Catania, fermato bengalese: picchia e tenta di strangolare la moglie

Lo straniero, appena rientrato a casa, si è subito accanito contro la donna, presa a pugni e colpita con un mazzo di chiavi. In preda alla furia, l'uomo ha addirittura tentato di strangolare la sua vittima con un foulard

Episodio di indicibile violenza avvenuto stanotte a Catania, dove un cittadino straniero ha aggredito la propria moglie, tempestandola di pugni e ferendola con un mazzo di chiavi.

Secondo quanto riferito dagli inquirenti, il fatto si è verificato all’interno dell’appartamento dove vive la coppia, nel quartiere di San Cristoforo. L'extracomunitario, un bengalese, ha preso di mira la consorte subito dopo essere rientrato nell'abitazione. Arrabbiatosi per una futile ragione, si è scagliato come una furia contro la donna che è stata ripetutamente presa a pugni. Non solo. In preda alla rabbia, lo straniero si è servito anche di un mazzo di chiavi per accanirsi contro la sua vittima, che ha riportato numerose ferite, soprattutto alla testa. In quegli orribili momenti il bengalese ha inoltre cercato di strangolare la donna, servendosi di un foulard.

A salvarla dalla furia del coniuge gli agenti della questura di Catania, che sono accorsi sul posto in seguito ad una segnalazione ricevuta (non è chiaro se sia stata la donna a chiamare le forze dell'ordine, oppure qualche vicino di casa). Interrogata dai poliziotti, la vittima dell'aggressione ha subito denunciato quanto era appena accaduto. Gli uomini in divisa hanno pertanto provveduto a contattare i soccorsi, prima di arrestare il responsabile con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

La donna, che sanguinava copiosamente dalle ferite, è stata assistita dagli operatori del 118, che l'hanno immediatamente trasportata al pronto soccorso più vicino. Per lei una prognosi di 15 giorni.

Al momento il violento marito si trova invece dietro le sbarre della casa circondariale di Piazza Lanza, in attesa di giudizio.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Sab, 27/04/2019 - 18:48

eh si l'italia ha ancora una mentalità provinciale. ha ragione la sboldrina. la loro cultura sarà la nostra