Cerca di varcare confine: giovane migrante muore assiderato tra l'Italia e la Francia

L'immigrato, originario del Togo, aveva 29 anni: è morto assiderato sul colle Monginevro

Il cadavere di un migrante di 29 anni è stato ritrovato questa mattina in mezzo alla strada nazionale N94 del colle del Monginevro (che collega Piemonte e Alta Savoia), mentre cercava di varcare il confine tra l'Italia e la Francia. L'extracomunitario, originario del Togo, è morto assiderato per la neve e le bassissime temperature.

A notarlo, sepolto dalla neve ai margini della strada, intorno alle tre di note, sarebbe stato un camionista. La Procura ha aperto un fascicolo per "omicidio involontario".

Le abbondanti nevicate dei giorni scorsi e il freddo rendono ancora più inaccessibili sentieri e stradine della zona e hanno complicato ulteriormente l'attraversamento della frontiera per i migranti.

Da quanto si apprende da fonti italiane, sul posto è presente la polizia francese: si tratta del primo cadavere trovato quest'anno sul confine italo-francese dell'alta Val Susa dopo che l'anno scorso erano stati rinvenuti tre corpi nelle medesima località di frontiera, un passaggio molto battuto dai migranti.

Commenti
Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Gio, 07/02/2019 - 18:18

La nuova frase (scusa)degli "progresisti Pro Emigrazione"(l'ultima della Minestra- della Difesa ieri) "Scappano dall'Afica"per via del GLOBAL WARMING ..speriamo che in Italia/Europa facci sempre +fraddo`!