Canosa, si lamenta col vicino, ferito a colpi di zappa

Il malcapitato è arrivato in ospedale in gravi condizioni. Guarirà in circa un mese salvo complicazioni. L'aggressore ora è agli arresti domiciliari

Sfiorata la tragedia a Canosa di Puglia, un Comune della provincia Bat. Ieri mattina, i carabinieri del posto sono intervenuti per una lite tra due agricoltori. Tutto è nato perché uno dei due, il più giovane, si era lamentato con il vicino, un uomo di 61 anni, perché infastidito dal rumore del compressore utilizzato dallo stesso per effettuare alcuni lavori nella sua abitazione. A quel punto il 61enne ha reagito colpendo violentemente alla testa, con una zappa, il vicino di casa 31enne. Sul posto sono subito intervenuti, oltre ai militari, anche i sanitari del 118.

Il malcapitato, in condizioni gravi, è stato trasportato con urgenza dapprima nell'ospedale "L. Bonomo" di Andria (sempre nella provincia Bat) e poi al Policlinico di Bari. Ha avuto una prognosi di guarigione di venticinque giorni, salvo complicazioni. I carabinieri dopo aver accertato i fatti e sequestrato il corpo contundente, hanno identificato l'aggressore nell'agricoltore incensurato 61enne, il quale, dopo le formalità di rito, su disposizione della competente autorità giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari.