Cari italiani, per battere l'islam dovete tornare a fare figli

Ma quale crisi, bisogna procreare anche da poveri. Come fanno gli immigrati grazie ai nostri contributi

È ora di smetterla di dire «non faccio figli perché non posso permettermelo». È ora di smetterla di limitarsi ad addossare la colpa al governo perché non aiuta le famiglie per metterle nella condizione di mantenere i figli, non aiuta le madri per poter scegliere di dedicarsi a tempo pieno o parziale alla propria famiglia, non aiuta i giovani a godere della stabilità lavorativa per poter mettere al mondo i propri figli.

Queste denunce sono assolutamente fondate.

Ma se ci limitiamo a denunciare senza però fare figli, tra una o due generazioni non potremo più nemmeno permetterci di denunciare semplicemente perché non ci saranno più italiani.

Quando nel 2050 l'84 per cento degli italiani saranno anziani e inattivi, scopriremo che ci hanno scientificamente inculcato il vizio della denuncia, proprio perché la denuncia fine a se stessa è lo strumento migliore per sottometterci in modo pacifico e democratico ad una strategia criminale di suicidio-omicidio della nostra popolazione.

I figli li dobbiamo fare a prescindere. È veramente paradossale che gli italiani non facciano più figli perché dicono che non hanno i soldi, mentre gli immigrati i figli li fanno anche se non hanno soldi e siamo noi a mantenerli con i nostri soldi.

Ancor più folle è il fatto che, contemporaneamente, per colmare il deficit demografico finanziamo l'auto-invasione di centinaia di migliaia di clandestini giovani, maschi e musulmani. Il risultato è che gli italiani sono destinati a estinguersi come popolazione autoctona condannando a morte anche la nostra civiltà laica e liberale dalle radici ebraico-cristiane, mentre gli immigrati e i clandestini ci sostituiranno con una umanità meticcia in cui gli individui saranno ridotti a semplici strumenti di produzione e di consumo della materialità conformemente al volere della grande finanza speculativa globalizzata, confortati dalla promessa del paradiso di un Allah spietato con tutti e vendicativo con i dissidenti.

Per millenni i figli si sono fatti senza poterselo permettere e grazie ai figli le società si sono auto-rigenerate e le civiltà si sono evolute. Mentre quando si è smesso di fare i figli, come accadde con l'Impero Romano, quando è venuta meno la cultura della responsabilità, delle regole, dei doveri e dei sacrifici, le società sono morte e le civiltà sono scomparse. È sbagliatissimo non fare figli concependoli come un problema di natura economica.

I figli sono la soluzione all'unico vero problema che abbiamo ed è salvaguardare la nostra sopravvivenza come comunità italiana e tramandare la nostra civiltà italiana.

E se proprio non abbiamo la minima stima in noi stessi e ci consideriamo degli inetti assoluti, i figli facciamoli lo stesso così come li fanno comunque gli immigrati. Faremo come fanno loro, non pagheremo le tasse a questo Stato ladrone che ama gli immigrati e i clandestini più di quanto ami gli italiani, pretenderemo di avere gratuitamente la casa popolare, la luce, il gas, l'asilo nido, la sanità, l'istruzione e un sussidio per le spese personali.

Così come trovano i 35 o 45 euro al giorno per coccolare i clandestini in attesa che accoppiandosi con le nostre figlie promuovano l'umanità meticcia, troveranno i soldi per salvaguardare il diritto-dovere degli italiani a fare figli per poter essere pienamente noi stessi dentro casa nostra.

Giovani di tutt'Italia fate figli e non preoccupatevi dei soldi. I soldi ci sono, eccome, però finiscono nelle tasche sbagliate. Fate i figli e grazie ai nostri figli l'Italia tornerà ad essere la Patria degli italiani, non più una terra di nessuno, mai e poi mai una terra di conquista.

Commenti
Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Dom, 02/10/2016 - 16:21

Sante parole! Qui nel giro di una generazione scompariremo tutti

Ritratto di valerio_1977

valerio_1977

Dom, 02/10/2016 - 16:36

in linea di massima è un pensiero corretto ma non è una gara a chi fa piu figli. non si mettono al mondo i figli per occupare spazio. noi essendo italiani poi siamo anche discriminati e non siamo agevolati. senza lavoro senza casa con gli ammortizzatori sociali che bastano per noi ma non basterebbero per i figli... bisogna avere tanto coraggio e poca ragione per fare un figlio oggi.

ohibò44

Dom, 02/10/2016 - 16:44

Il vero problema è che alla finanza europea serve manovalanza a basso costo per competere sul mercato globale, gli immigrati gliela forniscono i figli degli europei no. A Merkel occorre abbassare i costi dei suoi prodotti per esportare mentre la libertà degli individui non le garantisce nessun vantaggio economico. Io spero che i cittadini europei prima o poi si convincano di questo e reagiscano votando a destra

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 02/10/2016 - 16:47

Si subito date 35 € al giorno per ogni bambino italiano invece di darli a questi approfittatori e vedrete gli italiani quanti figli fanno. Certo che se si pretende che gli italiani facciano figli per poi ricattarli con pannolini, latte e tutto il resto più cari che in tutta Europa allora diventa tutto difficili. La scelta non è degli italiani ma di questa schifosa classe politica.

Una-mattina-mi-...

Dom, 02/10/2016 - 16:51

L'italia sopporta già un carico antropico oltre al TRIPLO del sostenibile (dati GFN 2015), è paese piccolo, senza materie prime ed inquinato. La follia riproduttiva illimitata e senza prospettive concrete è una assurda enormità, frutto non pianificato delle incoscienze delle menti semplici o irresponsabili, come dimostra da sempre la diffusione del malessere e della miseria in tutti i paesi ad alta crescita demografica.

flip

Dom, 02/10/2016 - 16:54

Magdi. le donne islamiche partoriscono almeno nove volte nella loro vita. da noi spesso neanche una. preferiscono adottare, cosi la "linea" non si sciupa e non c'è la bega dell' allattamento. alle prime è imposto per le seconde è una scelta.

swiller

Dom, 02/10/2016 - 17:00

Bisogna rispedirli tutti a casa loro e subito.

moshe

Dom, 02/10/2016 - 17:17

fare figli, sì! però, anzichè dare aiuti finanziari, asili nido e scuole materne gratis agli stranieri, bisogna favorire gli italiani !!!!! PRIMA GLI ITALIANI !!!!! !!!!! !!!!!

VittorioMar

Dom, 02/10/2016 - 17:19

... gli anni 50 sono passati da un pezzo.serve solo "RISPETTO RECIPROCO" POLITICO...CIVILE...RELIGIOSO,ma il Papa non può essere lui il"SULTANO BATTEZZATO"!!!....serve un politico "ILLUMINATO"!!!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 02/10/2016 - 17:20

Parole al vento. La donna occidentale è individualista, pensa e valuta in prima persona. Se decide di fare un figlio, lo decide e decide quando. La donna islamica è una fattrice per imposizione culturale, decide l'uomo, lei è solo un'espressione della Umma musulmana, senza figli, senza essere fattrice, è come se non esistesse nemmeno.

Tarantasio

Dom, 02/10/2016 - 17:20

LA STRATEGIA DEL CUCULO E' DI SBATTERE FUORI DAL NIDO LE UOVA CHE VI SI TROVANO, METTERCI LE PROPRIE E FARLE COVARE AL POSTO SUO DA UN'ALTRA

Alessio2012

Dom, 02/10/2016 - 17:21

No, io non sono d'accordo. Ormai sono anni che l'occidente non affronta le battaglie di petto, ma ci gira attorno. E' l'errore commesso da Berlusconi, che lo ho portato alla decadenza. Bisogna, al contrario, varare leggi anche impopolari, ma che impediscano agli islamici di prendere il controllo. Per esempio proibire agli stranieri di fare più di un figlio. Bisogna usare il pugno di ferro... non si può mettersi lì a copulare come conigli nella speranza che poi aumenteremo noi di numero... e distruggendo così gli ultimi spazi non cementificati di questo paese.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 02/10/2016 - 17:26

---che la storia dei 35 euro venga considerata vera dai sub--human passi pure---ma che venga rilanciata anche da un giornalista significa mentire sapendo di farlo---quei 35 euro servono per pagare gli stipendi di operatori--operai ed impiegati italiani--ripeto italiani--stipendi tra l'altro bassi e con orari impossibili--non guardate il dito rappresentato dai quei due o tre capoccioni delle coop che si comprano la ferrari da perfetti burini---guardate piuttosto la luna --le decine e decine di migliaia di lavoratori coop a 1000 -1100 al mese quando va bene--hasta siempre

macommmestiamo

Dom, 02/10/2016 - 17:29

io i figli li faccio se ne ho voglia... ma questi indipendemente da questi che sono azzzz nostri.. qui non ci devono stare. puzzano e sono antiestetici a casa loro sono i benvenuti e molto avvalorati

venco

Dom, 02/10/2016 - 17:30

Ma anche se facciamo pochi figli non abbiamo diritto di accogliere chicchessia.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 02/10/2016 - 17:31

e il mio commento non vi è piaciuto?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 02/10/2016 - 17:32

qualcuno mi spiega perché avviene la stessa cosa anche nell'Europa "ricca"?

Ritratto di Valance

Valance

Dom, 02/10/2016 - 17:45

Sessanta milioni su un territorio di 300.000 km² sono troppi! Tenendo conto del fatto che sfruttando propriamente le tecnologie moderne, il 12-17 % della forza lavoro disponibile basta per produrre i beni materiali per tutti, anche l’invecchiamento della popolazione non è un problema. Per tutti gli altri andrebbe trovato un lavoro nel settore terziario, nella sicurezza… Il vero problema è l’immigrazione, che in un paese serio sarebbe pure facilmente risolvibile. Immigrati, inclusi i rifugiati politici, non possono girare liberamente, causando disagi ai cittadini. Vanno rinchiusi in campi-profughi sotto il controllo dell’esercito. Campi dai quali sono liberissimi di uscire, ma solo per tornare a casa…

Lugar

Dom, 02/10/2016 - 17:55

E' difficile oggi pianificare un figlio sapendo che appena nasce gli viene appioppato subito un debito di 40 mila euro, con un futuro islamico e con la prospettiva di un migrante. Personalmente ho pianificato i figli 30 anni fa, oggi sono disoccupati e si mantengono con la mia pensione già decurtata da questo governo.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 02/10/2016 - 18:05

fare figli e poi li facciamo scappare all'estero per lavoro, quindi che serve? Pensiamo piuttosto perchè vengono qui gli stranieri. Eliminiamo il grosso del welfare e vediamo come campano gli islamici. Ma per caso le aziende che lavorano per i bambini hanno problemi? Prrchè mi pare che abbia un sospetto che serva solo a loro per guadagnare.

linoalo1

Dom, 02/10/2016 - 18:10

Caro Magdi,cianci proprio come un Povero Sinistrato!!Noi Italiani,non facciamo figli,solo perché ci costano troppo e,prima di farne uno,calcoliamo se possiamo mantenerlo!!!Immigrati e Trzo Mondo,se ne fregano altamente del Fattore Sociale!!!Nella peggiore delle ipotesi,li mandiamo a lavorare a 6-10 anni,pensano!!Ed allora,giu figli a più non posso!!!Peccato,però,che,per vivere,quei figli a 15-16 anni comincino a delinquere!!!Ecco l'Enorme Differenza tra noi Italiani ed il Terzo Mondo!!!Se le Tasse,scendessero al 20 percento,per sempre,l'Italia si ripopolerebbe in pochi anni!!!Provare per credere,ve lo dice un Italiano,un Vero Italiano che,purtroppo,usa sempre il Cervello e vede cose che gli Ignorantoni,appunto perché non usano il Crvello,perchè credono che sia un OPTIONAL,non riescono a vedere!!!!

giove4

Dom, 02/10/2016 - 18:16

Non si può chiedere di fare figli per sovrastare la prolificità o la sempre crescente “invasione” dei mussulmani. Trovo l’esortazione anacronistica. I potenziali genitori di questa nostra società, non considerano i figli strumenti per scopi diversi dal loro benessere (in altri tempi o su altre latitudini-forse!) Il guaio nostro, è che in prospettiva non vediamo alcun segnale di miglioramento (vedi anni ’50 e ’60). Al contrario, questo stesso mondo, per chi viene dai paesi martoriati dalla guerra o dalla miseria più nera, rappresenta ancora una speranza di crescita e di benessere. Dunque ribalterei l’ordine di “fattori" del ragionamento.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 02/10/2016 - 18:17

@Omar, quale commento? Non ce ne sono. Non sono solo i tuoi commenti a non piacerci, ma anche tu, se continui così.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 02/10/2016 - 18:23

Sbagliato, per lo meno non corretto. Per fermare l'islam occorre non far venire più i barconi e rimandare indietro tutti i clandestini, in quanto colpevoli di reato, anche se si credono italiani (italiani quando devono farsi mantenere, musulmani quando c'è da combattere l'occidente, allora c'è qualcosa che non va). Per quanto riguarda i figli questi saranno azzi nostri, ce la vediamo da soli. Con l'avvertenza che per poterli fare, occorre dare lavoro alle giovani copie e tutela per far crescere i figli. Nessuna delle due cose è rispettata, anzi soltanto l'arrivo dei clandestini. Ma dove vogliamo andare? Ma i responsabili hanno nome, cognome, colore. Un giorno dovranno pagare, e saranno menzionati sui libri di storia come i distruttori dell'occidente.

Anonimo (non verificato)

pbartolini

Dom, 02/10/2016 - 18:40

Magdi, condivido pienamente l'analisi e la conclusione , anche se ci sarebbe da aggiungere, senza girarci molto attorno, che molti ( non tutti) non fanno figli anche se potrebbero o solo uno, perché la vita cosi é piu comoda , si ha piu tempo libero tutti i giorni, durante l'anno per le vacanze , più disponibilità economica; perché i valori umani rispetto famiglia sono andati scemando....l'egoismo e la visione egocentrica dell'esistenza prevale rispetto alla necessaria generosità, infinito amore, tanti sacrificio non solo economici per ALLEVARE ( crescere) i figli. Forse il problema si risolve non difendendoci o contrapponendoci all'ISLAM, ma riscoprendo e frequentando i nostri vecchi valori.

giove4

Dom, 02/10/2016 - 18:40

Dott. M. C. Allam, trovo l’esortazione anacronistica. molto banalmente stiamo “bene o male” sempre in termini relativi: qui i potenziali genitori non credo che considerino i figli come strumenti per sovrastare la prolificità o la sempre crescente “invasione” dei mussulmani. Qui non si vede alcuna prospettiva di crescita futura! ( vedi anni ’50 e ’60). Al contrario, questo stesso mondo, per chi viene dai paesi martoriati dalla guerra o dalla miseria più nera, rappresenta ancora una speranza di crescita e di benessere . Dunque ribalterei l’ordine di “fattori" del ragionamento.

Rotohorsy

Dom, 02/10/2016 - 18:41

Sembra un po' come sentire..."armiamoci e partite". Chi li dovrebbe fare i sacrifici di fare figli sapendo di non avere risorse proprie, di non poter dare a loro un futuro degno perchè sarebbero vessati da uno Stato che pretende tasse oltre ogni limite, che non dà giustizia, che non dà salute ?? Oltre a non avere speranza di lavoro ??? Ma chi è così fesso da imbarcarsi in una guerra senza armi ? Degli eroi sen'è perso il seme caro Magdi. Se il muro all'invasione islamica lo devono costriure i povericristi di cittadini già schiacciati da uno Stato imbroglione allora che islamizzazione sia e chissenefrega.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 02/10/2016 - 19:03

facciamo figli, ma nello stesso tempo, togliamo la sinistra dal governo! solo cosi potremmo recuperare anche il potere economico per sostenere questa.... conquista demografica :-)

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 02/10/2016 - 19:18

Tu quoque, Magdi. Anche tu ora cerchi soluzione bizzarre per battere l’islam? Per combattere l’islam e l’invasione afro-islamica c’è un solo modo; fermare l’invasione. Non ci sono alternative. Il fatto che gli italiani facciano meno figli (è una loro scelta ed un loro diritto) non significa che devono venire gli africani a farli al posto nostro e occupare le nostre città. L’unica soluzione urgente è fermare l’immigrazione con le buone o con le cattive. Quando un fenomeno incontrollato come la migrazione di massa diventa un pericolo per la nazione, si ha il diritto di difendersi in tutti i modi e con tutte le armi a disposizione. Lo Stato che non lo fa tradisce il popolo. Accoglienza, integrazione, società multietnica e multiculturale, sono un fallimento totale ormai acclarato dappertutto. Solo le anime belle di casa nostra continuano imperterrite a favoleggiare di solidarietà, uguaglianza, amore per il prossimo, fratellanza universale e sol dell’avvenire.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 02/10/2016 - 19:30

La soluzione non è fare figli, migliorare l’accoglienza e l’integrazione o regolare le quote: è fermare l’invasione. E per farlo, tanto per cominciare, bisogna smettere di illudere i migranti con promesse di casa, lavoro, assistenza, cittadinanza e ius soli (cose che non possiamo garantire). E smetterla di fare i buonisti ipocriti che, mentre l’Europa blocca i confini ed erge muri e barriere contro i migranti, noi siamo gli unici che, invece, andiamo a prenderli direttamente alla partenza in Libia. Altro che discutere di quote. Per chiarire il concetto. Se tornate a casa e la trovate allagata, la prima cosa da fare non è stare a discutere su quali stracci e secchi usare per asciugare o da quale stanza cominciare; la prima cosa da fare è individuare la perdita e chiudere il rubinetto. Ma i nostri politicanti invece che chiudere l’acqua continuano a discutere e litigare su quali stracci usare. Hanno superato il limite della vergogna. Incapaci e traditori.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 02/10/2016 - 19:30

Ma se continuano ad arrivare clandestini e tanti, tutti i giorni, milioni ce ne sono gà, milioni e più ne arriveranno ancora, anche se gli italiani trombassero tutto il giorno non faranno mai tanti figli da poterli superare. basteranno una decina d'anni con questi decorsi, che saremo in minoranza. Ma a chi la andiamo a raccontare? Tutti coloro che sono per l'accoglienza illimitata di tutti e sempre, se ne rendono conto?

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 02/10/2016 - 19:31

Per fare i figli necessita dare risorse agli italiani, aumentare gli stipendi, diminuirli ai boiardi, stangare i confindustriali delle casse integrazioni, dei contratti a termine, dei cococo, dei lavoro a chiamata, dare veri servizi, tagliare risorse ai parassiti clandestini. Con slogan, facciamo piu' figli senza azione non e' possibile.

Linucs

Dom, 02/10/2016 - 19:36

Se oggi fai un figlio poi te lo fanno spedire a "scuola" dove a forza di gender e memoria te lo fanno diventare comunista, nel caso migliore. Allora, dopo aver fatto figli, ricordate di spiegar loro quanto di ciò che hanno udito a "scuola" è vero, e quanto invece è una vaccata per renderli obbedienti.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Dom, 02/10/2016 - 19:41

La soluzione per battere l'islam non è quella di fare più figli, ma di riscoprire le proprie radici Cristiane, di non genuflettersi davanti all'UE nemica dei gruppi etnici europei e della cultura Cristiana, di non prostrarsi davanti alle monarchie saudite che finanziano l'espansione del credo maomettano a suon di petroldollari, di chiudere le porte a tutti gli islamici che vogliono stabilirsi in Europa (non importa da dove vengano), di espellere seduta stante tutti gli islamici accolti finora senza una più che buona ragione, di cacciare qualunque islamico tra quelli stabilitisi qui prima dell'arrivo di questo governo abusivo che rifiuti di giurare pubblicamente fedeltà alla Costituzione e alle leggi di questo paese, di punire duramente e poi espellere qualunque islamico che attacchi anche solo verbalmente uno solo dei simboli della cultura occidentale (es. il crocifisso), e così via. Altro che fare più figli. Pensate forse di intimidirli o di batterli con qualche figlio in più?

Cianna

Dom, 02/10/2016 - 19:47

Ci voleva Magdi per aprirci gli occhi? Bravo Magdi

alox

Dom, 02/10/2016 - 19:56

Parla per te...la prima colpa di un bimbo che muore di fame e stenti e' del padre e della madre (salvo le eccezioni, come ad esempio la morte tragica per incidente stradale)! Mettersi ai loro livelli e' da' popolo bue!

bruno baly

Dom, 02/10/2016 - 20:07

con quali aiuti e con quali soldi e con quale previsione del futuro ? Rispondere grazie ...presidente !

Ritratto di Maristvanapa

Maristvanapa

Dom, 02/10/2016 - 20:10

Bravissimo! È ora di basta con tutti questi immigrati nordafricani!

canaletto

Dom, 02/10/2016 - 20:23

BASTA CHE LO DICIATE ALLE ITALIANE CHE PREFERISCONO GLI STRANIERI DI MxxxA E POI SI LAMENTANO DI ESSERE BISTRATTATE E LASCIATE SOLE CON BIMBI A CARICO. ORAMAI E' UNA MODA CHE IL MASCHIO ITALIANO E' RIFIUTATO A FAVORE DEI NEGRETTI E GENTE DELL'EST HE SONO DEI DELINQUENTI MA ALLE DONNE PIACCIONO.

no_balls

Dom, 02/10/2016 - 20:24

Basta che però i figli non li fate con le vostre teste altrimenti l'Italia si estingue per selezione naturale...... tante bestialità insieme e' raro leggerle.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 02/10/2016 - 20:38

Incominciamo a castrare i figli della casta che non si chinano mai per vedere le piaghe degli umili ma dando loro ulteriori patimenti: vedi leggi inique, tasse sempre più gravose, obblighi sempre più vessatori e sopratutto la spocchia di chi pretende che siano sempre gli altri ad arrangiarsi.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 02/10/2016 - 20:41

Siamo sette miliardi di individui su questo granello che vaga nell'Universo: aspettiamo di accostare qualche altra costellazione per poter trasmigrare e avere spazi vitali per le future generazioni.

Ritratto di host8965

host8965

Dom, 02/10/2016 - 20:42

Ma quale islamizzazione, piantatela una buona volta con certe corbellerie

GiacTan

Dom, 02/10/2016 - 20:43

In Italia staremmo benissimo, anzi, si starebbe anche meglio anche in 50 milioni o anche meno. Sarebbe sufficiente bloccare le entrate dei clandestini. Se facciamo a chi fa più figli alla fine ci ritroviamo in 100 milioni con tutto quello che ne consegue a livello di consumo delle risorse del territorio, energetiche eccetera. Superato il picco di natalità degli anni '50 e '60, tra 20 o 25 anni potremmo ritrovarci in 40/50 milioni e cavarcela benissimo. Se oggi le coppie facessero 4 o 5 figli come nel dopoguerra, ci ritroveremmo in 100 milioni, con o senza immigrazione. Ripeto, bisogna fermare l'invasione, non metterci a fare figli come conigli. Non dimentichiamo che il benessere è anche la risultante di un equilibrio tra popolazione e risorse disponibili. E le risorse non sono infinite. (infatti, tanto per allargare il discorso, il pianeta non può dar da mangiare agli attuali otto miliardi di persone e fra qualche anno a 14 miliardi, come prevedono. C'è un limite a tutto.

maxflorida

Dom, 02/10/2016 - 20:43

La leggo sempre con attenzione ma questa volta dissento. La soluzione e' esattamente il contrario...esportare cultura, sempre con rispetto, affinche' la gente in tutto il mondo faccia meno figli ..non si puo' ipotizzare di far figli per una futura battaglia...o per farci pagare le pensioni e cosi via, questa sarebbe un altra forma di schiavitu'. Uomini liberi di pensare non inquadrati in schemi ma per far cio' serve tempo passione e tanta cultura saluti

Alessio2012

Dom, 02/10/2016 - 20:57

Non vorrei che l'invito a fare figli non nasconda il vero intento di creare altri milioni di schiavi italiani... Lo sanno tutti infatti che a lavorare sono solo gli italiani, e gli africani vivono di welfare. Se gli italiani sparissero i loro protetti africani morirebbero di fame.

Ernestinho

Dom, 02/10/2016 - 22:14

Si, però prima diminuiamo i "politicanti" ed i loro "compari di merenda"!

Linucs

Dom, 02/10/2016 - 22:37

Poi "Allam" cosa predica? Mica è un problema suo. E' un problema degli Europei pallidi.

PIEROCANADESE

Lun, 03/10/2016 - 00:15

solo dico in canada ci danno 600 dollari al mese per ogni figlio o lavori o non lavori fino eta' 18 anni, poi no pensioni d'oro, solo 3 partiti e gente onesta e ora per entrare in canda vedendo cosa fa l'italia devi mandare via telematica tuuti i documenti e perche vuoi andare di la, insomma non basta piu il visto, non ci sono zingari e ne comunisti, auguri, per favore fuori tutti

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 03/10/2016 - 00:18

@host - aspetta qualche anno e sarai il primo a piangere. Poi non ci sarà più la libertà di lamentarti come fai ora. Forse non vi accorgete in che baratro state portando l'Italia.

alkhuwarizmi

Lun, 03/10/2016 - 04:04

Occorre soprattutto interrompere il circuito autolesionista che noi stessi tragicamente ci siamo imposti, l'arrendevolezza ad ogni richiesta da parte dei musulmani, centri islamici, moschee, associazioni, concessioni oltre ogni limite, compiacenza verso ogni loro pretesa. Occorre un atteggiamento autoritario, per riappropriarsi di tutti gli spazi che per ignavia sono stati loro consegnati, inclusa una poderosa campagna di rimpatri dei clandestini da cui siamo invasi. Favorire la natalità degli Italiani è uno strumento di aiuto, ma non può essere il solo.

mila

Lun, 03/10/2016 - 05:48

Farsi una famiglia e' una bella cosa, ed e' giusto aiutare chi vuole farla (e la voglia viene solo se si ha un lavoro sicuro), ma non c'entra con l'immigrazione. Loro verrebbero anche se noi avessimo 10 figli a testa. E l'Impero Romano non e' crollato per motivi demografici, come dice qualcuno, ma quando non e' piu' riuscito a difendere le frontiere.

portuense

Lun, 03/10/2016 - 06:43

incredibile, in italia paese sovrapopolato con migliaia di disoccupati, con migliaia di giovani che scappano all'estero ci chiedono di fare piu' figli. l'islam si combatte lasciandoli a casa loro e non accogliere tutti . sogno un'italia con trenta milioni di abitanti per avere meno inquinamento, meno cemento, meno asfalto, meno agricoltura intensiva, meno zootecnia malata, meno ladri, meno politici etc......

Ritratto di MisterDD

MisterDD

Lun, 03/10/2016 - 07:54

come dire "per non essere rapinati non guadagnate una lira e siate barboni". Non metto creature al mondo per fermare un problema di competenza nazionale. Il governo deve fermare l'islam non le nostre scopate.

routier

Lun, 03/10/2016 - 17:27

Se si cacciano gli stranieri che non hanno diritto di stare nel nostro Paese, gli italiani bastano e avanzano.