Città di Castello, tunisino aggredisce agenti e si denuda, 4 feriti

L’episodio è stato ripreso da un passante, che ha poi caricato il video su Facebook facendolo diventare virale in poche ore

CITTÀ DI CASTELLO. Una violenta colluttazione ha avuto luogo nella piazza principale del centro, in provincia di Perugia, durante lo scorso mercoledì pomeriggio.

Il tutto ha avuto origine da una semplice operazione di controllo effettuata da due agenti di Polizia nei confronti di una coppia con precedenti alle spalle: la donna di nazionalità italiana e l’uomo di origini tunisine non l’hanno presa bene e si è venuta quindi a creare una zuffa. Tutta la scena, andata avanti per quasi dieci minuti, è stata ripresa da un passante che ha poi postato il video su Facebook, realizzando migliaia di visualizzazioni in pochissimo tempo.

Il magrebino si scaglia contro gli agenti iniziando così uno scontro che si protrae per alcuni minuti: dopo una prima fase di atterramento, in cui l’aggressore sembra deciso a desistere dai suoi propositi, la rissa si riaccende ed i due agenti faticano a tenerlo a bada. Ad un certo punto, lo straniero decide di denudarsi in mezzo alla piazza ed inizia ad inveire ancora una volta contro i poliziotti prima di riprendere ad attaccare con nuovo vigore.

Finalmente giunge sul posto una volante e la coppia viene fatta salire a bordo.

Tutto sembrerebbe concludersi lì, invece, secondo quanto riferito da “Perugia Today” le intemperanze dei due sarebbero proseguite anche in caserma con calci e sputi agli agenti che tentavano di placarli. Per quattro poliziotti, rimasti feriti nelle colluttazioni, una prognosi di 20 giorni, con tanto di profilassi sanitaria per il fatto di esser venuti a contatto con alcune ferite dell’aggressore. L'uomo era già noto alle forze dell'ordine per essere una continua minaccia all'ordine pubblico di Città di Castello.

La coppia è ora agli arresti domiciliari ed attende il processo con rito abbreviato per domani.

Commenti

maricap

Ven, 29/06/2018 - 23:51

"La coppia è agli arresti domiciliari" Ahahahah Buffoniiiiiiiiiiiiiiiii

seccatissimo

Sab, 30/06/2018 - 00:34

Se il tunisino era già noto alle forze dell'ordine per essere una continua minaccia all'ordine pubblico di Città di Castello, perché è ancora in Italia ? Se per caso la legge non dovesse permettere una espulsione coatta per questo caso o altri similari, va cambiata la legge !!!!!!! Punto e Basta !

Ritratto di Finfurfen

Finfurfen

Sab, 30/06/2018 - 09:21

Sto Tunisino mi sembra bello tosto: gli agenti come stanno?

justic2015

Sab, 30/06/2018 - 10:54

Violento il tunisino a malmenato 4 agenti del disordine pubblico guaribili in 20 giorni e poi per far dispetto perché i 4 non hanno reagito si è pure spogliato ma fate ridere anche le altre.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 30/06/2018 - 11:56

donna di nazionalità italiana...visto che l'attizza il tunisino, spediteli entrambi al suo paesello aafricano con diffida a ritornare per sempre!!

Anonimo (non verificato)