Charlie, la resa dei genitori: "Troppo tardi, inutili le cure"

I legali della famiglia hanno chiesto la cancellazione della richiesta per il trasferimento negli Usa del bimbo

Dopo la speranza arriva una frenata da parte dei genitori del piccolo Charlie. Il padre e la madre del bambino hanno infatti ritirato la richiesta per un trasferimento negli Stati Uniti per provare una cura sperimentale.

In questo momento è in corso una battaglia legale per le cure del bimbo affetto da deplazione del Dna mitocondriale. Mentre i medici del Great Ormond Street di Londra ritengono necessario staccare le macchine che lo tengono in vita per permettergli una morte dignitosa, i genitori avevano chiesto di poterlo trasferire all'estero per sottoporlo a cure sperimentali. Con questo gesto di fatto i genitori del bambino hanno rinunciato alla battaglia legale per tenere in vita il piccolo.

L'annuncio del ritiro della richiesta per un trasferimento negli Stati Uniti è arrivata tra le lacrime. Un ultimo passo che di fatto pone fine alle speranze per il piccolo. Un avvocato della coppia, Grant Armstrong, ha affermato all'Alta corte di Londra che "il tempo si è esaurito" per il bambino di 11 mesi. "Per Charlie è troppo tardi. Il danno è stato fatto", ha sottolineato il legale. Il verdetto dell'Alta corte sul suo trasferimento sarebbe stato previsto per domani, dopo la lunga battaglia legale nei tribunali del Regno Unito e alla Corte europea dei diritti umani.

Commenti

Boxster65

Lun, 24/07/2017 - 16:16

Ecco, ora chiudiamola qui e lasciamo in pace questo povero e sfortunato bimbo.

gneo58

Lun, 24/07/2017 - 16:21

l'egoismo di tanti genitori non ha limite

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 24/07/2017 - 16:42

A volte bisogna anche usare la testa e non essere egoisti.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 24/07/2017 - 16:47

Che riposi in pace, ed un ringraziamento agli incapaci del regno unito.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Lun, 24/07/2017 - 16:58

Ecco la prova evidente che in Inghilterra è stata ripristinata la pena di morte.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 24/07/2017 - 17:20

La farsa è finita.

Seligen

Lun, 24/07/2017 - 17:30

Ciò che non ha limite è l'idiozia, la stupidaggine e la sconfortante ignoranza, rozzezza cattiveria di gente come voi, che apre bocca e le dà fiato: ma come vi permettete di giudicare questi genitori, senza neanche sapere di cosa si parla (di questo ne sono certo)?

istituto

Lun, 24/07/2017 - 17:52

Se è troppo tardi , se veramente lo fosse, è colpa SOLAMENTE di tutti quei medici dell'ospedale e dei giudici che hanno VIETATO e quindi IMPEDITO fino ad ADESSO ai genitori del bambino di portarlo in Paesi dove potergli dare le cure più idonee per SALVARLO. E adesso si ha pure la faccia tosta e l'insolenza di marchiare con il timbro di egoisti ai genitori. Che vergogna. Ma la cultura della morte deve trionfare sempre vero ?

Ritratto di falso96

Anonimo (non verificato)

pedro10

Lun, 24/07/2017 - 19:10

Vorrei vedere se succedesse a voi tra poter decidere del proprio figlio cosa è meglio o invece essere obbligati da uno stato a far morire il proprio figlio senza prima averle provate tutte. Mi fate schifo

pedro10

Lun, 24/07/2017 - 19:13

Invito i critici dei genitori a guardare la foto dell`articolo e di immaginare loro stessi nel strappare i tubicini dal naso e star li a vederlo morire.

Marcello.508

Lun, 24/07/2017 - 19:40

Oramai passa il principio secondo cui la vita, in questo caso di un bimbo, è in mano alla magistratura e a medici che dispongono quello che i genitori, che hanno la patri potestà, non possono esercitare. Che schifo!

Trinky

Lun, 24/07/2017 - 20:01

gneo58.....il mio augurio è che lei si trovi in una situazione identica a questa, magari addirittura sulla sua pelle e che lei implori di staccarle la spina ma le rispondano di no!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/07/2017 - 20:27

E' tardi per l'occidente. Ormai avvelenato dai sionisti e dai massoni, ha abbracciato la cultura della morte, il disprezzo di sé stesso. Suicidio di una civiltà che verrà spazzata via. Solo la Russia sopravviverà.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/07/2017 - 20:28

L'occidente abbraccia la cultura della morte. Aborto, unioni gay, eutanasia, droga. E' una strada che porta GIUSTAMENTE alla fine. L'occidente è oggi un cancro per il mondo.

Tobi

Mar, 25/07/2017 - 00:55

i massoni sono riusciti ad ottenere l'eutanasia e liberare un posto in ospedale per risparmiare un pò di sterline. Povero bambino. Non meriti di stare su questa terra piena di mostri. Se non guarirai andrai di sicuro in Cielo. La tua parte sulla Terra l'hai già fatta. Chi vuol capire capisca.

Popi46

Mar, 25/07/2017 - 06:40

Un tempo si usava la rupe Tarpea, ora,da popoli civili,si usano i giudici

gesmund@

Mar, 25/07/2017 - 07:42

Sequestro di persona e omicidio. A un cane o un cavallo di razza avrebbero dato una possibilità.Poveri inglesi, sono rimasti troppo tempo in Europa.

chebarba

Mar, 25/07/2017 - 08:47

tanto egoisti questi genitori da volersi impegnare nella ricerca di cure per altri bambini... il genitore che lotta per il proprio figlio, ognuno si aggrappa ad un filo di speranza, e che ha anche la capacità di rassegnarsi quando non c'è davvero più speranza merita rispetto e sostegno, l'egoismo io lo trovo nei tanti parruccon, burocrati, ideologizzati ecc che hanno pontificato fino ad ora, scientemente allungando tempi che avevano invece il carattere dell'urgenza

chebarba

Mar, 25/07/2017 - 08:49

il principio naturale ed etico dell'essere umano che lo ha portato ad evolversi fino ad oggi è la lotta per la vita, non per la morte

Marcello.508

Mar, 25/07/2017 - 09:53

Ausonio - Questo è il "canto" del noto speculatore ungherese contro il cattolicesimo, acerrimo "nemico" della massoneria. Se il Papa guardasse un po' più a fondo nelle sue "terre", troverebbe una quantità inusitata di massoni. Ne ho parlato spesso con un prelato che conosco da tanti anni e lui sottovoce, con un senso di rassegnazione mista a vergogna, me lo ha confermato.