Il Cardinal Ravasi: "Agitare il crocefisso è un rituale magico"

Il presidente del Pontificio Consiglio della Cultura in una lunga intervista al Corriere parla del rapporto con la la fede e manda un messaggio a Salvini

Una riflessione su di se come persona, sul suo rapporto con la fede e sul ruolo della credente in questo momento storico. Il Cardinal Ravasi in una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera parla di questi temi non sono da teologo e biblista, ma anche da uomo di fede in un momento storico dove spesso della religione se ne è fatto del marketing politico.

Così Ravasi inizia parlando della sua gioventù fino alla scoperta della fede: "Ho sempre concepito la fede come intrecciata con la tenebra, l’oscurità, la domanda, il dubbio (...) il solo conforto è la solidarietà umana, il legame della carne". Da qui la riflessione che nella "fede c’è un elemento paradossale" e che "credere è un rischio. Fede e religione non sono sinonimi, anche se tra loro connessi. La fede è un’esperienza esistenziale, una scelta radicale"; la "religione è la manifestazione esteriore" e, pertanto, "agitare il Vangelo, ostentare il rosario, baciare il crocefisso non fa di te necessariamente un credente".

E qui Cazzullo apre l'intervista verso la politica chiedendogli, alla luce di quanto detto da Ravasi, se Salvini sbagli a fare della religione uno spartiacque della decisione politica e il Cardinale risponde "non ci si salva con le manifestazioni esteriori, ma con la profonda adesione alle scelte morali ed esistenziali. Non è il gesto rituale che salva".

Da qui la domanda sul ruolo dei cattolici in politica e qui la risposta diventa molto meno da teologo e molto più da uomo di fede: "è difficile ricostruire una struttura, un’esplicita presenza cattolica. È però possibile e necessario essere una spina nel fianco della società. Non avere paura di andare controcorrente".

Poi il giornalista ritorna al Ravasi teologo e al suo rapporto con la chiesa nel processo di crescita dell'uomo prima che del Cardinale fino ad arrivare, passando da Papa Pio XII, Papa Giovanni XXIII, sino a Bergoglio su cui il Cardinale afferma che "Francesco è stato una sorpresa. Quando entrammo in Conclave, in pochi si attendevano che dopo Benedetto sarebbe stato scelto (...) un tipo diverso di Papa, con una visione così innovativa" e sulle posizioni del Papa sull'immigrazione dichiara che "il Papa parla da cristiano, la sua voce ci ricorda i nostri valori. Come diceva padre Turoldo, non dobbiamo inseguire il consenso, né il dissenso fine a se stesso; dobbiamo inseguire il senso".

Infine l'autocritica: "Noi non facciamo abbastanza per i fedeli. È più semplice fornire una tesi cui aderire e imporre un rituale. Ma la fede implica formazione, riflessione, condivisione, comprensione".

Commenti

Trefebbraio

Dom, 16/06/2019 - 12:16

La Chiesa non capisce che in realtà Salvini che tiene in mano un crocifisso potrebbe riportare qualche pecorella smarrita in parrocchia. Ma d'altronde che ci si può aspettare da un prete?

killkoms

Dom, 16/06/2019 - 12:18

meglio chi vorrebbe toglierlo?

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 16/06/2019 - 12:20

.....nemmeno ostentarne uno tutto d'oro su di una tonaca nera orlata in rosso porpora cardinalizio ....

Luigi Farinelli

Dom, 16/06/2019 - 12:28

Qualcuni ricordi al Card. Ravasi, a Spadaro e Bassetti (Pres. CEI) oltrechè le parole di Papa Giovanni Paolo II anche quelle recenti del Card. Muller che non si lascia fuorviare dalla politica del Vaticano: "Bestiale attaccare Salvini sugli immigrati..." poi si scaglia contro il "cerchio magico" di Bergoglio: "Ci sono Paesi che vogliono scristianizzare l' ITA e l'Ue, mentre Salvini si è rifatto ai Patroni dell'Europa (S.Benedetto da Norcia; S.ta Brigida di Svezia; S.ta Caterina da Siena; S.ti Cirillo e Metodio; S.ta Teresa) e alle sue radici cristiane. Preferisco chi parla di tradizione cristiana a quanti la rimuovono...è assurdo che collaboratori del papa come Spadaro si ergano a giudici politici. CHI LI AUTORIZZA? Nessuno deve immischiarsi della politica quando ci sono un Parlamento e un Governo LEGITTIMATI DEMOCRATICAMENTE come in Italia...singolare che il papa riceva le persone più laiciste e non Salvini.."

VittorioMar

Dom, 16/06/2019 - 12:31

...anche a questo servirebbe un bel trasferimento a GERUSALEMME !!!

nonna.mi

Dom, 16/06/2019 - 12:32

Cardinale Ravasi: con sincera Devozione mi dichiaro Cattolica nel mio Credere in Gesù Cristo , nel Suo Credo negli Altissimi Concetti che Egli esprime; in questi tempi difficilissimi in cui gli Islamici hanno il Diritto di inchinarsi in gran massa ,secondo la loro Religione,davanti al Duomo di Milano, in molte centinaia, io sono molto contenta se Matteo Salvini impugna il Crocefisso o il Rosario pubblicamente e forse indegnamente, come un'Espressione della nostra Religione! Sono una persona semplicissima nelle mie idee, ma sono d'accordo con Salvini, in questo suo esprimersi...Myriam (sarei molto contenta se la Redazione non mi cestinasse )

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Dom, 16/06/2019 - 12:51

La fede come strumento di propaganda elettorale. Ci aveva già pensato la democrazia cristiana, con il nome e con il simbolo.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Dom, 16/06/2019 - 12:52

Sulle bandiere e sulle armature dei CROCIATI sventolava la CROCE. Non fosse stato per loro, a quest'ora e da qualche centinaia di anni, saremmo stati tutti musulmani. Pur NON volendo. Caro PRETONZOLO, a voi non interessa la CROCE di Cristo. INTERESSANO I SOLDI che, con il blocco dei clandestini, non scorrono più come ai tempi del PD. Il P-artito dei D-elinquenti.

caren

Dom, 16/06/2019 - 12:52

Strana presa di posizione. Non si capisce perché, il clero può entrare a gamba tesa nella politica, mentre un cittadino, che si dichiara cattolico da sempre, non può mostrare il crocifisso.

adal46

Dom, 16/06/2019 - 12:53

Della serie: tutto va ben, madama la marchesa...!

cgf

Dom, 16/06/2019 - 12:54

appunto Mons.Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, NON SI SVENTOLA IL CROCEFISSO

ilpassatore

Dom, 16/06/2019 - 13:00

Mi sembra che abbia parlato con lingua dritta ma la fede e'cosa naturale mentre la religione e'fantasia creata dall'uomo sulla quale sono secoli che loro ci sguazzano - giusto una manifestazione esteriore manipolabile a piacimento.

agosvac

Dom, 16/06/2019 - 13:10

Come ho detto più volte quel che manca agli alti prelati , Papa Francesco per primo, è una vera cultura storica. Dimenticano un fatto storico di primaria importanza che ha cambiato tutto il cristianesimo rendendolo da una religione di pochi una religione di Stato: un certo Costantino, Imperatore dei Romani, non essendo neanche cristiano, decise su invito della madre, lei sì che era cristiana, di andare in guerra contro il suo antagonista sotto il vessillo della croce, dicendo " in hoc signo, vinces". E' da questo fatto storico che ebbe inizio realmente il cristianesimo! Ora proibiscono ad un politico, cristiano, di andare in piazza col rosario!!!!!!!

Alitar

Dom, 16/06/2019 - 13:12

Quanti blablà inutili, si occupassero d'altro questi grassi soloni invece di concentrarsi sui crocifissi dei politici. Il 'papa' NON è cristiano, non c'è nulla di cristiano nell'importare a forza mezzo mondo in Italia con tutti i problemi sociali, economici e criminali che ne seguono. Del resto basta notare che in Vaticano di clandestini e finti profughi non ce n'è nemmeno uno per capire quanto sia nociva l'accoglienza ad ogni costo anche contro la volontà dei cittadini...su una sola cosa ha ragione questo figuro: quando parla di spina nel fianco della società. Ecco, è esattamente ciò che è la chiesa vatican-bergogliana: una spina nel fianco dell'Italia, prima si taglia e meglio è.

Totonno58

Dom, 16/06/2019 - 13:18

Ha ragione

venco

Dom, 16/06/2019 - 13:20

Certo che i finti preti sono contro Salvini.

Ritratto di Coralie

Coralie

Dom, 16/06/2019 - 13:31

Ravasi, "Non si sventola il crocifisso". Gia', meglio tolglierlo o coprirlo, come fanno nelle scuole, negli uffici comunali e dove e'in tutti quei posti dove e' successo in Italia, perche' ci vergognamo di essere cristiani. Fino a prova contraria il cristianesimo e' la religione di Stato!

Giorgio Rubiu

Dom, 16/06/2019 - 13:57

Preferisce lo sventolare di gagliardetti con Fascio Littorio o di grandi bandiere Rosse con Falce e Martello?Quando la chiesa smetterà di interferire con la politica,quando un prete smette di affermare che Salvini deve essere ucciso (a proposito, cosa ne è stato del quinto comandamento che dice "Non ammazzare"),quando la chiesa smetterà di scagliare anatemi contro gli appartenenti ad un partito (io ricordo quando la Chiesa di Pio XII scomunicò i comunisti ma ottenne l'effetto opposto a quello sperato!) allora potrà,occupandosi solo di religione, chiedere ai politici (TUTTI!) di non sventolare vangeli e crocefissi. Ma,fino ad allora chiunque è autorizzato a sventolare ciò che crede sia opportuno per ottenere lo scopo che si è prefisso.

Ritratto di massacrato

massacrato

Dom, 16/06/2019 - 13:57

Ma piantatela si sparare cxxxxxe!

Ritratto di DVX70

DVX70

Dom, 16/06/2019 - 14:00

Giusto.... ma anche si (dovrebbe) 'rendere a Cesare quanto è di Cesare'.... vedi gli oltre 5 mld. di IMU da voi NON ANCORA VERSATI.

Papocchia

Dom, 16/06/2019 - 14:01

Ma pensa un po', uno cardinale che fa la danza agli dei pagani, vieta a un cristiano di sventolare un rosario. Certo che sto figuro non l'ha mai sventolato il rosario....togli la tua trave prima del moscerino di qualsiasi altro. Ultima cosa, far parte della Massoneria rende scomunicati lo sai???

APPARENZINGANNA

Dom, 16/06/2019 - 14:03

No. Questo papa insegue il consenso.

bernaisi

Dom, 16/06/2019 - 14:07

io voto lega ma sono assolutamente d'accordo con quello che sostiene questo individuo

ziobeppe1951

Dom, 16/06/2019 - 14:07

Eh già...qui viene il bello....e quelli che ostentano il crocifisso sul petto, si fanno baciare l’anello come se fosse una reliquia, innalzare il calice divino, offrire l'ostia consacrata, impartire i sacramenti...e si scopre essere pedofili

Ritratto di antonio corso

antonio corso

Dom, 16/06/2019 - 14:13

perche' non critica mai l'abortista bonino?

cotia

Dom, 16/06/2019 - 14:14

questi preti stanno facendo di tutto per farci diventare agnostici , non si accorgono che i loro amici stanno togliendo dappertutto i simboli del cristianesimo che servono, invece, a seminare i valori cristiani nei giovani e nei miscredenti. Non gliene frega nulla se si tolgono i presepi dalle scuole, si coprono le croci nei cimiteri, si tolgono le croci dagli uffici pubblici, gli frega solo che una gran parte di italiani vuole avere una convivenza civile senza anche i problemi che la migrazione sregolata comporta e questo gli dà fastidio in nome di una bontà cristiana che va oltre ogni limite di decenza. E' stato detto che nel 2050 l' islam avrà conquistato l' europa , penso che, con questi preti, la conquista arriverà molto prima.

odifrep

Dom, 16/06/2019 - 14:31

Fra non molto, sarete costretti ad usare il vecchio metodo degli aspiranti della politica : il porta a porta per far ricredere un cattolico cristiano come me, a varcare la soglia della Chiesa. Più sparlare contro chi, seppur politicante, cerca di convincere la gente che ancora esiste il Cristo, mostrandolo sul Crocefisso.

routier

Dom, 16/06/2019 - 14:46

Caro don Ravasi, "sventolare" non mi pare il verbo più acconcio, tuttavia anche lo fosse sarebbe sempre meglio che coprire i crocefissi con i cenci come qualcuno vorrebbe fare nei cimiteri cristiani. Ma suppongo che a lei questo interessi poco. MALA TEMPORA CURRUNT SED PEIORA PARANTUR ! (non voglio offendere la sua cultura proponendole la traduzione)

stefano751

Dom, 16/06/2019 - 14:52

Da che mondo è mondo ogni apostolo e cristiano ha predicato Gesù Crocifisso e risorto, la gloria della croce di Cristo, ogni missione popolare erigeva crocifissi sulle strade, nelle piazze, sui monti. Solo i demoni hanno paura dei crocifissi e contro i demoni e le persone indemoniate che combattiamo con la croce di cristo e il rosario.

fenix1655

Dom, 16/06/2019 - 14:55

Cominciate con il pagare l'ICI arretrata e pagate l'IMU che dovete prima di chiacchierare su fede, morale, doveri, educazione ecc.

stefano751

Dom, 16/06/2019 - 15:05

Nostra gloria è la croce di Cristo, in Lui la vittoria, il Signore è la nostra salvezza, la nostra risurrezione. Quando gli apostoli riferirono a Gesù che alcuni sconosciuti cacciavano i demoni e chiedevano a Gesù di fermarli, Gesù rispose: "Lasciateli fare, chi non è contro di me, è con me".

Ritratto di babbone

babbone

Dom, 16/06/2019 - 15:07

alle tonache di vario colore dico: perchè vergognarsi di sventolare il CROCIFISSO, per i CRISTIANI immagine sacra.

stefano751

Dom, 16/06/2019 - 15:10

Come è possibile che sia un rituale magico se serve a cacciare i demoni?

ROUTE66

Dom, 16/06/2019 - 15:11

Non sarà il gesto del CROCIFISSO che salva L"ANIMA del PECCATORE. NON SARà LAVARE I PIEDI DEI DELINQUENTI CHE RIPORTERà LA PACE NEI CUORI DEI FAMIGLIARI COLPITI. QUANDO IL CARDINALE SI INGINOCCHIERà E LAVERà I PIEDI DEI FAMIGLIARI A QUI HANNO AMMAZZATO UN CARO,FORSE E DICO FORSE POTRà PONTIFICARE. DI IPOCRETI NELLA CHIESA CE NE SONO A IOSA,LORO SI SALVANO PERCHè OGNI TANTO CHIEDONO SCUSA. EVVIVA HA CHIESTO SCUSA PER I MILIONI DI MORTI FATTI DALLA CHIESA E TUTTI FELICI E CONTENTI. MA L!oro SUGLI ALTARI GUAI A CHI LO TOCCA. MOLTO DI QUEL"oro RUBATO A CHI SI è CHIESTO SCUSA

routier

Dom, 16/06/2019 - 15:11

A far seguito al mio precedente post, vorrei ricordare a Don Ravasi che proprio sventolando la bandiera cristiana nella battaglia di Vienna (1683), il re polacco Giovanni III Sobieski (in inferiorità numerica) rimandò a casa l'imponente esercito ottomano comandato dal Gran Visir Merzifonlu Kara Mustafa Pasha che voleva soggiogare ed islamizzare l'Europa intera. Prima di fare certe affermazioni non sarebbe male ripassarsi un po di storia.

mimmo1960

Dom, 16/06/2019 - 15:44

14E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell'uomo, 15perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna". Se la chiesa tace quando il crocefisso viene coperto ben venga chi lo agita e lo mostra a tutti.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 16/06/2019 - 20:35

Le sventolate bandiere di Svizzera, Danimarca, Grecia, Scozia, Inghilterra, Irlanda, Norvegia, Svezia, etc. Etc. Servono precisamente per far garrire al vento lo stilizzato crocifisso.

justic2015

Dom, 16/06/2019 - 20:43

Ecco il parassita lasciato maledetto Verne.

justic2015

Dom, 16/06/2019 - 20:45

Parassita pagliaccio trovati un lavoro decente ladrone vigliacco.

justic2015

Dom, 16/06/2019 - 21:09

Ancora importanza a questa mondezza di vermi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 17/06/2019 - 08:13

Caro justic2015, il Ravasi é indiscutibilmente uno dei primi intellettuali del mondo e deve essere onorato per questo, ma ha fatto il passo più lungo della gamba, perché in Salvini non vi é magia, bensì misticismo, pieno di Fede e Amor di Patria. Se un rimprovero si deve muovere al lapso é quello di adorare Mammona, per cui nella recita dei salmi, ho sentito che sostituiva alla parola Dio, quella del "Denaro": "... Il denaro tutto perdona...". Dunque, vade retro Ravasi.