Al Cern scoperta la particella Xi: può spiegare cosa tiene insieme la materia

I ricercatori del Cern hanno potutto osservare per la prima volta il "barione Xi", la particella che può aiutare a comprendere cosa tiene insieme la materia

Preziosa scoperta da parte dei ricercatori del Cern di Ginevra, che per la prima volta nella storia dell'uomo hanno potuto osserare il "barione Xi", una particella composta da un quark up o down e da due quark più pesanti.

L'esistenza di questa particolare particella della famiglia dei barioni era finora solo stata ipotizzata nelle teorie attuali per anni i fisici hanno cercato i barioni con due quark pesanti. La massa della particella recentemente identificata è di circa 3621 MeV, quasi quattro volte più pesante del barione più conosciuto, il protone. È la prima volta che una particella di questo tipo viene individuata in modo non ambiguo.

La scoperta, annunciata nel corso della conferenza della Società Europea di Fisica a Venezia, è stata possibile grazie all'acceleratore più grande e più potente al mondo, il Large Hadron Collider (LHC) del Cern di Ginevra. "Individuare un barione con due quark pesanti è una scoperta di grande interesse, perché fornirà uno strumento unico per approfondire la cromodinamica quantistica, la teoria che descrive la forza forte, una delle quattro forze fondamentali", ha detto Giovanni Passaleva, portavoce LHCb. "Queste particelle aiuteranno a migliorare il potere predittivo delle nostre teorie". "A differenza degli altri barioni, in cui tre quark eseguono una danza elaborata l'uno attorno all'altro, un barione con quark pesanti ci si aspetta che agisca come un sistema planetario: dove i due pesanti quark giocano il ruolo di stelle che orbizzano l'una all'altra, e il quark più leggero che orbita intorno a questo sistema binario", ha aggiunto Guy Wilkinson, ex-portavoce della collaborazione. Per gli scienziati, importanti osservazioni possono essere ottenute misurando con precisione i meccanismi di produzione e di decadimento e la durata di vita di questa nuova particella.

Commenti

maria angela gobbi

Gio, 06/07/2017 - 23:04

ok- e dopo? dopo si scoprirà perché e come ecc. OK OK! e dopo? idem=X! e XX!! ? ! all'infinito,infinitoinfinitoooo La ricerca non finirà mai,perchè poi rimarrebbe sempre il sospetto che qualcosa ci sfugga.. ., non abbiamo strumenti per trovare quell'ultimo quid Finché viviamo Ma POI,SI'

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 06/07/2017 - 23:05

E chissene frega non lo vogliamo dire? Diciamolo.

il_viaggiatore

Ven, 07/07/2017 - 00:02

E' la Xi_cc (con doppio charm). Le Xi sono note dal 1952, ma questa con doppio charm era prevista solo teoricamente. Non è una scoperta fondamentale ma un altro bel tassello del puzzle. Complimenti ai "ragazzi" di LHCb!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 07/07/2017 - 05:19

Ok, daccordo, bravi bravissimi. Ma a che serve? Che utilitá ha per l'uomo ??

puntopresa10

Ven, 07/07/2017 - 08:05

Perché non vi concentrate,anche,sulle piramidi che ci sono in tutto il mondo?