C'è un prete dietro il centralino che diffonde bufale sui naufragi

Don Zerai, il parroco eritreo soprannominato anche "don Barcone", è fondatore dell'agenzia che gestisce il network telefonico Alarm Phone

Nei giorni scorsi si assiste ad una ripresa non solo delle partenze dalla Libia, ma anche del braccio di ferro tra Ong e governo italiano con riferimento soprattutto alle politiche del ministro dell’interno Matteo Salvini.

Delle partenze dalle coste del paese africano, si viene a conoscenza il più delle volte con i Tweet delle stesse organizzazioni non governative le quali a loro volta però danno spazio alle segnalazioni di Alarm Phone.

Un nome quest’ultimo che proprio in queste settimane appare sempre più citato sia sui social, che sui media: tutto parte proprio dal canale Twitter di Alarm Phone, network telefonico i cui centralinisti ricevono chiamate direttamente dai barconi. Per questo spesso, nelle segnalazioni social, spuntano sia le foto dei natanti che le coordinate esatte della loro posizione.

Una precisione, per l’appunto, che si può avere solo grazie a diretti contatti telefonici e satellitari con alcune delle persone a bordo dei barconi o dei gommoni. E qui sorge la prima domanda: come avvengono questi contatti? Del resto ben si intuisce il fatto che a determinate miglia dalla costa i normali cellulari non hanno alcun segnale.

I contatti dunque non possono che avvenire con mezzi satellitari, i quali certamente hanno dei costi che singoli migranti che già spendono cifre esose per partire dalla Libia non possono permettersi. Una “traccia” di come avvengono i contatti tra un barcone ed Alarm Phone, si ha grazie ad un episodio risalente allo scorso 20 gennaio descritto da Fausto Biloslavo su Panorama. In particolare, un tweet di Alarm Phone segnala la presenza di un barcone non lontano dalla Libia che rischia di affondare. Scattato l’allarme, sul posto arriva un aereo della missione Sophia le cui foto dimostrano come in realtà il mezzo non sta imbarcando acqua. Ma la bufala lanciata per mezzo del canale di Alarm Phone non è la circostanza più grave di questo episodio. Gli stessi uomini della missione Sophia infatti, individuano un uomo in possesso di un telefono satellitare Thuraya. È lui alla guida del barcone ed è al contempo anche il principale sospettato di essere lo scafista del mezzo, tanto da essere segnalato alla polizia italiana.

Ma anche in altri episodi si riscontra come, il più delle volte, è proprio la scafista ad essere in possesso dei telefoni satellitari Thuraya. Ecco quindi che emergono i sospetti di contatti diretti tra scafisti ed Alarm Phone. E qui arriva la seconda domanda: chi gestisce Alarm Phone?

Sul sito della stessa agenzia si fa riferimento alla missione dei volontari ed ai propri obiettivi. Su Agensir, un’agenzia di stampa cattolica, appaiono invece delle descrizioni più precise. In particolare, in un articolo del 12 agosto 2015, si afferma che Alarm Phone “è un network telefonico dell’agenzia Habeshia, la rete di volontari fondata nel 2006 dal sacerdote eritreo don Mussie Zerai”.

Ed ecco che ritorna un nome più volte in passato alla ribalta quando si parla di migranti: Zerai è al centro del circuito mediatico già nel 2013, anno della strage del 3 ottobre a Lampedusa. È lui a scendere in Sicilia dal Vaticano rilasciando numerose interviste, presenzia anche alle celebrazioni in suffragio delle vittime svoltesi al porticciolo di Agrigento. Una notorietà che gli vale anche la candidatura al nobel per la pace nel 2015. Da allora sono diversi i nominativi a lui affibbiati: si va da quelli positivi, in cui Zerai è “angelo dei migranti”, a quelli più negativi in cui il sacerdote viene dipinto come “don Barcone”.

Negli anni più bui dell’emergenza immigrazione, in tanti si chiedono come mai gli scafisti abbiano il suo numero e conoscano quelli dei centralini del suo network telefonico, Alarm Phone per l’appunto. Lui si difende affermando, sempre su Agensir, che in realtà il suo numero in Libia è molto diffuso già nel 2003, quando si trova all’interno di alcune missioni nei campi profughi del paese africano: “Il mio numero da allora inizia ad essere scritto anche sui muri, nel 2011 viene anche enunciato da diverse emittenti”.

Ma su questa questione a voler vedere chiaro sono anche i magistrati di Trapani, che nel 2017 aprono un fascicolo contro don Zerai con l’accusa di “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”.

Il nome del parroco eritreo ritorna comunque alla ribalta: Alarm Phone è quindi un network della rete di volontari fondata dal sacerdote eritreo. Un network però non esente da sospetti e soprattutto da conclamate bufale, come quella del barcone in avaria del 20 gennaio scorso o come quella di pochi giorni fa, che parla di una bimba morta a bordo di un gommone a largo della Libia, circostanza poi smentita dalla nostra marina miliare accorsa sul posto.

Un modo, quello della narrazione sui social di Alarm Phone, per mettere pressione e spingere i governi ad avallare il lavoro delle Ong. Una finalità dunque più politica che umanitaria, ben inserita nel contesto dell’attuale braccio di ferro tra le organizzazioni non governative ed il governo italiano.

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 18/06/2019 - 11:12

che schifo. questo si che fa vomitare, altro che Salvini.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 18/06/2019 - 11:12

Beh tra lui e l'altro prete vestito di bianco non saprei chi scegliere.

Trinky

Mar, 18/06/2019 - 11:29

Ma uno dei loro comandamenti non dice di non dire falsa testimonianza? Oddio, per il clero i comandamenti vanno presi all'incontrario..... Il corvaccio bianco tace?

lisanna

Mar, 18/06/2019 - 11:30

E quindi connivenza tra chi gestisce il network e gli scafisti, non c'e' abbastanza per i pm ?

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 18/06/2019 - 11:36

“Beati i perseguitati a causa della giustizia causa della giustizia, perché di essi è il Regno dei Cieli”. Grazie Don!!!

MOSTARDELLIS

Mar, 18/06/2019 - 11:37

Chiedete a Soros e al tizio vestito di bianco anti italiano e scoprirete un sacco di cose.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mar, 18/06/2019 - 11:37

TUTTO NORMALE PER I ROSSI MALEFICI L'IMPORTANTE CHE DEI BLOCCHI O SEQUESTRI NE RISPONDA SALVINI. E IO PAGO E IL GIUDICE CHE FA'? DORME?

VittorioMar

Mar, 18/06/2019 - 11:45

..UN PRETE che dice BUGIE e FALSITA' ??..a che punto sono arrivati MISEREVOLI !!!...ma si confessano ogni tanto ??..un PADRE...un CREDO...un AVE..e un GLORIA e ...tutto risolto e torna come prima..!!...evito di confessarmi...!!

uberalles

Mar, 18/06/2019 - 11:46

Santità, davvero crede che questo "pretonzolo" porti acqua al Suo mulino? Le ripeto che in Italia le chiese si svuotano, i fedeli che frequentano le parrocchie, escluse le ottantacinquenni con la badante, sono divenuti merce rara. Se Lei ritiene che vada bene così, perbacco, continui pure su questa via, non vede che anche l'8x1000 una volta era un fiume di soldi, ora è appena un rigagnolo......

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 18/06/2019 - 12:04

e dire che i preti dovrebbero essere dietro un altare e/o a canfessare.ecco li',in cerca di soldi facili

krgferr

Mar, 18/06/2019 - 12:14

@stamicchia-11:36 La prego: fatto salvo il pieno diritto di scegliere il suo Paradiso, lasci a me quello di scegliere il mio oltre alla possibilità di decidere se e in qual modo raggiungerlo. Saluti. Piero

steacanessa

Mar, 18/06/2019 - 12:16

Questa ci mancava. Evidentemente la falsa testimonianza non è più tra i dieci comandamenti.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mar, 18/06/2019 - 12:27

Un po come frequentare quelli che fanno beneficienza, da evitare assolutamente!

me.so.rotto....

Mar, 18/06/2019 - 12:37

C'e` un solo modo per costringere il vaticano a controllare se stesso e i suoi sottopanza: Toccarli sulla saccoccia negando l'8x1000, donazioni alle coop rosse e bianche e niente alle ONG. E quando si chiederanno donazioni, anche in chiesa, a favore dei "migranti", rispondere con il due di picche. Allora forse ritornera` la ragione a questi pretonzoli che, a imitazione del loro superiore vestito di bianco, offrono aiuti a clandestini furboni, ma a nostre spese.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 18/06/2019 - 12:50

Ottavo comandamento ..: Non pronunciare falsa testimonianza contro il tuo prossimo.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mar, 18/06/2019 - 12:57

Gli affibbierei un altro soprannome: Don Falsone.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 18/06/2019 - 13:07

stamicchia - Oltre quanto asserito da krgferr, il don è indagato dalla procura di Trapani per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, è stato condannato nel 1994 a due anni per smercio di due chili di hashish.. Lui dice che è un caso di omonimia, però NULLA ha detto e fatto per dimostrare la sua innocenza, anzi si è ecclissato, ergo.. Insomma non è proprio quel santo che possa ispirare la sua anima. Naturalmente lei può pensarla come vuole: ci mancherebbe altro.

Ritratto di Blent

Blent

Mar, 18/06/2019 - 13:31

Chiunque ci sia è evidente che sono solo bufae alle quali non credono nemmeno i pro-migranti.E tutta una truffa

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 18/06/2019 - 13:35

Diffondere bugie e falsità, lo stanno facendo da duemila anni,a cominciare dal suo capo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 18/06/2019 - 14:01

@mbferno - esatto

scorpione2

Mar, 18/06/2019 - 14:06

ritirare tutti i soldati sparsi per il mondo e metterli a difesa dell'italia contro l'invasione dei clandestini.

Marcolux

Mar, 18/06/2019 - 14:07

Smettete di andare alla Messa, quando la celebra lui! Fatelo cacciare!

venco

Mar, 18/06/2019 - 14:33

Prete del benessere materiale regalato a tutti i popoli del mondo qua da noi e a spese nostre.

agosvac

Mar, 18/06/2019 - 14:46

Il problema, e non di poco conto, è: questo prete agisce da solo oppure sotto l'egida di Papa Francesco????? Infatti se dietro alarm phone ci fosse Papa Francesco, ci sarebbero diversi reati a suo carico, come la diffusione di notizie palesemente false. Senza dimenticare l'attacco contro il Governo italiano e, in special modo, contro lo stesso cristianesimo visto che si tratta di invasori in maggior parte islamici. Mi sembra si tratti veramente di una cosa che fa alquanto schifo.

Drprocton

Mar, 18/06/2019 - 14:46

Non basta aprire un'inchiesta. E poi? Dal 2017 ad oggi quali risultati ha prodotto questa inchiesta? O è solo per zittire l'opinione pubblica che la lotta all'immigrazione clandestina va avanti?

tosco1

Mar, 18/06/2019 - 15:48

falsi naufragi e falso prete.Una bella sana insalata di mare,con l'aggiunta di carciofi.

Scirocco

Mar, 18/06/2019 - 15:52

Sarà sicuramente un grande amico del Bergoglio. Perché sto prete eritro non fa il prete e basta ? Dice le sue due o tre messe al giorno, confessa, dice vespro alla sera e poi va a nanna senza fare il centralinista per alarm phone e scassare i maroni a noi. E poi il clero si chiede come mai le chiese sono vuote ed i fedeli sono spariti. Se facessero solo i preti e non i politici o i traghettatori di clandestini, forse avrebbero qualche chance di vedere tornare qualche italiano a messa.

polonio210

Mar, 18/06/2019 - 16:08

Chiudere questo centralino per scafisti ..no?

ESILIATO

Mar, 18/06/2019 - 16:16

Mi auguro che la finanza gli faccia una visita per accertarsi che abbia tutti i permessi necessari per questo tipo di communicazioni..

Divoll

Mar, 18/06/2019 - 17:22

Va espulso immediatamente, con o senza barcone. Vada a fare affari nel paese suo.

stopbuonismopeloso

Mar, 18/06/2019 - 17:38

con la magistratura che abbiamo in Italia possono fare quello che vogliono

carpa1

Mar, 18/06/2019 - 17:40

Perchè questo "di scuro dipinto" non se li porta nel suo paese? L'africa si salva investendo su istruzione e lavoro, cosa che a loro sembra poco congeniale! Quand'anche aveste alla fine esportato milioni e milioni di individui come intendete risolvere il restante 99% del problema?

STREGHETTA

Mar, 18/06/2019 - 17:55

Scirocco, il fatto ( ormai evidente ) è che alla chiesa e ai preti bergogliani di oggi non interessa proprio un bel niente di riempire le chiese con i soliti fedeli : se li vanno a cercare in mare, i nuovi fedeli, e l'orizzonte sublime di cotante menti è l'abbraccio col nemico storico e dichiarato del Cristianesimo, l'Islam. Perché bisogna evolversi, no? E non si è gesuiti per niente...

PaoloPan

Mar, 18/06/2019 - 18:27

Bergolio e i suoi preti odiano gli italiani.

opinione-critica

Mar, 18/06/2019 - 18:37

Bisogna arrestare il prete eritreo e metterlo in una cella insieme ai sui fratelli islamici. Così si risolve il problema definitivamente.

killkoms

Mar, 18/06/2019 - 19:14

questo opera da un bel po'!

killkoms

Mar, 18/06/2019 - 19:16

@trinky,come dice il prete della barzelletta?"fate quello che dico ma non quello che faccio "!

STEOXXX

Mar, 18/06/2019 - 19:18

Un altro maledetto prete negro delinquente!

effecal

Mar, 18/06/2019 - 19:22

Il pretino bugiardo e falso un simbolo per i kattokomunisti.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 18/06/2019 - 19:38

E' prete,è nero, peggio di cosi ....

bruco52

Mar, 18/06/2019 - 19:45

è ormai evidente che le Chiese Cristiane abbiano venduto l'anima al diavolo, cioè all'Islam....il 95% dei migranti(?) è di religione musulmana e le Chiese Cristiane sono complici delle ONG, che lucrano sui salvataggi, e delle organizzazioni musulmane che hanno l'obiettivo di invadere ed islamizzare, non solo l'Europa, ma tutto il mondo Occidentale....

dedalokal

Mar, 18/06/2019 - 20:01

Questo bel tomo è il simbolo dell'attuale Chiesa bergogliona. C'è di che stare poco allegri...

c'eraunavoltal'Uomo

Mar, 18/06/2019 - 20:04

Spero per i miei figli e nipoti, che ancora ci credono, che non sia anche, a tempo perso, dietro un confessionale..?

perseveranza

Mar, 18/06/2019 - 21:33

C'era da immaginarlo. Cosa aspettano le procure a intervenire? Questo prete è un criminale fiancheggiatore di altri cri.inali. E la CEI ovviamente d'accordo.

PaoloPan

Mar, 18/06/2019 - 21:48

Bergolio e i suoi preti sono falsi

mozzafiato

Mar, 18/06/2019 - 21:55

STAMI..CHIA ahime' anche questa volta, dopo aver letto il tuo post... di nuovo il tarlo ! Immediatamente non ho potuto fare a meno di accostare la tua testa al tuo nick !!! MA COSA SARA'?

Ritratto di rebecca

rebecca

Mar, 18/06/2019 - 21:59

Non è possibile rimandare questo figuro diversamente bianco casa sua? Sono sicura che anche in eritrea potrà "giocare" con i cellulari, ma senza fare danno all'Italia e agli italiani.

perseveranza

Mar, 18/06/2019 - 22:00

STAMICCHIA: mi scusi ma guardi che lei ha bisogno di farsi curare, scelga uno bravo, ma bravo bravo, perché temo il caso sia disperato.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 18/06/2019 - 22:03

Non ci sono più i preti di una volta....questo li supera tutti in menzogna e falsità:la genna ti aspetta, prete solo su un foglio di carta.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 18/06/2019 - 22:05

Ricordiamoci che molti preti oggi sono di nazionalità subsahariana,vuoi vedere che non ci sia un complotto per portarli tutti in vaticano ,in modo di aumentare la schiera di cori angelici;vuoi vedere che il loro credo si solo cammuffato per portare pecore islamiche in Italia??'

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 18/06/2019 - 22:26

ah ah ah, I magistratuncoli indagano don barcone, vorranno dargli una medaglia o un vitalizio pagato dagli italiani...

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 18/06/2019 - 22:45

Ma tu guarda, un prete che dice le bugie (falsa testimonianza)... chi l’avrebbe mai detto? Mai visto un prete bugiardo... un gesuita si, ma un prete no.

Ritratto di falso96

falso96

Mar, 18/06/2019 - 22:50

I preti mentono? Ma va la ..... " Non dire falsa testimonianza " OPPURE "Non tirare BUFALE"

killkoms

Mar, 18/06/2019 - 23:11

vecchia conoscenza!

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Mar, 18/06/2019 - 23:27

Complimenti vivissimi, mettete in atto ancora una volta la censura, soltanto per avere scritto di questo brutto nero figuro con sembianze non proprio vangeliche, esattamente come quelle del suo degno fratello, quell'altro "parroco" di medesima pigmentazione cutanea, condannato persino in appello alla pena di 25 anni, per avere prima circuito, dopo ucciso e fatta sparire (mangiata?), una povera signora, la quale, poveretta, s'era invaghita.

il nazionalista

Mer, 19/06/2019 - 06:19

Un perfetto sacerdote della nuova chiesa - che ormai sta prendendo la forma e la sostanza di una ong! - cattocastrista del papampero, la cui ragion d’ essere è quella di trasferire in Europa quanti più africani possibile!! Quindi taglio netto rispetto a quella che era stata la Missione della Chiesa Cattolica per 2 millenni: la Salvezza delle Anime!! La missione della nuova chiesa è l’ attuazione del ‘ piano kalerji!!

routier

Mer, 19/06/2019 - 08:22

Chiamare "preti" certi individui, se non esagerato è almeno improprio:

Ritratto di tox-23

tox-23

Mer, 19/06/2019 - 08:30

E' un disegno vasto e articolato dove ognuno fa la sua parte. Zerai obbedisce alla Chiesa la quale non ha (quasi) altro obiettivo che portare più Africani possibile in Italia. Scopo che rende felice parecchie persone tra cui in prima fila UNCHR, Bruxelles, Vaticano, Finanzieri Internazionali, Magistrati e tutta la Sinistra Italiana. Una potenza di fuoco difficile da sostenere a lungo.

STREGHETTA

Mer, 26/06/2019 - 22:53

E pensare che abbiamo avuto un Wojtyla! Abbiamo avuto un Titano della Chiesa, un combattente del Cristianesimo, ed ora ci ritroviamo con l'Anticristo! E ce lo spacciano per papa e pastore!Che vada a fare il pastore di islamici in Medioriente! Forse sarebbe la volta buona che... : qui mi fermo, lascio a tutti il sogno che preferiscono.