Cercasi premier che si occupi di ponti e burocrazia

Dopo il crollo in Brianza

Un ponte che crolla, oltre che una tragedia, è uno scandalo figlio a volte del malaffare, altre dell'incuria, altre ancora dell'irresponsabilità che dilaga negli enti pubblici. Ma se questo ponte crolla in piena Brianza, la zona per definizione più ricca e dinamica del Paese, è una vergogna perché vuole dire che il marcio ha raggiunto la radice e non c'è più difesa. Per quello che è successo sulla superstrada Milano-Lecco Anas e Provincia si stanno rimpallando le responsabilità per un allarme inascoltato, per quel buco di tre ore che ha provocato un morto e diversi feriti. Chi ha sbagliato pagherà, ma è una magra consolazione e non ci mette al riparo dal ripetersi di simili eventi. Perché è il sistema che sta crollando su tutti noi e chi dovrebbe porre rimedio, il governo, ci sta invece inchiodando a quel maledetto e inutile referendum. Da mesi ogni attività esecutiva e legislativa è sospesa. Renzi e i suoi, invece di occuparsi (anche) di ponti e strade, non fanno altro che girare per piazze e salotti televisivi a mendicare un «sì» per loro, ma solo per loro, salvifico. Due anni fa ci avevano detto di aver chiuso gli enti Provincia. Oggi scopriamo che di quel ponte doveva occuparsi la Provincia di Lecco, che formalmente è abolita ma evidentemente in realtà è aperta e allo sbando totale.

Siamo davvero alle prese con dei pazzi che stanno distruggendo quel poco, compreso i ponti, che ancora era rimasto in piedi. Terremoti, crolli, aziende che chiudono e il nostro primo ministro si occupa esclusivamente di cambiare il modo con cui eleggere i senatori. E avendo bisogno del consenso fa un'altra manovra economica a debito, con la conseguenza inevitabile che Comuni, Province e pure l'Anas non abbiano i soldi per fare la manutenzione ai ponti, che infatti crollano.

Ci vorrebbe un governo che mettesse ordine in questo caos di competenze, che finanziasse in maniera adeguata i servizi pubblici primari invece che la tratta degli immigrati, che riformasse la burocrazia invece che gli inutili senatori. Perché in Italia, in Brianza, nel 2016 non si può morire mentre si viaggia in auto con in propri cari schiacciati da un ponte che qualcuno aveva segnalato pericolante e che qualcun altro non ha ascoltato. Ma mentre succede questo, mentre scriviamo di questo, il premier è in piazza a parlare di Pd e del «sì» al referendum. Prima va a casa, meglio è per tutti.

Commenti
Ritratto di malatesta

malatesta

Dom, 30/10/2016 - 14:36

Quando abbiamo un premier che personalizza tutto su se stesso, questa e' la logica conseguenza..lui non e' direttamente responsabile, ma il suo operato egocentrico porta allo sfacelo...

VittorioMar

Dom, 30/10/2016 - 16:25

...e ancora non sono arrivate le prime piogge e con esse....frane ..smottamenti ..inondazioni ed altre ...amenità!!

acam

Dom, 30/10/2016 - 18:01

Cercasi premier che si occupi di ponti e burocrazia, hai dimenticato e degli italiani

Fedele

Dom, 30/10/2016 - 19:02

Carissimi miei concittadini il VERO problema ITALIANO sono LE PROCURE la MAGISTRATURA i GIUDICI la Casta dei sudicioni dei NOTAI(tutti ladri)poiche la Magistratura in ITALIA è una POTENTE CASTA con priorita e diktat interni,altro che i 3 PUPI politicanti

Una-mattina-mi-...

Dom, 30/10/2016 - 21:09

MANDARE A CASA questo premier? Questo, di casa, manco doveva uscirci...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 30/10/2016 - 21:51

Finché avremo un 30% di elettori che disattendono il loro dovere morale di scegliere chi li governerà saremo una nazione allo sbando e in balia di compagnie di ventura che vivono e prosperano sulle spalle del popolo la cui unica aspirazione è vivere, essere attiva nella società, senza essere assalita da forme pidocchiose di propri simili.

Duka

Lun, 31/10/2016 - 07:45

Possibile che in questo paese NON ci sia un soggetto NORMALE che amministri con cervello e capacità? Dobbiamo sempre avere tra i piedi degli avventurieri da 4 soldi , presidenti pasticcioni ma tutti affetti da "lestofantia acuta"

PAOLINA2

Lun, 31/10/2016 - 08:28

Ma che cosa scrive questo direttore,si doveva prevenire prima, tutto quello che descrive, terremoti,crolli,aziende che chiudono,corruzione,sono opera sopratutto di chi NON ha governato il paese x vent'anni, occupandosi di donnine e di liberare la nipote di Mubarak, ha floppato su tutti i fronti, sarebbe utile che si ritiri a fare il nonno considerato che con i minori si trova a suo agio.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 31/10/2016 - 08:32

Renzi il messia della politica, colui il quale pensa di salvare l'Italia. Sino ad ora ha salvato un bel numero di amici e parenti piazzandoli dove voleva lui. Ora sta conducendo una PERSONALE battaglia per il voto ma senza assumersi, ora, l'onere della sconfitta. Questo "personaggetto" assurto al ruolo di Primo Ministro è un banale e pericoloso arrogante dotato di una cultura last minute e senza credenziali per rappresentarci in Italia, in Europa e nel mondo.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 31/10/2016 - 09:15

@PAOLINA2: al di là di ciò che c'è stato prima, lei è davvero convinta che con una persona come Renzi si risolva qualcosa. Lei in questi tre anni cosa ha visto o l'imbonitore è riuscito a ipnotizzarla facendole vedere ciò che lui vuole? Qualsiasi persona dotata del pacchetto base di buon senso si renderebbe conto che Renzi è un ciarlatano e lo dico a prescindere dal fatto che Renzi sia del PD, ammesso che lo sia.

VittorioMar

Lun, 31/10/2016 - 09:38

...Egregio DIRETTORE:LEI E' UN PROVOCATORE!..riesce ad esasperare e far emergere tutta l'acredine e le frustrazioni dei "SINISTRATI",i quali si assolvono ,senza considerare che hanno governato più di altri!!...la loro cecità mentale non consente di "RAGIONARE SERENAMENTE"!!!...continui ,alla prossima !!!

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 31/10/2016 - 11:50

Cosa stà dicendo, nessumo meglio di Renzi e del PD sono esperti di ponti e burocrazia, in quest'ultima poi sono ineguagliabili.

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 31/10/2016 - 12:02

PAOLINA2 08:28 – Anche per oggi ha sfornato la sua fregnaccia. Durante il ventennio da lei evocato, ha governato per più tempo la sinistra che Berlusconi. Sarebbe meglio per lei dedicarsi e limitarsi all'uncinetto, magari cercando di non farsi male.

Cinele

Lun, 31/10/2016 - 14:36

No va bene tutto ma incolpare Renzi anche del crollo di questo cavalcavia e' follia allo stato puro. Inoltre direttore guardi che ciò che lei ha scritto e' in netto contrasto da quanto dichiarato dal suo padrone " ora nessuna polemica ma tutti uniti" e ribadito anche dalla sua ex fidanzata in veste di prestigiosa rappresentante di FI

ex d.c.

Lun, 31/10/2016 - 15:59

Quel ponte sarebbe crollato anche se il premier fosse stato Berlusconi. Neppure Lui riuscirebbe a muoversi in questo Paese pieno di Enti, leggi e lacci che lo hanno fatto diventare una ragnatela dove più nessuno, nemmeno un uono come Berlusconi riesce a discricarsi. Figuramo uno come Renzi!

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 01/11/2016 - 09:15

Mi spaventa oltre a rincrescermi, dover dire che ormai siamo in una tela che solo interventi extra e durissimi potrebbero risolvere una cancrena che la sinistra ha abilmente coltivato. Nel dettaglio, la burocrazia ad esempio: applicano leggi esistenti che necessitano una selva immensa di visti e contro visti, permessi di enti vari, controlli su tutto il precedente, assevarazioni su i controlli (non fosse mai che ..)che solo impiegati e dirigenti autorizzati possono concedere. Snellire e razionalizzare il processo burocratico significherebbe: a) drastica revisione di migliaia di leggi; b) semplificazione dei passaggi; c) ergo minor fabbisogno di personale con conseguenti licenziamenti. Abbiamo appena avuto la così detta abolizione delle province, ma quali risparmi, quali snellimenti ? Minori gettoni ai consiglieri, ma personale e strutture sono sempre la, magari senza potere e quindi senza valore ma con i soliti costi. fine parte prima

TECNOCRASH

Mar, 01/11/2016 - 11:53

"Ma se questo ponte crolla in piena Brianza, la zona per definizione più ricca e dinamica del Paese, è una vergogna perché vuole dire che il marcio ha raggiunto la radice e non c'è più difesa". Direttore, faccia attenzione, se non era questa la intenzione, questa è una frase razzista. Da salernitano, che vive a Torino, ho un certa sensibilità.

settemillo

Mar, 01/11/2016 - 17:36

Egr. direttore Sallusti, lei lo sa benissimo, i KOMUNISTI so de cocciooooo e vanno presi a pedate nel deretano.

Ritratto di bobirons

Anonimo (non verificato)

Valvo Vittorio

Mar, 01/11/2016 - 18:48

La sinistra in maniera scientifica sta distruggendo tutto il sistema Italia per poi ricostruire dalle ceneri un rinnovato assetto comunista! I sintomi di ciò sono: il cambiamento della costituzione, il salario dei dipendenti statali corroso dall'inflazione, più disoccupati, più tartassati e potrei continuare per un bel po'. Occorre che le forze liberali e veramente democratiche abbiano un guizzo di orgoglio e mandino a casa questi presuntuosi, incompetenti, avventurieri che stanno portando al dissesto il bel paese!

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 01/11/2016 - 19:51

ripetizione parte seconda - Ora ci vogliono rifilare anche la riforma del Senato, vero é che declamano come i consiglieri regionali, ai quali verrà comunque alzato lo stipendio, non percepiranno alcun compenso extra, ma le spese per trasferte per lavoro "politico" esisteranno sempre, e quindi ? É molto chiaro cosa s'intende per nuovo governo ma il dubbio rimane se sarà capace di riformare quanto sopra ma qui interverrebbero gli "spontanei" cambiamenti di fronte (l'acquisto di consensi lo va solo la destra) Solo una dittatura, e non é certo la migliore delle soluzioni, potrebbe avere il potere necessario, sempre che anch'essa fosse capace di non cadere nel tranello dello statalismo, della burocrazia d'apparato come del resto molte dittature del secolo scorso hanno fatto.

edo1969

Mar, 01/11/2016 - 19:59

sallusti non è mai banale, io i suoi pezzi a volte li rileggo anche 2 o 3 volte

edo1969

Mar, 01/11/2016 - 20:03

potete dire a Foa di cambiare la sua foto del blog? spaventa i bambini sembra un avvoltoio, anzi vi consiglio di mettere a tutti i vostri blog la foto di fabrizio boschi il meglio figo del giornale, tranne quello di spirlì se no me lo fate star male povero nino, boschi vi farà aumentare le vendite

edo1969

Mar, 01/11/2016 - 20:06

ah ah ah brava PAOLINA2 schiaffone ai bananas, la verità fa male, ti è andata bene che ti hanno pubblicata, si vede che sallusti era un attimo al cesso a riflettere alla prossima dose di becchime da buttare ai bananas

antipifferaio

Mer, 02/11/2016 - 10:30

Di solito si dice che siamo alla frutta...ora siamo alle radici....tra poco ci mangeremo solo quelle!

ohibò44

Mer, 02/11/2016 - 12:52

Caro Sallusti sono decenni che i premier si occupano di ponti: quello del 25 Aprile 1° Maggio, quello di Ferragosto, quello dei Santi e quello di Natale. Anzi, non fanno altro. Fosse per loro sposterebbero la Pasqua a metà settimana

billyserrano

Mer, 02/11/2016 - 17:31

le cose più importanti per l'Italia e per l'economia del paese, sono appunto la riforma della burocrazia, che è il nodo dove si infiltra la corruzione, e blocca le imprese in pastoie impossibili, e riforma della giustizia, sempre colorata e sempre più inefficente, per non dire altro. Ma dubito che questo governo affronterà questi temi. Nel caos burocratico il malaffare ci va a nozze, e molti ci guadagnano. Tanto paga pantalone.

geronimo1

Gio, 03/11/2016 - 10:08

Ma caro Direttore, questo e' solo un VANESIO che si parla addosso, innamorato del proprio eloquio... Pretendere che si occupi di ponti burocrazia (ma credete che ne sarebbe capace se non sa neanche di cosa si tratta???)e' come chiedere ad un asino di volare.....