Caso Yara Gambirasio, ergastolo per omicidio a Massimo Bossetti

Condanna per omicidio dalla Corte d'Assise. Al 45enne tolta la potestà genitoriale. Risarcimenti per 1,2 milioni di euro

È arrivata questa sera la sentenza sul caso Yara Gambirasio, con la condanna all'ergastolo per Massimo Bossetti, ritenuto colpevole dell'omicio della ragazzina tredicenne e così giudicato dalla Corte d'Assise di Bergamo.

Al 45enne di Mapello i giudici hanno anche tolto la patria potestà sui tre figli. Non è invece stata accolta la richiesta di Letizia Ruggeri, il pubblico ministero che avrebbe voluto per il condannato anche l'isolamento.

Bossetti è stato assolto dall'accusa di calunnia, rivoltagli per avere cercato di addossare la responsabilità del delitto al collega Massimo Maggioni. Per la famiglia Gambirasio sono stati disposti risarcimenti per 1,2 milioni di euro: 400 mila euro per ogni genitore di Yara, 150 mila euro per ogni fratello di Yara e 18 mila euro per gli avvocati.

Composta la reazione del condannato, che si è limitato ad alzare gli occhi al cielo quando è arrivata la sentenza di condanna, dando segno di una reazione solo quando ha ascoltato il giudice togliergli la potestà sui figli.

"La pena è quella prevista per una persona che commette un omicidio a cui non sono riconosciute le attenuanti", ha commentato il procuratore di Bergamo, Massimo Meroni, commentando la sentenza e ricordando che "il Dna, la prova scientifica è stata decisiva".

Paolo Camporini, uno dei legali del condannato, ha invece ricordato che "non è una sentenza definitiva, è il primo step di una battaglia lunghissima" e assicurato un ricorso. "È una mazzata grossissima, avevo fiducia nella giustizia. Non è possibile, non è giusto, non sono stato io", ha detto Bossetti prima di entrare in carcere.

"E andata come doveva andare, ma questa è e resta una tragedia per tutti che non ci restituisce indietro nostra figlia", hanno commentato i genitori di Yara.

Commenti

meloni.bruno@ya...

Ven, 01/07/2016 - 21:00

Non ho mai avuto dei dubbi!

venco

Ven, 01/07/2016 - 21:00

Ottimo, è il minimo che si merita questo criminale senza coscenza.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 01/07/2016 - 21:02

E' uno schifo, come per Stasi non ci sono prove ma solo indizi. Questa è la giustizia italiana, che per coprire le incapacità e le lacune della giustizia condannano il più probabile ma non il colpevole. E' un giorno triste.

xgerico

Ven, 01/07/2016 - 21:13

Vorrei avere un commento del mago Otelma alias squalotigre, in merito alle sue "sicurezze"!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 01/07/2016 - 21:24

Tutti "de coccio", dunque? Giudici popolari compresi? Oppure riconosciamo alla magistratura togata un innegabile potere di plagio nei confronti della corte giudicante?

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Ven, 01/07/2016 - 21:28

GFIUSTIZIA E' FATTA PER LA POVERA YARA CHE RIPOSI IN PACE !! L'ASSASSINO MARCISCA IN GALERA A VITA COME AVEVO PREVISTO !!!

Ritratto di Valance

Valance

Ven, 01/07/2016 - 21:31

I magistrati Italiani sono una calamità

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 01/07/2016 - 21:34

CHE SCHIFO TOTALE!!

Raoul Pontalti

Ven, 01/07/2016 - 21:36

Il metodo della ricerca massiva del DNA difficilmente poteva fallire e non ha fallito nemmeno in questo caso pur complicato da accidenti "cornuali". Esito processuale scontato COME IN TUTTI I CASI ANALOGHI E CONSIMILI PREGRESSI compreso il caso di Dobbiaco 2002.

giottin

Ven, 01/07/2016 - 21:39

E' stato condannato per quello che non ha commesso e assolto per quello che ha commesso. La classica "justitia" italica.

mariolino50

Ven, 01/07/2016 - 21:51

La condanna penale dovrebbe essere senza dubbi, qui pare ce ne siano parecchi, nel dubbio si assolve e non si condanna all'ergastolo. Il dna e basta è un pò pochino, visto anche certe cosucce strane.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 01/07/2016 - 21:52

Non mi sono MAI pronunciato su questo argomento, ma ora che si è concluso posso dire finalmente la mia. Se lo STATO Italiano, non avrebbe comunque "trovato" un CAPRO ESPIATORIO in un caso come questo, avrebbe definitivamente perso la fiducia del 30% degli Italiani che ancora GLI CREDONO, quindi DI NECESSITÀ VIRTÙ. Buenas noches dal Nicaragua.

xgerico

Ven, 01/07/2016 - 21:55

@squalotigre-Ven, 01/07/2016 - 17:27 Ha visto i dubbi che avevano i giudici! Mi saluti il mago Otelma!

Ritratto di thunder

thunder

Ven, 01/07/2016 - 22:01

Non avevo dubbi,hanno trovato il mona da immolare.

edo1969

Ven, 01/07/2016 - 22:02

Sentenza logica. Giustizia è fatta.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 01/07/2016 - 22:21

--------processo lunghissimo ---in realtà per affermare una cosa soltanto --il dna su un cadavere è una "prova"-------per me rimane solo un "indizio" che deve essere corroborato da altro----hasta siempre

il sorpasso

Ven, 01/07/2016 - 22:56

Personalmente non sono d'accordo con il verdetto, a mio avviso ci sono poche prove contro Bossetti: ad esempio il camioncino che si vede dalle immagini non è lo stesso di Bossetti. Speriamo nel ricorso: sono favorevole alla pena di morte ma mai mettere in galera un innocente!

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 01/07/2016 - 23:18

Una sentenza vergognosa contro un innocente, è mille volte peggio di q

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 01/07/2016 - 23:20

INgiustizia è fatta. Hanno confezionato in modo spudorato e schifoso le finte prove. Hanno rifiutato qualsiasi esame del dna, dopo che la difesa aveva ampiamente dimostrato le irregolarità che invalidavano completamente il primo esame. Adesso lo condannano perché "un colpevole ci dovrà pur essere". Questa è la loro logica malata. Mi meraviglio solo della giuria popolare, che si è prestata a questo orribile massacro. Spero che facciano i conti con le loro sporche coscienze, se ne hanno una.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Ven, 01/07/2016 - 23:27

Visto come sono andate le cose, a questo punto i veri assassini possono dormire tra due guanciali, c'è un colpevole in gabbia e nessuno li cerca perché la procura è soddisfatta così. Anzi, avrà probabilmente ordinato ai carabinieri di dimenticarsi del caso onde evitare sorprese. La Ruggeri farà la sua meritata carriera. La procura riceverà un encomio da alfano. Dulcis in fundo tenteranno di spremere 1 milione e 200mila euro dai Bossetti anche se non sarà semplice, prima metteranno all'asta la casa, poi venderanno i pochi beni rimasti alla famiglia e poi cosa? Ah già, potrebbero venderli come schiavi per dare i proventi alla famiglia della povera Yara.

Cheyenne

Ven, 01/07/2016 - 23:27

ingiustizia è fatta COME SEMPRE

Cheyenne

Ven, 01/07/2016 - 23:29

ingiustizia è fatta comne sempre quando i pseudo giudici non sanno che fare . Il primo che passa è condannato

MOSTARDELLIS

Ven, 01/07/2016 - 23:39

La magistratura italiana è sempre molto speciale: nel dubbio è meglio condannare... E' un altro caso Tortora... Non c'erano prove. Serviva un colpevole dopo anni di indagini e soldi buttati.

Ritratto di gammasan

gammasan

Sab, 02/07/2016 - 00:00

...e così abbiamo giustificato tutti i soldi spesi per trovare un capro espiatorio. W l'itaglia e la sua xxgiustizia!

Mefisto

Sab, 02/07/2016 - 00:16

A me il DNA basta e avanza come prova, è molto più che un'impronta digitale; cosa volete, il filmato su youtube dell'assassinio ?

virgus

Sab, 02/07/2016 - 00:29

Mefisto, si vede che si è documentato bene lei. Le raccomando caldamente il film appena recensito in questi giorni "Non voltarti indietro". Saluti agli altri x-men.

MOSTARDELLIS

Sab, 02/07/2016 - 00:32

La magistratura italiana è sempre molto speciale: nel dubbio è meglio condannare... E' un altro caso Tortora... Non c'erano prove. Serviva un colpevole dopo anni di indagini e soldi buttati.

Ritratto di daybreak

daybreak

Sab, 02/07/2016 - 01:31

Che strano paese e' questo neanche la prova del DNA va bene a lor signori?In altri paesi e' la prova regina quella del DNA in questo paese invece si schernisce pure quello che e' una prova inconfutabile e chissa' come mai era sul corpo della ragazza chissa' magari ci sara' volato sopra per caso.Non vi va mai bene niente in questo paese di pagliacci.

giomag42

Sab, 02/07/2016 - 03:21

Non capisco perche' il test del DNA sia considerato validissimo quando serve a provare l'innocenza di una persona ed invece e' considerato solo un labile "indizio" quando ne prova la colpevolezza! Ma non capite che e' tutto un polverone sollevato dagli avvocati difensori? Quelli fanno il loro mestiere (lautamente pagato), ma per favore, diamo pane al pane e vino al vino.

Massimo Bocci

Sab, 02/07/2016 - 04:33

Io come umano, spero solo che questo (innominato) sia veramente colpevole, otre le comparsate TV, e processuali all'Italiana, dove tutto è certo fuorché le prove per una verità certa, dato che le certezze sono tali e certe solo di una parte, se di queste si richiede la verifica, terza??? dall'altra parte non le si esibiscono più, o non le si possono ripetere perche perché,perché,perché,perché,ecc,ecc, insomma l'incastrato (predestinato??) di turno diventa un reo a prescindere perché???Forse solo perché siamo da 70 anni in un regime di ladri,dove le uniche certezze e verità acclarate erano e sono la tessera coop e gli amici degli amici,i compagni coop,di mafia e merende, e in bordello così bisogna accontentarsi..... perché?? Siamo in paese di ineguali di regime e pertanto tutto il bordello giudiziario,finirà alla UE redimere il bordello degli INREVERSIBILI servi Italici e la sentenza sarà a misura.....di zucchine!!!

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Sab, 02/07/2016 - 06:42

Sarà pure innocente, ma Bossetti esclude categoricamente di essere cornuto, esclude categoricamente che suo padre anagrafico sia cornuto, esclude categoricamente che suo padre non sia quello anagrafico, esclude categoricamente che il DNA sia il suo, esclude categoricamente che i carabinieri abbiano prelevato correttamente il DNA, esclude categoricamente che i tabulati telefonici siano veritieri. L'unica sua certezza è che un suo collega possa essere l'assassino. La giustizia italiana fa schifo, ma questa volta sembra proprio che abbia fatto un lavoro "normale" senza ricercare sentenze clamorose per farsi pubblicità a scapito della logica.

brunog

Sab, 02/07/2016 - 07:00

Meglio un colpevole libero che un innocente in prigione. Con questi giudici c'e' da aver paura perche' l'errore non e' un'eccezione ma la regola. E pensare che emettono le sentenze in nome del popolo italiano, gente che diventa tale per aver vinto un concorso dove vale di piu' la raccomandazione che la professionalita'.

linoalo1

Sab, 02/07/2016 - 07:01

La Sentenza era Ovvia e già scritta da mesi!!!La riunione in Camera di Consiglio,cosi' lunga,non è stata altro che una Sceneggiata a favore dell'Opinione Pubblica!!!!

Iacobellig

Sab, 02/07/2016 - 07:04

NON CREDO CHE I GIUDICI ABBIANO AZZECCATO. PENSO CHE PER DARE UN RISULTATO AI SOLDI PUBBLICI SPESI PER I FALLIMENTARI INDAGINI NECESSARIAMENTE DOVEVANO DARE IN PASTO ALL'OPINIONE PUBBLICA UN COLPEVOLE E CHI MEGLIO DI UN "IGNORANTONE"? ALTRO CASO COME IL DELITTO DI PERUGIA! PURTROPPO CON QUESTA GENTE INCAPACE POVERO CHI CI CAPITA! QUESTA È L'ITALIA DEMOCRATICA DELLA SINISTRA.

lento

Sab, 02/07/2016 - 07:59

Le ferie per i giudici sono sacre !!! Condannano senza uno straccio di prove !!

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Sab, 02/07/2016 - 08:07

L'Italia , il paese dell'ingiustizia .

bjelka68

Sab, 02/07/2016 - 08:17

DNa=firma, niente da dire, colpevole

carlo19361

Sab, 02/07/2016 - 08:45

Se quest'uomo nel proseguo del percorso penale dovesse risultare (speriamo indaghino nel vero senso della parola) che la magistratura ovvero i giudici magistrati, abbiano cercato solo un colpevole, e nient'altro, quei giudici dovrebbero pagare di tasca propria (ed è poco) ed essere estromessi da quel ruolo che non meritano.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 02/07/2016 - 08:54

Mefisto - Allora ergastolo anche agli altri tre possessori del DNA trovato in abbondanza su Yara? Nel caso di Bossetti il DNA non è neppure completo manca il mitocondriale che vuol dire in parole povere che potrebbe essere di un suo fratello.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 02/07/2016 - 08:56

@Cheyenne - Posso permettermi di puntualizzare che i giudici, a volte, sanno esattamente cosa Non Fare? E l'hanno dimostrato in questo (ed altri) processi.

nippy

Sab, 02/07/2016 - 09:05

Posso solo sperare che sia veramente colpevole, io non ho elementi per esprimermi nel merito però non ho assolutamente fiducia nella giustizia questo caso è sempre stato anomalo e per diversi motivi lascia più di un dubbio oltre naturalmente a quello sulle capacitá e professionalità della magistratura italiana.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Sab, 02/07/2016 - 09:14

"il Dna, la prova scientifica, è stata decisiva" ??? già, peccato che non sia ripetibile. in questo caso non è una prova scientifica.

Fjr

Sab, 02/07/2016 - 09:17

Mefisto,per una volta vorremmo ,come già detto da altri criminologi ,che le indagini non fossero solo basate su DNA e quant'altro , mi sembra che a furia di vedere gli americani nei serial tutto si possa risolvere con un'esame le indagini secondo il mio parere andrebbero fatte seguendo anche altre vie, o forse chi indaga ha perso il fiuto?

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Sab, 02/07/2016 - 09:20

questa sera se i colpevolisti che stanno godendo per la condanna passano dalle parti di brembate non possono perdersi il party organizzato dall'allenatrice...

Fjr

Sab, 02/07/2016 - 09:21

Mostardellis,ci sono stati magistrati nel passato che grazie alla loro tenacia ,testardaggine ed esperienza sono riusciti a risolvere casi difficili pur non disponendo delle attuali tecnologie, usavano l'intelligenza e inseguivano un'inizio fino a renderlo una prova certa ,ma quelli erano altri magistrati

cesar

Sab, 02/07/2016 - 09:26

È il solito modo di fare giustizia in Italia.... gli inquirenti hanno raccolto indizi pesanti di colpevolezza... uno, quello + importante (DNA) non è verificabile dal perito di parte bossetti...ad ogni modo non vi è la certezza al 100% che sia il colpevole... e invece di lasciarlo andare (a malincuore ovviamente) lo mettono in gattabuia per anni in attesa che arriva l'appello dove probabilmente verrà scarcerato... è mancanza di serietà e di coraggio del magistrato giudicant

xgerico

Sab, 02/07/2016 - 09:33

Un esame del DNA ripetuto 103 volte, con esito positivo, il furgone di Bossetti che faceva avanti e indietro, davanti all scuola la sera dell'assassinio. E qui mi fermo!

xgerico

Sab, 02/07/2016 - 09:37

@daybreak- Il fatto è che se un direttore di giornale esprime un suo giudizio pro o contro, qui diventa "sentenza" a prescindere cosa "decidono" i giudici in base alle prove presentate in giudizio!

venco

Sab, 02/07/2016 - 09:49

Italia Nostra 21,34 , certamente ai tanti criminali questa sentenza fa SCHIFO TOTALE1

giannide

Sab, 02/07/2016 - 10:21

Anche il mio barbiere, dopo aver "studiato il caso", assicura, che Bossetti, sopranominato, dai colleghi, "il favola", per la sua naturale propensione a mentire, è sicuramente innocente...!!!

chicasah

Sab, 02/07/2016 - 10:27

Qui sono mancati due principi fondamentali della giustizia : al di ogni ragionevole dubbio e in dubbio pro reo.per fortuna non c'è la pena di morte!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 02/07/2016 - 10:41

@ elkid UN ALTRO KE PARLA A VANVERA. IL DNA E' UNA PROVA ECCEZIONALMENTE PRECISA E SICURA. INOLTRE VI SONO ALTRE PROVE. SI INFORMI PRIMA DI BLATERARE. HASTA SIEMPRE VUOL DIRE FINO A SEMPRE, NON SIGNIFICA NULLA

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 02/07/2016 - 10:43

@ hernando45 SI DICE NON AVESSE TROVATO. PIETA' PER I CONGIUNTIVI ANCHE IN NICARAGUA.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 02/07/2016 - 10:44

@ Thunder DATE LE FREGNACCE KE SPARA SOSTITUISCA EINSTEIN CON GERRY LEWIS E' MEGLIO.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 02/07/2016 - 10:46

@ MOSTARDELLIS SI OCCUPI DI MOSTARDA E KETCHUP CON CUI FORSE HA QUALCHE DIMESTICHEZZA.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 02/07/2016 - 10:50

@ carlo19361 SPECULARE SULLA MORTE DI UNA BIMBA PER DIFENDERE UN ASSASSINO E ATTACCARE LA MAGISTRATURA E' PROPRIO DA INCOMPETENTI PER USARE UNA PAROLA GENTILE

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 02/07/2016 - 10:54

D'ora in avanti ci metteremo tutti a pecoroni di fronte alla sacralità della scienza? Ho detto scienza? Mi sono sbagliato perché trattasi di scienza solo se la scoperta è ripetibile. Allora di cosa si tratta?

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 02/07/2016 - 11:08

Lungi da me di difendere questo maniaco, ma siamo sicuri sia lui? Perche' in itaglia fare finire il mostro sul piatto d'argento e darlo in pasto agli italioti sbavanti e' un metodo antico. Intanto il governo ti fotte.

xgerico

Sab, 02/07/2016 - 11:14

---@daybreak- Il fatto è che se un direttore di giornale esprime un suo giudizio pro o contro, qui diventa "sentenza" a prescindere cosa "decidono" i giudici in base alle prove presentate in giudizio!

giovanni951

Sab, 02/07/2016 - 11:18

beato chi non ha dubbi....

erminio

Sab, 02/07/2016 - 11:27

Il DNA è la pistola fumante.

giannide

Sab, 02/07/2016 - 11:55

La prova del DNA, è considerata, la prova certa, in tutto il mondo, solo agli italiani, piace, o non piace, a seconda delle loro simpatie processuali...

Zizzigo

Sab, 02/07/2016 - 12:18

Verdetto piuttosto contestabile... la verità la conosce solo Bossetti, chiedetegli se è disposto ad alcune sedute di ipnosi... fate sapere.

squalotigre

Sab, 02/07/2016 - 12:20

xgerico - l'esame del DNA ripetuto 103 volte con esito positivo? E non si poteva ripeterlo solo 102 volte, lasciando ai periti della difesa la possibilità di partecipare all'esame n.° 103? Non si poteva filmare il procedimento o avevano esaurito i giga sulla card della videocamera? I periti saranno delle brave persone ma per fede credo solamente a Gesù Cristo e prove "scientifiche" irripetibili e non verificabili da altri per me sono fuffa. Le saluterò il mago Otelam. Lei mi saluti la giustizia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 02/07/2016 - 12:27

#giovanni951 - 11:18. Appunto. Ti consiglierei di farteli passare senza esitazione. E, se non sei disposto a credere al DNA, leggiti perlomeno l'ottimo post di #Nubaoro- 06:42. Cui nessuno, peraltro, ha saputo rispondere.

Dordolio

Sab, 02/07/2016 - 12:42

Bossetti dovrà aspettare. Come a suo tempo aspettò Enzo Tortora: con meno tutele, meno soldi e meno appoggio mediatico però.... E nel frattempo gente mediocre in toga ed uniforme farà stupende carriere sulla sua carcassa. Già visto. Questa è la giustizia italiana, baby!

timoty martin

Sab, 02/07/2016 - 12:46

Non sono convinto della colpevolezza. Processo sarebbe da rifare. Certo che, dopo quanto speso dall'accusa per analisi DNA, dovevano assolutamente trovare un colpevole, qualunque esso sia.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 02/07/2016 - 12:46

Venco - No, fa schifo alle persone con un po' di cervello che sono adeguatame informate. Stia attento a dare del criminale a chi non conosce.

Iacobellig

Sab, 02/07/2016 - 12:48

UN ALTRO ENNESIMO CASO COME QUELLO DI PERUGIA. POICHÈ I GIUDICI EMETTONO SENTENZE ANCHE IN NOME DEL POPOLO ITALIANO, IN PRESENZA DI ERRORI DI CERTA MAGISTRATURA, SIA IN AMBITO PENALE CHE CIVILE, I GIUDIVI DEVONO PAGARE COME PAGANO TUTTI QUELLI CHE SBAGLIANO E ESSERE LICENZIATI AL FINE DI EVITARE ALTRI DANNI. UNO SCHIFO TUTTO ITALIANO!

squalotigre

Sab, 02/07/2016 - 12:50

giannide - anche un esame di glicemia elevato è considerato in tutto il mondo prova certa di iperglicemia e probabile comparsa di diabete. Dipende però da chi effettua tale esame. Se lo fa un imbianchino che dice di essere tecnico di laboratorio e viene esaminato dal capomastro che si perita di essere medico analista, non è che il medico curante prescrive al paziente la terapia. Magari ripete l'esame e si accerta che l'iperglicemia esiste. Questo in tutto il mondo. Da noi il giudice si è affidato al capomastro analista ed ha prescritto la terapia. Povero paziente.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 02/07/2016 - 12:51

robocop2000 - generalmente sì, è una prova molto precisa. In questo caso incompleta però (manca il mitocondriale) ergo a metà. Poi ve n'erano 4 DNA diversi sul corpo di Yara, come facciamo a dire che quello del Bossetti è il DNA dell'assassino? Su Hasta siempre sono d'accordo. Non vuol dire una fava.

xgerico

Sab, 02/07/2016 - 13:13

@squalotigre- Scrive: E non si poteva ripeterlo solo 102 volte, lasciando ai periti della difesa la possibilità di partecipare all'esame n.° 103 -Il Bossetti non era indagato al momento dell'esame, si informi, al limite continui ha fare il medico!

Libero1

Sab, 02/07/2016 - 13:31

Cosa si aspettava Bossetti anche se innocente che la giuria dicidesse che era innocente. Dovevano coprire 6 anni di vergognosa incompetenza degli investigatori che dopo aver spesi milioni e milioni di euro di tasse pagate dagli italiani alla fine hanno provato la sua colpovolezza con un DNA falso. Se non fosse falso lo rifarebbero.

xgerico

Sab, 02/07/2016 - 13:40

çç@squalotigre- Scrive: E non si poteva ripeterlo solo 102 volte, lasciando ai periti della difesa la possibilità di partecipare all'esame n.° 103 -Il Bossetti non era indagato al momento dell'esame, si informi, al limite continui ha fare il medico! (di se stesso).

Anonimo (non verificato)

Raoul Pontalti

Sab, 02/07/2016 - 13:51

@squalotigre vallo a dire al genetista prof. Giuseppe Novelli preside di Tor Vergata e al suo fido Emiliano Giardina responsabile del laboratorio di genetica forense di quell'università e che hanno dato l'imprimatur al riconoscimento di quel DNA muratoriano che loro sono imbianchini e capomastri...

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Sab, 02/07/2016 - 13:52

Esecuzione tipica da branco giovanile mal soppesata. Altri DNA mai presi in considerazione. Ripetizione negata. Abbiamo un colpevole, basta e avanza, tutti felici.

squalotigre

Sab, 02/07/2016 - 13:54

Memphis35 - dici che non sono tutti di coccio compresi i giudici popolari. Io non sono stato in questa camera di consiglio, però ho avuto la sorte (che ho fatto di tutto di evitare senza riuscirvi) di far parte di una giuria popolare in un caso di omicidio. Conosco benissimo, quindi, il metodo usato dai togati per sostenere le proprie tesi che, guarda un po', coincidono quasi sempre con i colleghi PM. Personalmente sono stato anche minacciato, minacce che non ho tenuto in alcuna considerazione. Tra parentesi l'imputato, che non c'entrava una mazza, è stato assolto in maniera definitiva in Cassazione ed il vero assassino ha confessato dopo una decina d'anni.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 02/07/2016 - 13:54

ROBOCOP carissimo 10e43 hai ragione, a volte a furia di scrivere si va in TILT SE AVESSE . Riuscirò mai a farmi perdonare un così grave errore??? Forse dalla professoressa CONVIENE??? Tu però prova a scrivere senza gridare!!! minuscolo. Ciao ora mi vedo la quali del G.P. d'Austria.

sgviti

Sab, 02/07/2016 - 14:50

Io ho lavorato in un laboratorio e parlo per esperienza. Posso dire che non basta un esame del dna per sapere se una persona è un assassino. Vi faccio questo esempio: Mettiamo una persona che abbia a che fare quotidianamente nella sua professione con campioni biologici di sangue di altre persone, ad esempio un infermiere o un tecnico di laboratorio biomedico. Se questa persona avesse voluto commettere un delitto perfetto e farla franca avrebbe potuto benissimo prelevare un campione di sangue a caso (fatalmente quello di un Bossetti) dal laboratorio di analisi dove lavora, e versarlo sugli indumenti della vittima subito dopo l'omicidio. Il sangue sarebbe quello di Bossetti, l'analisi del DNA sarebbe perfetta, però l'assassino non sarebbe questo Bossetti.

mariolino50

Sab, 02/07/2016 - 15:00

Dopo tutti i soldi spesi potevano solo condannarlo, il dna contaminato non dovrebbe essere ammesso, e dovrebbe essere analizzato anche dalla difesa, cosa che non è stata fatta. Essendo il cadavere all'aperto ci poteva essere finito in molti modi.

Blueray

Sab, 02/07/2016 - 15:05

Se il Dna di Pinco si trova su Pallino e questo viene ucciso nessuno può dire se sia stato Pinco se non ha la certezza della scena del crimine. Processo indiziario = ergastolo indiziario = follia tipicamente italiana. Ingiustizia è fatta. Ciò che mi disturba è quel "in nome del popolo italiano". In questi casi, in dubio pro reo, perché la condanna di un potenziale innocente è 10 volte più grave di una non condanna di un potenziale reo.

ciannosecco

Sab, 02/07/2016 - 15:21

"xgerico" 13:40- Egregio,glielo dico con il massimo affetto possibile,lei è completamente fuori strada: A) La questione non è se il Bossetti è innocente o colpevole,nessuno di noi può avere la certezza assoluta,la vera questione è cone si è pervenuti ad un giudizio di condanna....segue

ciannosecco

Sab, 02/07/2016 - 15:23

"xgerico" ...segue Il reperto prelevato ed usato per il DNA,a dire della Procura era abbondante.Posto che il prelievo e l'esame sono avvenuti mentre si procedeva contro ignoti e quindi non si poteva assistere alla procedura con i periti di parte, nulla impediva la ripetizione dell'esame,una volta che il fascicolo fosse intestato a Bossetti.C) in natura non esiste un DNA il cui profilo nucleare sia diverso da quello mitocondriale.D)l'esame del DNA non si è potuto ripetere perchè la sostanza ritenuta abbondante è stata tutta usata nel primo esame.E)L'esame del DNA no è stato videofilmato,e i kit usati,scaduti.F)i video del furgone dati alla stampa risultano taroccati (falsi).E mi fermo qui.In base a questi elementi giudico la condanna a Bossetti campata in aria...segue

ciannosecco

Sab, 02/07/2016 - 15:24

"xgerico" ...segue Osservatori esperti in materia legali sono sempre stati certi che Bossetti in primo grado venisse condannato.La cosa potrebbe cambiare direzione in Appello o molto probabilmente in Cassazione.In ogni caso Bossetti merita l'ergastolo solo per aver affermato che si fidava della Giustizia.Saluti.

Raoul Pontalti

Sab, 02/07/2016 - 15:42

Bravo sgviti laboratorista della domenica! Perché ovviamente i laboratoristi commettono omicidi e lasciano sulle vittime il DNA dei loro clienti o materiale biologico comunque pervenuto al laboratorio. E sanno anche che il titolare di quel DNA non ha alibi per il momento del delitto. Incidentalmente: quale laboratorio avrebbe avuto il DNA di Bossetti posto che lui non pare avere fatto analisi in vita sua?

odifrep

Sab, 02/07/2016 - 15:59

Egregi Signori, continuo a difendere il BOSSETTI, per il seguente motivo : "in futuro, anche quando la Suprema Corte dovesse assolverlo, a mio avviso, rimarrebbe sempre l'unico indiziato per l'omicidio di Santa Yara, e ciò, per mancanza di prove/provate". Non so se sono stato chiaro, ma io mi sono capito. Alle Famiglie GAMBIRASIO e BOSSETTI, rinnovo la mia vicinanza per la loro sofferenza. @ ciannosecco (15:21) - ....ho commentato solo per salutarti. ciao, enzo.

Dordolio

Sab, 02/07/2016 - 16:27

Pontalti, sei di un'ignoranza indecente su questo caso. La difesa - inorridita - ha provato e riferito pure alla stampa di aver trovato annotazioni A MATITA corrette e ricorrette dei Grandi Analizzatori. L'aspetto laboratoristico di queste indegini - pompatissimo - aveva aspetti e dettagli di un dilettantesco indecoroso. Rileggiti l'intervista ad uno degli avvocati (mai smentita) va. E poi taci per sempre. Tutta una storia - questa del Bossetti - che nulla ha ha a che fare con "punte di diritto" ma semplicmente con puro buonsenso. Che mancò dal primo momento. E amen.

Raoul Pontalti

Sab, 02/07/2016 - 17:27

Dordolio grande scienziato hai mai lavorato in un laboratorio, anche solo come stagista o internista (nel senso di studente interno)? io sì e so per esperienza che i dati osservati si raccolgono su brogliaci prima di stilare una bozza di relazione che a sua volta non è quella definitiva che richiede rifacimenti o almeno limature. A Tor Vergata comunque non lavorano imbianchini nel laboratorio di genetica forense. E Ti ricordo che Tu devi sempre andare ad assumere informazioni dagli amici io invece dall'esperienza e da testi adeguati.

edo1969

Sab, 02/07/2016 - 17:39

Hernando45 facevi bene a continuare a non pronunciarti

squalotigre

Sab, 02/07/2016 - 17:43

Raoul Pontalti - il Professore che lei cita o il suo fido braccio dx sono stati l'ultima ruota del carro. I reperti non sono stati sicuramente prelevati da loro ed il loro esame è avvenuto ex post. Io non so neppure cosa abbiano esaminato in quanto non so cosa sia arrivato al loro esame. Se fosse arrivato loro il mio DNA certamente non avrebbero avuto difficoltà ad attribuirmelo ed a dire che ero io il mostro; tutto sta a vedere cosa è arrivato e cosa sia stato tolto infatti a detta dei carabinieri il reperto era sovrabbondante con alleli che sono stati eliminati perché in tal caso il DNA sarebbe stato di difficile o dubbia attribuzione.

Dordolio

Sab, 02/07/2016 - 17:45

Una chicca poco nota. Torchiarono il Bossetti mentre gli costruivano l'immagine di assatanato sessuale: nell'agenda aveva nomi di donna con annesso numero di cellulare. Lui spiegò che era un modo (sciocco ma diffuso) per occultare ma poter comunque ricordare i PIN di bancomat ecc... Perchè tali erano. E mostrò che era proprio così. Emerse così che i Commissari Basettoni della situazione manco avevano provato A FARLI quei numeri, così per vedere se qualcuno rispondeva. O a verificare se esistessero mai. Beh, dopo la condanna faranno certamente carriera, diamine. Ci mancherebbe. Le eccellenze vanno sempre premiate.

edo1969

Sab, 02/07/2016 - 17:46

sgviti hai lavorato in un laboratorio e parli per esperienza cosa significa che avete già organizzato omicidi tra colleghi e poi fatto condannare dei clienti? che bonaccioni... ah ah ah che fantasia, già ... come scrittore di gialli faresti pena ma come scrittore di commenti almeno fai ridere, grazie

squalotigre

Sab, 02/07/2016 - 17:50

Raoul Pontalti - vorrei continuare dicendo che il Professore di genetica non è l'unico a conoscere la materia e che i periti della difesa che hanno preso in esame i risultati dell'esame non erano neppure loro capimastro o imbianchini. E poi la questione dell'alibi è veramente ridicola. Lei saprebbe dirmi cosa ha fatto dalle 20 alle 21,30 di quattro anni fa con eventualmente testimoni che appoggino la sua dichiarazione? Io non potrei assolutamente e forse ci riuscirei solamente controllando le presenze in ospedale. Ma per favore. Cerchi altri argomenti per avvalorare la condanna all'ergastolo data senza prove, per compiacere persone a cui piace lo spettacolo indecoroso offerto dalla conduzione ed esito di questo dibattimento.

edo1969

Sab, 02/07/2016 - 17:50

non vedo commenti di italianostra quello che aveva letto gli atti ma si chiedeva perchè non avevano messo il guerinoni tra gli indagati ah ah ah che fine hai fatto italy stai preparando l'arringa?

Ritratto di Italia Nostra

Anonimo (non verificato)

squalotigre

Sab, 02/07/2016 - 17:59

xgerico - Se Bossetti non era indagato, come non lo era, che bisogno c'era di consumare eventualmente tutto il materiale facendo tutti quegli esami? Quando si fa una ricerca di massa il reperto si esamina una sola volta e si conserva il materiale per eventuali esami futuri in contradditorio. Così avviene qualsiasi test medico che abbia valore scientifico. In sede di accertamento giudiziario, poi, le precauzioni dovrebbero essere addirittura aumentate e filmate. Non sono in grado di curarla; faccio il chirurgo, per lei ci vuole uno psichiatra e molto molto bravo e forse anche un maestro di ortografia.

Dordolio

Sab, 02/07/2016 - 19:28

Pontalti...se solo ti faccio vedere il mio vecchio libretto universitario fai le capriole...

edo1969

Sab, 02/07/2016 - 20:33

dai Dordolio pubblica il libretto ma sai quanto ce ne frega

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 03/07/2016 - 00:32

Mi trovo quasi sempre d'accordo con lei, Memphis35, ma non in questo caso. Io ricordo sempre le parole che mi diceva mio fratello, scomparso l'anno scorso, che nel mondo della giurisprudenza ci viveva da oltre 50 anni: "ricordati sempre che è meglio un assassino in giro che un innocente in prigione". Anche in questo caso, come in molti altri in Italia, si è giudicato colpevole un uomo in assenza di prove che lo condannino al di là di ogni ragionevole dubbio. In paesi di diritto anglosassone il fatto stesso che gli inquirenti abbiano taroccato delle prove (e l'hanno anche ammesso) avrebbe ipso facto invalidato il processo e portato alla liberazione dell'imputato.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 03/07/2016 - 00:58

edo1969 - leggi meglio, i commenti ci sono eccome. Questa era una sentenza già scritta e bella che scontata. Fai meno lo spiritoso ed informati meglio invece.

Dordolio

Dom, 03/07/2016 - 05:38

Toh... edo1969, degno compare del Pontalti. Certi soggetti - gemellati anatomicamente e pendenti - non mancano mai vedo.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Dom, 03/07/2016 - 10:53

Si dice che l'assassino abbia lasciato la vittima ancora viva. Quindi rinvenibile. Quindi ospedale, terapia, interrogatorio e ..... Questo non fa pensare che il galantuomo confidasse nel fatto di essere sconosciuto alla vittima? Improbabile?

edo1969

Dom, 03/07/2016 - 11:03

italianostra e Dordolio l'udienza è tolta, fatevene una ragione il vs amico è colpevole, chi non vuol vedere continui a non vedere, il dna era il suo, il furgone filmato era il suo, uno straccio di alibi manco per sbaglio, le menzogne sull'epistassi, sulle visite al fratello, su tutto, perfino i silenzi con la moglie, i fili del sedile sul corpo di Yara, materiali da cantiere sul corpo di yara, ricerche di bambine sul pc (dordolio la sua chicca poco nota nulla conta) ..segue..

Anonimo (non verificato)

edo1969

Dom, 03/07/2016 - 11:19

Conclusione: andate a casa, lo spettacolo morboso è finito, fatevene una ragione quel verme è colpevole e merita la pena che ha avuto, che il silenzio cada su questa vicenda dove la vittima è una sola e non è certo quella che vi ostinate difendere voi, ciao zucconi.

Dordolio

Dom, 03/07/2016 - 12:45

Edo, il furgone NON ERA IL SUO perchè dotato di un supporto sul tetto inamovibile (dimostrato dall'investigatore privato e provato in aula) e non corrisponente AFFATTO quindi a quello dei filmati e ce ne erano molti altri anche nella Berrgamasca mai censiti dai CC. Condanni uno all'ergastolo per qualche panzana sulla salute? Quanti dipendenti statali scansafatiche andrebbero allora al gabbio a vita? Il padre di Yara è IMPRENDITORE EDILE, di che materiali edili ci parli quindi? Quanto all'alibi: dove eri tu il 12 settembre dello scorso anno? E il 4 aprile di quello prima? E ora puoi tornare nella tua gabbia, edo1969! Dopo, te le tiriamo le noccioline, stai tranquillo.

edo1969

Dom, 03/07/2016 - 13:36

uno dei miei commenti è saltato, peccato pazienza ma era il più importante in risposta a dordoglio e italianostrano

Anonimo (non verificato)

edo1969

Dom, 03/07/2016 - 18:20

E smentitemi senz'altro - ovvio che non posso provarlo - ma per me se nella stessa precisa identica situazione del bossetti ci fosse quel marocchino i vostri commenti sarebbero all'estremo opposto. I miei invece sarebbero gli stessi perchè un assassino è un assassino. A pensar male a volte ci si azzecca come diceva quel tale.

edo1969

Dom, 03/07/2016 - 21:18

il dibattito è spezzettato da mancate uscite dei commenti... peccato, ciao dordoglioni