Cilento, turista francese disperso da 8 giorni. Anche la madre chiede aiuto

Il giovane aveva dato l'allarme il 9 agosto dopo essere caduto in una scarpata

Sono trascorsi ormai 8 giorni ma del turista francese di 27 anni ancora nessuna traccia. Il giovane, Simon Gautier, è scomparso venerdì 9 agosto sui monti del Golfo di Policastro in Cilento, in provincia di Salerno. L’allarme era stato dato dallo stesso ragazzo, che aveva chiamato i soccorsi in seguito a una caduta.

Come riportato dal Secolo XIX, stanno proseguendo senza sosta le ricerche tanto che sono impiegati sia uomini da terra, sia un elicottero e un drone. Nel frattempo è arrivata a Policastro la madre del giovane che ha chiesto aiuto nel ritrovare suo figlio. La donna ha detto che Simon potrebbe essere caduto in un burrone, sottolineando la necessità di alpinisti, speleologi e pompieri addestrati alle zone montuose e in grado di raggiungere le zone più impervie. La madre ha infatti aggiunto che purtroppo i soccorritori non sono abbastanza numerosi, nonostante la loro buona volontà.

Come detto Simon è scomparso il 9 agosto quando era partito per un’escursione sule colline del Golfo di Policastro, un'insenatura del mar Tirreno meridionale che bagna le coste delle province di Salerno in Campania, di Potenza in Basilicata e di Cosenza in Calabria. A un certo punto il giovane è caduto in una scarpata e ha immediatamente allertato i soccorsi con il cellulare, dicendo di essersi rotto le gambe ma di non sapere esattamente dove si trovava. Da quel momento non è stato più possibile raggiungerlo.

Come informano fonti del ministero degli Esteri francese, Parigi segue attentamente quanto stanno facendo le autorità italiane per ritrovare il suo connazionale. A questo proposito sono stati aumentati i mezzi e gli uomini per recuperare il ragazzo in una zona estesa come quella di Policastro.