifico è il nostro, cari italiani.

Edmond Dantes

Ven, 22/07/2016 - 19:17

E se li fanno a pezzi chi devono ringraziare ? Quelli che continuano a illuderli col miraggio dell'accoglienza, Papafrancesco in testa. La strada dell'inferno è lastricata di buone intenzioni, auguriamoci che si ritrovino tutti là gli ottusi (o interessati) paladini dell'accoglienza ad ogni costo, capaci di fare più morti di un'epidemia di ebola.

perfidolupo

Ven, 22/07/2016 - 19:46

è la loro cultura che diventerà anche la nostra

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 22/07/2016 - 23:57

Vuoi vedere che con un po' di masturbazioni sociologiche i magistrati comunisti di M.D. riusciranno a trovare una scusante ai comportamenti criminali di questa iena umana? Alla fine trovano sempre il modo di addebitare tutte le brutture umane al capitalismo. Non a caso hanno fondato M.D. per estirpare la giustizia borghese e le sue leggi che si ostinano a non processare i reprobi capitalisti.

BiBi39

Sab, 23/07/2016 - 02:21

@Hernandos45:voglio chiarire , se la tua osservazione e' rivolta a me, che non appartengo assolutamente alla categoria dei COCOMERIOTAS o Kompagni.Ho solo espresso delle perplessita' sul piano della fattibilita'. Di queste storie non e' la prima volta che se ne parla, ma non sono mai pervenute conferme o prove. Staremo a vedere. Possibile che non ci sia un giornalista in grado di fare un'inchiesta a valle, ovvero nel mercato degli acquirenti di organi?

blackindustry

Sab, 23/07/2016 - 03:42

L'Islam ovviamente non c'entra niente, sono solo casualmente musulmani... D'altronde, ovunuque nel pianeta arrivino i musulmani scoppiano rivolte popolari. Strano.

killkoms

Sab, 23/07/2016 - 08:38

@bibi39,in madagascar un italiano fu ucciso ,anzi linciato,dai locali per un'accusa,mai provata,di traffico d'organi,avvalorata dalla presenza in un comune frigorifero di casa sua di frattaglie sicuramente animali..! e per la cronaca,anche i filmati di "migranti" che in libia si beccano qualche scudisciata prima di essere rinchiusi in attesa dell'imbarco,propinatici dai soliti buonisti puzzano tanto di messa in scena!

Rob29

Sab, 23/07/2016 - 10:49

Questo deve aiutarci a riflettere ancor di più su quali siano i motivi della migrazione di così tante popolazioni del Medio Oriente e non solo: le guerre, le persecuzioni politiche, religiose e delle minoranze etniche sono fortemente pericolose e minacciano la sopravvivenza di queste popolazioni. Proprio per questo molti decidono di abbandonare il proprio paese natale, seppur (in)consapevoli degli ulteriori pericoli che dovranno affrontare. Non bisogna fare di tutta l'erba un fascio: lo scafista è assolutamente da condannare, ma non tutti vengono in Europa con l'intento di compiere atti come questi!