La Cassazione: "Il Dna sul cadavere di Yara è di Bossetti"

Massimo Bossetti dovrà scontare la pena dell'ergastolo per l'omicidio di Yara Gambirasio. Ecco le motivazioni della sentenza

Massimo Bossetti dovrà scontare la pena dell'ergastolo per l'omicidio di Yara Gambirasio. Il muratore di Mapello è stato infatti condannato in via definitiva dalla Cassazione. E adesso la Suprema Corte ha pubblicato le motivazioni del verdetto spiegando cosa ha determinato la scelta di una condanna così pesante: "Le numerose e varie analisi biologiche effettuate da diversi laboratori hanno messo in evidenza la piena coincidenza identificativa tra il profilo genetico di ’Ignoto 1’, rinvenuto sulle mutandine della vittima, e quello dell’imputato".

Insomma la prova regina resta quella determinante per la condanna del killer di Yara. Poi i giudici rendono più chiara la loro posizione citando anche alcuni dati che riguardano i margini di errore sull'analisi del Dna di Ignoto 1 che è stato collegato all'identità di Massimo Bossetti: "L’analisi statistica ha evidenziato che la probabilità di errore è di 1 su 20 miliardi (superiore a tutta la popolazione, viva e morta, transitata sulla Terra dalla comparsa dell’uomo), salvo che l’imputato abbia un fratello gemello monozigote (in questo caso il dna è identico), circostanza però non dedotta ed esclusa da tutti i protagonisti della vicenda". A questo punto arriva l'affondo che inchioda Bossetti: "Si rileva quindi che dalle risultanze genetiche si desume con assoluta certezza il rapporto di filiazione naturale tra Giuseppe Guerinoni e lo stesso Bossetti, e la stessa assoluta certezza riguarda l’identità tra ’Ignoto 1’ e l’imputato".

Commenti

venco

Ven, 23/11/2018 - 16:23

Adesso saran contenti i tanti difensori di Bossetti che lo hanno definito vittima della giustizia paragonandolo a Berlusconi.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Ven, 23/11/2018 - 16:24

E dove sono tutti i dubbisti di professione? Quelli delle scie degli aerei, che l'uomo non è stato sulla luna, la terra è piatta come i loro cervelli opachi?. Dunque, secono questi commentatori da strapazzo, LIBERO in prima fila, ancora vogliono discutere? DNA sull'intimo della povera Yara è dello zozzone che è stato condannato ameno che, una possibilità su 20 miliardi o che abbia un gemello monozigote.... ma andate a pigliarvela dove lampa. In galera e buttate la chiave. Magari metteteci pure qualche dubbioso.

cir

Ven, 23/11/2018 - 16:38

il fatto e' che sul corpo di Yara sono stati trovanti almeno una decina di altri dna.

Libertà75

Ven, 23/11/2018 - 17:15

Vedo 2 professori, venco che fa paragoni che nessuno ha mai fatto, e atomix che parla (come al solito) senza aver capito. Nessuno si esprime in merito alla non corrispondenza, tale è assunta come verità processuale. Quello che si è contestato più volte sono le incongruenze emerse (la non corrispondenza con il DNA mitocondriale), l'utilizzo di kit scaduti e risultati poi incontaminati al test di verifica, la scelta di non ripetere l'esame, la mancata identificazione della tipologia del materiale organico, ecc. Oltre al fatto che siamo innanzi ad una sentenza con movente e ricostruzione del delitto incongruenti con le verità processuali. Io mi auguro sia realmente colpevole, perché il caso del video sul pulmino è sufficiente a dimostrare l'assenza di terzietà e di ricerca della verità da parte degli inquirenti. That's all.

Zizzigo

Ven, 23/11/2018 - 17:17

Comunque sia, non si sarebbero mai smentiti.

maricap

Ven, 23/11/2018 - 17:26

@cir Ven, 23/11/2018 - 16:38 .... e si, però quello che non avrebbe dovuto esserci sulle mutandine della vittima, dato che il maniaco aveva sempre detto di non sapere nemmeno chi fosse Yara, era proprio quello di ignoto uno, tal Massimo Giuseppe Bossetti in Guerinoni. Quel figlio di cotanta madre, inseminata a sua insaputa con lo sperma dell'autista di Gorno ( Il Guerinoni) che, almeno stando ai suoi giuramenti, conosceva si, ma solo come suo accompagnatore al lavoro.

Martinico

Ven, 23/11/2018 - 17:39

Come dice Libertà 75 c'è da sperare che sia realmente colpevole altrimenti pover'uomo e povera giustizia ma, soprattutto, poveri noi tutti potenzialmente colpevoli sebbene innocenti.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 23/11/2018 - 17:56

anvedi, pe' scaggionarlo ce vole er fratelo di DREDD,forza azzeccagarbugli,dateve da fa!!

Libertà75

Ven, 23/11/2018 - 18:11

@maricap, a parte che sarebbe "fu Guerinoni", ma aldilà della non cultura, va detto che neppure l'accusa ha dimostrato la loro conoscenza. Ufficialmente, a quanto ne sappiamo, la ricostruzione dice che Yara è uscita dalla palestra (senza essere registrata dalle telecamere intorno alla stessa struttura) e che, appena visto lo sconosciuto Bossetti, sale immediatamente sul furgone attratta dai suoi occhi magnetici... Dopo circa un quarto d'ora lei manda un messaggio alla sua amica e fin lì tutto tranquillo, a seguire Bossetti fa le sue avance, lei lo respinge, lui reagisce, la picchia, lei sviene, lui la sveste (ma non la stupra), la pugnala e la riveste e infine l'abbandona (viva) nel campo e il tutto nei successivi 15 minuti. Questa è la ricostruzione! E' colpevole? Forse sì, ma la barzelletta del processo resta!

giottin

Ven, 23/11/2018 - 18:15

Come spesso succede nel bel paese quando non si sa che pesci pigliare, in quanto non ci sono inquirenti all'altezza, si cerca uno sfigato che non ne sa niente e poi su di lui si costruisce il colpevole. BOSZSETTI E' INNOCENTE!

cir

Ven, 23/11/2018 - 18:15

maricap .. mettiamo che per caso tu abiti nella zona e fai un mestiere tipo muratore o battilastra e ti di ferisci alla mano .( Mio padre faceva il muratore e lo ricordo spesso con delle ferite alle mani , al punto di non farci piu' caso, una asciugata sui pantaloni , tanto prima o poi smette di sanguinare era la la sua cura medica ! ) mettiamo il caso che passi la mano su di un mancorrente di una scala , di una porta o sul bancone di un qualsiasi supermercato , e che il tuo gesto involontario sia ripetuto da una Yara qualsiasi che poi va in bagno . Sei fregato per sempre , poiche' tu devi dimostrare il perche' delle tracce , mentre gli inquirenti attendendo una tua giustificazione hanno gia' dato la sentenza . vedi un uomo come lui , avrebbe dovuto avere dei precedenti che evidenzierebbero una sua tendenza . hanno solo trovato una persona esemplare . ma non ti viene il dubbio ???

Libero 38

Ven, 23/11/2018 - 18:33

Cosa si aspettassero dalla cassazione che non confermassero che il DNA non fosse quello di Bossetti.Quello che non riesco a capire come mai non hanno permesso di rifare il test sul il DNA.Bossetti dovra' pagare per i tanti milioni di euro spesi da una cricca di incompetenti investigatori.

fifaus

Ven, 23/11/2018 - 19:58

Non dimentichiamo che, prima ancora di qualsiasi grado di giudizio, fu l'allora ministro Alfano a proclamare che era stato arrestato l'assassino di Yara Gambirasio e che questo assassino era Bossetti

maricap

Ven, 23/11/2018 - 21:00

A prescindere che la stupidità va ben oltre la cultura

maricap

Ven, 23/11/2018 - 21:30

@Libertà75 Ven, 23/11/2018 - 18:11 . A prescindere che la stupidità, va sempre ben oltre la cultura, e la tua osservazione, ne è una palese conferma, il mio " In Guerinoni " Stava appunto a significare che quel legame scoperto dalle indagini, aveva avuto per Massimo Giuseppe Bossetti, la valenza di un matrimonio. Per quanto riguarda poi il resto del tuo dire,esso si appaia a quanto postato da cir Ven, 23/11/2018 - 18:15. Comunque, se si pensa che c'è ancora tanta gente disposta a giurare che l'uomo non sia mai andato sulla luna, che le torri gemelle siano state abbattute dagli americani, che il comunismo abbia portato benessere là dove ha governato, ecc. eccetera, non ci si può certo risentire per chi ancor oggi, crede nell'innocenza di Massimo Giuseppe Bossetti in Guerinoni.

roberto67

Ven, 23/11/2018 - 23:10

Che il DNA sia suo non è una novità, ma neppure una prova. Il DNA non è una prova quando la scena del delitto è contaminata. Il corpo di Yara è rimasto per 3 mesi a disposizione degli assassini. A loro è bastato prendere tracce di sperma dai profilattici che abbondano sulle strade di campagna della zona, dove lavorano decine di donne di strada... tanto per fare un esempio semplice semplice.

Dordolio

Ven, 23/11/2018 - 23:25

Credo a tutto. Anche alle sentenze della Cassazione, pensate! Poi mi pongo la domanda: ma alla difesa di Bossetti è stato consentito di effettuare delle perizie di parte, proprie, sul DNA alla pari con l'accusa? "Ma il materiale non è più disponibile, signori...." Ah, ecco.... Ho capito tutto. Già già.... Ehi, poi Bossetti si faceva pure le lampade, che ve ne siete dimenticati?

maria angela gobbi

Sab, 24/11/2018 - 00:00

i colpevolisti continuano a non capire una cosa:la presenza del "dna" NON giustifica NESSUNA accusa.Come segnalano anche altri lettori,il nostro "dna" si trova dappertutto,e non significa niente:può essere stato,come suggerisce un commento, su un corrimano e da lì trasportato casualmente in qualsiasi altro luogo.

seccatissimo

Sab, 24/11/2018 - 02:07

x maricap Ven, 23/11/2018 - 21:30 Quindi tu sei convinto che i tragici fatti dell'11 settembre 2001 si siano svolti secondo la ridicola versione ufficiale del governo americano, confermata dalla apposita ed altrettanta ridicola commissione del e pro governo americano ? Vuol dire che sei messo molto male !

gigi0000

Sab, 24/11/2018 - 10:35

secondo la Cassazione, "è fantasiosa l'ipotesi di una contaminazione volontaria da parte di terzi prima del ritrovamento del corpo della vittima". Così come fantasiosa appare l'ipotesi opposta. Chiunque avesse interesse a sviare le indagini da sé, magari avendo lasciato proprie tracce di DNA mai analizzate durante il processo (e ve ne sarebbero decine diverse) avrebbe avuto possibilità ed occasione per contaminare proprio gli indumenti intimi di Yara col sangue/muco di Bossetti. Qualcosa di analogo avrebbe condotto alla condanna di Rosa e Olindo (macchiolina di sangue, rilevata dopo vari giorni, sul battitacco della loro auto, che chiunque avrebbe potuto depositare volutamente. Dopo 12 anni, questo processo subirà prossimamente un'ulteriore attività investigativa ed una possibile revisione. Queste sono le certezze dei giudici. Il principio fondamentale dev'essere invece: In dubio pro reo.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Sab, 24/11/2018 - 10:36

Dal primo momento ero e sono convinto che Bossetti è stato incastrato,dai falsi furgoni come il suo,dalle prove del dna non ripetibili senza i suoi legali e tantissimo altro.Dal primo momento è stato la vittima designata da incompetenti ed in mala fede.L'assassino è ancora libero/a.

Dordolio

Sab, 24/11/2018 - 12:32

Altra domanda inquietante è: sulla povera Yara c'erano DECINE di DNA diversi. Di chi erano? Cosa c'era allora intorno a questa disgraziata ragazza, un convegno di pedofili assassini? Se si fossero messi a cercare qualche altro presunto possibile responsabile e lo avessero identificato sarebbero CERTAMENTE riusciti a costruirci attorno un teorema di colpevolezza. Come con Bossetti. E li contesto sarebbe risultato a quel punto ridicolo: più colpevoli con storie incompatibili tra loro. Lo sapevano. Quindi si sono fermati al primo Colpevole Perfetto a tiro. Chiusa la partita. Su queste basi un Bossetti NON lo puoi condannare. Non puoi - se sei intellettualmente onesto - avere LA CERTEZZA della sua colpevolezza... Soprattutto quando trascuri piste MOLTO VICINE alla sua vita privata.... e sportiva.... (Chi si è informato sa di che parlo...)

maricap

Dom, 25/11/2018 - 14:05

@seccatissimo Sab, 24/11/2018 - 02:07 L'undici settembre 2001, diciannove terroristi di al-Qāʿida dirottarono quattro voli civili, con l'intenzione di farli impattare rispettivamente, due contro le torri gemelle, il terzo sul pentagono e l'ultimo sul campidoglio o sulla casa bianca. Mentre i primi tre riuscirono a portare a termine la loro missione, il quarto la fallì, dato che i passeggeri messi al corrente tramite i telefonini cellulari, di quanto era già avvenuto agli altri tre aerei, non avendo più niente da perdere, tentarono con un gesto disperato di sopraffare i dirottatori, e quindi di riprendere il controllo dell'aereo, che guidato da un terrorista li stava portando verso la morte. Purtroppo non vi riuscirono, ma quell'aereo che si schiantò in un campo, non ebbe modo di mietere altre vittime. Segue

Libertà75

Lun, 26/11/2018 - 12:12

@maricap, io non ho parlato di uomo sulla luna, di torri gemelle o altro, se non sei capace di stare a tema o informarti, il problema è solo tuo.

Libertà75

Lun, 26/11/2018 - 12:14

@maricap, comunque sarai anche più intelligente, ma usare "in Guerinoni" per sostenere una simil-matrimonio tra l'imputato e un defunto è da persone troppo sopra la media, ti ringrazio per le tue fantastiche delucidazioni. Irraggiungibile!

Libertà75

Lun, 26/11/2018 - 12:22

@dordolio, ma tu ti sei informato, i qualunquisti alla maricap pensano quello che gli dicono di pensare e stop. Finita lì, vita semplice e certezza assoluta. La Cassazione afferma che è fantasiosa una contaminazione volontaria, ma il perito dei RIS interrogato in tribunale (quindi è verità processuale) ha affermato che, a livello teorico, la presenza del fluido potrebbe essere stata generata da un trasferimento indiretto. Invece, sul caso del dna sui polsini (a cui alludi), lo stesso perito ha affermato che il trasferimento è sicuramente per contatto diretto.

maricap

Lun, 26/11/2018 - 22:13

@Libertà75 Ripeto. "Comunque, se si pensa che c'è ancora tanta gente disposta a giurare che l'uomo non sia mai andato sulla luna, che le torri gemelle siano state abbattute dagli americani, che il comunismo abbia portato benessere là dove ha governato, ecc. eccetera, non ci si può certo risentire per qualche cxxxxxo, che ancor oggi, crede nell'innocenza di Massimo Giuseppe Bossetti in Guerinoni. Ora va meglio vero? Più esplicito di così.... si muore. Ahahahah Per quanto poi riguarda il matrimonio indissolubile (almeno per la chiesa) anche quello celebrato tra il Bossetti Massimo Giuseppe e il Guerinoni nelle aule di giustizia, (Testimone il DNA) ha avuto la stessa valenza. Indipendentemente da quanto affermato più volte da mamma Ester. Pertanto, il problema è solo tuo, che credi ancora nelle favole. Si veramente “Irraggiungibile”.

Libertà75

Mar, 27/11/2018 - 11:58

@maricap, mi spiace moltissimo farti notare il tuo altissimo livello di analfabetismo funzionale. Non devi offenderti, so che hai più intelligenza di quella che riesci a mettere in gioco. Io non ho detto che Massimo Bossetti è innocente, ho detto che determinate incongruenze emerse non sono state dipanate. Ma perfavore, oltre le tue elucubrazioni matrimoniali, elencami le prove prodotte tramite incidente probatorio. Saluti

maricap

Mar, 27/11/2018 - 12:01

@seccatissimo Sab, 24/11/2018 - 02:07- Part 2) L'impatto con le due torri, specialmente il secondo, avvenuto dopo qualche minuto dal primo, furono filmati, mentre migliaia di persone assistevano all'evento; ma per Giulietto Chiesa ( Noto cxxxxxo sinistronzo) & C, le torri erano state minate e fatte crollare dagli americani, e nessuna relazione era in essere con il " Missile" che colpì il Pentagono, né con quello fatto precipitare dal disperato intervento dei passeggeri e dell'equipaggio. Purtroppo per l'homo sapiens, la madre dei cxxxxxi è sempre incinta, e nulla ci si può fare, dato che “ Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole”. Vero seccatissimo,libertà75,& negazionisti vari, sempre e a prescindere?