La condanna di Conte: "La benda all'arrestato è contraria alla legge"

Il presidente del Consiglio commenta l'uccisone del carabiniere e critica il bendaggio al volto di Christian Gabriel Natale Hjorth: "Ci sono gli estremi di un reato"

Anche il premier Giuseppe Conte critica la il trattamento riservato in caserma a Christian Gabriel Natale Hjorth, accusato insieme a Elder Finnegan Lee dell'omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega, e apparso bendato durante l'interrogatorio. Il presidente del Consiglio commenta la tragedia in un lungo post su Facebook, nel quale ricorsa il vicebrigadiere brutalmente ucciso ed esprime il suo cordoglio alla famiglia della vittima.

Dunque, Conte si esprime anche sullo spinoso caso della diffusione della foto del ragazzo statunitense: "Non c'è nessun dubbio che la vittima di questa tragedia sia il nostro carabiniere, il nostro Mario. Invito tutti a considerare, tuttavia, che bene ha fatto l’Arma a individuare il responsabile di questo improprio trattamento e a disporre il suo immediato trasferimento".

E scrive: "Chiariamolo bene: ferme restando le verifiche di competenza della magistratura, riservare quel trattamento a una persona privata della libertà non risponde ai nostri principi e valori giuridici, anzi configura gli estremi di un reato o, forse, di due reati. Parimenti censurabile è il comportamento di chi ha diffuso la foto via social in spregio delle più elementari regole sulla tutela della privacy". Dunque, l'inquilino di Palazzo Chigi ha così chiosato: "L'Italia è uno Stato di diritto. È la culla della civiltà giuridica dai tempi dell'antico diritto romano. Abbiamo princìpi e valori consolidati: evitiamo di cavalcare l'onda delle reazioni emotive tenuto anche conto che la nostra legislazione, in caso di omicidio volontario, contempla già l'ergastolo e non consente più sconti di pena. Tutto questo anche per merito di norme più severe introdotte da questo Governo. Piuttosto dobbiamo ora vigilare affinché tutti coloro che hanno compiti di responsabilità facciano in modo che le norme siano rigorosamente applicate".

Su Twitter, nelle ore precedenti, il ministro dell'Interno Matteo Salvini aveva scritto: "A chi si lamenta della bendatura di un arrestato, ricordo che l'unica vittima per cui piangere è un carabiniere morto in servizio", mentre ecco la posizione di Luigi di Maio: "Ho visto molte polemiche sulla foto del ragazzo bendato. Quella foto non è bella sicuramente, ma parlare ogni giorno quasi più del ragazzo bendato che del nostro carabiniere ucciso significa buttarla in caciara".

Commenti

kennedy99

Lun, 29/07/2019 - 13:10

carissimo conte la benda all'arrestato è contraria alla legge.invece l'uccisione del povero carabiniere è dalla parte giusta. da bravo signor conte lei è una persona intelligente.

Ritratto di Gius1

Gius1

Lun, 29/07/2019 - 13:18

scommetto che chi ha bendato l´omicida avra´una punizione PIU´ALTA degli stessi ASSASSINI

Ritratto di Turzo

Turzo

Lun, 29/07/2019 - 13:19

E anche se lo fosse qual'è stata la conseguenza sull'animale assassino? Rimarrà cieco per tutta la vita? VERGONATEVI, AVETE RIDOTTO L'ITALIA AD UN LETAMAIO

Ritratto di Turzo

Turzo

Lun, 29/07/2019 - 13:27

"L'Italia è uno Stato di diritto. È la culla della civiltà giuridica dai tempi dell'antico diritto romano" BRAVO PRESIDENTE! Se lo rilegga il diritto romano come pure la storia del diritto romano, sono esami del primo anno di Giurisprudenza, probabilmente, dato il tempo trascorso finora una ripassatina sarebbe d'obbligo. Attualmente l'unico stato di diritto che vige in italia (scritta appositamente in minuscolo) e quello di: - violare le leggi - rimettere in libertà delinquenti - azioni disiplinari esemplari per le forze dell'ordine per leggi adottate in modo da limitarne l'azione - picchiare le forze dell'ordine arrivando al tentato omicidio ed intitolarne la piazza al reo e potrei continuare per molte altre cause.....

Iacobellig

Lun, 29/07/2019 - 13:29

L’ergastolo in Italia con i giudici che ci ritroviamo è soltanto una barzelletta!!

Renee59

Lun, 29/07/2019 - 13:31

MA SMETTETELA, IN AMERICA NON HANNO TUTTI QUESTI RIGUARDI PER CHI HA UCCISO. VERGOGNA!

igiulp

Lun, 29/07/2019 - 13:38

Sempre in punta di diritto per sminuire l'accaduto. A volte, soprattutto in presenza di fatti così cruenti, sarebbe bene considerare il detto "un bel tacer non fu mai scritto". Ma siamo in Italia, paese di illusionisti e di allocchi che abboccano......

ANTONIO1956

Lun, 29/07/2019 - 13:40

ma non facciamoci ridere dietro... è un criminale che ha dato 11 coltellate alla schiena ad un povero carabiniere.... cosa altro volete ??

Albius50

Lun, 29/07/2019 - 13:45

Spero che non abbia già ricevuto un INPUT dagli USA, per un banale bendaggio che non vale l'uccisione del carabiniere, era meglio che fosse stato zitto.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 29/07/2019 - 13:52

Una uscita del genere da Conte non me la sarei mai aspettata. Si vergogni!!!!

Malacappa

Lun, 29/07/2019 - 13:59

Si puo' sapere chi ha scattato sta foto,Gius1 credo proprio che tu abbia ragione

leopard73

Lun, 29/07/2019 - 13:59

Caro presidente anche ammazzare la gente e contrario alla nostra LEGGE all'ora!!!!!

dante59

Lun, 29/07/2019 - 14:04

E bravo Conte! Anche tu con questa menata... Adesso manca solo il sermone di Saviano. Ma tornarsene a fare l'avvocato civilista e ad insegnare diritto privato?

razzaumana

Lun, 29/07/2019 - 14:11

...Egregio prof.Conte.."bendare" NON FRUSTARE - un indagato per omicidio volontario configura gli estremi di un REATO o,forse,di due reati? Ma,Lei su quale manuale di Diritto ovvero di Procedura Penale l'ha letto? A me sembra che l'unico reato è la pubblicazione in rete della foto incriminata.

repetto74

Lun, 29/07/2019 - 14:13

Caro Presidente anche gli USA sono uno stato di diritto ma a Guantanamo facevano come gli sembrava giusto fare no?

Tadoric39

Lun, 29/07/2019 - 14:15

Turzo, ottimo commento.

ginobernard

Lun, 29/07/2019 - 14:21

non è uno che ha rubato una mela ...

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 29/07/2019 - 14:31

PDC A QUALE LEGGE SI RIFERISCE???FORSE A QUELLA DEL MENGA??LA PROSSIMA VOLTA CHE VA NEGLI STATE SI FACCIA UN GIRO PER I DISTRETTI DI POLIZIA ED ANCHE A GUANTANAMO!!

mifra77

Lun, 29/07/2019 - 14:33

Il signor Conte vuol fare il maestrino senza considerare che mai lui nelle aggravanti di un reato ha contemplato il bendaggio o il viso coperto dell'aggressore. La realtà è che insieme al pianto per l'uccisione del giovane carabiniere, per gli Italiani c'è anche la beffa per un secondo carabiniere impegnato con qualsiasi mezzo a stabilire la verità sull'accaduto e sospeso dall'incarico. E quello che è peggio che chi doveva e non ha fatto niente per difendere i diritti del MILITARE morto, assume la difesa del delinquente. Semplicemente schifoso!

nopolcorrect

Lun, 29/07/2019 - 14:34

Conte chiarisca la differenza fra un assassinio e la trascurabile bendatura a un volgare assassino.

krgferr

Lun, 29/07/2019 - 14:48

L'uscita, che sembra piuttosto un'entrata, del nostro(?) Conte ha tutta l'aria di quello che i Francesi chiamano "ballon d'essai": permette di testare la direzione e la forza del vento prima di far partire la mongolfiera; ma quale? Quella dei 5* ormai in balia della tempesta o la navicella che il dolce avvocato del Popolo sta forse meditando di mandare fra le nuvole come proposta a chiunque ritenga opportuno salirvi? Saluti. Piero

veromario

Lun, 29/07/2019 - 14:52

tutti fenomeni a sparare cavolate mai come in questi il detto il silenzio è d'oro si addice a certi personaggi.

mifra77

Lun, 29/07/2019 - 15:21

Io comunque una pedata a chi ha carpito e pubblicato la foto della benda gliela darei! La benda poi serve ad isolare il delinquente dalla realtà e dalla aggressività del momento e riportare il suo cervello a riesaminare al buio l'obbrobrio dei gesti compiuti. Anche i prigionieri di guerra vengono immediatamente bendati all'arresto e tra l'altro persino denudati. Non mi scandalizza l'operato del carabiniere seconda o meglio terza vittima dell'omicida e complice appoggiati dai buonisti rossi.Conte che assuma gratis la difesa dei Carabinieri, piuttosto che fare il maestrino.