Caro Salvini, se non ora, quando?

Matteo Salvini ha sbottato: «Abbiamo vinto le elezioni e in Europa accontentano Pd e Cinque Stelle», con riferimento alle per ora uniche nomine che l'Italia ha strappato a Bruxelles, quella di David Sassoli (Pd) a presidente e di Massimo Castaldo (Cinque Stelle) a vicepresidente del Parlamento. Già, a che serve vincere se poi non si comanda? La risposta è banale: a vincere, se sei bravo, basti tu, ma per comandare ci vogliono alleanze che la Lega non ha perché i populisti europei non solo sono minoranza, ma pure condannati a essere divisi e ostili tra loro. E questo improduttivo isolamento è solo in Europa. Diciamolo chiaramente: il paradosso è che la Lega nei sondaggi sfiora il 40 per cento, ma anche sul campo italiano non tocca palla o quasi. L'autonomia delle Regioni del Nord è al palo e lì resterà; la flat tax ma anche una semplice riduzione delle tasse - è una chimera ciclicamente riproposta per scaldare l'opinione pubblica; la guerra agli sbarchi è snervante, faticosa e sostanzialmente persa perché ogni migrante che di suo, o aiutato dalle Ong, riesce ad arrivare al largo delle nostre coste, alla fine sbarca; la riforma della giustizia, che si sta rivelando come noi sosteniamo da sempre la più marcia d'Europa, è chiaro a tutti che mai sarà fatta stante la posizione sull'argomento dei Cinque Stelle.

Le indubbie capacità di Salvini non bastano se lui continuerà nella politica dell'uomo solo al comando, né mai avrà il ben che minimo aiuto da Di Maio e soci. Semmai accadrà il contrario: più per la Lega la strada si farà elettoralmente in discesa più aumenterà la salita che dovrà quotidianamente affrontare sui singoli fatti e dossier. Tanta fatica per arrivare dove, quando la soluzione è a portata di mano, cioè andare a votare e ripristinare un sistema di alleanze omogenee un nuovo centrodestra - utile per contare in Europa e fare in Italia? Dove non arriverebbe la Lega potrebbero dare una mano gli alleati dentro un sistema di relazioni e protezione dell'Italia più ampio dell'inevitabile strettoia su cui cammina Salvini. Su questo il Capitano appare indeciso, ondeggia e prende tempo. Ma non per farmi gli affari suoi, se non ora, quando?

Commenti

napolitame

Sab, 06/07/2019 - 15:24

O la lega ce la fa da sola o addio. 5s,fi,piddi, sono partiti fotocopia. Non ci sono differenze fra ali berlu', tontonelli e delirio.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 06/07/2019 - 15:30

Piu` il Giornale lo sostiene, piu` Salvini aumenta il consenso e si monta la testa, ma appunto senza sbocchi tangibili. E quindi si sfianca, si logora, e inevitabilmente si sgonfiera`. Ma forse e` proprio questo il gioco di Berlusconi e Sallusti.

gedeone@libero.it

Sab, 06/07/2019 - 15:42

E' vero Direttore, se non ora, quando??? Ma sembra che da quell'orecchio per ora, la Lega non senta.

Ritratto di enzo451

enzo451

Sab, 06/07/2019 - 16:00

Certamente non è solo "il giornale" responsabile dell'aumento di consenso, anzi; il fatto che Salvini è ormai partito per la tangente e non dà più ascolto neanche ai suoi che lo sconsigliano in alcune scelte/atteggiamenti e così non si accorge che proprio i suoi compari di governo gli stanno tirando il pacco, fregandosene delle conseguenze che ricadranno sul Paese.......

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 06/07/2019 - 16:03

Salvini vince perchè suscità l'emotività della gente ma non comanda. La sua ideologia è volatile, vedi Grillo e Renzi. La UE è ancora tutta lì, non a casa. E i magistrati cominciano a divertirsi come con B.. Tutto buono per ottenere voti ma la UE non va a casa e neanche i magistrati. Da liberale credo che la UE ci sia utile ma riformata a fondo e non con sovranismo e populismo, sicuro. Infine la Meloni somiglia sempre di più a Fini. Dunque quale cds si vuole?

INGVDI

Sab, 06/07/2019 - 16:11

No, Salvini è irrecuperabile, non è indeciso ma decisissimo a continuare con i 5s. Ha ceduto su tutto pur di non staccare la spina a questo governo, di gran lunga il peggiore della storia del Paese. Ha ceduto su tav, autonomie, riduzione delle tasse, persino sul tema dei migranti ha perso tutte le battaglie con le ong e con gli stessi suoi alleati. Il tradimento è evidente, ma nemmeno percepito da chi ancora lo osanna. Farà la fine di Renzi, prima dello stesso Renzi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 06/07/2019 - 16:21

@Sniper - continua , continua a fare lo scemotto. Sembra che ti piaccia che SAlvini aumernti i voti, oppure sei rimbambito e non sai cosa scrivi, comunista ipocrita?

VittorioMar

Sab, 06/07/2019 - 16:24

...quando il Parlamento avrà approvato la MODIFICA (parziale) della GIUSTIZIA....dopo può permettersi di far cadere questo"litigioso" GOVERNO...!!...le nomine in UE sappiamo tutti che non hanno VALORE FUNZIONALE e che non sapendo(volendo) fare SQUADRA facciamo VINCERE GLI ALTRI...CHE GODURIA !!

ex d.c.

Sab, 06/07/2019 - 16:29

Salvini non sta facendo niente di buono. Dopo avere spaccato il CD si è alleato con un partito nettamente di SN. Ed ha ancora tanti consensi. Quanto ci mettiamo a mandarlo a casa

ex d.c.

Sab, 06/07/2019 - 16:31

Salvini non sta facendo niente di buono. Quanto vi mettiamo a capirlo?

ex d.c.

Sab, 06/07/2019 - 16:34

Secondo alcuni commenti chi è contro Salvini è di SN. Perché Salvini rappresenta la DX?!

Zizzigo

Sab, 06/07/2019 - 16:43

Egregio Direttore, Salvini ha adottato la religione cristo-gandhiana... parla parla e non combina nulla, forse gli mancano quegli attributi che credevamo avesse. E poi, lo dice anche il proverbio, "can che abbaia...".

nopolcorrect

Sab, 06/07/2019 - 16:52

Certamente se i grillini non faranno tutto o quasi quel che Salvini vuole il Governo salterà e si andrà a votare la primavera prossima.

fisis

Sab, 06/07/2019 - 16:53

Se non ora quando? Avete presente la parabola? Per adesso Salvini continua a salire. Quando raggiungerà il massimo e si accennerà una minima discesa, allora si dovrà andare a votare. E sarà una mazzata per toghe rosse, pd e cattocomunisti vari. Per adesso continuiamo a far lavorare i vari saviano, rackete e toghe estremiste a suo (e nostro, intendo di centrodestra) favore. (è real politik)

Tenedotante

Sab, 06/07/2019 - 17:07

Caro Sallusti, oggi non una riga su Toti? Rosicano le Olgettone per il suo pienone? Perché c'è chi non vuol morire renziano? Dove non "arrivasse" la Lega potrebbero dare una mano..., caldo a Milano?

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 06/07/2019 - 17:35

A parte che Salvini, bravissimo a toccare i veri sentimenti della gente che cerca pace e tranquillità, non abia in mwente qualche disegno imperscrutabile che lo ponga in un Olimpo particolare, se non questo allora sarà bene che cominci a capire, veramente, cosa significano i voti che ha ricevuto ed il consenso che via via si guadagna. Fuori dalle scatole la sinistra sfascista e gli utopisti opportunisti. Ricostruiamo un vero CDX e che tutti i partecipanti comprendano veramente quello che spetta loro, pro quota - e non vogliano avanzare pretese per quello che furono. Il buon Cartesio e con lui Peppino Fiorelli invitavano a scordarsi il passato e far leva sul presente. Ma alla svelta !

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 06/07/2019 - 18:24

Stia tranquillo, Direttore, che Salvini saprà scegliere il momento giusto. Lo farà quando avrà la certezza di poter andare subito a nuove elezioni, non quando la minaccia è un governo grillini-pd appoggiato da fi. A proposito, quand'è che pubblicate qualcosa anche voi sulla kermesse di Toti, che è uno dei vostri?

paolo1944

Sab, 06/07/2019 - 18:40

Salvini sta buttando nel cesso il trionfo delle Europee. Se si scollina e salta il voto a settembre i 5 stalle rialzano la testa e scatenano l'inferno anti Lega. Se non sei all'altezza, caro Matteo, lascia la palla ad altri leghisti, stai facendo pena.

ilrompiballe

Sab, 06/07/2019 - 19:00

Effettivamente non si capisce perché continui a sopravvivere questo governo del non fare.

edo1969

Sab, 06/07/2019 - 19:40

Ma quale centrodestra intende, caro Dir. Sallustio? FI è in discesa libera e sparirà del tutto quando Berlusconi si deciderà finalmente a godersi una meritatissima pensione, meritatissima intendo soprattutto dagli italiani. Toti tornerà al tg4. Altro centro non se ne vede, o non si capisce a quale lei alluda. Si vede invece benissimo una destra-destra, ovvero Salvini e Meloni, che è tutto quello che ci auguriamo.

HappyFuture

Sab, 06/07/2019 - 19:58

Proprio ben ancorato alla prima repubblica, vero Sallusti?

Ritratto di michageo

michageo

Sab, 06/07/2019 - 20:01

Condivido pienamente, ho l'impressione che a Salvini venga data tanta corda che alla fine si impiccad da solo e sbatte nel cesso tutti i consensi. Purtroppo il CAV non ha ancora capito che dovrebbe, semmai, dedicarsi a tessere le trame a Bruxelles e non farsi incensare dai vari tirapiedi poltronari in FI, mentre 4-1/2 stelle si vendono progressivamente a sx dove il PD veste Armani/Confindustria pulendosi la bocca con slogan buoni negli anni 70.....quanto inutili.Staccare la spina e votare ad Ottobre che al Colle piaccia o no!

Ritratto di Mona

Mona

Sab, 06/07/2019 - 20:20

Osservazioni e logica impeccabile di Sallusti. Sono in piena sintonia con l'articolo. Senza alleanze la Lega è un aerio senza carburante.

Destra Delusa

Sab, 06/07/2019 - 21:01

Concordo su quasi tutto. La sola cosa che Sallusti non intuisce (?) è che gli Italiani di destra non vogliono una destra moderata ma una destra estrema con Salvini unico capo. Quindi riprendendo la parte iniziale del discorso, molto lucida e saggia, siamo condannati a non contare una mazza in EUROPA. Per quanto riguarda l'Italia continueremo a sentire fregnacce sulla flat tax e a giocare a battaglia navale con i barchini.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 06/07/2019 - 21:15

Allean za con il centrodestra ? Direttore ma lo vuole capire che Forza Italia è defunta , che ormai non esiste più ? Se ne faccia una ragione come le l'è ormai fatta anche Berlusconi. Basta essere "plus royaliste que le Roi" !

Ritratto di dlux

dlux

Sab, 06/07/2019 - 23:10

Lo dico per il Direttore ma anche per tutti gli altri: "Salvini, se non ora, quando?". Ad esempio, dopo che Forza Italia, con la ventata di rinnovamento portata da Toti, sarà diventata qualcos'altro: più coerente, più realista, più vicina alle aspettative dell'elettorato e più coesa con gli altri teorici alleati, Lega e Fratelli d'Italia. Ora come ora è più vicina al PD. Quindi non ora...

pastello

Dom, 07/07/2019 - 01:36

Splendido Sallusti

Badwolf

Dom, 07/07/2019 - 06:39

Analisi perfetta.

Anita-

Dom, 07/07/2019 - 06:53

"Le indubbie capacità di Salvini"... Ma per favore! cos'è? la barzelletta del mese? Voi giornalisti appiattiti su Salvini, avreste il coraggio di pubblicare una valutazione psicologica del vostro idolo, fatta da un o più professionista? Certamente no. Sarebbe ammettere che sostenete un paranoiaco narcisista, debole, pigro e rozzo. E totalmente incapace, stiamo ancora cercando di capire cosa ha combinato in un anno. E vogliamo passare alla valutazione di chi lo sostiene? Troppo pavidi per pubblicare i dissenzi.

Anita-

Dom, 07/07/2019 - 07:54

"Demagogico ma padronale, retorico, xenofobo, odiatore di cultura, spregiatore della libertà e della giustizia, oppressore dei deboli, servo dei forti, sempre pronto a indicare negli “altri” le cause della sua impotenza o sconfitta." Ennio Flaiano Ma si riferiva al fascismo o a Salvini?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 07/07/2019 - 12:31

ma poi guardate la foto: che brutto ceffo!

fisis

Dom, 07/07/2019 - 14:22

Salvini: il primo vero grande leader d'Italia che ama l'Italia e gli italiani. Per questo lo amiamo e lo votiamo.

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Dom, 07/07/2019 - 17:40

@ Anita 07:54 - Da Stalin a Castro, passando per Mao la frase di Flaiano si adatta a molti politici.