Catania, sbarcati quasi mille migranti salvati al largo della Libia dalla guardia costiera italiana

Una donna di origine eritrea urla dal ponte della nave: "Viva l'Italia"

Dopo la vicenda della nave "Aquarius" e le diverse manifestazioni tenute in questi giorni davanti ai porti siciliani con lo slogan "Aprite i porti", sono arrivati questa mattina, nel porto di Catania, a bordo della nave "Diciotti" della guardia costiera 932 migranti. Sono stati salvati durante operazioni di soccorso nel mar Mediterraneo al largo della Libia. Nell'imbarcazione ci sono anche due cadaveri recuperati durante gli interventi di salvataggio.

"Viva l'Italia" pare abbia urlato una migrante di nazionalità eritrea, a bordo della "Diciotti", appena la nave è attraccata al porto. La donna è arrivata insieme al marito e alla figlia.

Da quanto si apprende, sul molo è presente anche il personale per lo sbarco e gli investigatori della squadra mobile delegati dalla procura distrettuale di Catania per svolgere le indagini del caso.

"Non ci sono casi particolari. Le situazioni più critiche sono state già ospedalizzate, ma il quadro più completo dal punto di vista sanitario si avrà quando scenderanno dalla nave", ha detto il presidente della sezione provinciale della Croce Rossa di Catania, Stefano Principato, presente nel porto di Catania per accogliere la nave.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mer, 13/06/2018 - 11:08

Ecco, adesso urge che la "diciotti" vada in cantiere per una lunghissimaaaaa manutenzione,che non possa farla navigare nelle acque sar libiche e maltesi!

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Mer, 13/06/2018 - 12:02

Addio all` euroforiea dei passati 48 ore ! E` ora come la mettiamo!