Cara Giorgia Meloni, da mamma ti spiego cosa ti aspetta adesso

"Cara Meloni...". Lettera da una mamma normale

Onorevole Meloni,sono la mamma romana di una bimba di 9 mesi. Vorrei fare alcune considerazioni in merito alla sua scelta di candidarsi a sindaco di Roma, per dimostrare, così leggo sui giornali, che una mamma può essere tale e contemporaneamente governare una città problematica come Roma. Scelta che viene all'indomani dell'intervento di Bertolaso nella trasmissione di Lilli Gruber in cui la invitava a dedicarsi al suo futuro ruolo di mamma. Lei per tutta risposta ha deciso di dare prova del suo valore di super donna in grado di svolgere due dei ruoli più difficili che si possano ricoprire.

Ebbene onorevole, le svelo un segreto: per le donne normali che non hanno stipendi da capogiro per potersi permettere una pletora di persone pronte a intervenire per crescere i loro bambini, che non possono contare sui nonni, che hanno mariti che lavorano fino a tardi, fare la mamma è un lavoro durissimo. Le mamme normali che, povere sciocche, decidono di allattare perché pensano sia meglio per i loro bambini, soffrono per gli ingorghi mammari se va bene, la mastite se sono sfortunate. Alle mamme normali, come è successo a me, i figli vengono ricoverati in terapia intensiva neonatale, per fortuna nel mio caso nulla di grave, e dopo il parto, con i punti e una tempesta ormonale in atto, devono fronteggiare, sempre da sole, anche questa realtà. Le mamme normali devono fare file interminabili in ospedale per fare le visite post nascita, anche se sono a pagamento. Le mamme normali dopo aver partorito tornano a casa e devono rassettare, cucinare e prendersi cura del loro pargolo.Cara onorevole, poi ci sono da lavare i vestitini del nuovo arrivato, lo sa che finalmente ho capito cosa vuol dire «la pupù liquida» della pubblicità di una famosa marca di pannolini? Ora mia figlia va al nido, perché i nonni sono lontani e la mamma è dovuta tornare a lavoro. Al nido privato naturalmente, perché lavorando sia il mio compagno sia io, siamo troppo ricchi per avere accesso al nido comunale, che tra l'altro chiude entro le 16,30, quindi troppo presto per fare in tempo a riprendere la bimba dopo il lavoro.Cara onorevole, le mamme normali di Roma si svegliano alle 6, si preparano, svegliano i loro bimbi, li vestono, li allattano, li portano al nido e fanno un'ora di macchina, Grande raccordo anulare permettendo, lavorano, poi un'altra ora di automobile, riprendono i loro bimbi al nido, li allattano, ci giocano, sistemano casa, preparano la pappa e la cena, mettono tutto in ordine, stendono le lavatrici che fanno dopo le 19 così la corrente costa di meno, si mettono a letto e riallattano i loro bambini; in più molte mamme, e purtroppo io sono tra queste, hanno bimbi che a nove mesi ancora non dormono, per cui passano intere notti in bianco. Il giorno dopo ricomincia tutto daccapo, finché ci sarà l'allattamento, poi, quando il bimbo compirà un anno, la sveglia suonerà alle 5.Le svelo un altro segreto, i bimbi al nido si ammalano, la prima volta dopo due settimane di nido la mia bimba è finita in ospedale per una febbre di due settimane che non passava nemmeno con l'antibiotico, dopo un mese a casa è tornata al nido... Indovini un po'? Altre due settimane e di nuovo a casa con la febbre... stavolta per fortuna durata di meno.Cara onorevole, forse le mamme normali che non hanno alcun aiuto né le possibilità che avete lei e le sue colleghe d'Italia e d'Europa, non credono che la maternità, almeno nei primi anni, sia conciliabile con ogni lavoro. E qualcuno che governa se ne è persino reso conto se è stata fatta una legge sul congedo parentale. Le auguro un «in bocca al lupo» per il suo futuro di mamma e uno per la sua candidatura a sindaco di Roma.

Commenti

ortensia

Mar, 22/03/2016 - 09:13

Non e' una sprovveduta e comunque qualcuno le avra' pure raccontato della enorme stanchezza delle mamme durante i primi mesi di vita del pupo e delle coliche gassose del neonato accompagnate da pianti di ore e ore, di giorno e di notte ma soprattutto di notte. Parliamoci chiaro: si candida perche' certa di non venire eletta a meno che non si senta una Anita Garibaldi in questo caso lo chiami Menotti se maschio o Anita se femmina.

alfa2000

Mar, 22/03/2016 - 09:30

ben detto appoggio anche se io sono papà, ma naturalmente lei con i suoi circa 20.000 euro al mese otrà molto di più, anzi vorrei chiederle, ma se diventa sindaco, rinuncia allo stipendio da parlamentare oppure lo cumula? pubblicare per piacere e nn censurare, grazie

ectario

Mar, 22/03/2016 - 09:34

Brava Mamma!! Ma la signorina Meloni non si preoccupa, non può preoccuparsi perchè sa benissimo che non farà mai il Sindaco. L'importante è impedire a Bertolaso (alias Berlusconi) di potercela fare, perchè lo scopo non è risolvere i problemi di Roma ma dare un duro colpo all'ingombrante ottuagenario (a torto o ragione). Lei farà la mamma, con tate e camerieri e autisti e medici personali etc etc. e continuerà a chiacchierare, a sentirsi impegnata ed affannata (!?!?). Peccato. Si aveva fiducia in una persona che sembrava pensasse ai cittadini (a questo punto quello che dice lo pensano e lo sanno dire tutti) e non privilegiasse strategie prima di tutto distruttive e poi personali. Un immenso augurio di farcela a tutte le vere mamme.

linoalo1

Mar, 22/03/2016 - 09:36

Che pessimista questa Signora!!!!La Meloni,non avrà mai tutti questi problemi!!!L'unico problema che avrà,è la lontananza dal proprio figlio,proprio nel momento in cui un figlio ha il maggior bisogno della Mamma!!!!Lei nemmeno se ne accorgerà,ma il figlio crescerà con un Vuoto Affettivo Incolmabile!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 22/03/2016 - 10:10

É; CON TUTTO QUESTO AMBERADAM CHE UNA MADRE DEVE FARE PER ALLEVARE UN FIGLIO; GIORGIA MELONI VUOLE DIVENTARE SINDACO DI ROMA?; ALLORA LEI SARÁ UN SINDACO PART TIME; OPPURE UNA MAMMA PART TIME; PERCHE PER FARE IL SINDACO DI UNA CITTÁ COMPLICATA COME ROMA TU DEVI LAVORARE DALLE 12-14 ORE AL GIORNO; IO PENSO CHE A MATTEO SALVINI E GIORGIA MELONI SONO SALTATE LE VALVOLE QUANDO SI SONO ACCORDATI SULLA CANDIDATURA DELLA MELONI A SINDACO DI ROMA; É SALVINI FAREBBE BENE A PENSARE COSA FAREBBE LUI SE LISA EDOARDI FOSSE INCINTA DI LUI?;É PERMETEREBBE ANCHE A LEI DI LAVORARE COSI A LUNGO?!.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 22/03/2016 - 10:13

Onorevole Meloni, la lettera di questa grande mamma normale sembra uno schiaffo che dovrebbe farla riflettere seriamente. Va bene che lei facendo politica appartiene alla casta delle persone non normali, però le due cose, fare il sindaco di Roma e contemporaneamente la mamma, non sono conciliabili. Per farne bene una deve per forza far male l'altra. Scelga lei, ma non insista su entrambe.

sfrancesco

Mar, 22/03/2016 - 10:23

azz....ma un articolo meno falso non potevate inventarvelo?? Dai...un po di serietà...non cadiamo sempre nel ridicolo..

vince50_19

Mar, 22/03/2016 - 11:00

Molto di quello che ha descritto questa mamma lo vedo in buona parte della mia vita, di quello che ha "percorso" mia moglie e a cui ho dato ben volentieri una mano. Oltre l'aiuto dei nonni ai nipotini, quando ci sono i nonni ovviamente. La Meloni, se vuole, faccia tesoro: i figli sono carne della nostra carne, curarli con pazienza e in continuità è più che doveroso, specie per una madre ai primi tempi, nel primo periodo di vita del nascituro e per diversi mesi.

un_infiltrato

Mar, 22/03/2016 - 11:20

Signora Mamma, stia tranquilla. In verità, la signora Giorgia Meloni e, così pure, il signor Guido Bertolaso non saranno MAI sindaco di Roma. La prego vivamente di credermi.

Sentry

Mar, 22/03/2016 - 11:31

articolo patetico

heidiforking

Mar, 22/03/2016 - 11:59

Mah sembra che avere dei figli sia come andare in guerra....ma cosa avrebbero dovuto fare le nostre nonne che ne avevano più di uno e lavoravano tutto il giorno nei campi ?!! Avevano la colf che rassettava la casa? Non avevano la lavatrice ed i pannoloni non erano usa e getta!!! Per favore abbiamo avuto tutte dei figli e stiamo lavorando tutte. Se sarà un buon sindaco dipenderà dalla sua preparazione e dalle sue capacità e non dal fatto che abbia un figlio. P.S. Ditemi quale sindaco di Roma lavorava 12/14 ore al giorno? Non certo Marino che era sempre in giro per il mondo !!!!!

kkkkkarlo

Mar, 22/03/2016 - 12:36

direi che è adulta e matura per scegliere da sola

MEFEL68

Mar, 22/03/2016 - 12:51

Gli infiltrati rossi non si preoccupino tanto per la Meloni o Bertolaso, entrambi, come tutti i comuni mortali(anzi meglio)potranno fare entrambe tutte e due le cose. Mia moglie lo ha fatto e tantissime altre donne, amiche e colleghe, hanno fatto egregiamente non due ma tre lavori contemporaneamente (mamma, lavoratrice, casalinga). Si preoccupino piuttosto per Roma e i suoi abitanti. Dopo(eccezion fatta per Alemanno)tutti i sindaci rossi-da Petroselli alla ciliegina Marino-, chiunque saprà fare meglio. Anche Dudu, il cane di Berlusconi.

sordo

Mar, 22/03/2016 - 13:06

Cara mamma "normale" sappi che le mamme normali non hanno tempo per scrivere ai giornali, lo considerano tempo sottratto ai figli , le mamme normali dovrebbero evitare di fare la morale alla Meloni solo perchè lei vuole esser una mamma, La MAMMA che eviterà che Roma cada in mano agli amici degli zingari(bertolaso e berlusconi) e lo fara proprio per i suoi figli oltre che per i nostri, anche per tua figlia.

innocentium

Mar, 22/03/2016 - 13:27

ribadisco: sarebbe ora di finirla con questi stucchevoli articoli di attacchi alla Meloni. Sto meditando di non comprare più ilGiornale (dopo oltre 20 anni di assidua lettura...)

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 22/03/2016 - 15:16

lettera poco verosimile se non finta.

cangurino

Mer, 23/03/2016 - 01:52

concordo pienamente con sordo ed innocentium. Mia moglie ha lavorato fino a due settimane dal parto ed ha ripreso a lavorare a pieno ritmo dopo un mese. Certo, non era dipendente. Ora abbiamo una fantastica figlia di 14 anni. Su Bertolaso e Berlusconi leggo commenti entusiastici, di elettori di cdx che bramano vedere miliardi di euro di nostre tasse, investiti in case e stipendi pubblici per rom.

swiller

Dom, 27/03/2016 - 19:23

Anche il giornale comincia a pubblicare articoli di......