"Per compito alunni mandati a intervistare migranti in strada"

La denuncia di una madre a Trieste, presidente dell'associazione Tiaiutiamonoi Trieste Onlus: "Uno ragazzo ha riferito che l'immigrato lo ha insultato ed è dovuto scappar via"

Un compito a casa piuttosto particolare. E che ha scatenato molte polemiche. Un'insegnante di Trieste, come riporta Libero, avrebbe chiesto come compito alla propria classe dell'istituto Borgo San Sergio di intervistare i migranti. Esatto: intervista il profugo.

Gli alunni dovevano "fermare gli immigrati per casa ed interrogarli sulla propria storia personale". A portare alla luce questa notizia è stata la madre di una delle scolarette costrette ad andare dai migranti a chiedere come passano la giornata. Deborah Clari, che è anche presidente dell'associazione Tiaiutiamonoi Trieste Onlus, ha scritto su Facebook quanto successo, chiedndo aiuto alla consigliera Monica Canciani: "Ti sembra normale? - scrive la madre su un post Facebook pubblicato sulla pagina "Trieste Sepolfar" - Parliamo di ragazzini di 13-14 anni! Uno di loro ha riferito a questa insegnante che l'immigrato lo ha insultato ed è dovuto scappar via. Ma con tutto quello che si sente danno questi compiti per casa? Non si può stare tranquilli nemmeno a scuola".

La scuola, interpellata da Trieste Prima, non era in sede e non ha ancora fornito una versione dei fatti. Ma l'autrice del post diventato virale è sicura: l'insegnante in questione "fa pressioni politiche, decisamente di sinistra, sui ragazzini, invece di dar loro gli strumenti per farsi una loro opinione. Ha dato della razzista a mia figlia solo perché si è permessa di dire che non tutti gli immigrati sono rifugiati politici e non tutti sono qua per lavorare. Per far capire che i migranti sono povera gente scappati dalla guerra, socievoli, buoni e quant'altro, ha assegnato il compito senza che noi genitori fossimo ufficialmente informati né avessimo mai autorizzato una cosa del genere".

La decisione sta facendo discutere tutta Trieste. E c'è da capire residenti e genitori. È di ieri la notizia del sussidiario in cui i migranti vengono presentati, quando irregolari, come clandestini. Segno che anche a scuola la battaglia sull'immigrazione è aspra. "Mia figlia - spiega a Trieste prima Clari - ha 14 anni e certamente non le permetto di girare da sola per città, figuriamoci poi fermare uno sconosciuto, migrante o meno, per chiedergli i dettagli personali della sua vita! Assurdo, pericoloso e fuori legge visto che si parla di minorenni. Ho scritto una mail al Preside della scuola perché voglio informarlo dell'accaduto e che prenda provvedimenti con l'insegnante". E non si sente razzista.

Commenti

giosafat

Gio, 26/10/2017 - 10:24

Se il fatto è vero l'insegnante ha esposto i ragazzi a rischi inimmaginabili nè preventivabili e va pertanto rimossa senza indugio dall'incarico. Nulla da eccepire sul sussidiario che riporta, papale papale, la reale situazione, in cui vivono e generano, i 'clandestini'.

sibieski

Gio, 26/10/2017 - 10:27

si intervistate i migranti che ciondolano numerosi davanti la stazione ferroviaria di Monza...un bel campionario ...

VittorioMar

Gio, 26/10/2017 - 10:36

...PURTROPPO E' COLPA DEL MINISTRO ..DELL'ISTRUZIONE...NON ACCADRA' NULLA !!...MI DOMANDO SOLO ,COME HA POTUTO NOMINARE UNA INCOMPETENTE ...??

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 26/10/2017 - 10:57

"Uno ragazzo ha riferito che l'immigrato lo ha insultato ed è dovuto scappar via"...fortunatissimo,poteva finire moolto peggio...

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 26/10/2017 - 11:01

Mandate l'insegnante in africa,così potrà avere notizie di prima mano e compenetrarsi nella realtà...

al59ma63

Gio, 26/10/2017 - 11:16

I MIGRANTI SONO PIENI DI MALATTIE da noi scomparse e gli insegnanti li vogliono avvicinare ai ragazzi? Mandate a intervistare LA SORELLA O LA MADRE di quell' insegnante o lei stessa se e' femmina...

gneo58

Gio, 26/10/2017 - 11:59

licenziare immediatamente l'insegnante, perseguire penalmente il/la preside.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 26/10/2017 - 12:09

stento a crederci, ma essendo in ITALIA non mi meraviglio di nulla. Domani leggeremo che a NAPOLI vanno a lavorare al mattino presto e altre corbellerie del genere. mah....

routier

Gio, 26/10/2017 - 12:20

L'insegnante ha messo i suoi alunni in situazione di vero pericolo (fisico e sanitario) pertanto va severamente sanzionata.

nopolcorrect

Gio, 26/10/2017 - 12:23

Insegnante da licenziare immediatamente.

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Gio, 26/10/2017 - 12:30

A prescindere da quanto possa essere inopportuna, aberrante ed ipocrita una simile iniziativa, vorrei far notare che, se si tratta di individuare ed intervistare VERI profughi di guerra, diventa un'ardua caccia al tesoro, nel senso che il 99,9 % dei cosiddetti migranti sono profughi di guerra come io sono Bufalo Bill.

ziobeppe1951

Gio, 26/10/2017 - 12:44

A quando le interviste ai travoni?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 26/10/2017 - 12:44

la colpa è dell' insegnante deficiente che hanno purtroppo in quella classe. l'ignoranza dell' insegnante è qualcosa di spaventoso, poveri alunni saranno seguiti da una persona squallida.

soldellavvenire

Gio, 26/10/2017 - 12:51

sono i genitori, in compagnia dei figli, che devono intervistare il migrante, ma solo dopo avergli lavato i piedi in segno di sottomissione: e se uno insulta, mille saranno grati

routier

Gio, 26/10/2017 - 13:07

Abbiamo un autentico "genio" come ministro dell'istruzione pertanto che altro aspettarsi dalla "SQUOLA" ?

Giorgio Colomba

Gio, 26/10/2017 - 13:44

Prove tecniche d'integrazione (degli scolari ai nuovi colonizzatori).

Cheyenne

Gio, 26/10/2017 - 14:04

RAGAZZI MANDATI AL MACELLO. LA BUONA SQUOLA. BUFFONI

federicoK

Gio, 26/10/2017 - 14:11

E se la risposta fosse stata : "Sono qui perchè mi hanno liberato delle prigioni Tunisine, qui la polizia mi fa un baffo, ricevo soldi come 'povero' rifugiato e disturbo le brave persone che invece fanno fatica ad arrivare a fine mese e di quando in quando molesto le ragazzine che mi passano accanto.", come sarebbe stato stato valutato il compito ? Gravemente Insufficiente, Insufficiente, Sufficiente, Bene, Ottimo ???

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 26/10/2017 - 14:27

L`Italia ha veramente dei parlamentari che vengono dal paese del menga e la ministra di questo ministero, deve averlo preso ovunque!!!

petra

Gio, 26/10/2017 - 14:33

Impedite ai vostri figli di eseguire un'idiozia del genere, peraltro potenzialmente molto pericolosa. E denunciate l'insegnante, che mette in pericolo l'incolumità dei ragazzi. Andrebbe rimossa.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 26/10/2017 - 14:59

Ecco dove sta andando l'Italia che sono felice di aver lasciato quasi 19 anni fa, ALLA DERIVAAA!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

wrights

Gio, 26/10/2017 - 15:09

Purtroppo gli insegnanti, sono più ignoranti degli alunni. Questa è la scuola versione collusione con CIGL.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/10/2017 - 15:25

Ragazze comprese? Equivale a darle loro in pasto. Ma che balorda idea di un'insegnante sicuramente di sinisrta.

il sorpasso

Gio, 26/10/2017 - 15:32

Ma questa maestra bisogna licenziarla immediatamente: ci sono cose istruttive da andare a vedere oppure parlare ad esempio con i volontari.

Euge

Gio, 26/10/2017 - 15:51

il compito da dare alla maestrina: migrare IMMEDIATAMENTE in Nigeria, e dopo 10 anni tornare qua a raccontarcela ... sarebbe divertente ascoltarla, se tornasse viva

Divoll

Gio, 26/10/2017 - 16:13

Insegnante superficiale, per non dire di piu'. Dovrebbe essere condannata ad andare LEI a intervistare i migranti per strada. Chissa' che non finisca per vedere la REALTA' che oggi confonde coi suoi sogni.

Ritratto di bassfox

bassfox

Gio, 26/10/2017 - 16:17

@bandog: se la conoscenza della lingua italiana fosse una prerogativa per restare in questo paese, lei verrebbe espulso

jeanlage

Gio, 26/10/2017 - 16:27

Questi, obnubilati dalle loro ideuzze, senza fondamento e base di realtà e con la loro propaganda sciatta e vuota, non si rendono conto che stanno forgiando una bella generazione di razzisti omofobi. Ricordo negli anni 60, al liceo, quando il professore ci diede il compito di analizzare, tramite testi da lui consigliati e interviste per strada il divorzio, per dimostrarne l'erroneità. Analizzando le ragioni del no, diventai un divorzista sfegatato.

polonio210

Gio, 26/10/2017 - 16:33

Magari prossimamente,l'illuminata insegnante,giusto per fare comprendere l'inumano disagio sociale che provano gli emarginati,manderà i suoi giovani allievi,casa per casa,ad intervistare pedofili stupratori assassini drogati spacciatori ladri ed altre categorie similari vittime ingiustificate di un razzismo strisciante che è figlio del pericolo fascista che si appalesa nuovamente in questo paese.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 26/10/2017 - 16:34

L'idea dell'insegnante non è affatto cattiva ed è perfettamente in linea con la nota apertura mentale dei Triestini doc : forse va attuata con qualche accorgimento ma l'idea è più che buona : a Trieste il pericolo non sono Triestini doc o colorati di nero ma terroni doc e loro discendenti . Yeahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

dagoleo

Gio, 26/10/2017 - 16:58

L'insegnante andrebbe immediatamente denunciata e rimossa dal suo incarico per aver esposto dei minori a rischi fisici ed anceh a rischi di salute, perchè molti clandestini sono tubercolotici e potenzialmente infettivi. Che se li porti l'insegnante a casa sua se le piacciono tanto e li intervisti lei e magari ci scriva sopra un bel libro con cui fare un pò di soldi. Se fossi genitore di quei bambini esposti in questa maniera dall'insegnante denuncerei sia l'insegnante che il Preside che l'istituto chiedendo altresì danni civili per l'esposizione dei bambini a rischi fisici e di salute.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 26/10/2017 - 17:16

Inutile parlare di "denuncia" dell'insegnante, "rimozione", eccetera. Le denunce sarebbero da fare alla Magistratura italiana, che una delle teste ideologiche della divinità Gramsciana... Scuola, Cultura, Magistratura, Stampa, Spettacolo, eccetera. Sono diverse facce dello stesso mostro a tante teste. Volete forse che una delle facce mangi se stessa?

sparviero51

Gio, 26/10/2017 - 17:52

IMBECILLITÀ POST SESSANTOTTARDE!!!

Libertà75

Gio, 26/10/2017 - 17:54

@bassfox, se l'onestà intellettuale fosse richiesta prima dell'assunzione, lei sarebbe un disoccupato cronico.

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Gio, 26/10/2017 - 18:12

Queste sono le persone responsabili che dovrebbero educare i nostri figli.

teo44

Gio, 26/10/2017 - 19:35

ho parlato fuori dal bar con uno di questi ragazzi irregolari.verrebbero fuori di quelle porcate che neanche immaginate.ma mandarci dei ragazzini è pura follia.certo non si può invitarne qualcuno in una aula e intervistarli,troppo scomodo per troppe persone compresi gli italiani che sulla loro pelle si stanno arricchendo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/10/2017 - 22:43

@bassfox - se le tue idee sono una prerogativa per restare in questo paese saresti immediatamente espulso, senza denti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/10/2017 - 22:43

La cosiddetta buona scuola.

unz

Ven, 27/10/2017 - 00:01

La buona scuola.... buona a cosa?

fabiano199916

Ven, 27/10/2017 - 06:41

L'insegnante ha avuto un'idea bizzarra ma perfetta per dimostrare che: se secondo il governo i migranti sono persone pacifiche che scappano da guerre e dittatori allora non vi è nulla di male nell'intervistarli...a quanto pare se invece sono persone pericolose o latitanti che arrivano in Italia perché scappano dalla giustizia del loro paese essi non saranno così gentili...

Tuthankamon

Ven, 27/10/2017 - 07:43

Magari senza dirlo ai genitori ...

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 27/10/2017 - 07:56

Insegnante sinistrata?