Classifica corruzione: Italia al 69° posto. Il Ghana meglio di noi

Siamo al 69° posto, tra gli ultimi in Europa. Al vertice della classifica mondiale i paesi del Nord Europa (Danimarca, Finlandia, Svezia e Norvegia) e la Nuova Zelanda

Dal sito www.transparency.org

L'Italia è un Paese corrotto? Decisamente sì stando all'ultimo rapporto dell'Ong Trasparency International, che stila la classifica mondiale della corruzione: siamo al sessantanovesimo posto (ai primi posti ci sono i paesi più virtuosi). Registriamo un piccolo miglioramento (eravamo al 72° posto) ma siamo ancora messi male, allo stesso livello della Romania e del Kuwait. Il rapporto misura la percezione della corruzione nel settore pubblico. Agli ultimi posti Somalia, Corea del Nord e Afghanistan. Questi i paesi dove si registra, in assoluto, l'indice più basso di corruzione: Danimarca, Nuova Zelanda, Finlandia e Svezia.

L'Italia si colloca peggio di Arabia Saudita, Ghana e Cuba, con un punteggio di 43 su 100. Dicevamo che c'è stato un piccolo miglioramento: in termini di punteggio ha ottenuto un centesimo in più, e per quanto limitato "indica finalmente una controtendenza dopo diversi anni consecutivi di costante peggioramento".  Ci troviamo in una posizione più bassa rispetto molti paesi con cui solitamente non veniamo messi a confronto. Nell’ordine ci precedono paesi come Montenegro, Macedonia, Giordania, Arabia Saudita, Ghana, Cuba, Slovacchia e Ghana (60°). Lontanissime da noi la Germania (12^), e la Francia (17^). L’Italia resta comunque confinata agli ultimi posti in Europa, seguita solo da Bulgaria (77) e Grecia (80), ed allo stesso livello della Romania.

Secondo Maria Teresa Brassiolo, presidente di Transparency International Italia, non stupisce la leggera inversione di tendenza dell’Italia perché "si sono compiuti molti sforzi strutturali per migliorare la trasparenza e l'integrità del settore pubblico, a partire dal decreto 150, fino alla legge anticorruzione 190 e agli ultimi decreti sulla trasparenza e l'accesso civico. Il trend positivo è maggiormente visibile dai dati del Global Corruption Barometer 2013 che ci ha portati almeno a pari merito con Francia e Germania, in taluni segmenti anche meglio. Naturalmente dobbiamo proseguire lo sforzo, ma il messaggio pare recepito. Resta l'uso disinvolto e spesso incompetente delle risorse pubbliche che creano debito, tasse e rabbia".

Intanto Transparency International Italia sta portando avanti campagne sociali come "Svegliati!", nuovo spot con cui si punta a sottrarre la corruzione dal solo ambito economico e politico. "È necessario rendere evidenti non solo cifre e numeri con molti zeri, ma anche i più piccoli, ma fastidiosi, disagi causati dalla corruzione: le ore perse in coda nel traffico per lavori in corso che non finiscono mai - afferma Davide Del Monte, project officer di Transparency International Italia - le interminabili attese per un esame sanitario, le inarrivabili cattedre universitarie occupate dalle stesse famiglie, i percorsi di carriera lavorativa basati sulle giuste conoscenze invece che sulle migliori competenze". La corruzione, infatti, si può manifestare in ogni aspetto della nostra vita. E per combatterla davvero è bene non lasciargli spazio, sin dalle piccole cose.

Commenti

Mario-64

Mar, 03/12/2013 - 12:56

Che vuol dire "percezione della corruzione"? Si sa' che agli italiani piace lamentarsi..

Ritratto di emiliobarone1

emiliobarone1

Mar, 03/12/2013 - 12:59

E' un risultato ottimo, se solo si tiene conto della "governance" di Berlusconi Silvio, che ha corrotto un giudice per il "Lodo" con cui si è fregato la Mondadori, ha corrotto Bettino Craxi per fottersi le nostre frequenze, ha corrotto testi in processi a suo carico, ha corrotto Senatori per rovesciare governi. Non c'è che dire: ancora dopo 20 anni di corruzione sfrenata, l'Italia è un Paese che ha ancora una bella resistenza per collocarsi addirittura al 72° posto!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 03/12/2013 - 13:13

Strano, non mi ero accorto di questa piaga italiana.

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Mar, 03/12/2013 - 13:17

Si tiene conto solo della "percezione". Se andassimo a vedere il livello "reale" della corruzione paesi come Ghana, Corea del Nord e Montenegro ci umilierebbero senza nessun problema.

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Mar, 03/12/2013 - 13:25

bhe..in un paese dove ha governato il pregiudicato x 20 anni..

Ritratto di ..vaffa..3

..vaffa..3

Mar, 03/12/2013 - 13:53

con lo zimbabwe ce la giochiamo alla pari

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 03/12/2013 - 14:11

Italia: una repubblica delle banane!

angelomaria

Mar, 03/12/2013 - 14:24

VI DIRO' CHE NON MI SORPRENDE AFFATTO!!!!!!

robylandia

Mar, 03/12/2013 - 15:05

STATE PARLANDO DELL'INTERA CLASSE POLITICA ITALIANA….SPERO.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 03/12/2013 - 15:08

Scusate, ma dov'è la novità? D'altronde, nel paese della mafia, camorra, 'ndrangheta e sacra corona unita cosa vuoi che sia la corruzione? E' come un peto fatto in un mare di merda!

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 03/12/2013 - 15:15

emiliobarone1 e cambia discorso! Sempre la solita solfa (sarebbe meglio scrivere puttanata) della corruzione di un solo giudice sui tre che componevano il collegio giudicante! Ci credete solo voi sinistrati sinistronzi che siete dei maghi nel gioco delle tre carte. Potreste andare in Groenlandia a vendere i gelati agli esquimesi!!!

gianfran41

Mar, 03/12/2013 - 15:24

Che notizia è? Lo sanno anche i neonati che in Italia la corruzione la fa da padrona.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 03/12/2013 - 15:28

Troppe leggi e regolamenti sono contrari alla trasparenza: di qui la corruzione.

ben39

Mar, 03/12/2013 - 15:36

@barone1 A leggere quello che scrivi pare che la corruzione in centocinquanta anni di unità d'Italia sia nata venti anni or sono con Berlusconi. Pensavo che la terza media fosse ancora obbligatoria ai tuoi tempi... ma sì dai hai ragione, De Benedetti e Scalfari sono cittadini al di sopra di ogni sospetto di corruzione. Chi sa come fece negli anni 70 barba papà ad avere i fondi per finanziare 'il partito di repubblica'... Andreotti lo sapeva fin troppo bene che si trattava di danaro delle logge massoniche e della mafia. Beato te che credi ancora alle favole.

maryforever

Mar, 03/12/2013 - 15:58

PER DONCAMILLO7. CHE NE DICI DELLE COOPERATIVE ROSSE???? MONTE PASCHI DI SIENA???

michele lascaro

Mar, 03/12/2013 - 15:59

Ci sono individui che, pur di dare addosso ai soggetti della loro vacua denigrazione, non esitano un istante a mettere in ballo i resti della loro piccola materia cerebri. Forse non conoscono la storia, se mai l'abbiano studiata, che la corruzione italiana è endemica, e risale da tempo immemorabile (conosce, questo tale, di cui è inutile fare il nome, le Catilinarie?)

Ritratto di IRON

IRON

Mar, 03/12/2013 - 17:13

E' una non notizia. Ma vedrete che i cavalieri del Monte Paschi, del Forteto, della sanita' Pugliese, della trasparenza Umbra, della buona amministrazione ligure, delle meraviglie di Napoli, dell' ottima gestione RAI..., ci rialzeranno da questa pornoclassifica.

Ritratto di woman

woman

Mar, 03/12/2013 - 17:45

Questi sinistri sono faziosi all'inverosimile: sono colpa di Berlusconi le baronie universitarie, i premi letterari,canori e cinematografici vinti solo da chi si dichiara di sinistra; la nomina di senatori a vita di sinistra per sorreggere un governo di sinistra pericolante? E' Berlusconi che ha messo Bianca Berlinguer al Tg3 perché figlia di papà? è Berlusconi che ha creato le ipertrofie delle burocrazie regionali; i finti invalidi, i finti lavori socialmente utili? potrei andare avanti all'infinito, ma è inutile, la colpa è sempre di Berlusconi.

Ritratto di scappato

scappato

Mar, 03/12/2013 - 18:11

Con tutto il rispetto, ma l'Italia peggio della Romania mi sembra una gran cagata.

Ritratto di Balamata

Balamata

Mar, 03/12/2013 - 20:00

si come no, sempre colpa di berlusconi... spero che lo dica per diefendere il tuo posti di statale, se lo pensi veramente sei veramente ignorante, nel senso che ignori come stanno le cose

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 04/12/2013 - 01:37

Con un parlamento ed una magistratura che corrompono le leggi per far fuori gli avversari politici COSA VOLETE CHE CI DIANO ANCHE LA MEDAGLIA? Dovremmo essere retrocessi all'ultimo posto per le porcate fatte al cittadino Berlusconi.

brunog

Mer, 04/12/2013 - 05:29

MPS il classico esempio di trasparenza targato PCI.