Il carabiniere è morto accoltellato. Il pugnale portato dagli Usa

Individuato il pusher che ha fornito aspirina ai due americani. Elder ha ucciso con due coltellate il carabiniere. Il coltello portato in valigia

La morte del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega ha lati ancora oscuri. L'autospia di ieri sera, però, ha dimostrato chiaramente che il militare è morto dissanguato: 11 coltellate lo hanno ammazzato. Non otto come si credeva all'inizio. Finnegan Lee Elder lo ha ucciso con un coltello dal modello molto simile a uno militare e con una lama lunga una 20ina di centimetri. E ora prorpio su quel coltello si punta l'attenzione. Il complice di Elder, infatti, continua a sostenere che non sapeva che l'amico avesse con sé quel coltello. Anche se dopo l'omicidio lo hanno nascosto insieme nel controsoffitto dell'hotel. Qualcosa non torna in questa storia. Ma non è tutto, perché quel coltello il 19enne lo avrebbe portato con sé in valigia. Si sarebbe, quindi, fatto tutto il viaggio in valigia per poi essere sfoderato per ammazzare. Perché portarsi dietro un coltello per un viaggio in Italia?

Ma la ricostruzione di questa vicenda è davvero inquietante. Elder, infatti, ha ucciso il carabiniere più con un'azione da marine che da studente di 19enne. Un assalto in perfetta forma. Elder Lee - scrive il Corriere della Sera - impugna un coltello "a baionetta" che il pm Calabretta e l’aggiunto D’Elia descrivono nel decreto di fermo "per tipo certamente idoneo a cagionare grave offesa". Ma non solo. I magistrati annotano anche che "l'arma, per le sue dimensioni, non poteva non essere vista dal Natale", che - come dicevamo - continua a negare.

Sembra ormai chiaro, quindi, che Elder abbia imbarcato in stiva il coltello alla partenza da San Francisco, in modo da aggirare i controlli. Perché se lo porta dietro? Perché Christian Gabriel Natale Hjort dice di non sapere nulla?

Commenti
Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 29/07/2019 - 09:01

Incredibile che un coltello di quelle dimensioni abbia potuto entrare indisturbato nel nostro Paese, sviando ogni controllo. Se fossero stati terroristi? Negli Usa i metal detectors segnalano la presenza perfino della lama di un rasoi usa e getta. Questa la dice tutta sugli investimenti nella sicurezza di noi cittadini che lo Stato ci riserva. Fiumi di miliardi spesi per una integrazione inesistente, nella importazione e nel mantenimento di gente inoperosa, Parlamento compreso, e pochi nel miglioramento delle tecnologie, nella prevenzione degli ingressi indesiderati, azioni indispensabili affinché qualche sventurata famiglia non debba vestire a lutto. Progressismo di sinistra=regressione della civiltà.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 29/07/2019 - 09:16

se è come immagino io, nei voli domestici USA si può imbarcare in stiva pugnali e armi, ma se si esce direttamente dagli USA per estero, queste vengono sequestrate o rimandate indietro. quindi, potrebbe essere che l'americano sia partito da san francisco per new york, e successivamente ha preso la coincidenza per roma. se i controlli vengono fatti all'origine, alle coincidenze i bagagli vengono stivate senza altri controlli.

Tobi

Lun, 29/07/2019 - 09:18

Perché ha portato il coltello con sedagli USA? Questa è una domanda di chi non conosce la mentalità dei nordamericani e della loro fissa con le armi. I nordamericani ritengono di doversi tutelare con le armi come fanno a casa loro. Non potendo portare con se un'arma da fuoco ha ripiegato su un coltello molto più facilmente occultabile ai controlli aeroportuali. Punto.

jenab

Lun, 29/07/2019 - 09:20

infatti negli usa gridano allo scandalo per una benda negli occhi, ma nessuno si domanda come il coltello sia passato ai loro scrupolosi controlli!!! forse perche non sono cosi scrupolosi...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 29/07/2019 - 09:20

.....Coltello/baionetta da 20cm="normale" dotazione turistica,di un turista "normale",di uno "studente-normale",di un ragazzo "normale"....Vi rendete conto?...Poi c'è qualche idiota che si "scandalizza" se durante l'interrogatorio di questo Caino,con Abele morto per mano sua a fianco,qualcuno gli ha messo(per qualche ragione) una "benda" sugli occhi!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 29/07/2019 - 09:21

Come ha fatto una lama metallica, arma a tutti gli effetti, a passare il controllo del metal-detector aereoportuali, se lo ha portato dalla California in Italia in valigia??? Altro particolare: se trattasi davvero di una lama "tipo baionetta militare" quell'arma ha una caratteristica : disegno tipo "daga" con taglio "a doppio filo" (entrambi i lati della lama) disegnata per produrre gli effetti e i danni più devastanti possibili, quando "entra" e perfora un organismo. Se ha scelto un oggetto simile, quel guy americano aveva (ed ha) le idee chiare, in fatto di lame da attacco.

maurizio-macold

Lun, 29/07/2019 - 09:22

Una ferocia inaudita ed ingiustificata. Carcere a vita senza sconti.

al43

Lun, 29/07/2019 - 09:33

È pur vero che un coltello in valigia non è pericoloso né per il volo né per l'equipaggio, ma come mai i solerti doganieri americani sono così abili a trovare in valigia un salamino e ad aprirla al intimo sospetto e non si rendono conto di un coltello del genere?

lupo1963

Lun, 29/07/2019 - 09:37

Poverino , lo hanno bendato ...

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 29/07/2019 - 09:47

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Che domanda !!! STOP Per autodifesa !!! STOP In USA andare a scuola con un AK47 a tracolla è normale !!! STOP Bisogna fare i disegnini per farvelo capire ? STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhh .

maurizio-macold

Lun, 29/07/2019 - 09:48

Signor WALHALL (9:01), ma cosa c'entra la sua frase "Progressismo di sinistra=regressione della civiltà" con la vicenda del carabiniere ucciso? Secondo lei e' colpa della sinistra se un controllo al metal detector e' fallito, sempre ammesso che questo coltello venga dagli USA visto che la cosa e' da accertare? Possibile mai che in ogni vicenda italiana debbano entrarci pregiudizi idioti rossi o neri che siano?

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 29/07/2019 - 09:56

Come è passato un coltello di quelle dimensioni, sfuggendo al sistema di controlli colabrodo del nostro paese - ma anche del paese di partenza - poteva passare una pistola, financo un Kalashnikov: basta metterlo nel bagaglio destinato alla stiva dell'aereo... Ci state dicendo che se si mette una bomba nella valigia - collegata ad un timer o ad un altimetro - passa anche quella?

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Lun, 29/07/2019 - 10:05

Coltelli e coltellacci li puoi comperare da tutte le parti compresi gli infiniti mercatini di residuati bellici iugoslavi e russi in ogni quartiere. Ma l'ha preso a Roma, non facciamone tante! Sai che ci vuole a trovare un coltellaccio. E' la testaccia di questo qui e del suo compare, che andrebbe scoperchiata per trovarci dentro vermetti e serpentelli. Sono due degenerati e assassini.

Ritratto di tox-23

tox-23

Lun, 29/07/2019 - 10:06

Volendo i coltelli si possono comperare qui (non è necessario portarseli da casa), quindi non so che importanza abbia il fatto che sia stato rilevato o no nel bagaglio.

Ritratto di Camaleonte48

Camaleonte48

Lun, 29/07/2019 - 10:06

Ipotizziamo una racconto di fantapolitica: 1) Agli americchioni non piace la politica Italiana e gli eventuali rapporti con cinesi e russi. 2) Vogliono destabilizzare il governo e tutta la nazione Italia. 3) Siccome gli americchioni sono abituati a giocare sporco e sacrificare sempre qualcuno a loro beneficio fanno partire dall'america un loro uomo per compiere un gesto simile. 4) Sempre un loro infiltrato mette la benda all'americano e fotografa divulgando la foto facendo decadere qualsiasi accusa di omicidio e ribaltando la situazione facendo estradare l'assassino che una volta arrivato in patria sarà libero di tornare a fare il suo lavoro di cecchino per la CIA. 5) La sinistra italiana si lecca i bassi e chiede le dimissioni del ministro dell'interno. Troppe cose che non tornano in questa losca vicenda. Le guerre non si combattono più nelle trincee ma nelle borse e nelle strade a scapito di innocenti.

fgerna

Lun, 29/07/2019 - 10:21

Le nostre dogane sono un colabrodo, negli altri paesi le valige vengono passate sullo scanner e se individuano oggetti sospetti le aprono. Quando arrivano aerei sospetti o da sud America , droga, dagli Stati Uniti con la facilità di comprare armi le dogane dovrebbero aprire le antene

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 29/07/2019 - 10:35

Dopo gli attentati (riusciti) del 11SETT2001 negli USA, i controlli negli scali aeroportuali USA (e nel resto del mondo civile) si sono infinitamente irrigiditi; mi riesce difficile credere che questo "guy" californiano si sia portato il coltello dagli USA eludendo più controlli; un coltello a lama fissa (non un "richiudibile") di 30cm di lungh (compresa impugnatura) con 20cm di lama in acciaio (tipico da baionetta militare) anche se nascosto in valigia è totalmente individuabile da qualsiasi metal-dedector correttamente tarato. Più credibile l'ipotesi che abbia acquistato il coltello in ITA a Roma, nemmeno in un armeria autorizzata ma in un mercatino: da alcuni anni si vedono bancarelle (lo so perchè li frequento) con art. militari in vendita, coltelli compresi...

vince50

Lun, 29/07/2019 - 10:37

Nessun "turista" oppure dicasi tale va da un continente all'altro portando con se un coltello e per di più da 20 cm.Averlo fatto è chiara manifestazione di potenziale aggressività,e che non raccontino palle di autodifesa oppure altro.Lo dimostra il fatto delle undici coltellate,non una magari sotto stress o altro anche se comunque ingiustificabile.Voleva ammazzare e lo ha fatto,che adesso paghi duramente e a lungo.Anche se a quelli del Pd da fastidio persino la benda sugli occhi.

Marcolux

Lun, 29/07/2019 - 10:37

"per tipo certamente idoneo a cagionare grave offesa" ... Ma parlate come magnate per favore!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 29/07/2019 - 10:41

@ Camaleonte48 : in effetti il fatto che la foto sia stata fatta ma sopratutto DIVULGATA sui social lascia pensare che quell'atto sia stato fatto con un proposito ben preciso... anche il punto 1) della sua tesi non fà una grinza (ai vertici yankees nel 2019 deve avere dato enorme fastidio sottoscrizione patti commerciali del ns governo con le autorità cinesi...)

Marcolux

Lun, 29/07/2019 - 10:43

Ora Magistratura e giornali di sinistra cominceranno a parlare del sesso degli angeli per mesi, invece dell'efferato omicidio, trasformando i due assassini in santarelli inoffensivi, in bravi ragazzi americani che hanno compiuto una ragazzata e niente più. Va a finire così, ne sono certo. L'inizio è poco promettente.

sibermassai

Lun, 29/07/2019 - 10:43

Egregio Walhall forse lei non è mai stato in un aeroporto altrimenti avrebbe saputo che i controlli sui bagagli vengono fatti nell'aeroporto di partenza o non in quello di arrivo. Pertanto nel caso la responsabilità non è nostra ma degli addetti arnericani che non hanno controllato bene. Pertanto tutte le sue belle osservazioni e ironie sugli investimenti per la sicurezza in Italia se le può zaccare. E basta essere parlare sempre male del proprio Paese, Vergognati !

romabene

Lun, 29/07/2019 - 10:51

In stiva si può portare qualunque cosa. In particolare coltelli per uso sportivo, da campeggio o subacquei. In passato ho portato in cabina coltelli multiuso, con lama corta, tipo coltello svizzero. Ora non è possibile. Esistono coltelli in ceramica che non sono visibili ai metal detector.

veromario

Lun, 29/07/2019 - 10:52

qui di coltelli ne trovi di tutte le dimensioni in qualsiasi mercatino rionale

bernardo47

Lun, 29/07/2019 - 10:53

Sevquel coltello lo ha portato dagli usa.....i controlli in partenza in America,sono davvero fantastici!altro che torri Gemelle!

bernardo47

Lun, 29/07/2019 - 11:05

Pubblichino,la foto del carabiniere ucciso, con le 11 coltellate in evidenza!

Fjr

Lun, 29/07/2019 - 11:10

Abbiamo ,purtroppo ,il cadavere ,abbiamo l’arma e abbiamo i colpevoli,ma state sicuri che i magistrati riusciranno a mandare tutto in vacca come al solito ,questa è l’unica certezza come è una certezza il fatto che siamo da sempre lo zerbino per gli americani e per l’Europa,povera Italia nemmeno un minimo scatto d’orgoglio

bernardo47

Lun, 29/07/2019 - 11:10

Le amenità di Conte fanno ridere le Telline!farebbe meglio a stare zitto! Non rappresenta nessuno!

rawlivic

Lun, 29/07/2019 - 11:13

che geni...ferito con un coltello 11 volte sara' morto di gastrite?

rawlivic

Lun, 29/07/2019 - 11:15

non c'e' nulla di illegale nel trasportare un coltello. Poteva essere da cucina, un regalo, un vendita. E' illegale il porto, non il trasporto.

Cicaladorata

Lun, 29/07/2019 - 11:20

La mia è solo IMMAGINE, SUPPOSIZIONE: In instagram c'è questo americano, Nickels (@nickels) che crea sistemi di alta tecnologia, sfogliando il sito si vede questo coltello a baionetta che si estrae da una fascia in silicone (?) dal braccio (mia sintesi personale).

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 29/07/2019 - 11:40

Il peggio sarà alla lettura della sentenza,allora si potrà vedere quanta ragione aveva il carabiniere!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

oracolodidelfo

Lun, 29/07/2019 - 11:42

Camaleonte48 10,06 - non credo sia fantapolitica. Credo sia la realtà; ho tanti dubbi e l'ho già scritto in altri post.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 29/07/2019 - 11:44

@sibermassai....quello che scrive non è esatto. I controlli vengono fatti sia negli aeroporti di partenza che negli aeroporti intermedi come nel caso di spedizioni con coincidenze aeree. Avendo lavorato come responsabile alla macchina x-Ray per conto della nota Fedex americana,le posso dire che tutte le spedizioni dall'Italia verso gli Usa,prima di arrivare a destino, facevano "scalo" all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi, dove tutti i pacchi spediti da noi venivano radiogenati una seconda volta. Proprio per questo è capitato che qualche pacco "DG"(dangerous good) ci sia stato "gentilmente"rispedito indietro in quanto l'addetto (non ero io ma uno del turno diurno) aveva fatto passare un pacco che NON DOVEVA PASSARE. Ovviamente,ma non ne sono certo al 100%, i controlli a destinazione risultano superflui.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 29/07/2019 - 11:45

ravlivic andando di pari passo si potrebbe pure ipotizzare che il carabiniere si sia buttato 11 volte contro la lama,non le pare?????E questo sarebbe un aggravante per il carabiniere.

bernardo47

Lun, 29/07/2019 - 11:55

assassini come questi, schizofrenici e pericolosi, vanno tenuti bendati e ammanettati anche sotto interrogatorio, perche' possono uccidere ancora! anche sotto interrogatorio appunto, specie se riescono a prendere qualche oggetto che possa far danno agli interroganti!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 29/07/2019 - 12:00

Per i nostri simpatici kompagni questo è un assist ,non si parlerà più di Bibbiano e del Forteto e magari potrebbe essere indagato il carabiniere per suicidio.

rigampi1951

Lun, 29/07/2019 - 12:01

I komunisti sono a difendere questo assassino per una benda, ma si ricordano che questo ha ammazzato un carabiniere?

Dordolio

Lun, 29/07/2019 - 12:02

Ha ragione chi fa notare la differenza tra PORTO e TRASPORTO. Anche una scimitarra, perfettamente impacchettata, viaggerà in valigia NON A MANO nel bagagliaio senza problemi. Non credo che - se non a campione - vengano poi aperti siffatti bagagli. Mentre invece vengono ANNUSATI dai cani antidroga, alla ricerca di stupefacenti. In cabina al contrario (bagaglio a mano) non porti nemmeno delle forbicine per le unghie. Aggiungo che con un minimo di fortuna puoi portare IN MACCHINA un coltellaccio da caccia basta che sia confezionato in una scatola ben chiusa con scotch di chiusura e quant'altro. Perchè si intende NON di pronto impiego come arma, bensì TRASPORTATO. La detenzione è lecita come il trasporto ma NON il porto al proprio seguito come arma, in poche parole.

Dordolio

Lun, 29/07/2019 - 12:07

mbferno... da siti USA specializzati nel commercio di armi bianche (coltelli di pregio) ti puoi far arrivare quello che vuoi. E arriva. Con corrieri veloci e costosi. Ma arriva. Via aerea. La stessa Amazon ha a catalogo articoli molto belli del genere. Talvolta con prezzi molto interessanti. E arrivano a quanto mi risulta senza alcun problema. E non necessariamente dall'Europa. Credo anche all'Estremo Oriente in qualche caso.

Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 29/07/2019 - 12:23

@sibermassai: ho aperto una filiale a Boston nel 2012, quindi in USA ci vado 4-5 volte all'anno. Lei dice giusto, ma le garantisco che i controlli per i passeggeri extra USA sono ferrei, spesso a campione ma non necessariamente, controllano con metal detectors, cani e raggi X, questo da quando è in vigore il blocco antiterrorismo. Il Canada è anche più severo. Onestamente sono luoghi che ti senti sicuro. Questa è la mia esperienza.

RolfSteiner

Lun, 29/07/2019 - 12:30

macold@ mi sembra che stai guardando il dito. La luna la guardano tutti gli altri, leggermente incazzati per l'accaduto nel suo insieme.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 29/07/2019 - 12:31

Ma perchè sarebbe stato difficile comprare un coltello in Italia? Basta entrare in negozio di ferramente ed uno può uscire armato fino ai denti con coltelli di tutte le misure, scuri, ascie, martelli ecc.ecc.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 29/07/2019 - 12:37

Basta entrare in un supermercato qualsiasi per uscire armatissimo fino ai denti: coltelli di tutte le misure, scuri, asce, martelli, seghe elettriche, trapani e chi più ne ha più ne metta. Tutti oggetti che non necessitano di porto d'armi, ma sono tutte armi improprie che anche un bambino può procurarsi per scannare il primo che gli sta antipatico.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 29/07/2019 - 12:41

@ Dordolio 12:07 - mi ero dimenticato dell e-commerce su scala globale... ha ragione lei per ciò che ha appena scritto; peraltro le lame (coltelli) sono assai più permesse (delle armi da fuoco) come acquisto stesso dalle autorità di controllo, io stesso ne posseggo diversi esemplari, e per l'acquisto in ITA non è previsto alcun regolatore o controllo, basto solo che si sia maggiorenni e pagare, e basta. D'altra parte le cucine degli Italiani sono pieni di coltelli uso cucina...

agosvac

Lun, 29/07/2019 - 13:00

Siamo sicuri dell'identificazione di questi due "ragazzi"? I documenti dicono che hanno 19 anni. Ma se i documenti sono falsi, ne potrebbero anche avere 22 o 23 ed avere avuto un addestramento di tipo militare come farebbe supporre l'avere inferto ben 11 coltellate con un coltello militare in così poco tempo. Forse c'è altro da scoprire. Comunque un addestramento militare lo si può avere anche a 19 anni se si comincia molto giovani!

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Lun, 29/07/2019 - 13:01

Quindi nel bagaglio di stiva puoi mettere un fucile d'assalto e passa? Perchè poi rischiare quando ti puoi comprare per una decina di euro un coltellaccio da cucina al supermercato?

Ritratto di VittorioDettoToi

VittorioDettoToi

Lun, 29/07/2019 - 13:06

Cosa volete che vi dica, io per lavoro giravo tutto il mondo, una volta so partito da Firenze, passato per Monaco di Baviera, andato in Norvegia, ed al ritorno nell'Aeroporto Norvegese una gentilissima agente in divisa mi ha trovato nella valigetta un mio Coltellaccio da 20 e piu' centimetri, manco i Crucchi con i raggi X lo avevano visto.................. ed erano i periodi di massima allerta terrorismo......... Meditate Gente..... Vittorio in Lucca

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Lun, 29/07/2019 - 13:33

Scusate me quello con la camicia a righe non è l'Italoamericano? L'assassino non è il mezzo Irlandese?

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 29/07/2019 - 13:49

@Dordolio...io mi occupavo di radiogenare pacchi destinati agli Usa e che venivano al 99% caricati sugli aerei cargo della stessa Fedex,in stiva. Ovviamente la Fedex ha un nome da tutelare (e prezzi salatissimi x le spedizioni) e si comporta in un certo modo. Ciò non esclude che ci siano poi gli sciacalli che si comportano diversamente. Va aggiunto poi che la merce viene caricata in stiva su voli commerciali quindi con rischi infinitamente inferiori ai voli civili. Il caso in questione è quello di due volgari assassini che probabilmente si sono portati dietro armi bianche dagli Usa su voli civili. In questo caso la merce in stiva non rappresenterebbe comunque un pericolo,ma la prudenza non è mai troppa.

Ritratto di Valar_Morghulis

Valar_Morghulis

Lun, 29/07/2019 - 14:04

confondete le foto, figurati il resto

Libero 38

Lun, 29/07/2019 - 14:14

Ammesso che l'italia e' piena di criminali africani,ci mancava solo che venissero anche dagli USA.Detto questo mi domando come sia stato possibile che l'elder sia riuscito comodamente a passare la dogana con un coltello del genere.Se questo fosse vero in italia siamo messi veramente male.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 29/07/2019 - 14:48

1994 circa. da venezuela hanno fatto imbarcare un machete lungo 1 metro, la lama era avvolta in scotch tipo quelli da elettricisti. arrivata a destinazione senza altri problemi! e non parlo di un machete finto, ma la lama era di un metallo, e se ben affilata da un arrotino, poteva tagliare una testa con un piccolissimo sforzo....

pilandi

Lun, 29/07/2019 - 14:55

@Walhall anche in italia ci sono i metal detector, infatti non lo aveva nel bagaglio a mano, ma in stiva. Da li in poi è inutile contingentare oggetti in libera vendita, poteva benissimo comprare un coltello in qualsiasi supermercato o in negozi di articoli caccia e pesca.

maurizio-macold

Lun, 29/07/2019 - 15:15

@RolfSteiner (12:30): nel suo interesse la consiglio di farsi controllare al piu' presto da uno psicologo, o meglio ancora da uno psichiatra. Auguri sinceri.

Dordolio

Lun, 29/07/2019 - 16:37

Proprio così Aorlansky. Non solo, in questo periodo in particolare di follie televisive per cuochi, ristoranti e cucine relative c'è evidentemente un fiorire del commercio di coltelli professionali da cucina che in certi casi sono potenzialmente armi micidiali, appuntite e affilatissime. Il fatto intrigante è che - dopo averli visionati in qualche negozio specializzato e ben fornito - su Amazon scopri spesso di poterli acquistare con sconti interessantissimi. E il corriere (o il postino) te li recapita a domicilio in poche ore. E dalla documentazione e lingua in cui è vergata comprendi che la merce arriva da mooolto lontano.... Materiale (di cancelleria però in questo caso, e molto particolare) mi è giunto dal Giappone. Fantastica la confezione con bolli vari in giapponese.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 29/07/2019 - 18:43

maurizio-macold 15,15 lo accompagni per favore,non si sa mai ,potrebbe scroccare una visita gratis.

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 30/07/2019 - 19:20

Agosavav: si può aver qualsiasi addestramento militare in qualsiasi centro sociale o sezione del PD Uno può anche andare a ripetizione e prendere lezioni private.

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 30/07/2019 - 19:25

Che importanza può avere se il coltello è stato portato dagli USA? Ma chissene frega? Un coltello di 20 cm. Ma anche di 40 cm lo si può comprare in qualsiasi supermercato.