Caos in stazione, marocchino spruzza spray al peperoncino nel sottopasso

Un marocchino di 19 anni ha spruzzato dello spray al peperoncino nel sottopasso della stazione di Monza, provocando il caos nello scalo

Paura tra i passeggeri e circolazione ferroviaria temporaneamente sospesa. È riuscito scatenare il caos un marocchino di 19 anni, residente a Como, che nel pomeriggio di giovedì, per motivi ancora da chiarire, ha spruzzato dello spray urticante in un sottopasso della stazione ferroviaria di Monza.

La vicenda ha avuto inizio intorno alle 17 quando alcuni pendolari presenti nello scalo si sono accorti dell’azione dello straniero. I viaggiatori, temendo una situazione di potenziale pericolo, hanno immediatamente lanciato l’allarme.

Sul posto, così, sono giunti prontamente agenti della Polfer ed i Vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l’area per bonificare il tratto. Per consentire le operazioni dei pompieri, le forze dell’ordine hanno temporaneamente sospesa la circolazione ferroviaria.

Una volta riportata la situazione alla normalità, la polizia ha dato il via alle indagini per individuare il responsabile dello sconsiderato atto che ha creato il caos in stazione e disagi per i viaggiatori.

Grazie alle immagini delle telecamere di video-sorveglianza presenti nella stazione, gli agenti sono riusciti a risalire all’autore che, dopo ore di ricerche, alle 22, è stato rintracciato e bloccato in via Arosio. La persona fermata è risultato essere L. H., un 19enne marocchino, trovato in possesso di una bomboletta spray con annesso dispenser di colore rosso con la sicura staccata, segno inequivocabile del suo utilizzo.

Il materiale è stato sequestrato mentre il ragazzo è stato denunciato in stato di libertà per procurato allarme e getto pericoloso di cose.

Commenti
Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 11/05/2019 - 15:37

Prove tecniche di strage. Un giorno sarà anthrax.