Canone Rai: quanto e come si paga nel 2017

Per il 2017 il pagamento del canone sarà predisposto con dieci rate da 9 euro mensili con il primo versamento già a partire da gennaio

Novità in arrivo nella bolletta di gennaio per quanto riguarda il canone Rai. Per il 2017 il pagamento della tassa tv sarà predisposto con dieci rate da 9 euro mensili con il primo versamento già a partire da gennaio 2017. Per le utenze già attive la quota da pagare per il 2017 è di 90 euro. Lo "sconto" di 10 euro è stato inserito nella legge di Stabilità per l'anno che si è appena aperto. Il canone verrà addebitato in modo diretto sulla bolletta dell'utenza elettrica. La prima rata si pagherà a gennaio mentre l'ultima ad ottobre. Inoltre se allo stesso codice fiscale appartengono più utenze residenziali, il canone è addebitato una sola volta.

Intanto arrivano le cifre sul pagamento del canone Rai per il 2016. Al momento, risultano versati all’erario complessivamente circa 2,05 miliardi di euro per il pagamento del canone Rai. Lo comunica il Mef. Lo scorso dicembre, in audizione in commissione Anagrafe tributaria, parlando della raccolta del canone Rai, la direttrice dell’Agenzia delle entrate, Rossella Orlandi, aveva stimato un incasso al 31 dicembre, raccolto quest’anno per la prima volta in bolletta, di 2 miliardi di euro. La cifra definitiva - spiega il Mef - sarà disponibile solo dopo i riversamenti che saranno effettuati all’erario nel mese di gennaio.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 09/01/2017 - 19:52

L'estorsione continua...

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 09/01/2017 - 20:00

Rimane sempre una tassa iniqua ed una regalia a favore di un'azienda che ormai ha poco di pubblico ma per contro spreca molto. Nell'era del digitale e del pluralismo mediatico la RAI può sostenersi con la sola pubblicità, ne più ne meno come qualsiasi altra TV privata.

Ritratto di Evam

Evam

Lun, 09/01/2017 - 20:43

Mah, ormai con internet la televisione non ha più senso di esistere se non come un servizio (babi sitter - old sitter) richiesto dal singolo e pagato da chi intende usufruirne. Come una payTV ove gli utenti possano pagare, per un servizio scelto, voluto ed effettivamente consumato.

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 09/01/2017 - 22:03

e bravo il nostro renzi che ci lascia una bella eredità....SPARISCI E VERGOGNATI!

MOSTARDELLIS

Lun, 09/01/2017 - 23:54

C'è da riflettere parecchio. 2 miliardi rubati letteralmente dalle tasche degli italiani per mantenere 13.000 persone che non fanno un tubo dalla mattina alla sera. L'unica soluzione è la privatizzazione.

Lorenzo1508

Mar, 10/01/2017 - 00:39

DUEMILIARDI di eurooooooooooo! altro che carrozzone; questo è un bastimento, un transatlantico!!! prego Iddio che affondi al più presto e porti con se tutta la marmaglia politico/affaristica italiana!!!

eiopago

Mar, 10/01/2017 - 08:14

2 mld nel 2016. sarebbe interessante sapere quanti ne sono stati versati nel 2015, giusto per vedere di quanto gli si sono incrementati gli incassi. Peccato, sono tutti soldi buttati, destinati a pagare i debiti di un ente inutile e succhia-sangue!

Fidelio1

Sab, 24/06/2017 - 15:30

Da quando viene addebitato nella bolletta non è stato reso effettivo il pagamento per chi ha un contratto di fornitura di En.el.. E allora gli immigrati? Che già ci costano e (talvolta) invadono le nostre città? E che col discorso dello ius soli rischiano di invaderci nel vero senso della parola?

Fidelio1

Sab, 24/06/2017 - 15:45

Chi ha una fornitura di corrente è ora obbligato a pagare l'abbonamento. Con il quale la Rai ottiene le disponibilità per pagare la programmazione. E gli immigrati, che già stand qui a spese di chi li ospita?