La cometa rilascia nello spazio la quantità d'alcol di 500 bottiglie

Lo studio della cometa Lovejoy potrebbe far conoscere le molecole complesse che hanno poi dato origine alla vita sulla terra

Lovejoy è una cometa molto cara agli scienziati. Potrebbe dare spiegazioni sull'origine della vita sulla terra. Come spiega Nicolas Biver dell’osservatorio di Parigi, rilascia ventuno sostante organiche in un secondo. Tra queste ci sono zucchero e una quantità di alcool paragonabile a quella contenuta in 500 bottiglie di vino.

Come riporta il sito dell'Independent, la diffusione di alcol e zucchero potrebbe aiutare a spiegare la natura delle comete. Dalle stesse fonti sarebbero poi nate le molecole complesse che hanno poi dato origine alla vita sulla terra. Secondo gli scienziati le comete possono essere studiate alla stessa stregua di contenitori di sostanze del sistema solare primitivo. "L'impatto che la cometa ha avuto sulla terra antica - spiegano gli esperti - potrebbe essere stato determinante nella formazione più antica del pianeta Terra perché ha rilasciato molecole organiche dalle quali si è poi generata la vita".

La Lovejoy, scoperta nel 2015 grazie a un telescopio da 30 metri che si trova nell’Istituto di Radioastronomia Millimetrique in Sierra Nevada, è una delle comete più attive e più vicine all’orbita del pianeta Terra. Per questo gli scienziati intendono studiarla.