Catanzaro, aggredisce poliziotti. Arrestato marocchino

L’uomo con diversi precedenti fermato nel centro cittadino

È accaduto a Catanzaro dove gli agenti della squadra volante hanno notato un extracomunitario che alla vista dell'auto della polizia ha iniziato ad avere un comportamento sospettoso e guardingo. I poliziotti lo hanno fermato e perquisito. L'uomo, che camminava in una via affollata del centro della città, sin da subito si è dimostrato ostile profferendo frasi offensive e minacciose nei confronti della polizia di Stato e rifiutandosi di fornire le proprie generalità.

Mentre il personale della pattuglia invitava il giovane con la mano sinistra fasciata a tenere un comportamento pacato, questi si scagliava contro di loro colpendoli con dei calci, e cercando di ferirli con una lama di coltello. Dopo vari tentativi gli agenti hanno disarmato il giovane e, nonostante continuasse a mantenere un comportamento aggressivo, è stato bloccato e ammanettato per essere condotto negli uffici della Questura. Anche qui, Morchid Badr (questo il suo nome), ventenne e originario del Marocco, non desisteva nelle sue condotte violente fino anche a sferrare una testata ad uno dei poliziotti.

Badr non era nuovo alle forze dell'ordine, aveva già numerosi precedenti di polizia in materia di stupefacenti, di reati contro il patrimonio, comportamenti oltraggiosi ed irrispettosi nei confronti delle forze dell'ordine. Per questo il 20enne è stato arrestato per i reati di resistenza, violenza, lesioni ed oltraggio a pubblico ufficiale nell'esercizio delle proprie funzioni e rifiuto di fornire le proprie generalità. L'arma da taglio recuperata è stata sequestrata e posta a disposizione dell'autorità giudiziaria. Considerato, inoltre, che l'arrestato è già destinatario di un preavviso di rigetto dell'istanza di rinnovo del permesso di soggiorno è stato anche chiesto all'autorità competente il nulla osta all'espulsione.